HomeRadio Vaticana
foto testata   
altre lingue  


CRONISTORIA DOCUMENTATA E CONTESTUALIZZATA DELLA RADIO VATICANA
 
<<   Sommario   >>

Radio Vaticana - 80&deg; anniversario

A cura di Félix Juan Cabasés S.I.

CRONISTORIA

DOCUMENTATA E CONTESTUALIZZATA
DELLA RADIO VATICANA

I primi ottanta anni dell’Emittente Pontificia



Pontificato di Giovanni Paolo II
Sesto Papa della Radio Vaticana.
16 ott 1978 – 2 apr 2005

Nota: I riferimenti bibliografici relativi agli interventi papali verranno fatti nei riguardi della collezione Acta Apostolicae Sedis, unico organo ufficiale della Santa Sede e strumento per la pro­mulgazione delle sue disposizioni a carattere normativo, pubblicata in fascicoli mensili che si raggruppano in volumi (uno per ogni an­no a partire dal 1909). Abbreviazione: AAS. Per altri testi di que­sto Pontificato, ci serviremo preferenzialmente dell'opera: Insegna­menti di Giovanni Paolo I. (Città del Vaticano. Tipografia Poliglotta Vaticana. 1980-2005. Abbreviazione: IGP2º. Per questi testi e per l’attività della Santa Sede ci siamo serviti pure della collezione de L’Osservatore Romano, e dei volumi Attività della Santa Sede. Abbreviazione: Att.SS.

 

 

 

1978

_________________________________________________________________________________________________

 

 

16 ott 1978        Alle 18,45 la Radio Vaticana dà notizia della fumata bianca. Poco dopo, il Cardinale Protodiacono, Pericle Felici, proclama l’ "Habemus Papam", che Radio Vati­cana trasmette a tutto il mondo: è stato eletto a Ro­mano Pontefice il Cardinale Karol Wojtyla, finora Arcivescovo di Cracovia (Polonia), che assume il nome di Giovanni Paolo II. E' il primo Papa non italiano dal Pontificato di Adriano VI (1522-1523).

 

21 ott 1978        Primo incontro di Giovanni Paolo II con i giornalisti che hanno seguito il Conclave. Il Papa, che parla in francese, dice tra l'altro:

"Sì, gli avvenimenti sono sempre difficili di (da) leggere e di (da) far leggere. Primo so­no quasi sempre complessi. Basta che un elemento sia dimenticato per inavvertenza, omesso volontariamente, minimizzato o all'inversa accentuato oltre misura, per falsare la visione attuale e le previsioni future. I fatti della Chiesa sono inoltre più difficili di capi­re per coloro che li guardano, lo dico con pieno ri­spetto di ognuno, fuori da una visione di fede, e an­cor più di esprimere ad un pubblico che difficilmente percepisce il loro vero senso. Ciononostante avete bi­sogno di suscitare l'interesse e l'ascolto di questo pubblico, mentre le vostre agenzie vi chiedono spesso e soprattutto il sensazionale...". (IGP2 1, 1978, pag. 32)

 

22 ott 1978        Solenne Messa di Giovanni Paolo II per l'inizio della sua Missione di Supremo Pastore. (IGP2º 1, pag. 35).

 

22 ott 1978        Primo "Angelus" domenicale di Giovanni Paolo II, che af­ferma di voler riprendere l'abitudine dei suoi prede­cessori. (IGP2º I 42).

 

25 ott 1978        Nomina del Cardinale Jean Villot "donec aliter provideatur" a Segretario di Stato, Prefetto del Consiglio per gli Affari Pubblici della Chiesa, Presidente della Pon­tificia Commissione per lo Stato della Città del Vati­cano e Presidente dell'Amministrazione del Patrimonio della Sede Apostolica. Rimarrà nelle cariche fino alla sua morte, avvenuta il 9 marzo 1979. (IGP2º I 58). Nomina a Sostituto della Segreteria di Stato di Mons. Giuseppe Caprio.

 

25 ott 1978        Prima udienza generale del mercoledì di Giovanni Paolo II. (IGP2º, 1, pag. 60).

 

27 ott 1978        Messaggio di Giovanni Paolo II per il 50º anniversario dell'UNDA, l'Organizzazione Internazionale Cattolica per la Radio e la Televisione. Il Papa dice tra l'al­tro:

"La motivazione basilare del vostro lavoro è l'e­vangelizzazione del genere umano che esige una chiara ed esplicita proclamazione della salvezza in Gesù Cri­sto... Strumento di questa evangelizzazione deve esse­re un uso estremamente competente e professionale del­la radio, della televisione e dei mezzi audiovisivi... Questo è uno scopo nobile e profondamente cristiano, e il Papa condivide la vostra convinzione che ciò si rag­giunge soltanto con un professionalismo che non ammet­te superficialità e improvvisazione. Questa esigenza scaturisce dal rispetto che si deve a Dio e dalla con­siderazione che si deve al pubblico. (IGP2º, 1, 1978, 64).

 

           25 ott 1978      In Israele, il Primo Ministro Begin annuncia che il governo vuol procedere a estendere gli insediamen­ti ebrei nei territori occupati nella guerra del 1967.

 

29 ott 1978        1º viaggio di Giovanni Paolo II in Italia (cioè fuori da Roma e da Castelgandolfo, residenze del Papa) al San­tuario della Mentorella, nella provincia di Roma, a 41 km dalla capitale).

                        Il Pontificato di Giovanni Paolo II presto si rivele­rà come il più itinerante pontificato della storia. Ol­tre ai viaggi extraitaliani che presto si assesteran­no sul numero pressoché invariabile di quattro all'an­no- Giovanni Paolo II compirà numerosissimi viaggi in Italia (per fare su questa cronologia una previsione, saranno 114 nei primi 15 anni di Pontificato).

                        La Radio Vaticana coprirà pure questi viaggi "italia­ni" con uno stile che riecheggià quello che si an­drà sviluppando per i viaggi fuori dall'Italia, con so­pralluoghi di preparazione, pubblicazione della relati­va documentazione e del Programma dettagliato del viag­gio, realizzazione di collegamenti permanenti, mobilita­zione di inviati redattori e tecnici, trasmissioni in diretta...

                        La stessa frequenza però di questi viaggi pastorali ci ha dissuaso dall'includerli, salvo alcuni casi particolari, in questa cronologia. Rimandiamo alla pub­blicazione interna "Viaggi e visite di Giovanni Paolo II", pubblicata per la prima volta dalla Redazione Cen­trale alla fine del 1987, e aggiornata poi ogni anno.

 

31 ott 1978        Messaggio di Giovanni Paolo II al Presidente dell'Organizzazione Cattolica Internazionale del Cinema (OCIC), nel 50º dell'Organizzazione. (IGP2º 1, 1978, 83).

 

   nov 1978        Assemblea generale dell'UNESCO, a Parigi, nel cui comuni­cato finale si afferma che gli obiettivi della pace e della comprensione internazionale esigono "una circola­zione libera e meglio equilibrata dell'informazione", che "l'accesso del pubblico all'informazione deve esse­re garantito dalla pluralità di fonti e dei mezzi di informazione", e che si impone "che siano corrette le ineguaglianze nella circolazione delle informazioni". (Cfr. Lepri, o.c., 122).

 

 5 nov 1978       Nello stesso giorno Giovanni Paolo II compie quello che va considerato il suo 2ª Viaggio pastorale in Italia ad Assisi, per visitare la tomba del Patrono d'Italia, San Francesco, e quella che può essere considerata la sua 1ª Visita pastorale a Roma, per venerare la tomba dell'altra Patrona d'Italia, Santa  Caterina da Siena, nella Chiesa di Santa Maria sopra Minerva, presso il Panteon. Previamente il Papa aveva già visitato (18 ott) il suo compatriota e amico Mons. Andrea M. Des­kur, Presidente della Pontificia Commissione per le Co­municazioni Sociali, ricoverato al Policlinico Gemelli vittima di una trombosi, e anche (20 ott) i Cardinali Wright, di Jorio e Ottaviani, pure essi ammalati.

                        Le visite pastorali a Roma o a Castelgandolfo, resi­denze papali, saliranno a 549 nei primi 15 anni di pon­tificato, il che di nuovo sconsiglia la loro inclusio­ne in questa cronologia, anche se pure esse sono state ovviamente coperte dalla Radio Vaticana. Rimandiamo di nuovo alla pubblicazione interna "Viaggi e visite di Giovanni Paolo II", pubblicata per la prima volta dal­la Redazione Centrale alla fine del 1987, e aggiornata poi ogni anno.

                        Si può dire che con Giovanni Paolo II il Vaticano di­venta uno dei luoghi in cui il Papa svolge il suo mini­stero.

 

19 nov 1978      In Cina, manifesti (dazebao) appesi a Pechino accusano Mao Tse-Tung di aver spalleggiato lal "gang dei quattro". Non essendo stati rimossi, i manife­sti sembrano indicare che siano stati approvati dal governo e in particolare da Deng Hsiao-Ping, e costituire una preparazione per l'abbandono di molte politiche di Mao e per un avvicinamento all'Occidente.

 

27 nov 1978      20ª Assemblea Generale dell'UNESCO a Parigi. Appoggio alla libertà di stampa e appello ad un flusso più bi­lanciato delle informazione tra i Paesi sviluppati e quelli in via di sviluppo. Invito ai Paesi industria­lizzati ad aiutare le organizzazione di informazione del Terzo Mondo.

 

30 nov 1978      In Gran Bretagna, sospensione indefinita della pub­blicazione del quotidiano "The Times" a causa del disaccordo tra la direzione e i lavoratori sul­l’introduzione delle nuove tecnologie.

 

 2 dic 1978        Messaggio di Giovanni Paolo II al Segretario Generale delle Nazioni Unite in occasione del 30º anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo. Il Papa afferma che "sarebbe un auspicabile traguardo che sempre un maggior numero di Stati adottassero que­ste Convenzioni [si riferisce anche a quella sui dirit­ti culturali, sociali ed economici, e a quella sui di­ritti politici e civili], allo scopo che il contenuto della Dichiarazione Universale possa diventare sempre più operante nel mondo"  Poi il Papa parla soprattutto del diritto alla libertà di pensiero, di coscienza e di religione. (IGP2º 1, 1978, 252 ss.).

 

 6 dic 1978        In Spagna, approvazione della nuova Costituzione che sancisce il regime monarchico, il sistema par­lamentare e le libertà individuali. La Costituzio­ne entra in vigore il successivo 29 dicembre.

 

 7 dic 1978        In occasione di una mostra delle sculture del Maestro leccese Marcello Gennari a favore delle opere di Madre Teresa di Calcutta, posa nell'atrio di Palazzo Pio di una scultura simbolica della Radio Vaticana, dono dell’autore: le onde della Radio si risolvono in colombe di pace.

 

11 dic 1978       La Direzione dei Programmi introduce la numerazione progressiva delle sue "Comunicazioni di Servizio", che ri­guardano spesso le Trasmissioni straordinarie in diret­ta (orario, canali, frequenze, radiocronisti, postazio­ne...), ma anche altre particolarità del lavoro della Radio. A partire da questa data verranno quindi da noi citate col loro numero. (Dir.Prog. Com.Serv. Nº 1).

 

15 dic 1978        Gli Stati Uniti a la Cina annunciano simultaneamen­te lo stabilimento di pieni rapporti diplomatici a partire dal 1º gennaio 1979, data in cui gli Stati Uniti interromperanno i rapporti con la Ci­na nazionalista di Taiwan. Lo scambio di Ambascia­tori è previsto per il 1º marzo 1979.

 

27 dic 1978        In Iran, dopo due mesi di continue agitazioni, lo Scià chiede a Bakhtiar di ristabilire un governo civile. Il grande oppositore al regime, l'Ayatol­lah Ruholla Khomeini, dalla Francia guida il movimento antisciá e promette di stabilire in Iran uno stato islamico.

 

31 dic 1978       Alla fine dell'anno la Radio Vaticana aveva le seguenti dimensioni:

                        Personale dipendente: 277.

                        Agenzie di notizie collegate. 4 (ANSA, AGI, AFP, NCNS).

                        Trasmettitori in esercizio: 12. (3 di OM, 8 di OC, 1 di FM).

                                   Reti in esercizio: 4.

                        Bilancio annuale: 2.932.000.000 lire italiane, (pari a 12.074.000.000 lire italiane del 1993).

 

 

__________________________________________________________________________________________________

 

1979

__________________________________________________________________________________________________

 

 

       1979          A Ginevra, conferenza Mondiale sulle Radiocomunicazioni. Vi partecipa la Radio Vaticana per essere direttamente interessata (Radiodiffusione) e in rappresentanza del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano (telecomunicazioni in genere). (Giu 11).

 

       1979          Canada, Gran Bretagna, Germania occidentale e Stati Uniti iniziano i loro esperimenti col video testo.

 

       1979          L'Organizzazione per l'Unità Africana (OUA) crea la "Panafrican News Agency" (PANA).

 

 1 gen 1979       Dall'inizio di questo anno il Programma Francese Africa, trasmette una volta alla settimana (ogni giovedì) l'al­locuzione del Papa all'udienza generale del mercoledì in sei lingue africane: malgascio, swahili, tshiluba, kikongo, lingala e ewondo.

 

 3 gen 1979       In Cambogia, i ribelli del Fronte Unito di Kampuchea per la Salvezza Nazionale insorgono. Il 7 gennaio successivo occupano la capitale Phnom Penh e dichiarano la fine del regime di Pol Pot. Heng Samrin è nominato Presidente del Consiglio Popolare Rivoluzionario.

 

 6 gen 1979       In Iran, lo Scia Reza Pahlavi nomina Shagpur Bakh­tiar Primo Ministro. Il 13 gennaio successivo, la formazione di un Consiglio di reggenza preannuncia la partenza dello Scià, che infatti abbandona il Paese il 16 gennaio. Due giorni più tardi, il Ca­po del consiglio di reggenza vola a Parigi, visita l'Ayatolahn Khomeini e si dimette.

 

 7 gen 1979       Prima trasmissione della Messa in polacco della Radio Va­ticana, introdotta come trasmissione settimanale rego­lare per esplicita volontà del Papa, celebrata il gior­no dell'inaugurazione dello stesso Giovanni Paolo II nella Cappella Sistina. Il Papa dice tra l'altro:

                        "Si sa che nei diversi Paesi del Mondo la lingua dei no­stri padri non cessa di essere la lingua per la pre­ghiera di molta gente. Sono contento di questo, che oggi, grazie alle onde radiofoniche, posso raggiunger­li con tutti questi qui presenti nella unità del sacri­ficio eucaristico". (IGP2º II 23-26).

 

 8 gen 1979       In Cina, diverse migliaia di persone manifestano nella piazza Tien An Men di Pechino ed esigono la fine della fame e della sofferenza e il rispetto dei diritti dell'uomo.

 

24 gen 1979      Il Papa accetta la mediazione che gli è stata sollecita­ta per il conflitto tra Cile e Argentina sulla zona australe.

 

25 gen 1 feb 1979  1º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II: Santo Domingo, Messico e Bahamas.

                        In questo 1º viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II, che ha una durata di 7 giorni, 9 ore e 0 minuti, il Papa percorre 23.710 km., visita 8 località (Santo Domingo, Ciudad de Mexico, Puebla, Cuilapán, Oaxaca, Guadalajara, Monterrey e Nassau) appartenenti a 3 Pae­si (Repubblica Dominicana, Messico, Bahamas) e pronun­cia 36 discorsi.

                        Ogni viaggio papale, ma in particolare ogni viaggio fuori dall'Italia, costituisce un impegno e un avveni­mento per Radio Vaticana che presto si specializza nel­la loro copertura. Giovanni Paolo II apre così una lun­ga serie di viaggi dentro e fuori dall'Italia.

                        Questo 1º viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II è coperto dalla Radio Vaticana secondo lo stile e con i limiti con cui aveva coperto i viaggi di Paolo VI, inviando alcuni tecnici e redattori per fare alcune trasmissioni in diretta e per produrre servizi destina­ti a determinati Programmi. Per la copertura di questo viaggio, la Radio Vaticana mobilita 12 inviati.

 

31 gen 1979      In Algeria, il partito unico Fronte di Liberazione Nazionale propone il Colonnello Chadli Benjedid a Presidente, in sostituzione di Houari Boumedien­ne, morto il 27 dicembre 1978. Il 7 febbraio un referendum conferma la nomina. Il 4 luglio suc­cessivo, Benjedid libererà dalla prigione l'eroe dell'indipendenza Ben Bella.

 

 1 feb 1979        Discorso di Giovanni Paolo II ai rappresentanti della Stampa riuniti nel Collegio Forida di Città del Messi­co. (IGP2º, 2, 1979, 314).

 

            1 feb 1979      In Iran, rientro dall'esilio dell'Ayatollah Khomei­ni, il quale, sfidando Bakhtiar, nomina Bazargan Primo Ministro. Ma il Consiglio Rivoluzionario di Khomeini si intromette fino al punto che Bazargan minaccia le dimissioni. Il 16 marzo Khomeini ordina che cessino i giudizi segreti e le esecu­zioni sommarie.

 

            6 feb 1979      Nel Congo, dimissioni del Presidente generale Joa­chim Yhombi-Opango. Due giorni dopo, il colonnel­lo Denia Sassou-Nguesso assume la presidenza.

 

10 feb 1979       Giovanni Paolo II celebra la Messa in francese per la Ra­dio Vaticana in occasione della festa della Madonna di Lourdes. (IGP2º, 2, 1979, 378).

 

17 feb 1979       In Vietnam, invasione delle truppe cinesi come rappresaglia per l'intrusione vietnamita in Cambogia.

 

            1 mar 1979     In Spagna, vittoria elettorale dell'Unione del Centro Democratico, capeggiata da Adolfo Suárez, nel­le prime elezioni parlamentari dopo l'adozione della nuova Costituzione. Il Partito Socialista è il secondo partito.

 

 3 mar 1979      Giovanni Paolo II adotta per propria iniziativa la con­suetudine, non interrotta nella misura del possibile neppure durante i suoi frequenti viaggi internaziona­li, di recitare il Rosario ogni primo sabato del mese ai microfoni della Radio Vaticana.

 

 9 mar 1979      Morte del Cardinale Segretario di Stato, Jean Villot.

 

15 mar 1979      Pubblicazione della prima Enciclica di Giovanni Paolo II "Redemptor Hominis". (IGP2º 2, 1979, 550 ss.).

 

           15 mar 1979    In Brasile, il generale Joao Baptista de Figueiredo assume la Presidenza.

 

           26 mar 1979    Egitto e Israele firmano a Washington un trattato di pace. L'Unione Araba, riunita a Baghdad, impo­ne sanzioni all’Egitto.

 

              4 apr 1979    In Pakistan, impiccagione dell'ex Presidente Zulfi­kar Ali Bhutto.

 

            11 apr 1979    In Uganda, occupazione della capitale Kampala da parte di Tanzaniani e Ugandesi nemici del regime del Presidente Amin. Viene eletto Presidente prov­visorio Yusufu Lele, che assumerà la Presidenza il 13 aprile, ma il 20 giugno successivo verrà de­posto e sostituito da Godfred Binaisa..

 

           21 apr 1979     In Rhodesia, il vescovo metodista Abel Muzorewa vin­ce le elezioni, ma il Consiglio di Sicurezza del­le Nazioni Unite si rifiuta di riconoscere questo risultato. Il 31 maggio, Muzorewa forma un governo.

 

28 apr 1979       Nomina di Mons. Agostino Casaroli a Pro-Segretario di Stato, a Pro-Prefetto del Consiglio per gli Affari Pub­blici della Chiesa e a Pro Presidente della Pontificia Commissione per lo Stato Città del Vaticano. Di­venterà Segretario di Stato una volta creato Cardinale, il 1º luglio successivo.

 

           3 mag 1979     In Gran Bretagna, vittoria elettorale dei conserva­tori capeggiati da Margaret Thatcher, che diventa la prima donna ad assumere in Gran Bretagna la carica di Primo Ministro.

 

 5 mag 1979      Nomina di Mons. Eduardo Martínez Somalo a Sostituto del­la Segreteria di Stato, in sostituzione di Mons. Ca­prio, nominato pro-Presidente dell'APSA, e nomina di Mons. Achille Silvestrini a Segretario del Consiglio per gli Affari Pubblici della Chiesa.

 

21 mag 1979     Messaggio di Giovanni Paolo II per la 13ª Giornata mon­diale delle Comunicazioni Sociali, sul tema: "Le comu­nicazioni sociali per la tutela e lo sviluppo dell'in­fanzia nella famiglia e nella società". (IGP2º II, 1979, 1190).

 

25 mag 1979     Pubblicazione della Costituzione Apostolica di Giovanni Paolo II "Sapientia christiana" circa le Università e le Facoltà ecclesiastiche. (IGP2º II, 1979, 1218 ss.).

 

27 mag 1979     13ª  Giornata mondiale delle Comunicazioni Sociali, sul tema: "Le comunicazioni sociali per la tutela e lo svi­luppo dell'infanzia nella famiglia e nella società".

 

           28 mag 1979   La Grecia firma l'accordo di ingresso nelle Comunità Economiche Europee, che diventerà effettivo a partire dal 2 gennaio 1979.

 

 2 -12 giu 1979  2º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II: primo in Polonia.

In questo 2º viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II, che ha una durata di 8 giorni, 11 ore e 30 minuti, il Papa percorre 3.185 km. visita 8 località (Varsa­via, Gniezno, Czestochowa. Cracovia, Kalvaria Zebrzy­dowska, Wadowice, Oswiecim, Novy Targ) appartenenti a 1 Paese (Polonia) e pronuncia 36 discorsi.

                        Siccome il regime comunista polacco si astiene dal trasmettere sulla Polonia, attraverso la Televisione e la Radio nazionali, gli avvenimenti e incontri che si succedono nelle diverse città del percorso, la Radio Vaticana sviluppa per l'occasione una copertura simul­tanea praticamente totale del viaggio, che riversa qua­si ininterrottamente in Onda Corta sull'intera Polonia

                        Ma un’altra trasformazione ben più importante del me­todo di lavoro della Radio Vaticana incomincia a deli­nearsi in questo viaggio, essa riguarda fondamen­talmente tre cose:

1ª) La previa realizzazione di un viaggio di sopral­luogo, in cui rappresentanti della Radio Vaticana esa­minano sul terreno la problematica dell'itinerario e della copertura, e prendono concreti accordi di colla­borazione con gli enti locali di telecomunicazioni e di produzione informativa (Radio e televisione). Que­sto viaggio in Polonia è il primo per il quale la Ra­dio Vaticana abbia fatto un vero e proprio "viaggio di sopralluogo.

2ª) La creazione nel Paese visitato di uno Studio Centrale, punto di riferimento e centro di lavoro de­gli inviati, Studio Centrale sul quale convergono il più grande numero possibile di segnali "audio" e "vi­deo" prodotti in occasione del viaggio e collegato con linee audio e telex permanenti con la Sede Centrale della Radio in Vaticano.

3ª) La nuova caratterizzazione degli inviati, che non sono più mandati per fare solo trasmissioni in diretta o per produrre servizi per determinati Pro­grammi, ma per tenere permanentemente informate e per servire le 40 redazioni della Radio.

                        Si può dire che sta iniziando un nuovo metodo di la­voro radiofonico, specializzato in questo tipo di co­perture, metodo che ben può essere chiamato di "coper­tura continua". Questo metodo diventerà una specialità dell'emittente vaticana, facendo dei viaggi pontifici, soprattutto di quelli extraitaliani, i momenti più im­pegnativi e anche i più esaltanti del suo lavoro.

                        La Redazione Centrale diventa l'organizzatrice e il canale di distribuzione di questo nuovo e più ambizio­so stile di copertura. Come organizzatrice, pubblica tra l'altro in propria redazione il programma del viag­gio.

                        Questo programma di lavoro si andrà sviluppando, ri­ceverà l'aggettivo di "dettagliato" (a partire dal viaggio 3º) e di "integrato" (a partire dal viaggio 10º), e arriverà a costituire uno strumento insosti­tuibile non soltanto per la Radio Vaticana, ma anche per il Seguito (lo stesso Papa lo avrà spesso fra le mani) e per i colleghi di altri mezzi di informazione, servendo quindi anche per costruire l'immagine dell'e­mittente e come efficace strumento per le sue relazio­ni pubbliche dentro e fuori del Vaticano.

                        Questo viaggio di Giovanni Paolo II in Polonia marca pure il momento di partenza di un nuovo stile di stret­ta collaborazione tra la Radio Vaticana e L'Osservato­re Romano, che si svilupperà saldamente nel futuro.

 

             4 giu 1979     In Ghana, colpo di stato capeggiato dal Comandante Jerry Rawlings. Il 16 giugno, esecuzioni dell'ex capo dello Stato generale Ignatius Acheampong, e il 26 giugno vengono pure giustiziati gli altri due precedenti capi di Stato, il generale Akuffo e il Comandante Afrifa. Il 10 luglio, verrà elet­to Presidente Hilla Limann.

 

10 giu 1979       Discorso di Giovanni Paolo II  ai professionisti dei mass-media a Cracovia, durante il viaggio in Polonia. (IGP2º 2, 1979, 1523 ss.).

 

           18 giu 1979     Firma a Vienna del secondo Trattato per la Limitazione delle Armi Strategiche (SALT II) da parte del Presidente statunitense Carter e del Presiden­te sovietico Breshnev.

 

30 giu 1979       Concistoro per la nomina di 14 Cardinali.

 

 1 lug 1979        Nomina del Cardinale Casaroli a Segretario di Stato, Pre­fetto del Consiglio per gli Affari Pubblici della Chie­sa e Presidente della Pontificia Commissione per lo Stato della Città del Vaticano.

 

15 lug 1979       In India, dimissione del Primo Ministro Morarji Desai per dissensi interni del suo partito Jana­ta. Il 28 luglio verrà sostitutito da Charan Singh.

 

17 lug 1979       In Nicaragua, il Presidente Anastasio Somoza presen­ta le dimissioni e parte per l’esilio.

 

 3 ago 1979       In Guinea Equatoriale, colpo di Stato militare ca­peggiato dal colonnello Teodoro Obiang Nguema, che depone il Presidente Francisco Macías Nguema. il quale verrà poi catturato e il 29 ottobre ver­rà giustiziato.

 

11 ago 1979      Marocco occupa la parte del Sahara Occidentale che prima era stata occupata dalla Mauritania.

 

16 ago 1979      In Nigeria, elezione a Presidente di Alahi Shehu Shagari.

 

18 ago 1979      In Afghanistan i Mussulmani stabiliscono un governo ribelle contro il governo pro-marxista spalleggia­to dai sovietici.

 

 3 set 1979        Nomina del Reverendo Robert Runcie a Arcivescovo di Canterbury e Primate della Chiesa Anglicana in so­stituzione del dimissionario Rev. Donald Coggan.

 

16 set 1979       In Afghanistan, deposizione del Presidente Nur Mo­hammad Taraki e sua sostituzione da Hafizullah Amin.

 

20 set 1979       Nell'Africa Centrale, destituzione dall'Imperatore Bokassa I da parte del precedente Presidente Da­vid Dacko.

 

29 set-8 ott 1979           3º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II: Irlanda, Stati Uniti.

In questo 3º viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II, che ha una durata di 9 giorni, 1 ore e 30 minuti, il Papa percorre 18.093 km. visita 14 località (Dubli­no, Drogheda, Clonmacnoise, Galway, Knock, Maynooth, Limerick, Shannon, Boston, New York, Philadelphia, Des Moines, Chicago, Washington) appartenenti a 2 Paesi (Irlanda, Stati Uniti) e pronuncia 76 discorsi.

                        Questo 3º viaggio di Giovanni Paolo II serve alla Ra­dio Vaticana per confermare e sviluppare la nuova meto­dologia di copertura inaugurata in occasione del viag­gio in Polonia: viaggio di sopralluogo, stabilimento di Studi Centrali, caratterizzazione degli Inviati al servizio dell'intera Radio.

Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 10 inviati.

 

29 set 1979       Discorso di Giovanni Paolo II ai professionisti delle te­lecomunicazioni, durante il suo viaggio in Irlanda. (IGP2º II, 2, 1979, 447).

 

          29 set 1979      In Cina, il vicepresidente Ye Jian-Ying descrive la rivoluzione culturale degli anni 1966-69 come una catastrofe subita da tutto il popolo.

 

 2 ott 1979        Discorso di Giovanni Paolo II agli operatori della comu­nicazione sociale presso l'ONU, nella sede delle Nazio­ni Unite a New York. (IGP2º II, 2, 1979, 543).

 

 7 ott 1979        Discorso di Giovanni Paolo II ai professionisti delle comunicazioni sociali a Washington, nellsa Delegazione SApostolica, durante il viaggio negli Stati Uniti. In esso il Papq dice tra l’altro:

                        Mentre ci accingiamo a partire (…) sono confortato dal fatto che voi continuerete ad informare e a formare l’opinione pubblica mondiale con una  coscienza profonda della vostra responsabilità e conscii che tante persone contano su di bvoi. (IGP2º II, 2, 1979, 695).

 

25 ott 1979        Pubblicazione dell'Esortazione Apostolica di Giovanni Paolo II "Catechesi Tradendae", sul tema della 4ª Ses­sione generale ordinaria del Sinodo dei Vescovi, avuta­si durante il pontificato di Paolo VI dal 30 set al 29 ott 1977. (IGP2º, II, 2, 1979, 851).

 

26 ott 1979        In Corea del Sud, assassinio del Presidente Park Chung Hee da parte di Kim Jae Kyu, capo dell'Agen­zia coreana di “Intelligenza”.

 

29 ott 1979        Quattro Università degli Stati Uniti, per promuovere la ricerca spaziale, si collegano tra di loro via cavo, trasmettendosi il primo “login” della storia. Stanno inaugurando, senza saperlo, quello che nel futuro sarà il mondo di “Internet”e la “Rete”.

 

 4 nov 1979       In Iran, occupazione dell'ambasciata statunitense e presa in ostaggio di 60 membri della stessa, che devono restare prigionieri fino a quando lo Scià, che dal 22 ottobre era arrivato negli Stati Uniti per subire un'operazione chirurgica, non verrà estra­dato in Iran per essere giudicato.

 

 5-9 nov 1979    Riunione plenaria del Sacro Collegio Cardinalizio convocata de Giovanni Paolo II. L’incontro e impernia-

                        to su tre relazioni, relative all'insieme delle strutture della Curia Romana, all'attività delle Accademie Ponti­ficie e alla situazione economica della Santa Sede. (Cfr. IGP2º II, 2, 1979, 1046 ss.).

 

28-30nov 1979  4º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II: Turchia.

                        In questo 4º viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II, che ha una durata di 2 giorni, 12 ore e 00 minuti, il Papa percorre 3.785 km. visita 4 località (Ankara, Istanbul, Izmir, Efeso) appartenenti a 1 Paese (Turchia) e pronuncia 12 discorsi.

                        Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 11 inviati.

 

             4 dic 1979     Gli Stati Uniti reclamano all'Iran il rilascio degli ostaggi presi nell'ambasciata statunitense a Teheran. Il 15 dicembre, la Corte Mondiale condan­na l'Iran per questo sequestro.

 

           27 dic 1979      In Afghanistan, diecine di migliaia di soldati sovietici penetrano nel Paese. Il Presidente Hafi­zullah Amin, che il 16 settembre aveva deposto e fatto uccidere il Presidente Nur Mohammen Taraki, è deposto e ucciso in un colpo architettato dall’'Unione Sovietica. Babrak Karmal è installato co­me Presidente. Il successivo 14 gennaio 1980, l'Assemblea Generale delle Nazioni Uniti condanna l'invasione sovietica.

 

31 dic 1979       Alla fine dell'anno la Radio Vaticana aveva le seguenti dimensioni:

                        Personale dipendente: 272.

                        Agenzie di notizie collegate. 7 (REUTER, AFP, AGI, AGI/AP, ANSA, EFE, NCNS).

                        Trasmettitori in esercizio: 13. (3 di OM, 8 di OC, 1 di FM).

                        Reti in esercizio: 4.

                        Bilancio annuale: 3.313.000.000 lire italiane, (pari a 11.788.000.000 lire del 1993).

 

 

__________________________________________________________________________________________________

 

1980

__________________________________________________________________________________________________

 

 

       1980          E’riformata la regia della Radio Vaticana nella Loggia di S. Longino, in visibilità dell'altare della Confes­sione nella Basilica di San Pietro, attiva dall'anno 1939 e posto ideale per la trasmissione in diretta del­le cerimonie che si svolgono nella Basilica Vaticana. Viene installata nella postazione anche una console automati­ca (microfoni con compressore-espansore), che permette l'utilizzazione simultanea di 6 canali audio con un unico ope­ratore.

 

       1980          Il Centro trasmittente di Santa Maria di Galeria funziona 24 ore al giorno, come conviene ad una Radio internazionale, che da Roma parla a tutti i fusi orari del mondo.

 

       1980          L'Ufficio Propaganda che nel 1979 aveva iniziato la produzione di audio cassette contenenti trasmissioni della Ra­dio Vaticana, visto il successo dell'iniziativa, si dota di un apparecchio duplicatore capace di produrre 1.000 cassette al giorno.

 

       1980          In preparazione del 50º anniversario dell'inaugurazione della Radio Vaticana, l'Ufficio Propaganda affida alla Cineteca Nazionale Italiana il restauro e la duplica­zione del film sonoro storico, prodotto nel 1931 dalla Paramount, che raccoglie l'inaugurazione dell'emitten­te dello S.C.V.

 

       1980          Inizia la ripetizione mattutina, in ore favore­voli alla propagazione, di quasi tutti i programmi eu­ropei.

 

       1980          Viene chiuso il collegamento radiotelegrafico della Ra­dio Vaticana che era stato stabilito con la Siria a partire dal 1º luglio 1935, e che poi era stato sosti­tuito da un collegamento col Libano. La chiusura si realizza a causa della disponibilità di altri canali di telecomunicazioni affidabili. (SRT 2,1).

 

       1980          Il numero di computer personali (PC) costruiti nel mondo raggiunge la cifra di 100 milioni all'anno.

 

       1980          L'Italia introduce sperimentalmente il tele testo sotto la denominazione di TELEVIDEO.

 

       1980          Nell'Assemblea Generale dell'UNESCO, svoltasi a Belgrado, i mezzi di massa sono invitati ad essere più ricettivi dei bisogno e dei problemi dello sviluppo. Il contro­verso "Rapporto MacBride", completato, ma oggetto di polemiche, non è sottoposto all'approvazione dell’Assemblea.

 

 2 gen 1980       La Redazione Centrale inaugura la Registroteca della Ra­dio Vaticana, Archivio sonoro di lavoro che mette a disposizione delle redazioni registrazioni VATICANE (che raccolgono gli avvenimenti e discorsi del Papa e della Santa Sede), registrazioni INTERNE (realizzate dai Programmi della R.V.) ed ESTERNE (provenienti da enti esterni alla Radio Vaticana).

                        La Registroteca prepara la registrazioni VATICANE, le etichetta, e le mette a disposizione dei programmi, in diverse copie.

                        Ogni copia è accompagnata da un'analisi cronologica dello svolgimento dell'avvenimento e della sua regi­strazione (scaletta) in cui viene indicato il punto (bobina, ora, minuto e secondo) dell'inizio di ogni fa­se. Le copie sono pure corredate dalla relativa docu­mentazione scritta (testi dei discorsi...).

                        L'offerta delle registrazioni distingue tre tempi: ATTUALI (quelle degli ultimi tre giorni); RECENTI (giorni dal 4º al 10º) e DI ARCHIVIO (dopo il 10º giorno).

                        Simultaneamente è inaugurato il parallelo Servizio di documentazione pontificia scritta.

 

            3 gen 1980     Nel Salvador, caduta della coalizione di governo, insediatasi dopo la deposizione del governo milita­re del generale Carlos Romero il 15 otobre 1979, attribuita all'incapacità di negoziare con la si­nistra. Le Forze Popolari di Liberazione occupano 5 emittenti di radio e il giorno successivo attac­cano il quartiere centrale della Guardia Naziona­le. Il 5 febbraio successivo, la Lega Popolare oc­cupa l'ambasciata spagnola e prende in ostaggio l'ambasciatore per ottenere la liberazione di 13 militanti imprigionati.

 

 6 gen 1980       In India, vittoria elettorale nelle elezioni politi­che del Partito del Congresso, guidato da Indira Gandhi.

 

14-31 gen 1980 Assemblea particolare (olandese)  del  Sinodo dei Vescovi, sul tema: “Il  lavoro  pastorale  della

                        Chiesa in Olanda nella situazione attuale”. Il Sinodo conclude con un documento, approvato dal Papa, il 31 di gennaio (IGP2º III, 1, 1980, 249).

 

22 gen 1980      Nell'Unione Sovietica, il fisico nucleare, campione dei diritti umani e Premio Nobel per la pace 1975 Andrei Sakharov è esiliato insieme alla moglie nella città di Gorki.

 

25 gen 1980      In Iran, Bani-Sadr è eletto Presidente del Paese col 75% dei voto popolari. L'Ayatollah Khomeini conserva il diritto di deporre il Presidente.

 

29 gen 1980      La Conferenza dei Paesi Islamici, riunita a Islama­bad (Pakistan) condanna l'invasione sovietica dell’Afghanistan.

 

 5 feb 1980        Giovanni Paolo II visita il Centro di Produzione della Radio Vaticana a Palazzo Pio, percorre tutti i suoi piani, e davanti a tutto il personale riunito nella Biblioteca pronuncia un importante discorso. Cita di nuovo ed riassume la definizione della funzione essenziale della Radio Vaticana formulata nel regolamento del 29 febbraio 1960 e ripresa da Paolo VI nel discorso del 27 febbraio 1971.

                        Inoltre dice: "Il Papa sa che, al di là delle masse che si stringono attorno a lui, vi sono sempre folle invisibili che si mettono in ascolto per coglierne la parola e la stessa voce. Anche attraverso la Radio si edifica ogni giorno la Chiesa. Questa convinzione e questa speranza, con il costante conforto di una filia­le devozione a Maria Santissima, Madre di Cristo e del­la Chiesa, vi accompagni nel vostro quotidiano lavo­ro". (IGP2º III,1, 319-323).

 

12 feb 1980       Assassinio a Roma del giurista e politico italiano Vittorio Bachelet da parte delle Brigate Rosse. Era dirigente dell’Azione Cattolica Italiana ed esponente democristiano.

 

15 feb 1980       Nomina di Mons. Agnellus Andrew O.F.M. a Vice Presidente della Pontificia Commissione per le Comunicazioni So­ciali. Rimarrà in carica fino al 24 giu 1984. E' sem­pre Presidente Mons. Andrea Maria Deskur (dal 24 set 1973).

 

           29 feb 1980     In Cina, riabilitazione pubblica dell'ex Presidente del Paese Liu Shao-Chi, morto il 12 novembre 1969, previamente espulso dal Partito Comunista e accusato di essere rinnegato e traditore. Nel suo pubblico elogio, Deng Xiao-Ping lo descrive come "un grande marxista e proletario rivoluzionario”.

 

             4 mar 1980    In Zimbabwe, ex Rhodesia, vittoria elettorale di Ro­bert Mugabe, capo della ZANU (Zimbabwe African National Union). Mugabe dichiara: "in questo Pae­se c'è posto per tutti".

 

           11 mar 1980    In Papua Nuova Guinea, il Parlamento depone il Primo Ministro Michael Somare e lo sostituisce con Julius Chan, leader dell'opposizione.

 

           24 mar 1980    Nel Salvador, assassinio dell'Arcivescovo di San Salvador, Mons. Oscar Arnulfo Romero, campione dei diritti umani e difensore del poveri, mentre diceva la Santa Messa. Durante i suoi funerali, una trentina di per­sone sono uccise dalle bombe.

 

31 mar 1980      Discorso di Giovanni Paolo II ai Capitolari della Pia Società San Paolo. Il Papa dice tra l'altro:

"Sulla scia del vostro Padre Fondatore, continuate a lavorare per questi ideali e ad operare costantemente nella piena adesione agli orientamenti dottrinali e discipli­nari della Chiesa, sapendo ben valutare non soltanto l'interesse che una pubblicazione può suscitare nei lettori, ma anche gli effetti che essa può produrre negli animi in ordine all'incremento della fede e alla vita spirituale". (IGP2º III, 2, 1980, 778).

 

   apr 1980        Inaugurazione dell'edizione mensile in polacco de L'Os­servatore Romano.

 

           12 apr 1980     In Liberia, colpo di stato militare guidato dal Sergente Samuel Doe e uccisione del Presidente Wil­liam Tolbert.

 

18 apr 1980       Morte a Rocca di Papa di Igino Giordani, scrittore, giornalista e politico italiano, Direttore della Biblioteca Apostolica Vaticana e cofondatore insieme a Chiara Lubich del Movimento dei Focolari. Nel futuro verrà introdotta la sua causa di beatificazione.

 

           18 apr 1980     Zimbabwe, ex Rhodesia, diventa indipendente.

 

           25 apr 1980     Fallimento del tentativo statunitense di strappare per la forza gli ostaggi presi dagli iraniani presso l'ambasciata degli Stati Uniti (il preceden­te 4 novembre 1979). Carter assume la responsabili­tà del fallito tentativo. Il 28 aprile successi­vo, il Segretario di Stato Cyrus Vance presenta le sue dimissioni a causa del suo disaccordo su questa operazione. Verrà sostituito l'8 maggio successivo da Edmund Muskie.

 

 1 mag 1980      Messaggio di Giovanni Paolo II per la 14º Giornata Mon­diale delle Comunicazioni Sociali, sul tema: "Atteggia­mento attivo delle famiglie di fronte ai mass-media". (IGP2º III, 1, 1980, 1041).

 

 2-12 mag 1980 5º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II: Zaire, Repubblica del Congo, Kenya, Ghana, Alto

                        Volta.

In questo 5º viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II, che ha una durata di 10 giorni, 9 ore e 00 minuti, il Papa percorre 18.914 km., visita 10 località (Kin­shasha, Brazzaville, Kisangani, Nairobi, Accra, Kuma­si, Ouagadougou, Abidjan, Yamoussoukro, Adzopé) appar­tenenti a 6 Paesi (Zaire, Repubblica del Congo, Kenya, Ghana, Alto Volta, Costa d'Avorio) e pronuncia 72 di­scorsi.

                        Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 14 inviati.

 

             4 mag 1980   Morte a Ljubljana del Presidente della Jugoslavia Tito. E' sostituito da una giunta composta da ot­to membri che rappresentano le 6 province e i due territori autonomi del Paese.

 

12 mag 1980     Parole di Giovanni Paolo II ai giornalisti durante il volo di ritorno a Roma. (IGP2º III, 1, 1980, 1351).

 

17 mag 1980     Messaggio di Giovanni Paolo II al "Religious Communica­tions Congress", riunitosi a Nashville (Stati Uniti), con partecipazione di cattolici, protestanti, ortodos­si e ebrei, sul tema: "Ethics in communication". (IGP2º III, 1, 1980, 1394).

 

18 mag 1980     14ª Giornata mondiale delle Comunicazioni Sociali, sul tema: "Atteggiamento attivo delle famiglie di fronte ai mass-media".

 

           18 mag 1980   In Perú, vittoria elettorale di Fernando Belaunde Terry, deposto dai militari il 3 ottobre 1968. Il 28 luglio successivo, con l'assunzione del potere da parte di Belaunde Terry, il Paese tornerà alla normalità costituzionale.

 

30 mag 2-giu 1980   6º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II: Francia.

In questo 6º viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II, che ha una durata di 3 giorni, 6 ore e 45 minuti, il Papa percorre 2.509 km., visita 2 località (Parigi e Lisieux) appartenenti a 1 Paese (Francia) e pronuncia 30 discorsi. Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 12 inviati.

 

 2 giu 1980        Allocuzione di Giovanni Paolo II all'Organizzazione del­le Nazioni Unite per l'Educazione, la Scienza e la Cul­tura (UNESCO). In essa il Papa dice tra l'altro:

"La cultura è un modo specifico dell' "esistere" e dell' "essere" dell'uomo. L'uomo vive sempre secondo una cul­tura che gli è propria, e che, a sua volta, crea tra gli uomini un legame pure esso proprio, de­terminando il carattere interumano e sociale dell'esi­stenza umana". (IGP2º III, 1, 1980, 1640).

 

30 giu-12lug 1980  7º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II: Brasile.

In questo 7º viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II, che ha una durata di 12 giorni, 4 ore e 00 minuti, il Papa percorre 27.673 km., visita 13 località (Brasi­lia, Belo Horizonte, Rio de Janeiro, Sao Paulo, Apare­cida, Porto Alegre, Curitiba, Salvador de Bahia, Reci­fe, Teresina, Belem do Pará, Fortaleza, Manaus) appar­tenenti a 1 Paese (Brasile) e pronuncia 51 discorsi.

                        La Conferenza Episcopale Brasiliana progetta per la prima volta una distribuzione dei temi del messaggio papale lungo l'itinerario: ognuna delle classi o grup­pi (sacerdoti, operai, agricoltori...) sarà destinata­rio preferenziale in un determinato punto dell’itinera­rio. Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 17 inviati,

                        Con occasione di questo viaggio, la Radio Vaticana inizia l'uso sistematico del TELEFAX per la comunica­zione di documenti scritti, in ambedue le direzioni. Il nuovo strumento promuove l'uso, che presto si consoli­derà, dell'invio di tutti i servizi degli inviati, non solo in voce, ma anche scritti: il che mette più facilmente il loro contenuto a disposizione anche dei programmi che si esprimono in altre lingue.

 

           9 lug 1980       Apertura a Mosca dei XXII.mi Giochi Olimpici. Gli Stati Uniti fanno un appello a disertare i giochi in protesta contro l'occupazione sovietica del­l'Afghanistan. Partecipano 81 nazioni, e sono as­senti 65, la metà delle quali in risposta all'ap­pello statunitense.

 

           27 lug 1980     Morte al Cairo del deposto Scià dell'Iran, Mohammad Reza Pahlavi.

 

           30 lug 1980     Il Parlamento israeliano dichiara Gerusalemme Unita capitale del Paese, secondo il proposito manife­stato dopo l'occupazione della Gerusalemme Est (araba) nella guerra del 1967. Molte nazioni mantengono i propri ambasciatori a Tel Aviv. Il 20 agosto successivo, il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite esorta tutti i Paesi a non ri­conoscere la Gerusalemme unita come capitale di Israele.

 

            2 ago 1980     In Italia, esplosione nella stazione ferroviaria di Bologna di una bomba, che causa 76 morti.

 

          11 ago 1980     In Cina, rimozione delle immagini di Mao e di altri leader storici comunisti, per "correggere l'idea che la storia è creata dagli individui".

 

          14 ago 1980     I lavoratori polacchi sfidano con i loro scioperi il governo comunista,esigendo la formazione di sindacati indipendenti dal partito comunista, co­sa che, dopo la deposizione il 24 agosto del pri­mo ministro Babiuch, otterranno il successivo 31 agosto.

 

             7 set 1980     In Cina, cambiamenti al vertice del Partito Comunista. Ma Hua Kuo-Feng e Deng Xiao-Ping rimangono come Presidente e Vicepresidente del Partito.

 

           17 set 1980     Uccisione a Asunción (Paraguay) dell'ex Presidente del Nicaragua, Anastasio Somoza, in esilio dalle sue dimissioni il 17 luglio 1979.

 

17 set 1980       In Polonia, formazione dell'Unione dei Sindacati Au­tonomi. Nasce "Solidarnosc" che verrà riconosciu­ta dalla Suprema Corte di Varsavia il 24 settem­bre. Il suo leader è Lech Walesa. La tensione cre­ata da questo inizio di liberalizzazione all'in­terno del blocco comunista provocherà il 2 dicem­bre successivo l'avvertenza, fatta all'Unione So­vietica dagli Stati Uniti, dalle Comunità Economi­che Europee e dalla Nato, di astenersi dall'inva­dere la Polonia.

 

22 set 1980       I conflitti di frontiera tra Iraq e Iran si trasfor­mano in una guerra vera e propria. L'aviazione dell'Iraq bombarda gli aeroporti iraniani e una raffineria petrolifera e le sue truppe penetrano le frontiere dell'Iran in più punti. Inizia una guerra che durerà otto anni.

 

25 set 1980       Discorso di Giovanni Paolo II ai partecipanti al 12º Congresso dell'Unione Cattolica Internazionale della Stam­pa (UCIP) sul tema: "Una stampa per una società della comunicazione". Il Papa dice tra l'altro:

"Grazie alla stampa, ogni giorno di più, non sono soltanto delle elites ristrette, bensì gruppi ogni volta più ampi, nella maggior parte dei Paesi, che vedono apparire nuo­ve forme di conoscenza della realtà, dei rapporti di un nuovo tipo tra gli individui e la società, per l'in­termedio di questo strumento che, in qualche modo, pro­lunga il pensiero e il sentimento di ciascuno". Più avanti il Papa si riferisce esplicitamente al Nuovo Or­dine Mondiale dell'informazione e della Comunicazione (NOMIC), sul quale afferma: "Ben lontano dall'essere estranea ad esso, la Chiesa, di cui voi siete membri attivi, deve participare ad esso". (IGP2º III, 2, 1980, 729 ss.).

 

26 set-25 ott 198  Assemblea Generale 5ª ordinaria  del Sinodo dei Vescovi sul tema:  “La famiglia cristiana nel mondo con-

                        tempora­neo".

                        La Radio Vaticana applica di nuovo il suo ormai col­laudato metodo di copertura delle Assemblee generali del Sinodo.

 

 5 ott 1980         In Germania  Federale, vittoria elettorale dei so­cialdemocratici e liberali. Helmut Schmidt è con­fermato come Cancelliere.

 

17 ott 1980        Visita al Papa della Regina a Elisabetta II della Gran Bretagna e del suo consorte, Filippo.

 

23 ott 1980        Nell'Unione Sovietica, dimissioni da Primo Ministro di Aleksey Kossygin, che nel 1964, insieme a Bre­shnev, aveva sostituito Nikita Khrushev. Gli sub­entra Nikolai Tikhonov. Kosygin, ammalato, morirà il successivo 18 dicembre.

 

 4 nov 1980       Lettera del Cardinale Segretario di Stato all'Assemblea generale dell'UNDA, l'Organizzazione Internazionale Cattolica per la Radio e la Televisione. (IGP2º III, 2, 1062).

 

            4 nov 1980     Negli Stati Uniti, vittoria elettorale del repubbli­cano Ronald Reagan, contro il democratico Jimmy Carter.

 

 8 nov 1980       Lettera del Cardinale Segretario di Stato ai partecipanti al Congresso mondiale dell'Ufficio Cattolico Inter­nazionale per il Cinema (OCIC) avutosi a Manila. Il Cardinale Casaroli parla della crisi del cinema. (IGP2º III, 2, 1092).

 

14 nov 1980      Pubblicazione di un documento della Santa Sede sulla li­bertà religiosa, inviato dal Papa il 1º settembre pre­cedente ai Capi di Stato dei paesi firmatari dell'Atto finale di Helsinki. (IGP2º III, 2, 1980, 1158).

 

15-19 nov 1980    8º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II: Germania Federale.

                        In questo 8º viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II, che ha una durata di 4 giorni, 13 ore e 40 minuti, il Papa percorre 2.880 km., visita 7 località (Köln, Bonn, Osnabrück, Mainz, Fulda, Altötting. München) ap­partenenti a 1 Paese (Germania Federale) e pronuncia 29 discorsi.

                        Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 16 inviati.

 

19 nov 1980      Discorso di Giovanni Paolo II agli artisti e pubblici­sti, a Monaco di Baviera. (IGP2º III, 2, 1354-1364).

 

24 nov 1980      Allacciamento della Radio Vaticana con l'Agenzia mondiale Associated Press, con sede centrale a New York. Le linee telegrafiche in arrivo alla Radio Vaticana diven­tano 8: AP, REUTER, AFP, ANSA, EFE, AGI, AGI/AP e NCNS.

 

   2 dic 1980      Pubblicazione dell’Enciclica di Giovanni Paolo II "Dives in misericordia". (IGP2º III, 2, 1483 ss.).

 

              4 dic 1980    In Portogallo, morte in incidente aereo del Primo Ministro Francisco Sá Carneiro, capo della coali­zione Alleanza Democratica. Il 7 dicembre succes­sivo, nelle elezioni presidenziali, l'opposizione riesce a far rieleggere Presidente il generale Antonio Ramalho Eanes.

 

              5 dic 1980    Riunione a Mosca dei Paesi del patto di Varsavia per considerare la situazione in Polonia. Sembra scongiurato il rischio dell'invasione sovietica della Polonia. Il 12 dicembre successivo, i Vesco­vi polacchi, riuniti sotto la presidenza del Car­dinale Wyszynski raccomandano ai lavoratori dissi­denti di evitare gli estremismi.

 

            13 dic 1980     In Uganda, il Parlamento sceglie Milton Obote come Presidente per la seconda volta del Paese.

 

 25 dic 1980      Prima trasmissione del Programma Vietnamita della Radio Vaticana.

 

31 dic 1980       Pubblicazione della Lettera Apostolica di Giovanni Paolo II "Egregiae virtutis", con cui i Santi Cirillo e Meto­dio sono proclamati, insieme con San Benedetto, copa­troni dell'Europa. (IGP2º III, 2, 1833).

 

31 dic 1980       Alla fine dell'anno la Radio Vaticana aveva le seguenti dimensioni:

                        Personale dipendente: 275.

                        Agenzie di notizie collegate. 8 (AP, REUTER, AFP, AGI, AGI/AP, ANSA, EFE, NCNS).

                        Trasmettitori in esercizio: 12. (3 di OM, 8 di OC, 1 di FM).

                        Ore di produzione giornaliera media: 32 h .

                        Reti in esercizio: 4.

                        Bilancio annuale: 5.048.000.000 lire italiane (pari a 14.826.000.000 lire italiane del 1993).

 

 

__________________________________________________________________________________________________

 

1981

__________________________________________________________________________________________________

 

 

       1981          Entra in servizio nella Palazzina Marconi dei Giardini Vaticani il Trasmettitore Sparta Onda Media, di 15 kW di potenza. Opera sulla frequenza di 1260 kHz.

 

       1981          In questo anno la Radio Vaticana celebra con diverse iniziative il 50º anniversario del primo Radiomessaggio pontificio della storia, con cui Pio XI inaugurò l'e­mittente.

 

               1981           L'UNESCO crea l'organismo di studio "International Programme for the Development of Communication" (IPDC).

 

 1 gen 1981       Prima trasmissione della Radio Vaticana in vietnamita su pressante richiesta della gerarchia cattolica di quel Paese.

 

 1 gen 1981       L'ingresso della Grecia nelle Comunità Economiche Europee diventa effettivo.

 

 1 gen 1981       In Senegal, Abdou Diouf succede al dimissionario Leopold Sédar Senghor come Presidente del Paese.

 

 9 gen 1981       In Portogallo, inizia il mandato del Primo Ministro Francisco Pinto Balsemao, il quale promette che negli anni del suo mandato verranno sradicati i resti della rivoluzione marxista del 1974.

 

20 gen 1981      Negli Stati Uniti, il repubblicano Ronald Reagan, vincitore nelle elezioni del 9 novembre 1980, as­sume la Presidenza, che manterrà fino al 1988. Nello stesso giorno è annunciata la liberazione dei 52 ostaggi statunitensi detenuti dagli irania­ni per 444 giorni.

 

25 gen 1981      In Cina, sentenza contro la "gang dei quattro". Due di essi, tra i quali la vedova di Mao Tse-Tung, Chiang-Ching, sono condannati a morte, ma la sen­tenza viene sospesa per due anni per dar loro occa­sione di ripensamento.

 

31 gen 1981      Dedicazione a Guglielmo Marconi, inventore della Radio e realizzatore della prima Radio Vaticana, della princi­pale Sala di Riunioni del Centro di Produzione di Pa­lazzo Pio, e inaugurazione in essa di una mostra perma­nente di cimeli della Radio Vaticana (il microfono del giorno dell'inaugurazione, il primo disco registrato, il busto in bronzo di Marconi...). Presiede la cerimo­nia il Cardinale Segretario di Stato Agostino Casaroli e assistono i discendenti dell'inventore della Radio. Questa cerimonia avviene nel quadro delle celebrazioni del 50º anniversario dell'inaugurazione della Radio Va­ticana.

 

 6 feb 1981        Discorso di Giovanni Paolo II ai membri dell'Associazione Stampa Estera in Italia. Il Papa dice tra l’altro:

"Comprendo le difficoltà che voi incontrate nel far conoscere ed illustrare nei vostri organi d'informazio­ne l'attività e la realtà della Chiesa, la quale è an­zitutto mistero di fede". ... "Senza una buona informa­zione non c'è esercizio di responsabilità, poiché la libertà responsabile dell'umanità dipende da un’esat­ta comprensione e da un nuovo coordinamento dell'infor­mazione nel mondo intero". (IGP2º IV, 1, 239).(NGOC).

 

            9 feb 1981      In Polonia, nomina a capo di governo del generale Wojciech Jaruzelski, in sostituzione di Jozef Pin­kovski, mentre premono gli scioperi.

 

          10 feb 1981      In Spagna, nomina a Presidente del Governo di Leopoldo Calvo Sotelo, dell'Unione del Centro Demo­cratico, in sostituzione del dimissionario Adolfo Suárez.

 

12 feb 1981       Concelebrazione Eucaristica presieduta da Giovanni Paolo II nella Cappella Sistina con i dirigenti e i dipenden­ti della Radio Vaticana, con assistenza di tutto il personale dell'emittente, nel giorno in cui si compio­no i 50 anni del primo radiomessaggio pontificio della storia, con cui Pio XI inaugurò nel 1931 la Radio Vati­cana.  Importante omelia del Papa, nella quale di ce tra l’altro:

"In ognuno di voi è la certezza, corroborata dalle testimonianze di tanti ascoltatori, che primo e fondamentale compito della Ra­dio Vaticana, di questo prezioso e irrinunciabile ser­vizio alla Chiesa, è quello di diffondere l'insegnamen­to e la voce stessa del Vicario di Cristo, di permet­terGli, come già diceva Pio XI, ''di estendere la Sua conversazione al mondo intero''". (IGP2º IV,1 283­-287).

 

12 feb 1981       Le Poste Vaticane emettono una serie di francobolli vaticani commemorativa del 50º anniversario della Radio Va­ticana.

 

15 feb 1981       Giovanni Paolo II dedica l'allocuzione dell'Angelus alla Radio Vaticana, di cui ricorre il 50º anniversario di inaugurazione. Il Papa dice tra l'altro:

"la Radio Va­ticana svolge il prezioso e irrinunciabile compito di diffondere l'insegnamento e la voce stessa del Vicario di Cristo, permettendogli di estendere la sua conver­sazione al mondo intero, come si esprimeva Pio XI". (IGP2º IV,1 298-300).

 

16 -27 feb ‘81    9º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II: Pakistan, Filippine, Guam, Giappone, Anchorage.

                        In questo 9º viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II, che ha una durata di 11 giorni, 3 ore e 20 minuti, il Papa percorre 35.120 km., visita 16 località (Kara­chi, Manila, Quezon City, Cebú, Davao, Bacolod, Iloi­lo, Legazpi, Subic, Morong, Baguio, Agaña, Tokyo, Hiro­shima, Nagasaki, Anchorage) appartenenti a 4 Paesi (Pa­kistan, Filippine, Stati Uniti, Giappone) e pronuncia 60 discorsi.

                        Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 24 inviati.

 

21 feb 1981       Discorso di Giovanni Paolo II nella sede di "Radio Veritas", a Manila, ai rappresentanti degli strumenti del­la comunicazione. Il Papa dice tra l'altro:

"Tutti og­gi, qualunque sia la loro attività, e particolarmente la gioventù, vanno alla ricerca di valori umani e di principi che li aiutino a costruire un mondo migliore. Le persone di ogni livello di responsabilità hanno bi­sogno di valori e di principi per edificare un ordine economico e sociale più umano. Occorre anche che que­sti valori e principi raggiungano tali persone. E' qui che gli strumenti della comunicazione sociale possono servire, in modo del tutto particolare, l'umanità". (IGP2º IV, 1, 1981, 461).

 

23 feb 1981       In Spagna, fallito tentativo di colpo di stato. Il Comandante Antonio Tejero, estremista di destra, occupa per alcune ore il Parlamento e trattiene come ostaggi i deputati. Re Juan Carlos in un in­tervento televisivo condanna con fermezza il col­po. Tejero viene arrestato.

 

25 feb 1981       Discorso di Giovanni Paolo II a Hiroshima, preso il monu­mento alla Pace. A sorpresa, un brano del discorso fu pronunciato dal Papa in cinese. Registrato via satelli­te dalla Radio Vaticana, fu trascritto dal Programma Cinese dell'emittente del Papa e nello stesso giorno fu pubblicato dall'Osservatore Romano. Era la prima volta che l'organo vaticano pubblicava parole del Papa in caratteri cinesi.

 

25 feb 1981       Parole di Giovanni Paolo II a Hiroshima nel suo incontro con la Stampa. (IGP2º IV, 1, 1981, 538).

 

 5 mar 1981      Discorso di Giovanni Paolo II all'Assemblea plenaria della Pontificia Commissione per le Comunicazioni Socia­li. Il Papa dice tra l'altro:

"Raggiungere l'uomo d'og­gi, molto condizionato da questi mezzi, farsi ascolta­re, farsi capire, farsi accettare, costituisce una pro­blematica pastorale nuova che deve appunto saper uti­lizzare questi mezzi. E' quindi necessario accettare le loro esigenze, conoscere i loro linguaggi e i loro meccanismi". (IGP2º IV, 1, 1981, 624 ss.).(NGOC).

 

          29 mar 1981     In Argentina inizia il mandato del generale Roberto Viola in sostituzione del generale Jorge Videla, nominato dopo il colpo di stato militare che ave­va deposto la presidente Isabel Perón.

 

         30 mar 1981      Negli Stati Uniti, attentato a Washington contro il Presidente Reagan, che rimane ferito al torace.

 

 2 -4apr 1981    34ª Sessione Ordinaria della Commissione dei Programmi Radio dell’Unione Europea di Radiodiffu-

                        sione (UER), ospite in Vaticano della Radio Vaticana in occasione del 50º anniv. dell'emittente. Il 3 aprile, i parteci­panti sono ricevuti in udienza speciale da Giovanni Paolo II nella Sala del Concistoro. Nel suo discorso il Papa parla della fondazione della Radio Vaticana e della sua missione specifica. (Il Papa dice tra l'al­tro:

"Ovviamente la Radio Vaticana:ha un carattere spe­ciale: il suo primo e fondamentale compito è diffonde­re l'insegnamento e la stessa voce del Papa, e contri­buire a stringere la comunione ecclesiale. Questo lo realizza specialmente tramite la radiodiffusione di un'informazione ampia, regolare e tempestiva, è specialmente valida per le comunità locali che vivono in condizioni precarie di libertà religiosa e alle qua­li mancano altre fonti”. (IGP2º IV, 1, 1981, 867-872). (NGOC).

 

12-14 apr 1981  Primo volo di una navetta spaziale, la Columbia, con due astronauti: Crippen e Young.

 

 

10 mag 1981     In Francia, il socialista François Mitterrand è eletto Presidente della Repubblica.

 

13 mag 1981     Alle 17,17, mentre Giovanni Paolo II percorreva la Piaz­za di S. Pietro in una campagnola scoperta salutando la folla convenuta per l'Udienza Generale, il cittadi­no turco Ali Agca spara contro il Papa, ferendolo gra­vemente. La Radio Vaticana trasmetteva in diretta questa udienza.

                        Cinque minuti dopo gli spari, la COMUNICAZIONE DELLA REDAZIONE CENTRALE Nº 1214 trasmetteva a tutte le Reda­zioni della Radio la notizia dell'attentato. Il Papa è trasferito al Policlinico Gemelli dell'Università Cat­tolica, dove deve subire un difficile e prolungato in­tervento chirurgico (più di 5 ore in Sala Operatoria), in cui gli viene praticata una colostomia temporale escludente.

                        Dall'anticamera della Sala Operatoria, il Direttore Generale della Radio Vaticana, P. Tucci, tiene conti­nuamente informato il Centro di Produzione su quanto accade, spesso in contrasto con le informazione che si­multaneamente trasmettono altri mezzi.

 

13 mag 1981     Presentazione (turbata dall'attentato contro il Papa) del libro di Fernando Bea "Mezzo secolo della Radio del Papa", storia dei primi 50 anni dell'emittente in occasione del 50º anniversario della Radio Vaticana.

 

15 mag 1981     Pubblicazione del messaggio di Giovanni Paolo II per la 15ª Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali, sul tema: "Le comunicazioni sociali al servizio della re­sponsabile libertà dell'uomo". Il Papa dice tra l'al­tro:

"L'uomo, anche nei confronti dei mass media è chiamato ad essere se stesso: cioè, libero e responsa­bile, utente e non oggetto, critico e non suc­cube. (IGP2º IV, 1, 1981, 1203-1209). (NGOC).

 

17 mag 1981     Dal Policlinico Gemelli, dove Giovanni Paolo II è stato ricoverato dopo l'attentato, la Radio Vaticana trasmet­te il Regina caeli del Papa.

                        "Sono particolarmente vi­cino alle due persone ferite insieme con me. Prego per il fratello che mi ha colpito, al quale ho sinceramen­te perdonato" (IGP2º IV,1 1210). Anche il 24 maggio e il 31 maggio Radio Vaticana mette in onda il Regina caeli del Papa, registrato nel suo letto.

 

           18 mag 1981   In Italia, nel referendum sull'abrogazione della legge relativa all'aborto, vincono i sostenitori della legge.

 

24 mag 1981     In Ecuador, morte in incidente aereo del Presidente Jaime Roldós Aguilera. Gli subentra il Vicepresi­dente Osvaldo Hurtado Larrea.

 

26 mag 1981     In Italia scoppia lo scandalo della loggia massonica segreta "Propaganda 2" (P2), di cui Licio Gelli era il Grande Maestro, accusata di cospirare per sovvertire l'ordine costituzionale.

 

28 mag 1981     Morte a Varsavia dell'Arcivescovo di Gniezno e Varsavia, Primate della Polonia, Cardinale Stefan Wyszynski.

 

30 mag 1981     In Bangladesh, assassinio del Presidente Ziaur Rahman da parte del generale Mohammed Abdul Manzoor, che verrà poi arrestato e ucciso.

 

31 mag 1981     15ª Giornata mondiale delle Comunicazioni Sociali sul te­ma: "Le comunicazioni sociali al servizio della respon­sabile libertà dell'uomo".

 

 3 giu 1981        Giovanni Paolo II rientra in Vaticano, dopo 21 giorni di degenza al Policlinico Gemelli,

 

 7 giu 1981        Giovanni Paolo II, rientrato dal Policlinico Gemelli 4 giorni prima, si affaccia alla finestra del suo studio privato subito dopo la trasmissione su Piazza S. Pie­tro delle sue parole al "Regina caeli", preregistrate dalla Radio Vaticana (IGP2º IV,1 1236), e recita l'an­tifona mariana.

 

20 giu 1981       Giovanni Paolo II si ricovera di nuovo al Policlinico Gemelli per guarire dall'infezione da "citomegalovi­rus" e per subire un intervento chirurgico conclusivo.

 

21 giu 1981       In Francia, vittoria del partito Socialista nelle elezioni politiche. Il socialista Pierre Mauroy è nominato Primo Ministro. Il 9 settembre il gover­no approverà un ampio piano di nazionalizzazioni.

 

22 giu 1981       In Iran, il Presidente Bani Sadr è deposto dall'A­yatollah Khomeini, dopo che il parlamento, domina­to dai fondamentalisti, lo aveva dichiarato incom­petente. Verrà sostituito da Mahammed Ali Raja'i fino all'elezione di Ali Khamenei il 5 ottobre successivo.

 

22 giu 1981       In Spagna, promulgazione di una legge sul divorzio civile.

 

28 giu 1981       In Italia, il repubblicano Giovanni Spadolini è il primo non democristiano ad essere nominato Presi­dente del Consiglio dei Ministri dopo la 2ª guerra mondiale.

 

29 giu 1981       In Cina, dimissione del Presidente del Partito Comunista Hua Kuo-feng. Gli subentra il segretario del Partito Hu Yaobang. L'avvicendamento viene considerato una vittoria di Deng Siao-ping.

 

 1 lug 1981        L'Osservatore Romano, apparso per la prima volta il 1º luglio 1861, celebra il 120º anniversario di fondazio­ne con la pubblicazione di un numero unico straordina­rio.

 

16 lug 1981       Negli Stati Uniti, una commissione del parlamento manifesta la propria opposizione al piano dell'UNESCO per stabilire un Nuovo Ordine Mondiale dell'Informazione e della Comunicazione (NOMIC), perché contrario alla libertà di espressione e alle critiche contro i regimi autoritari.

 

22 lug 1981       In Italia, condanna all'ergastolo di Ali Agca, l'attentatore contro Giovanni Paolo II.

 

29 lug 1981       In Gran Bretagna, matrimonio del Principe di Gal­les, Carlo, con Lady Diana Spencer.

 

estate 1981       Le edizioni del Radiogiornale in francese, inglese, portoghese, spagnolo e tedesco passano sotto la responsa­bilità delle relative sezioni linguistiche dipendenti dalla Direzione dei Programmi, come era già accaduto l'anno precedente con l'edizione in polacco.

 

           1 ago 1981      In Panamá. morte in incidente aereo del generale Omar Torrijos Herrera, dominatore effettivo del Paese per molti anni.

 

 5 ago 1981       Al Policlinico Gemelli Giovanni Paolo II subisce un in­tervento chirurgico conclusivo, perfettamente riusci­to.

 

 7 ago 1981       P. Pedro Arrupe, Preposito Generale della Compagnia di Gesù (ad essa è affidata la direzione della Radio Va­ticana) ha una trombosi nella carotide sinistra a Fiumicino nel momento in cui rientrava da un viaggio nelle Filippine. Rimane con una paralisi e con l'impos­sibilità di parlare.

 

10 ago 1981      P. O'Keefe, che era stato designato Vicario generale per gli affari di tramite durante il viaggio di P. Arrupe, su proposta degli Assistenti e con l'approvazione di P. Arrupe è nominato Vicario generale con i poteri che ad esso competono quando il P. Generale è impedito.

 

14 ago 1981      Il Papa lascia definitivamente il Policlinico Gemelli, rientra in Vaticano, e il 16 agosto successivo si tra­sferisce a Castelgandolfo.

 

26 ago 1981      In Polonia, l'Arcivescovo Glemp consiglia i lavoratori scioperanti e i dirigenti governativi di os­servare una moratoria per 30 giorni, affinché il lavoro possa essere ripreso senza tensioni. L'11 settembre successivo, il Sindacato autonomo Soli­darnosc sollecita elezioni parlamentari libere. Poi chiede un referendum per stabilire se la Polonia vuole rimanere un Paese comunista.

 

 2 set 1981        Nella Repubblica Centroafricana il generale André Kolingba depone il Presidente David Dacko e so­spende la Costituzione.

 

 5 set 1981        In Egitto, il Presidente Sadat annuncia la deposi­zione del Patriarca Copto Shenuda III, accusato di utilizzare il proprio potere per scopi politi­ci, e dichiara illegittima la fondamentalista Fra­ternità musulmana. Il 15 settembre, Sadat espelle dall'Egitto 1.500 tecnici sovietici.

 

15 set 1981       Pubblicazione dell'Enciclica di Giovanni Paolo II "Labo­rem exercens", sul lavoro umano. (IGP2º IV, 2, 1981, 154 ss.).

 

           21 set 1981     Honduras Britannico diventa indipendente con il nome di Belize.

 

26 set 1981       Nomina di Mons. Paul C. Marcinkus a Pro-Presidente della Pontificia Commissione per lo Stato della Città del Vaticano. Subentra al Cardinale Sergio Guerri.

 

29 set 1981       Il Cardinale Segretario di Stato. Agostino Casaroli, nel quadro delle celebrazioni del 50º della Radio Vatica­na, celebra la Messa della Festa di S. Gabriele, cele­ste Patrono degli addetti alla telecomunicazioni, nel­la Cappella della Radio a Palazzo Pio. Per l'occasione è inaugurata una Messa specialmente approvata dalla Congregazione del Culto Divino per la Radio Vaticana, che verrà usata ogni anno in questa ricorrenza.

 

             6 ott 1981      In Egitto, uccisione del Presidente Sadat da parte di fondamentalisti islamici. Il 13 ottobre succes­sivo è eletto Presidente Hosni Mubarak.

 

12 ott 1981        Nel 50º anniversario della storica illuminazione della statua del Redentore sul Corcovado a Rio de Janeiro, accesa da Roma tramite comando radio da Guglielmo Mar­coni il 12 ottobre 1931, Giovanni Paolo II ripete il gesto da Castelgandolfo e pronuncia un'allocuzione ri­presa in mondovisione e trasmessa via satellite. (IGP2º IV, 2, 1981, 401).

 

18 ott 1981        In Polonia, il capo del partito Comunista Kania è sostituito dal Primo Ministro Wojciech Jaruzels­ki.

 

23 ott 1981        Giovanni Paolo II nomina P. Paolo Dezza S.I. suo rappresentante personale presso la Compagnia di Gesù perché sovraintenda in qualità di Delegato al governo della Compagnia, avendo come Coadiutore P. Giuseppe Pittau S.I. Queste nomine diventeranno esecutive a partire dal 31 ottobre 1981.

 

1 nov 1981        A partire da questa data, il Centro di Controllo della Radio Vaticana nella Palazzina Leone XIII rimane aperto le 24 ore del giorno, permettendo un eventuale intervento sulla pro­grammazione 24 ore su 24. Da questo Centro Control­lo, in collegamento via ponti radio, con il Centro Tra­smittente di Santa Maria di Galeria, sono messi in on­da anche i Programmi notturni.

 

          15 nov 1981     In Bangladesh, elezione a Presidente di Abdus Sattar, che subentra all'assassinato Ziaur Rahman.

 

           11 dic 1981      In Argentina, il Presidente generale Viola è depo­sto e sostituito dal generale Leopoldo Galtieri.

 

12 dic 1981       Lettera di Giovanni Paolo II in occasione della celebrazione del 120º anniversario della fondazione de L'Os­servatore Romano. Il Papa dice tra l'altro: "L'Osser­vatore Romano dovrà rimanere sempre fedele alla sua originaria ispirazione, per essere voce autorevole, unica e tipica, a ragione del suo ampio orizzonte di osservazione, delle ricche sorgenti di informazione, dell'autorevole giudizio di orientamento e della sua benefica funzione di educazione: tale in sintesi il giudizio che Paolo VI di venerata memoria espresse, quando ancora era Arcivescovo di Milano". (IGP2º, IV, 2, 1981, 913).

 

13 dic 1981        In Polonia, il governo comunista, di fronte alle ­crescenti agitazioni sociali, dichiara lo stato di emergenza, scioglie il sindacato Solidarnosc, e arresta i suoi capi incluso Lech Walesa... E' un vero e proprio colpo di stato.

 

15 dic 1981       Pubblicazione dell'Esortazione Apostolica di Giovanni Paolo II "Familiaris consortio" circa i compiti della famiglia cristiana. Nel Nº 76 della stessa, il Papa parla dei benefici e delle insidie degli strumenti del­la comunicazione sociale nei riguardi della famiglia. (IGP2º IV, 2, 1981, 1030).

 

           15 dic 1981      Elezione del peruviano Javier Pérez de Cuéllar a Segretario Generale delle Nazioni Unite. Succede a Kurt Waldheim.

 

30 dic 1981       Decreto della Pontificia Commissione per lo Stato della Città del Vaticano che disciplina l'immissione in ruo­lo del personale addetto alla produzione programmi del­la Radio Vaticana. Buona parte del corpo redazionale della Radio Vaticana cambia la sua situazione, passan­do da personale a contratto a personale di ruolo (funzionari dello Stato vaticano) con vantaggi riguar­danti la stabilità del posto di lavoro e il riconosci­mento della propria professionalità.

 

31 dic 1981        In Ghana colpo di stato militare, diretto dal Jerry Rawlings. Il Presidente Hilla Limann è deposto e accusato di corruzione.

 

31 dic 1981       Alla fine dell'anno la Radio Vaticana aveva le seguenti dimensioni:

                        Personale dipendente: 272.

                        Agenzie di notizie collegate. 8 (AP, REUTER, AFP, AGI, AGI/AP, ANSA, EFE, NCNS).

                        Trasmettitori in esercizio: 12. (3 di OM, 8 di OC, 1 di FM).

                        Ore di produzione giornaliera media: 36 ore 25 minuti.

                        Reti in esercizio: 4.

                        Bilancio annuale: 7.347.000.000 lire italiana (pari a 18.179.000.000 lire italiane del 1993)..

 

 

 

__________________________________________________________________________________________________

 

1982

__________________________________________________________________________________________________

 

 

       1982          A Nairobi, Conferenza di Plenipotenziari dell’Unione Internazionale delle Telecomunicazioni (UIT). Si propone la creazione nell’UIT del Settore Sviluppo. Vi partecipa la Radio Vaticana per essere direttamente interessata (Radiodiffusione) e in rappresentanza del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano (telecomunicazioni in genere). (Giu 11).

 

       1982          Lo Stato della Città del Vaticano diventa membro dell'Organizzazione Europea di Telecomunicazioni via Satelli­te (EUTELSAT), fondata nel 1977.

 

       1982          L'Agenzia United Press International (UPI) è venduta dal suo proprietario E.W. Scripps alla Società Media News Corporation.

 

18-25gen 1982  Seconda sessione  (prima operativa)  del “International Programme  for  the  Development  of commu- 

                        nication" (IPDC), organismo di studio creato dall'UNESCO a Bel­grado nel 1980. Il piano di aiuti ai Paesi in via di sviluppo si risolve in uno "scacco" per mancanza di fondi. I Paesi industrializzati si rifiutano di appog­giare finanziariamente la politica dell'UNESCO nel ter­reno della comunicazione.

 

12-19feb 1982   10º Viaggio apostolico extraitaliano di GPII: Nigeria, Gabon, Guinea Equatoriale.

In questo 10º viaggio extraitaliano di Giovanni Pao­lo II, che ha una durata di 7 giorni, 9 ore e 15 minu­ti, il Papa percorre 14.734 km., visita 9 località (La­gos, Onitsha, Enugu, Kaduna, Ibadan, Cotonou, Librevil­le, Malabo, Bata) appartenenti a 4 Paesi (Nigeria, Be­nin, Gabon, Guinea Equatoriale) e pronuncia 44 discor­si.

                        Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 18 inviati, stabilisce Studi Centrali a Lagos (Nigeria) e Libreville (Gabon), e postazioni periferiche a Kaduna, Onitsha (2) e Lagos (2) (Nigeria) e a Libreville, atti­va 5 collegamenti "4 fili" (audio) e 1 collegamento telegrafi­co permanenti via Satellite, e realizza 10 trasmissio­ni in diretta.

 

16 feb 1982       Discorso di Giovanni Paolo II agli operatori delle Comu­nicazioni Sociali, a Lagos (Nigeria). In esso il Papa, dopo aver sottolineato che è il suo primo incontro con rappresentanti della comunicazione sociale dopo l'at­tentato del 13 maggio 1981, dice tra l'altro:

"Orientando i mass-media decisamente al servizio dell'uomo e in fa­vore di una informazione obiettiva, l'Africa può deter­minare il suo futuro sviluppo". Poi, senza nominarlo esplicitamente, il Papa espone il nocciolo dell'ideolo­gia del NOMIC: "Noi sappiamo che oggi in questo settore come in altri ci sono dannosi squilibri e che diverse organizzazioni internazionali hanno parlato chiaro su di essi. C'è una tendenza verso un esercizio di pres­sione esterna sul mondo della stampa, della radio e della televisione con l'imposizione, da parte di nazio­ni più potenti, non soltanto della tecnologia ma anche delle idee. Per tale ragione io penso che è importante sottolineare che la sovranità nazionale è salvaguarda­ta attraverso un uso corretto dei mezzi di comunicazio­ne, proprio perché questi mezzi possono diventare stru­menti di pressione ideologica. E questa pressione ideo­logica è più dannosa ed insidiosa di molti mezzi più evidentemente coercitivi". (IGP2º V, 1, 507).

 

14 mar 1982      In Nicaragua, il governo del sandinista Daniel Ortega sospende la costituzione un giorno dopo che i ribelli hanno distrutto due ponti.

 

23 mar 1982      In Guatemala, deposizione del Presidente Fernando Romeo Lucas García e sostituzione da un triunvira­to militare guidato dal generale Efrain Ríos Montt. A partire dal 9 giugno Rios Montt ottiene tutti i poteri.

 

24 mar 1982      In Bangladesh, il generale Hossain Mohammad Ershad destituisce il Presidente Abdus Sattar.

 

 2 apr 1982        Guerra delle isole Malvine o Falkland. Il 2 aprile le truppe dell’Argentina occupano le isole, posse­dimento britannico a 400 km. dalla costa argenti­na. che il paese rivendica. Il giorno successivo, la Gran Bretagna decide di inviare una flotta per riprendere le isole. Il 30 aprile gli stati Uniti abbandonano il loro tentativo di mediazione e pren­dono le parti della Gran Bretagna. All'inizio del mese di maggio, l'affondamento dell'incrociatore argentino "General Belgrano" e del distruttore britannico "Sheffield" producono numerose vittime. Il 21 maggio i britannici sbarcano nelle iso­le e il 15 giugno, le truppe argentine si arrendo­no all'esercito britannico. Due giorni dopo, il Presidente argentino generale Galtieri si dimet­te. Sarà sostituito il 22 giugno dal generale Bi­gnone.

 

 5 apr 1982       Discorso di Giovanni Paolo II al collegio degli scritto­ri de "La Civiltà Cattolica". In esso il Papa dice tra l'altro:

"... questo nostro mondo contemporaneo mostra molteplici ed acuti segni di quella che bene è stata definita la sua "ambivalenza"; segni di progresso ma­gnifico, senza precedenti, in ogni settore delle scien­ze e delle attività umane; ma pure segni di "involuzio­ne", di progresso ingannevole, perché relativo a valo­ri ed obiettivi fallaci, che come tali si rivelano al­la lunga disumani e disumanizzanti l'umanità. Quello che più preoccupa però, è che, nella crescente e per sé benefica diffusione della cultura, nella cosiddetta "cultura di massa", propugnata appunto dai mass-media, si fa sempre più un unico fascio di verità provate e di opinioni discutibili, di valori universali e di in­teressi particolari egoisticamente individualistici, di autentici principi deontologici e di fatti persino patologici. E tutto è sotto l'etichetta del "moder­no" (anche se si tratta di errori e mali antichissi­mi), dietro il paravento del dovere-diritto all'infor­mazione, e nel nome di un non bene inteso "pluralismo" che sarebbe proprio della cultura. Molto saggiamente i fondatori del vostro Periodico hanno preferito a que­sto termine, già allora di moda in molti Paesi, il termine classico di civiltà... (IGP2º V, 1, 1114).

 

6 apr 1982        In una Riunione del Consiglio di Direzione, la Redazione Centrale, impegnata nell'offerta di un Servizio di A­genzie dal 1º giugno 1978, presenta un rapporto sulla situazione dell'informazione telegrafica (stampa) nella Radio Vaticana.

                        Si decide che il Servizio di Informazione Telegrafi­ca (Agenzie, Sala Telescriventi...), finora dipendente del Radiogiornale, sia affidato alla Redazione Centra­le, affinché questa possa metterlo a disposizione di tutte le Redazioni e per l'intero arco della giornata.

                        Questo trasferimento di responsabilità e lo sviluppo del Servizio Agenzie porterà alla costituzione di una nuova "Sala Telescriventi", che sarà inaugurata il suc­cessivo 11 ottobre 1982.

 

17 apr 1982       Discorso di Giovanni Paolo II all'Associazione Italiana di radioascoltatori e telespettatori, riuniti a Roma per il congresso nazionale sul tema: "Programmazione ed ascolto radiotelevisivo, una questione sociale". Il Papa ricorda propositi da lui esposti nell'esortazione apostolica "Familiaris consortio" sui benefici e le in­sidie che accompagnano gli strumenti della comunicazio­ne sociale. (IGP2º V, 1, 1202). (NGOC).

 

25 apr 1982       L’Egitto riprende il controllo della penisola del Si­nai in virtù dell'accordo di pace firmato con Israele nel 1979.

 

 9 mag 1982      Inaugurazione della nuova Regia 9 di Palazzo Pio, attrezzata per registrazioni musicali in stereofonia e capa­ce di contenere fino a 35 persone (orchestra e coro).

 

10 mag 1982     Pubblicazione del Messaggio di Giovanni Paolo II per la 16ª Giornata mondiale delle Comunicazioni Sociali, sul tema: "Le comunicazioni sociali e i problemi degli an­ziani". (IGP2º V, 2, 1475).

 

12- 15 mag 1982           11º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II: Portogallo.

In questo 11º viaggio extraitaliano di Giovanni Pao­lo II, che ha una durata di 3 giorni, 11 ore e 00 minu­ti, il Papa percorre 4.433 km., visita 6 località (Li­sbona, Fatima, Vila Viçosa, Coimbra, Sameiro presso Braga, Porto) appartenenti a 1 Paese (Portogallo) e pronuncia 22 discorsi.

                        Il 13 maggio, dopo la recita del Rosario di fronte al Santuario di Fatima, un giovane esaltato, vestito con talare e armato di una baionetta, che gridava in spagnolo "Muera el Vaticano II", fu bloccato dalla po­lizia. Si trattava di Juan Fernandez Krol, apparteneva al movimento dissidente di Mons. Lefevbre e dichiarò alla polizia che era sua intenzione di aggredire il Papa.

                        Per la copertura di questo viaggio, la Radio Vatica­na mobilita 15 inviati, stabilisce uno Studio Centrale a Lisbona, e postazioni periferiche a Fatima (2) e Li­sbona, attiva 3 collegamenti "4 fili" permanenti via cavo, e realizza 10 trasmissioni in diretta.

 

20 mag 1982     Giovanni Paolo II istituisce il Pontificio Consiglio per la Cultura. (IGP2º V, 2, 1982, 1775).

 

22 mag 1982     Discorso di Giovanni Paolo II ai giornalisti accreditati presso la Sala Stampa della Santa Sede, i rappresentan­ti della Stampa Estera in Italia e quelli delle testa­te cattoliche italiane. Il Papa richiama l'attenzione sul Decreto conciliare "Inter mirifica" "che non sem­pre è stato ben compreso e adeguatamente applicato". Il Papa analizza poi quanto la missione dei giornali­sti ha di "servizio" e quanto di "potere", e prosegue: "Scaturiscono di qui i problemi etico - morali che si pongono alle vostre coscienze di onesti informatori: come cioè adeguare il vostro potere alla vostra missio­ne di servizio...". (IGP2º V, 2, 1982, 1805). (NGOC).

 

23 mag 1982     16ª Giornata mondiale delle Comunicazioni sociali sul tema: "Le comunicazioni sociali e i problemi degli an­ziani".. (NGOC).

 

26 mag 1982     Alla vigilia del suo programmato viaggio in Gran Bretagna, Giovanni Paolo II annuncia che poi si recherà in Argentina, pae­se col quale la Gran Bretagna è in guerra dal 2 aprile precedente, data dell'invasione delle isole Malvine da parte dell'esercito argentino. (IGP2º V, 2, 1982, 1849). Nello stesso giorno, il Papa pubblica una sua lettera ai fedeli dell'Argentina (IGP2º V, 2, 1982, 1863).

 

28 mag-2 giu 1982  12º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II: Gran Bretagna. Il paese è impegnato nella guerra con

l’Argentina per le isole Malvine (Cfr. sopra 2 apr 1982).

                        In questo 12º viaggio extraitaliano di Giovanni Pao­lo II, che ha una durata di 5 giorni, 15 ore e 25 minu­ti, il Papa percorre 4.880 km., visita 9 località (Lon­dra, Canterbury, Coventry, Liverpool, Manchester, York, Edinburgo, Glasgow, Cardiff) appartenenti a 1 Paese (Gran Bretagna) e pronuncia 27 discorsi.

                        Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 17 inviati, stabilisce uno Studio Centrale a Londra, e postazioni periferiche a Londra (2) Liverpool e Edin­burgo, attiva 3 collegamenti "4 fili" permanenti via cavo, e realizza 10 trasmissioni in diretta.

 

10-13giu 1982   13º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II:  Rio de Janeiro, Argentina. L’Argentina è impegnata

                        nella guer­ra con la Gran Bretagna per le isole Malvine, che dure­rà fino al 15 giugno, data della resa delle truppe argentine all'esercito britannico, due giorni dopo la partenza del Papa.

                        In questo 13º viaggio extraitaliano di Giovanni Pao­lo II, che ha una durata di 2 giorni, 11 ore e 30 minu­ti, il Papa percorre 26.904 km., visita 3 località (Rio de Janeiro, Buenos Aires, Luján) appartenenti a 2 Paesi (Brasile, Argentina) e pronuncia 8 discorsi.

                        Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 7 inviati, stabilisce uno Studio Centrale a Buenos Ai­res, e una postazione periferica a Buenos Aires, atti­va 2 collegamenti "4 fili" e 1 collegamento telegrafi­co permanente via Satellite, e realizza 3 trasmissioni in diretta.

 

13 giu 1982       In Arabia Saudita morte di Re Khalid. Gli subentra il Principe Fuahd.

 

15 giu 1982       14º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II: Ginevra.

                        In questo 14º viaggio extraitaliano di Giovanni Pao­lo II, che ha una durata di 15 ore e 15 minuti, il Pa­pa percorre 1.412 km., visita 1 località (Ginevra) ap­partenente a 1 Paese (Svizzera) e pronuncia 10 discor­si.

                        Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 9 inviati, stabilisce uno Studio Centrale a Ginevra, e una postazione periferica a Ginevrea, attiva 2 collega­menti "4 fili" permanenti via cavo, e realizza  2 tra­smissioni in diretta.

 

25 giu 1982       Negli Stati Uniti, dimissioni del segretario di Stato Alexander Haig. Gli subentra George Shultz.

 

 4 lug 1982        In Messico, Miguel de la Madrid è eletto Presiden­te.

 

10 lug 1982       Presso le Nazioni Unite conclude con insuccesso la seconda sessione straordinaria dell’Assemblea Ge­nerale sul disarmo.

 

12 lug 1982       In Perú, le attività della guerriglia maoista Sende­ro Luminoso obbligano il governo del Presidente Belaunde Terry a sospendere i diritti costituzio­nali in tre provincie del sud del paese.

 

13 lug 1982       Nella guerra tra Iraq e Iran, iniziata con l'aggressione dell'Iraq all’Iran nel settembre del 1980, le truppe iraniane penetrano nei confini del paese aggresso­re.

 

22 lug 1982       In Italia, il banchiere Michele Sindona è accusato di bancarotta fraudolenta. Il 6 agosto successi­vo, le autorità italiane decidono la liquidazione del Banco Ambrosiano, il cui Direttore Roberto Calvi era stato trovato morto a giugno a Londra in misteriose circostanze.

 

 6 ago 1982       Giovanni Paolo II approva gli statuti definitivi della Commissione Teologica Internazionale, creata da Paolo VI il 28 aprile 1969. (IGP2º V, 3, 183).

 

29 ago 1982      15º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II: San Mari­no.

                        In questo 15º viaggio extraitaliano di Giovanni Pao­lo II, che ha una durata di 5 ore e 00 minuti, il Papa percorre 235 km., visita 1 località (San Marino) appar­tenente a 1 Paese (San Marino) e pronuncia 3 discorsi.

                        Per la sua copertura, la Radio Vaticana stabilisce una postazione a San Marino (Sta­dio di Serravalle), attiva 1 collegamento "4 fili" per­manente via cavo, e realizza 1 trasmissione in diret­ta.

 

           14 set 1982     In Libano, assassinio del Presidente del Libano Bashir Gemayel, eletto il 23 agosto precedente. Il 27 settembre successivo è eletto suo fratello, Amin Gemayel.

 

21 set 1982       P. Roberto Tucci, Direttore Generale della Radio Vatica­na, è incaricato della preparazione del 16º Viaggio a­postolico extraitaliano di Giovanni Paolo II in Spa­gna. Dopo uno spostamento causato dalle elezio­ni politiche spagnole, il viaggio avrà luogo tra il 31 ottobre e il 9 novembre 1982.

                        Il P. Tucci continuerà a svolgere l’incarico di pre­parazione dei successivi viaggi papali extraitaliani appoggiandosi all'infrastruttura comunicativa della Ra­dio Vaticana, nella quale ha il suo ufficio, anche dopo che, totalmente assorbito dalla preparazione di questi viaggi, sarà sostituito nella Direzione Genera­le della Radio da P. Pasquale Borgomeo.

 

27 set 1992       Prima trasmissione del Programma Swahili della Radio Vaticana.

 

27 set 1992       Prima trasmissione del Programma Somalo della Radio Vaticana.

 

             8 ott 1982      Il parlamento polacco, a grande maggioranza, mette fuori legge il sindacato Solidarnosc e tutti gli altri sindacati autonomi. Il 14 novembre successi­vo è scarcerato Lech Walesa.

 

11 ott 1982        Inaugurazione della nuova Sala Telescriventi della Radio Vaticana. Viene allestito un nuovo distributore sdop­piatore COALTA a 12 ingressi, e vengono duplicate le telescriventi allacciate con ogni Agenzia per assicura­re l'arrivo e produrre un sufficiente numero di copie.

                        La nuova situazione della Sala Telescriventi, non più in fondo al Radiogiornale (la cui sede veniva chiu­sa ogni giorno verso le 15,30) bensì in un punto accessibile a tutti i programmi in tutto l'arco della giornata, facilita la disponibilità e pro­muove la consultazione e l'utilizzazione di questo ma­teriale di cui si nutre ogni informazione professiona­le di attualità, soprattutto quella radiofonica.

                        Per l'occasione viene pubblicato un grafico, realizzato dalla Redazione Centrale e dall'Ufficio Pro­paganda, che esprime il risultato di uno studio, fatto dal servizio Rediotelegrafico della Radio Vaticana, sull’istradamento delle linee telegrafiche delle Agenzie stampa che giungono all'emittente.

 

28 ott 1982         In Spagna, vittoria elettorale dei socialisti, che raggiungono la maggioranza assoluta in ambedue le camere.

 

31 ott-9 nov 1982 16º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II: Spagna.

                        In questo 16º viaggio extraitaliano di Giovanni Pao­lo II, che ha una durata di 9 giorni, 7 ore e 45 minu­ti, il Papa percorre 7.269 km., visita 17 località (Ma­drid, Avila, Alba de Tormes, Salamanca, Guadalupe, To­ledo, Segovia, Sevilla, Granada, Loyola, Javier, Zara­goza, Montserrat, Barcelona, Valencia, Alcira, Santia­go de Compostela) appartenenti a 1 Paese (Spagna) e pronuncia 48 discorsi.

                        Il programma del viaggio presenta la novità formale di conformare buona parte degli incontri con i gruppi dei fedeli, quando non sono intorno all'Eucaristia, in "Celebrazioni della Parola", in cui il discorso del Pa­pa assume il carattere di un'omelia. Questo metodo, che nel viaggio in Spagna viene osservato negli incon­tri con la popolazione di Alba de Tormes, con i Religiosi e Istituti secolari, con i giovani, alla Basilica di Gua­dalupe, a Segovia...,  sarà ampiamente seguito nei suc­cessivi viaggi papali.

                        Per la prima volta, l'organizzazione, non della co­pertura della Radio, bensì dello stesso viaggio papa­le, è stata curata dal Direttore Generale della Radio Vaticana, P. Roberto Tucci.

                        Per la copertura di questo viaggio, la Radio Vatica­na mobilita 21 inviati, stabilisce uno Studio Centrale a Madrid, e postazioni periferiche a Madrid, Avila, To­ledo, Sevilla, Zaragoza, Barcelona, Valencia e Santia­go de Compostela, attiva 3 collegamenti "4 fili" perma­nenti via cavo, e realizza 22 trasmissioni in diretta.

 

 2 nov 1982       Discorso di Giovanni Paolo II ai rappresentanti dei centri di programmazione, raccolta e diffusione dell'infor­mazione, a Madrid. Il Papa dice tra l'altro:

"Oggi il mondo è spesso un immenso auditorio e un unico pubbli­co, unito intorno agli stessi avvenimenti culturali, sportivi, politici e religiosi". "La ricerca dell'in­declinabile verità esige uno sforzo costante, esige il col­locarsi su un adeguato livello di conoscenze e di sele­zione critica. Non è facile, ben lo sappiamo. Ogni uo­mo porta con sé le proprie idee, le proprie preferenze e persino i propri pregiudizi. Ma il responsabile del­la comunicazione no può ripararsi dietro quello che si suole chiamare l'impossibile obiettività. Se è diffici­le un’obiettività completa e totale, non lo è la lotta per dare con la verità, la decisione di proporre la ve­rità, la prassi di non manipolare la verità, l'atteg­giamento di essere incorruttibili di fronte alla veri­tà". (IGP2º V, 3, 1070).

 

11 nov 1982      Nell'Unione Sovietica, morte di Leonid Breshnev, segretario del Partito Comunista Sovietico, dalle forzate dimissioni di Nikita Krushev nel 1964, e Presidente del Soviet Supremo, cioè capo dello Stato, dal 1977. Il giorno successivo, è eletto Segretario del Partito Comunista Yuri Andropov.

 

23 nov 1982      Lettera di Giovanni Paolo II al Cardinale Segretario di Stato, Agostino Casaroli, sulla comunità che lavora al servizio della Sede Apostolica [alla quale appartengo­no, ovviamente, quanti lavorano nella Radio Vaticana]. Il Papa spiega la natura specifica della Sede Apostoli­ca, "che non ha la configurazione dei veri Stati", e le esigenze, i doveri e i diritti dei membri di questa comunità. In particolare il Papa spiega "il carattere unitario dei diversi compiti", il suo collegamento con "la sollecitudine per tutte le Chiese", e come "è mol­to importante che quanti sono associati, in qualsiasi modo, alle attività della Sede Apostolica, abbiano la consapevolezza di tale carattere specifico delle loro mansioni". (IGP2º V, 3, 1982, 1422 ss.).

 

26 nov 1982      Davanti alla plenaria del Sacro Collegio dei Cardinali, Giovanni Paolo II indice per il 1983 l'Anno Santo del­la Redenzione", nel 1950º anniversario della stessa. (IGP2º V, 3, 1982, 1444).

 

5 dic 1982         Prima trasmissione del Programma della Radio Vaticana in italiano: “Antologia”.

 

20 dic 1982        In Italia, il Ministro dell'Interno, Lelio Lagorio, afferma alla Camera dei Deputati che l'attentato di Ali Agca contro il Papa era stato un atto di guerra perpetrato dalla Bulgaria, strumento a sua volta dell'Unione Sovietica.

 

31 dic 1982       Alla fine dell'anno la Radio Vaticana aveva le seguenti dimensioni:

                        Personale dipendente: 293.

                        Agenzie di notizie collegate. 8 (AP, REUTER, AFP, AGI, AGI/AP, ANSA, EFE, NCNS).

                        Trasmettitori in esercizio: 12. (3 di OM, 8 di OC, 1 di FM).

                        Ore di produzione giornaliera media: 36 h 25’.

                        Reti in esercizio: 4.

                        Bilancio annuale: 11.269.000.000 lire italiane (pari a 23.967.000.000 lire italiane del 1993).

 

 

 

__________________________________________________________________________________________________

 

1983

__________________________________________________________________________________________________

 

 

        1983         A Ginevra, l’Unione Internazionale delle Telecomunicazioni (UIT) si suddivide in:. Segretariato; Settore normalizzazione e standardizzazione; Settore Radiocomunicazioni, Settore Sviluppo. Vi partecipa la Radio Vaticana per essere direttamente interessata (Radiodiffusione) e in rappresentanza del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano (telecomunicazioni in genere). (Giu 11).

 

       1983          Alle tre Reti ormai in esercizio (Rossa, Verde e Bianca), nelle quali si distribuisce la produzione della Radio Vaticana, si aggiunge una quarta rete (Gialla), originariamente rivolta all'Africa, che adopera esclu­sivamente Onde Corte.

 

       1983          La Radio Vaticana incomincia ad utilizzare nelle sue trasmissioni musicali in stereofonia, la tecnica digitale dei Dischi Compatti.

 

       1983          I servizi tecnici della Radio Vaticana allestiscono nella Redazione Centrale una vera e propria Po­stazione di monitoraggio dei viaggi pontifici, punto ter­minale dei diversi collegamenti internazionali via ca­vo o via satellite, che si stabili­scono in occasione di questi viaggi.

                        La postazione è dotata di molteplici telescriventi per collegamenti telegrafici simultanei o successivi, automatici o "punto a punto"; di audiotelefoni amplifi­cati con i quali finiscono i collegamenti permanenti "4 fi­li" con ogni Studio Centrale per comunicazioni bilate­rali permanenti; e di apparecchi Telefax per l'invio e ricezione di documenti.

                        La postazione, alla quale hanno accesso tutti i re­dattori della Sede Centrale, permette una mutua presen­za virtuale, una vera unificazione, tra le redazioni che continuano a produrre le loro trasmissioni nella sede centrale e gli inviati della Radio Vaticana. Que­sto continuo contatto, questa reale unificazione che bilancia in continuazione i desideri delle redazioni romane e le possibilità degli inviati, si rivela molto funzionale, anzi rivoluzionaria, per lo stimolo, l'o­rientamento e l'utilizzazione del lavoro degli invia­ti.

                        Per i viaggi che si svolgono in fusi orari lontani, sia orientali che occidentali, questa postazione viene raddoppiata nel Centro Controllo della Palazzina Leone XIII, dal quale la Redazione Centrale e i Tecnici dell’emittente si mantengono in contatto continuo e realizzano un continuo contatto con gli inviati, regi­strazione degli avvenimenti e dei discorsi, analisi cronologica e scaletta, etichettaggio degli stessi, ricezione in audio e iscritto dei servizi degli in­viati, preparazione per l'edizione, che permette un immediato aggiornamento dell'intero corpo redaziona­le dell'emittente presente a Roma dal primo momento della giornata romana.

 

       1983          Entra in funzione l'impianto di Televisione a circuito chiuso, con telecamere nella Basilica e sulla Piazza di S. Pietro, destinato ad una produzione auto­noma di immagini al servizio delle radiocronache in di­retta degli avvenimenti svolti in questi ambienti fat­te dalla Radio Vaticana o dai suoi ospiti, quando i ca­nali di cronaca, propri o di enti ospiti, non per­mettono il lavoro in visibilità diretta, e occorre farlo da schermo ("off tube").

 

       1983          Entra in funzione il nuovo Ponte-Radio telefonico tra il Vaticano e il Centro trasmittente di Santa Ma­ria di Galeria, che lavora sulla frequenza di 13 GHz., capace di 300 canali telefonici.

 

                  1983        Nella Expo IFRA di Amsterdam si presentano i primi "sistemi editoriali" per la composizione di perio­dici illustrati.

 

       1983          L'Agenzia UPI, nel quadro delle misure per risanare il proprio bilancio, si trasferisce da New York a Washington.

 

   gen 1983        La Redazione Centrale, che gestisce il Servizio Agenzie Stampa dell'emittente, pubblica il Prontuario "Chiavi per la lettura integrale dei dispacci delle Agenzie telegra­fiche di notizie". Il Prontuario è destinato a promuo­vere l'uso competente delle 8 linee telegrafiche allo­ra in arrivo all'emittente: AFP, AP, REUTER, ANSA, EFE, AGI, AGI/AP e NCNS.

 

 6 gen 1983       Pubblicazione della Bolla di indizione dell'anno Giubilare della Redenzione, da celebrarsi dal 25 marzo 1983 al 22 aprile 1984. (IGP2º VI, 1, 1983, 52 ss.).

 

25 gen 1983      Pubblicazione della Costituzione Apostolica di Giovanni Paolo II "Sacrae disciplinae leges" con cui viene pro­mulgato il Nuovo Codice di Diritto Canonico". (IGP2º VI, 1, 1983, 228 ss.).

 

25 gen 1983      Nella Basilica di San Paolo fuori le mura il Santo Padre conclude l’Ottavario “Ut unum sint” (periodo annuale di vespri di preghiera ecumenica per l’Unità dei Cristiani) con la Beatificazione di Maria Gabriella dell’Unità.

 

14 feb 1983       Discorso di Giovanni Paolo II ai membri dell'Unione Cattolica della Stampa Italiana (UCSI). (IGP2º VI, 1, 1983, 421 ss.).(NGOC).

 

   mar 1983       La metodologia del Processo mensile di programmazione in comune, fà un passo ulteriore, stabilendo una "scaletta - guida", sia per le Riunioni dei Gruppi Linguistici, sia per il Consiglio di Programmazione. Questo "ordine del giorno" è ispirato ai temi che di fatto si toccano in queste riunioni: approvazione dei verbali, programmazione dei due mesi successivi, que­stioni redazionali e tecniche relative alla produzione dei Programmi, questioni relative alla messa in onda della produzione, ecc.

 

 2-10 mar 1983  17º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II:  Lisbona,  Costa Rica, Nicaragua, Panama, El Salvador

                        Guatemala, Honduras, Belize, Haiti.

                        In questo 17º viaggio extraitaliano di Giovanni Pao­lo II, che ha una durata di 8 giorni, 7 ore e 35 minu­ti, il Papa percorre 24.009 km., visita 12 località (Lisbona, San José, Managua, León, Panamá, San Salva­dor, Guatemala, Quezaltenango, Tegucigalpa, San Pedro Sula, Belize, Port au Prince) appartenenti a 9 Paesi (Portogallo, Costa Rica, Nicaragua, Panamá, El Salva­dor, Guatemala, Honduras, Belize, Haití) e pronuncia 44 discorsi.

Per la copertura di questo viaggio la Radio Vaticana mobilita 18 inviati, stabilisce uno Studio Centrale a San José de Costa Rica, e postazioni periferiche a San José (2), Managua (2), San Salvador (2), Tegucigalpa (2), Guatemala (2), Belize y Port au Prince (2), at­tiva 6 collegamenti "4 fili" e 1 collegamento telegra­fico permanenti via Satellite, e realizza 9 trasmissio­ni in diretta.

 

 4 mar 1983      In questa data del viaggio di Giovanni Paolo II in America Centrale, la Radio Vaticana trasmette in diret­ta dalla Piazza "19 Luglio" di Managua la Messa per l'unità della Chiesa. L'omelia del Papa e tutta la Mes­sa sono sistematicamente perturbate da orchestrati in­terventi di una parte del pubblico, e l'amplificazione del suono viene manipolata per aumentare il loro effet­to e ridurre la voce del Papa. I tecnici locali impedi­scono con minacce ai Tecnici della Radio Vaticana di avvicinarsi alla console di controllo del suono per re­golarlo in modo che la voce del Papa possa essere sen­tita. La "diretta" che stava realizzando la Radio Vati­cana diventa una "drammatica diretta". (Cfr. Comunica­zione della Redazione Centrale N. 757/83).

 

23 mar 1983      La Redazione Centrale pubblica una sua Comunicazione N. 1124 nella quale riassume il metodo per la copertura dei viaggi pontifici che si è andato sviluppando lungo i 17 viaggi fuori dell'Italia compiuti fino a questa data da Giovanni Paolo II.

In particolare vengono esposte le Riunioni sistemati­che con relativo "ordine del giorno", che seguendo un Calendario prestabilito e appoggiate dalla relativa Do­cumentazione servono per il progressivo coinvolgimento di quanti dovranno poi realizzare la copertura.

Il metodo della Radio Vaticana per la copertura dei viaggi pontifici può considerarsi ormai arrivato ad u­na relativa maturità.

 

25 mar 1983      Pubblicazione del Messaggio di Giovanni Paolo II per la 17ª Giornata mondiale delle Comunicazioni Sociali, sul tema: "La promozione della pace". Il Papa dice tra l'al­tro:

"L'informazione, a ben riflettere, non è mai neu­tra, ma risponde sempre, almeno implicitamente e nelle intenzioni, a scelte di fondo. Un intimo nesso lega co­municazione ed educazione ai valori. Abili sottolinea­ture o forzature, come pure dosati silenzi rivestono, nella comunicazione, un profondo significato". (IGP2º VI, 1, 804 ss.).

 

25 mar 1983      Apertura della Porta Santa per l'inaugurazione dell'Anno Santo straordinario della Redenzione, nel 1950º anni­versario della morte di Cristo.

 

23 apr 1983       Discorso di Giovanni Paolo II ai dirigenti, giornalisti e amici del quotidiano "La Croix" nel centenario di fondazione. Il Papa espone l'importanza e persino l'in­dispensabilità di un quotidiano come "La Croix", ed e­spone due esigenze della stampa cattolica d'informazio­ne: "La verità nella esposizione e nel commento dei fatti", e "la verità nella testimonianza apportata alla fede". (IGP2º VI, 1, 1983, 1047 ss.).(NGOC).

 

15 mag 1983     17ª Giornata mondiale delle Comunicazioni Sociali, sul tema. "La promozione della pace".

 

24 mag 1983     Negli Stati Uniti, la sindrome di immunodeficienza acquisita (AIDS) è dichiarato una priorità medi­ca, giacché, anche se per il momento è confinata apparentemente a determinati gruppi, potrebbe di­ventare generalizzata.

 

             9 giu 1983     In Portogallo, Mario Soares diventa Primo Ministro.

 

16-23 giu 1983  18º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II: Polonia In questo 18º viaggio extraitaliano di Giovanni Pao­lo II, che ha una durata di 7 giorni, 4 ore e 50 minu­ti, il Papa percorre 3.597 km., visita 8 località (Var­savia, Niepokolanów, Czestochowa, Poznan, Katowice, Breslavia, Gora Swietej Anny, Cracovia) appartenenti a 1 Paese (Polonia) e pronuncia 23 discorsi.

                        Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 19 inviati, stabilisce Studi Centrali a Varsavia, Czesto­chowa e Cracovia, e una postazione periferica a Varsa­via, attiva 3 collegamenti "4 fili" e 1 collegamento telegrafico permanenti via cavo, e realizza 16 trasmis­sioni in diretta.

 

   giu 1983         Nomina di Giancarlo Svidercoschi a Vice Direttore de L'Osservatore Romano. Subentra a Mons. Virgilio Levi, che, dopo la pubblicazione di un suo commento su L'Os­servatore Romano dal titolo "Onore ai vinti" relativo al leader sindacalista polacco Lech Walesa, si vede obbligato a presentare le proprie dimissioni.

 

           16 giu 1983     Nell'Unione Sovietica, il Segretario del Partito Comunista Yuri Andropov è nominato pure Presidente del Presidium del Soviet Supremo, cioè capo dello Stato.

 

24 giu 1983       Mons. Agnellus Andrew, Vice Presidente della Pontificia Commissione per le Comunicazioni Sociali dal 15 febbra­io 1980, cessa nella sua carica per aver raggiunto i 75 anni di età.

 

           21 lug 1983     In Polonia, abolizione delle legge marziale e simultaneo rinforzamento dei poteri del governo per re­primere ogni attività antisocialista.

 

            4 ago 1983     In Italia, il socialista Bettino Craxi è nominato Presidente del Consiglio dei Ministri di un gover­no appoggiato da 5 partiti.

 

            8 ago 1983     In Guatemala, il Presidente generale Efrain Ríos Montt è deposto in un colpo di stato militare e sostituito dal generale Oscar Humberto Mejía. Il colpo è giustificato perché un gruppo religioso fanatico e aggressivo (i fondamentalisti evangeli­ci ai quali Rios Montt appartiene) ha usato il go­verno ha proprio vantaggio.

 

14-15 ago 1983 19º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II: Lourdes.

In questo 19º viaggio extraitaliano di Giovanni Pao­lo II, che ha una durata di 1 giorno, 8 ore e 40 minu­ti, il Papa percorre 2.096 km., visita 2 località (Tar­bes, Lourdes) appartenenti a 1 Paese (Francia) e pro­nuncia 23 discorsi.

                        Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 11 inviati, stabilisce uno Studio Centrale a Lourdes, at­tiva 3 collegamenti "4 fili" permanenti via cavo, e realizza 4 trasmissioni in diretta.

 

21 ago 1983      Nelle Filippine, Benigno Aquino, oppositore del Pre­sidente Ferdinand Marcos, appena arrivato a Mani­la, è ucciso. Inizia una crisi politica interna che porterà al cambiamento di regime.

 

 1 set 1983        Un aereo civile sudcoreano è abbattuto presso l'isola di Sakhalin da un aereo sovietico, mentre fuo­ri rotta sorvolava installazioni milita­ri sovietiche: muoiono tutte le 269 persone a bor­do.

 

 2 set 1983        Giovanni Paolo II presiede la concelebrazione inaugurale della XXXIII Congregazione Generale della Compagnia di Gesù che dovrà scegliere il successore di P. Pedro Arrupe, vittima di una trombosi. Concelebrano 218 Pa­dri Congregati guidati dal Delegato Pontificio P. Pao­lo Dezza, dal suo Coadiutore P. Giuseppe Pittau e dal Preposito Generale P. Pedro Arrupe. Il Papa pronuncia un'omelia. (IGP2º VI, 2, 1983, 336 ss.).

 

10-13  set 1983 20º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II: Austria.

In questo 20º viaggio extraitaliano di Giovanni Pao­lo II, che ha una durata di 3 giorni, 6 ore e 30 minu­ti, il Papa percorre 1.735 km., visita 2 località (Vienna, Mariazell) appartenenti a 1 Paese (Austria) e pronuncia 20 discorsi.

                        Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 12 inviati, stabilisce uno Studio Centrale a Vienna, e po­stazioni periferiche a Vienna (2), attiva 3 collega­menti "4 fili" permanenti via cavo, e realizza  7 tra­smissioni in diretta.

 

13 set 1983       Elezione di P. Peter-Hans Kolvenbach a Preposito Genera­le della Compagnia di Gesù, alla Radio Vaticana è af­fidata. Subentra al P. Pedro Arrupe, impedito dalla malattia, e al Delegato pontificio P. Paolo Dezza.

 

29 set - 29 ott    Assemblea generale 6ª ordinaria del Sinodo dei Vescovi sul tema: "Riconciliazione e penitenza nella missione pastorale della Chiesa".

 

 3 ott 1983        Inaugurazione di un nuovo Servizio della Redazione Cen­trale, "Servizi per informatori", consistente nella sistematica messa a disposizione dei Bollettini delle Agenzie Stampa di informazione religiosa che giungono all'emittente, classificate in tre diverse categorie. In preparazione al lancio di questo servizio, si è ten­tato di concentrare sulla Redazione Centrale il punto di arrivo di questi Bollettini, alcuni dei quali prima giungevano a diverse unità di produzione di Programmi. Con la collaborazione di tutti, il Servizio può parti­re con l'offerta di 61 pubblicazioni periodiche di que­sto genere.

 

            5 ott 1983       Il leader sindacalista Lech Walesa, leader dello sciolto sindacato autonomo Solidarnos, é insigni­to del Premio Nobel per la Pace.

 

22 ott 1983        Istituzione del Centro Televisivo Vaticano (C.T.V.): "ha come scopo lo sviluppo della presenza della vita della Chiesa e della cultura cristiana ... mediante l'utilizzo di strumenti audiovisivi con particolare ri­ferimento alla istallazione ed esercizio di reti di im­pianti di diffusione sonora e televisiva nonché alla produzione, diffusione e distribuzione anche per conto terzi, a carattere religioso, culturale, scientifico e artistico". (Cfr. rescritto "Ex audientia"). La Radio Vaticana manterrà dall'inizio una stretta collaborazio­ne col Centro Televisivo Vaticano, per esempio fornen­dogli l’"audio" delle sue registrazioni vaticane, in particolare quelle dei viaggi pontifici.

 

26 ott 1983        Lettera del Cardinale Segretario di Stato, Agostino Casaroli, al Congresso dell'Unione Cattolica Internaziona­le della Stampa (UCIP) (Dublino, 22-28 ottobre), sul tema: "Tutti hanno diritto alla parola". Il Cardinale Casaroli dice tra l'altro:

"Perché la parola possa giungere a tutti, è indispensabile un'autentica liber­tà di espressione. Sfortunatamente, esistono vari modi per limitare e soffocare la libertà, tanto nel comuni­catore quanto nel recettore". (IGP2º VI, 2, 1983, 877).

 

30 ott 1983        In Argentina, elezione a Presidente di Rafael Alfonsín, leader dell'Unión Cívica Radical. E` il pri­mo Presidente civile e costituzionale degli ulti­mi otto anni.

 

25 nov 1983      Lettera del Sostituto della Segreteria di Stato, Mons. Eduardo Martínez Somalo, all'Associazione Cattolica Internazionale per la Radio e la Televisione UNDA, in occasione dell'Assemblea generale. Nella lettera si parla delle trasmissioni religiose, che "sono oggi una parte integrante e insostituibile della missione pasto­rale della Chiesa". (IGP2º VI, 2, 1983, 1182).

 

          26 nov 1983     L'UNESCO a Parigi termina una Conferenza con l'ap­provazione di uno studio sull'influsso delle orga­nizzazioni informative sui Paesi meno sviluppati e sulle relazioni internazionali. Non è stato rag­giunto un accordo sulla promulgazione di un codi­ce per giornalisti.

 

 2 dic 1983        Discorso di Giovanni Paolo II ai partecipanti alla VII Assemblea della Federazione Italiana Settimanali Catto­lici Italiani (FISC). (IGP2º VI, 2, 1983, 1226).

 

 5 dic 1983        Discorso di Giovanni Paolo II ai membri della Commissione Teologica internazionale in occasione della sua ple­naria, sul tema: "Diritti e dignità della persona uma­na". Il Papa dice tra l'altro:

                           "Sono passati già venti anni dal tempo in cui il Concilio Vaticano II propose una preclara sintesi sulla dignità della persona uma­na, unita con un patto con Cristo Creatore e Redento­re. Ma forse possiamo lamentarci che questa dottrina ancora non è stata bene inserita nella Teologia, né è stata bene applicata". (IGP2º VI, 2, 1983, 1259).

 

27 dic 1983       Giovanni Paolo II visita il carcere romano di Rebibbia, dove ha un incontro privato con Ali Agca, il suo atten­tatore. (IGP2º VI, 2, 1983, 1446-1456).

 

           28 dic 1983      Il Segretario di Stato degli Stati Uniti, Shultz, invia una lettera al Direttore Generale dell'UNE­SCO, Amadou-Mahtar M'Bow, annunciando il ritiro del suo Paese dall'UNESCO alla fine del 1984. Gran Bretagna e Singapore fanno lo stesso. Gli Stati Uniti fornivano il 25% delle risorse di que­sta Agenzia delle Nazioni Unite. L'iniziativa sta­tunitense ha stretto rapporto con la politica del­l'UNESCO nei riguardi del Nuovo Ordine Mondiale dell'Informazione e della Comunicazione (NOMIC).

 

           31 dic 1983      In Nigeria, il brigadiere Saleh Abacha annuncia che le forze armate hanno deposto il Presiedente Al­haji Shehu Shagari, accusato di inettidine e di cor­ruzione.

 

31 dic 1983       Alla fine dell'anno la Radio Vaticana aveva le seguenti dimensioni:

                        Personale dipendente: 368.

                        Agenzie di notizie collegate. 8 (AP, REUTER, AFP, AGI, AGI/AP, ANSA, EFE, NCNS).

                        Trasmettitori in esercizio: 14. (4 di OM, 8 di OC, 2 di FM).

                        Ore di produzione giornaliera media: 40 h 57'

                        Reti in esercizio: 4.

                        Bilancio annuale: 11.349.000.000 lire italiane (pari a 20.990.000.000 lire italiane del 1993).

 

__________________________________________________________________________________________________

 

1984

__________________________________________________________________________________________________

 

 

       1984          La Radio Vaticana stabilisce un collegamento permanente via cavo con l'emittente diocesana di Mila­no "Radio A", con la quale si collegano diverse emit­tenti cattoliche locali della Lombardia, per la ritra­smissione di programmi prodotti dall'emittente vatica­na. Speciale richiesta e per i programmi di informazione e attualità.

 

       1984          Montaggio, collaudo e messa in esercizio di un nuovo trasmettitore Elcom Bauer per Modula­zione di Frequenza di 12,5 kW, installato sulla Pa­lazzina di Leone XIII.

 

       1984          A Ginevra, Conferenza Mondiale dell’Unione Internazionale delle Telecomunicazioni (UIT) su Radiodiffusione in Onde Corte (1ª Sessione), e Conferenza Regionale dell’Unione Internazionale delle Telecomunicazioni (UIT) per la Modulazione di Frequenza (FM). Vi partecipa la Radio Vaticana per essere direttamente interessata (Radiodiffusione) e in rappresentanza del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano (telecomunicazioni in genere). (Giu 11).

 

             1 gen 1984    Brunei, nell'isola di Borneo, diventa indipendente.

 

 4 gen 1984       Messaggio di Giovanni Paolo II per i trent'anni della RAI Televisione. Il Papa riconosce i meriti della RAI, lo spazio dedicato ad avvenimenti come il Concilio, i viaggi pontifici, le morti e elezioni dei Papi. E ag­giunge:

"E poiché il senso religioso si situa tra gli essenziali valori costitutivi dell'umano, mi auguro che la programmazione televisiva non ceda alla tenta­zione dell'agnosticismo o, addirittura, del rifiuto nei confronti della visione religiosa dell'uomo, ma sappia invece, nell'affrontare i problemi di fondo dell'esi­stenza, lasciare aperta la porta ad una loro soluzione nella luce della sana ragione e della fede". (IGP2º VII, 1, 1984, 14).

 

10 gen 1984      La Santa Sede e gli Stati Uniti stabiliscono normali rapporti diplomatici.

 

27 gen 1984      Discorso di Giovanni Paolo II ad oltre un migliaio di giornalisti di diverse nazioni, in occasione del giubi­leo della Redenzione. Il Papa dice tra l'altro:

"Amici giornalisti: permettete che vi chiami così: Amici! Si potrebbe dire che voi sieti nostri compagni di viaggio. Voi siete infatti i professionisti della comunica­zione. E l'evangelizzazione, che è il compito primario della Chiesa, l'evangelizzazione, come annuncio del Regno, non è forse anch'essa, anzitutto, comunicazio­ne? Le strade convergono. E si incrociano, possono in­crociarsi e unirsi, quando puntino a quell'obiettivo che, nel discorso dell'UNESCO, indicavo come criterio fondamentale per l'uso degli strumenti della comunica­zione sociale. Questi, cioè, devono diventare il mezzo -e quale mezzo importante!- di espressione di quella società che si serve di essi e che ne assicura anche l'esistenza". (IGP2º VII, 1, 174).(NGOC).

 

 6 feb 1984        Inizio delle Riunioni settimanali di redazione del lunedì. E' una nuova struttura di confronto e di integra­zione delle diverse unità di produzione di programmi della Radio Vaticana, introdotta dalla Direzione dei Programmi. A queste Riunioni di Redazione del Lunedì sono convocate tutte le Redazioni della Radio. In esse viene fatta una prospettiva della settimana entrante sulla base delle previsioni che si è riusciti a stabi­lire per la stessa e dei progetti di lavoro delle sin­gole unità redazionali.

 

 9 feb 1984        Nell'Unione Sovietica, morte di Yury Andropov, Se­gretario generale del Partito Comunista e Presi­dente del Presidium del Soviet Supremo, cioè Capo dello Stato. Il 13 febbraio, Konstantin Chernenko è nominato Segretario del Partito Comunista, e l'11 aprile successivo sarà nominato pure Presidente del Presidium del Soviet Supremo.

 

13 feb 1984       Discorso di Giovanni Paolo II ai Vescovi del Pacifico in visita ad limina. Il Papa parla dell'inculturazione del Vangelo, e dice tra l'altro:

"Il Vangelo è stato portato nelle nobili culture dei vostri popoli e conti­nua ad offrire il suo originale contributo alla socie­tà... Questa inculturazione del Vangelo, malgrado im­perfezioni e limitazioni, sta a significare che Cristo è nei fatti diventato, nelle sue membra, Micronesiano, Polinesiano, Melanesiano"... "Bisogna sviluppare un'a­zione organica e continua per sostenere la fede dei credenti attraverso un linguaggio adatto alle diverse genti e alle diverse circostanze della vita". (IGP2º VII, 1, 385).

 

18 feb 1984       Firma di un nuovo Concordato tra la Santa Sede e la Re­pubblica Italiana, che sostituisce quello dell'11 feb­braio 1929. Il nuovo Concordato non riguarda la Radio Vaticana, le cui basi giuridiche sono stabilite, non dal Concordato, bensì dal Trattato (nascita dello Stato della Città del Vaticano).

 

22 feb 1984       Riunione preparatoria, sotto la presidenza del Cardinale Segretario di Stato Agostino Casaroli, per la creazio­ne del Comitato di coordinamento della Radio Vaticana, nuova istanza che ha come scopo garantire la caratte­ristica dell'emittente vaticana come un Servizio vero e proprio della Santa Sede. (Cfr. Atti della riunione). Di fatto, questo Comitato si occuperà degli affari amministrativi ed economici. Nel futuro verrà creato un altro Comitato,chiamato Comitato di Orientamento generale, dedicato agli aspetti programmatici

 

27 feb 1984       Alla fine della 4ª Riunione del Consiglio di Cardinali per lo studio dei problemi organizzativi ed economici della Santa Sede è reso pubblico che il costo annuale della Radio Vaticana (erroneamente chiamato "deficit") sale a 15.815 milioni di lire.

 

26 mar 1984      Morte del Presidente di Guinea Ahmed Sékou Touré, che aveva guidato il paese dal giorno dell'indi­pendenza, nel 1958. Il 3 aprile successivo, i mi­litari prendono il potere e sospendono la Costitu­zione. Il 5 aprile, il colonnello Lansana Conté diventa Capo dello Stato.

 

 2 apr 1984       Ristrutturazione ed ampliamento dei "Servizi per informatori" della Redazione Centrale, messa a disposizione sistematica delle Agenzie postali di informazione reli­giosa, divise in 3 categorie. Era stato inaugurato il 3 ott 1983. Le pubblicazioni di questo genere messe a disposizione, originariamente 61, sono diventate 86.

 

 9 apr 1984       Il Papa conferisce al Cardinale Segretario di Stato Agostino Casaroli il mandato di rappresentarlo nei poteri e nelle responsabilità inerenti alla sua sovranità nel­lo Stato della Città del Vaticano.

 

 9 apr 1984       Nomina a Presidente della Pontificia Commissione per lo Stato della Città del Vaticano del Cardinale Sebastia­no Baggio. Subentra al Cardinale Agostino Casaroli, Se­gretario di Stato, che adesso rappresenta il Papa nei poteri e nelle responsabilità inerenti alla sua sovranità nello Stato della Città del Vaticano.

 

 9 abr 1984       Nomina a Presidente della Pontificia Commissione per le Comunicazioni Sociali di Mons. John P. Foley. Subentra a Mons. André-Marie Deskur, che rimane come Presidente emerito.

 

13 apr 1984       Udienza di Giovanni Paolo II ai partecipanti alla riunione della Commissione Tecnica dell'Unione Europea di Ra­diodiffusione (UER), ospite della Radio Vaticana dal 9 al 14 aprile. Nel suo discorso il Papa fa riferimento alla storia iniziale della Radio Vaticana, alla sua partecipazione all'UER, e alla consapevolezza della sproporzione tra le sue risorse e i servizi che le vengono richiesti. (IGP2º VII,1 1011-1015). (NGOC).

 

22 apr 1984       Chiusura della Porta Santa a conclusione dell'Anno Santo straordinario della Redenzione.

 

2-12 mag 1984  21º Viaggio  extraitaliano  di Giovanni Paolo II: Fairbanks, Repubblica di Corea, Papua Nuova Guinea, Isole Salomone, Thailandia.

                        In questo 21º viaggio extraitaliano di Giovanni Pao­lo II, che ha una durata di 9 giorni, 21 ore e 15 minu­ti, il Papa percorre 38.441 km., visita 12 località (Fairbanks, Seoul, Kwangju, Sorok Do, Taegu, Pusan, Port Moresby, Mount Hagen, Honiara, Bangkok, Phanat Nikhom, Sampran) appartenenti a 5 Paes1 (Stati Uniti, Repubblica di Korea, Papua Nuova Guinea, Isole Salomo­ne, Thailandia) e pronuncia 46 discorsi.

                        Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 20 inviati, stabilisce Studi Centrali a Seoul, Port Mores­by e Bangkok, e postazioni periferiche a Seoul, Port Moresby (2) e Bangkok, attiva 8 collegamenti "4 fili" e 3 collegamenti telegrafici permanenti via Satellite, e realizza 15 trasmissioni in diretta.

 

 9 mag 1984      In questa data del 21º viaggio papale extraitaliano di Giovanni Paolo II la sede centrale della Radio Vatica­na stabilisce un singolare collegamento diretto via sa­telliti col campo sportivo Honiara Tama della città di Honiara, capitale delle Isole Salomone, nell'isola di Guadalcanal, dove il Papa celebra una Messa in pidgin.

                        La particolarità di questo collegamento consiste nel fatto che per arrivare alla Città del Vaticano deve percorrere 8 volte la distanza Terra-satellite. Tale complessità è dovuta al fatto che Honiara, per la sua situazione, non può mettersi in contatto con lo Studio Centrale della Radio Vaticana a Port Moresby (Nuova Guinea), che deve fare da tramite, se non attraverso la stazione australiana di terra INTELSAT di Moree. A sua volta, lo Studio Centrale di Port Moresby non può inviare i suoi segnali al satellite dell'Oceano India­no se non attraverso due stazioni australiane: quella di Moree, che lavora con i satelliti del Pacifico, e quella di Ceduna, che lavora con i satelliti dell'In­diano, stazioni che sono collegate tra di loro via pon­ti radio.

                        Il percorso è quindi Honiara - satellite - Moree - satellite - Port Moresby - satellite - Moree - Ceduna - satellite - Fucino (Italia) - Radio Vaticana.

                        Se si tiene conto che l'orbita geostazionaria dista dalla Terra 35.780 km. (circa tre volte il diametro del­la Terra, che è di 12.000 km.), percorrere otto volte la distanza Terra - satellite suppone almeno 286.000 km. Tale distanza rende perfettamente sensibile in una conversazione il ritardo del segnale, per quanto que­sto cammini a 300.000 km. al secondo. (Cfr. Prog. det­t. e int. del viaggio, pag. 17, 22-23).

 

24 mag 1984     Messaggio di Giovanni Paolo II per la 18ª Giornata mondiale delle Comunicazioni sociali, sul tema: "Le comu­nicazioni sociali strumento di incontro tra fede e cul­tura". Il Papa dice tra l'altro:

"Cultura, fede, comu­nicazione, sono tre realtà fra le quali si stabilisce un rapporto da cui dipendono il presente e il futuro della nostra civiltà, chiamata ad esprimersi sempre più compiutamente nella sua dimensione planetaria". ... "Fede e cultura sono chiamate a incontrarsi e a interagire proprio sul terreno della comunicazione: l'effettiva realizzazione dell'incontro e dell'intera­zione, nonché la loro intensità ed efficacia, dipendo­no in larga misura dall'idoneità degli strumenti attra­verso i quali ha luogo la comunicazione". (IGP2º VII, 1, 1984, 1480).

 

24 mag 1984     Prima riunione del Comitato di coordinamento della Radio Vaticana, definito come punto di incontro tra le tre componenti direttamente interessate alla gestione del­la Radio Vaticana: la Segreteria di Stato, il Governa­torato della Città del Vaticano e la Direzione della Radio, con lo scopo di controllare la gestione ordina­ria della Radio Vaticana in un momento in cui la Segre­teria di Stato, non soltanto continua ad essere l'uni­co organo competente per impartire direttive riguardan­ti i contenuti dei Programmi, bensì sta intervenendo già direttamente nel finanziamento e copertura del bi­lancio dell'emittente. (Cfr. Verbale della riunione).

 

 3 giu 1984        18ª Giornata mondiale delle Comunicazioni Sociali sul te­ma: "Le comunicazioni sociali strumento di incontro tra fede e cultura".

 

12-17 giu 1984  22º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II: Svizzera.

                        in questo 22º viaggio extraitaliano di Giovanni Pao­lo II, che ha una durata di 5 giorni, 11 ore e 30 minu­ti, il Papa percorre 2.218 km., visita 14 località (Kloten, Lugano, Ginevra, Chambésy, Friburgo, Belp, Kehrsatz, Lohn, Berna, Flüeli, Sachseln, Einsiedeln, Lucerna, Sion) appartenenti a 1 Paese (Svizzera) e pronuncia 36 discorsi.

                        Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 20 inviati, stabilisce uno Studio Centrale a Friburgo, e postazioni periferiche a Friburgo, Einsiedeln e Sion, attiva 3 collegamenti "4 fili" e 1 collegamento tele­grafico permanenti via cavo, e realizza 9 trasmissioni in diretta.

 

           14 giu 1984     Prime elezioni dirette del Parlamento Europeo, organismo consultivo delle Comunità Economiche Euro­pee. Alcuni Paesi votano il 17 giugno.

 

16 giu 1984       Discorso di Giovanni Paolo II agli operatori dei mass-media, nella Fürstensaal dell'Abbazia di Einsiedeln. Il Papa dice tra l'altro:

"Nel suo lavoro il giornalista sa che la sua responsabilità non riguarda soltanto quello che si dice, quello che si scrive o quello che si mostra, ma anche il modo con cui si fa questo. Man­tenetevi attenti ad evitare che si rimanga nell'aspet­to superficiale delle cose nelle informazioni, ad evi­tare anche la tendenza a sottolineare i lati negativi o sensazionali, senza tener conto dei diritti indivi­duali di ogni persona. Non c’è informazione né comunica­zione che non impegni dei valori. Vi compete esprimere i valori degni di essere diffusi nella misura in cui contribuiscono alla costruzione della comunità e alla promozione dell'uomo". (IGP2º VII, 1, 1984, 1827).

 

6 ago 1984        Istruzione della Congregazione per la dottrina della fede su alcune questioni della “Teologia della Liberazione” (AAS 1984, 876-909). Era Prefetto della Congregazione il Card. Josef Ratzinger.

 

 1 set 1984        Nomina del Professore Mario Agnes a Direttore dell'Osser­vatore Romano. Subentra al Professore Valerio Volpini, che lo dirigeva dal 2 gennaio 1978.

 

 9-21 set 1984   23º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II: Canada.

In questo 23º viaggio extraitaliano di Giovanni Pao­lo II, che ha una durata di 11 giorni, 23 ore e 50 mi­nuti, il Papa percorre 26.843 km., visita 14 località (Quebec, Trois Rivières, Montreal, St. John's, Moncton, Halifax, Toronto, Huronia, Winnipeg/St. Boniface, Edmonton, Yellowknife (per impossibilità di raggiungere Fort Simpson), Vancouver, Ottawa/Hull, Ottawa) appartenenti a 1 Paese (Canada) e pronuncia 50 discorsi.

                        Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 20 inviati, stabilisce uno Studio Centrale a Montreal, e postazioni periferiche a St. John's, Halifax, Quebec, Montreal, Ottawa, Toronto, Edmonton e Vancouver, atti­va 3 collegamenti "4 fili" ed un collegamento telegrafi­co permanente via Satellite, e realizza 16 trasmis­sioni in diretta.

 

           10 set 1984     L’Etiopia diventa ufficialmente un paese comunista, in cui il Partito dei lavoratori di Etiopia è l'u­nico partito legale, di cui il Capo dello Stato e Presidente del Consiglio militare amministrativo provvisorio, il colonnello Mengistu Haile Mariam, è pure Segretario Generale.

 

10 ott 1984        L'Agenzia generale transnazionale ANSA, con sede centrale a Roma, che distribuiva 4 Reti telegrafiche a 50 Baud (la prima delle quali, di informazione generale italiana ed estera, arrivava alla Radio Vaticana dal 1952) le fonde in due Reti, A e B, a 200 baud, sulla base di una distinzione tematica. La Radio Vaticana si allaccia con tutte e due. Le linee telegrafiche in arrivo alla Radio Vaticana diventano 9: AP, AFP, REU­TER, ANSA A, ANSA B, EFE, AGI, AGI/AP y NCNS.

 

10-13 ott 1984   24º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II: Zaragoza, Santo Domingo, San Juan de Puerto Rico.

In questo 24º viaggio extraitaliano di Giovanni Pao­lo II, che ha una durata di 2 giorni, 21 ore e 55 minu­ti, il Papa percorre 16.827 km., visita 14 località (Zaragoza, Santo Domingo, San Juan) appartenenti a 3 Paesi (Spagna, Repubblica Dominicana, Puerto Rico) e pronuncia 10 discorsi.

                        Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 12 inviati, stabilisce uno Studio Centrale a Santo Domin­go, e postazioni periferiche a Zaragoza (4), Santo Do­mingo (2) y San Juan de Puerto Rico (3), attiva 2 col­legamenti "4 fili" permanenti via cavo, 3 collegamenti "4 fili" e 2 collegamenti telegrafici permanenti via Satellite, e realizza 4 trasmissioni in diretta.

 

17 ott 1984        Un rapporto del Servizio radiotelegrafico della Radio Vaticana informa che ancora si mantengono collegamenti telegrafici e telex per radio onda corta con la Sviz­zera e con il Portogallo, a garanzia della sovranità dello Stato della Città del Vaticano in questo settore (SRT 3, 1).

                             Nella stessa data si fa notare che il traf­fico TELEX della Radio Vaticana (che ha tre posti TE­LEX collegati con la Centrale Vaticana e altri due con la Rete TELEX italiana, Centrale di Roma) è di circa il 60% del traffico totale del Vaticano.

 

19 ott 1984        In Polonia, sequestro e assassinio del sacerdote consigliere del sindacato Solidarnosc Jerzy Popieluscko. Il 27 otto­bre il Ministro dell'Interno annuncia che uno dei suoi subordinati si è confessato autore della mor­te. Il 27 dicembre inizierà il processo contro quattro membri della polizia responsabili dell'as­sassinio.

 

20 ott 1984        Cina introduce cambiamenti nel proprio sistema economico, avvicinando i propri criteri a quelli del­la società di mercato.

 

31 ott 1984        In India, assassinio del primo Ministro Indira Gan­dhi da parte di due sue guardie del corpo Sikh. Subentra suo figlio Rajiv Gandhi.

 

 4 nov 1984       In Nicaragua, elezioni politiche vinte dai sandinisti, guidati da Daniel Ortega Saavedra.

 

 6 nov 1984       Negli Stati Uniti, rielezione a Presidente del re­pubblicano Ronald Reagan in confronto con il de­mocratico Walter Mondale.

 

25 nov 1984      Uruguay celebra le prime elezioni libere dopo 13 anni di regimi militari. Vittoria elettorale di Ju­lio Maria Sanguinetti, del Partido Colorado.

 

29 nov 1984      Firma in Vaticano del trattato di pace e di amici­zia tra Cile e Argentina, dopo la controversia territoriale sulle isole all'ingresso del canale di Beagle in cui, la Santa Sede ha prestato la sua mediazione.

 

 4 dic 1984        Nomina di Mons. Pier Franco Pastore a Segretario della Pontificia Commissione per le Comunica-zioni sociali (subentra al P. Romeo Panciroli, nominato Nunzio Apo­stolico in Liberia), del Dott. Joaquín Navarro Valls a Direttore della Sala Stampa della Santa Sede e di Mons. Giulio Nicolini a Vicedirettore della stessa.

 

12 dic 1984        In Mauritania, deposizione del Presidente del Comi­tato Militare di Salvezza Nazionale Haidalla, con un colpo si Stato militare guidato dal colonnello Taya.

 

31 dic 1984       Alla fine dell'anno la Radio Vaticana può essere definita secondo i seguenti parametri:

                        Agenzie di notizie collegate. 8 (AP, REUTER, AFP, AGI, AGI/AP, ANSA, EFE, NCNS).

Personale a tempo pieno: 368 (di cui 293 laici, 91 don­ne, appartenenti a 44 nazionalità diverse). Trasmettitori: 2 di cui 4 per Onde Medie, 14 per Onde Corte e 3 per Ultracorte in modulazione di frequenza.

Produzione: 42 ore 25 minuti al giorno su 4 Reti in 34 lingue diverse. Il numero di trasmissioni a settima­na è di 660, di cui 166 per l'Europa Occidentale, 215 per l'Europa Orientale, 134 per l'Africa, 87 per Asia e Oceania e 56 per l'America. Ogni settimana vengono fatte 21 trasmissioni liturgiche, per una durata com­plessiva di 14 ore.

Bilancio annuale: 14.850.000.000 lire italiane (pari a 24.838.000.000 lire italiane del 1993).

 

__________________________________________________________________________________________________

 

1985

__________________________________________________________________________________________________

 

 

       1985          A Ginevra, Conferenza Mondiale dell’Unione Internazionale delle Telecomunicazioni (UIT) sulle Radiocomunicazioni: utilizzazione dell’orbita geostazionaria. (1ª Sessione). Vi partecipa la Radio Vaticana per essere direttamente interessata (Radiodiffusione) e in rappresentanza del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano (telecomunicazioni in genere). (Giu 11).

 

       1985          Entra in servizio nella Palazzina Marconi dei Giardini Vaticani del Trasmettitore SPT Onda Corte, di 10 kW di potenza. Opera sulla frequenza 4005 kHz, come riserva.

 

       1985          Anno dichiarato dalla Nazioni Unite "Anno internazionale della gioventù".

 

       1985          I segnali dell'impianto di televisione a cir­cuito chiuso RV della Basilica di San Pietro e della Piaz­za di San Pietro, sono stati portati fino a Palazzo Pio e fino alla Palazzina Leone XIII.

 

26 gen-6 feb 1985  25º   Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II: Venezuela, Ecuador, Perú, Trinidad e Tobago.

In questo 25º viaggio extraitaliano di Giovanni Pao­lo II, che ha una durata di 11 giorni, 2 ore e 55 minu­ti, il Papa percorre 29.821 km., visita 17 località (Caracas, Maracaibo, Mérida, Ciudad Guayana, Quito, La­tacunga, Cuenca, Guayaquil, Lima, Arequipa, Cuzco, Aya­cucho, Callao, Piura, Trujillo, Iquitos, Port of Spain) appartenenti a 4 Paesi (Venezuela, Ecuador, Pe­rú, Trinidad e Tobago) e pronuncia 50 discorsi.

Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 24 inviati, stabilisce Studi Centrali a Caracas, Quito e Lima, e postazioni periferiche a Caracas, Maracaibo, Quito, Guayaquil, Lima y Port of Spain, attiva 10 col­legamenti "4 fili" e 3 collegamenti telegrafici perma­nenti via Satellite, e realizza 15 trasmissioni in di­retta.

 

30 gen 1985      Giovanni Paolo II, durante il suo viaggio in Ecuador, ri­volge un radiomessaggio attraverso la "Radio Nacional Católica" di Ecuador a coloro che lavorano nei mezzi di comunicazione sociale: parla tra l'altro del­la missione evangelizzatrice ed educatrice della Ra­dio. (IGP2º VIII, 1, 1983, 261 ss.).

 

27 feb 1985       Nomina di P. Eugenio Matis S.I. a Direttore Tecnico della Radio Vaticana in sostituzione di P. Sabino Maffeo.

 

 7 mar 1985      Discorso di Giovanni Paolo II all'Assemblea plenaria della Pontificia Commissione per le Comunicazioni Socia­li. Il Papa dice tra l'altro:

"I moderni mezzi di comu­nicazione rendono possibile tale unità attraverso la comune esperienza di quanto viene diffuso o anche la presenza simultanea ad un avvenimento mediante i colle­gamenti elettronici che circondano il globo, raggiun­gendo perfino lo spazio. E' possibile condividere in­sieme l'emozione di una tragedia; esaltarsi insieme nella comune esperienza di un trionfo umano. Si può in breve essere uniti tramite i moderni mezzi di comunica­zione; uniti nella verità di una esperienza comune, u­niti nei diversi aspetti di una comune aspirazione, u­niti in una risposta comune ai bisogni umani o nell'am­mirazione comune dell'eroismo umano. Si può forse, co­me mai prima d'ora, essere uno nella fede, nella spe­ranza e nella carità". (IGO2º VIII, 1, 1985, 602 ss.).(NGOC).

 

10 mar 1985      Nell'Unione Sovietica, morte a Mosca di Konstantin Chernenko, Segretario del Partito Comunista e Pre­sidente del Soviet Supremo, che era succeduto a Yury Andropov, nel 1984. L'annuncio ufficiale vie­ne dato l'11 marzo, insieme con la nomina a Segre­tario del partito di Mikhail Gorbachov.

 

22 mar 1985      Discorso di Giovanni Paolo II al Consiglio dell'Unione Cattolica Internazionale della Stampa (UCIP). (IGP2 VIII, 1, 1985, 685). (NGOC).

 

24 mar 1985      Visita di Giovanni Paolo II al Fucino e ad Avezzano. Nel Fucino il Papa visita il Centro per telecomunicazioni via satellite di Telespazio, che, di fatto, è quello che quasi sempre collega la Radio Vaticana con i suoi in­viati al seguito del Papa per tutto il mondo e che per­mette le trasmissioni a tutto il mondo di svariate ce­rimonie pontificie. (IGP2º VIII, 1, 1985, 716).

 

29 mar 1985      Spagna e Portogallo entrano nelle Comunità Economiche Europea. L'ingresso diventerà effettivo il 1º gennaio 1986.

 

 6 apr 1985        Nel Sudan, deposizione del Presidente Gaafar Nimei­ry in un colpo di stato militare guidato dal gene­rale Siwar ad-Dahab.

 

11 apr 1985       Giovanni Paolo II incontra a Loreto i partecipanti al Convegno della Chiesa Italiana sul tema: "Riconcilia­zione cristiana e comunità degli uomini", e pronuncia un importante discorso. (IGP2º VIII, 1, 1985, 989­-1005).

 

11 apr 1985       In Albania, morte del segretario del Partito Comunista Enver Hoxha.

 

           21 apr 1985     In Brasile, morte del Presidente eletto Tancredo Neves, che sarebbe stato il primo Presidente civile dopo 5 successivi regimi militari che avevano oc­cupato il potere per 21 anni.

 

   mag 1985       Viene chiuso il collegamento radiotelegrafico della Radio Vaticana con la Svizzera, che era stato inaugurato il 23 settembre 1943, a causa della disponibilità di altri canali di telecomunicazioni affidabili. (SRT 2,1).

 

26 apr 1985       Messaggio di Giovanni Paolo II per la 19ª Giornata mon­diale delle comunicazioni sociali, sul tema: "Le comu­nicazioni sociali per la promozione cristiana della gioventù". Il Papa dice tra l'altro: "Il mondo della comunicazione sociale è impegnato oggi in un vertigino­so quanto complesso e imprevedibile sviluppo -si parla già di un'epoca tecnotronica, per indicare la crescen­te interazione fra tecnologia e elettronica- ed è at­traversato da non pochi problemi, connessi con l'elabo­razione di un nuovo ordine mondiale dell'informazione e della comunicazione, in rapporto con le prospettive dischiuse dell'impiego dei satelliti e dal superamento delle barriere dell'etere. Si tratta di una rivoluzio­ne che, non solo comporta un cambiamento nei sistemi e nelle tecniche di comunicazione, e coinvolge l'intero universo culturale, sociale e spirituale della persona umana". (IGP2º, VIII, 1, 1985, 1116-1123).

 

11-21 mag 1985            26º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II: Paesi Bassi, Lussemburgo, Belgio.

                        In questo 26º viaggio extraitaliano di Giovanni Pao­lo II, che ha una durata di 10 giorni, 10 ore e 00 mi­nuti, il Papa percorre 4.721 km., visita 23 località (Eindhoven, Den Bosch, Den Haag, Utrecht, Maastricht, Amersfort, Schiphol, Luxemburg, Esch/Alzette, Echter­nach, Bruxelles, Antwerpen, Ieper, Gent/St. Denijs Westrem, Mechelen, Beauraing, Namur, Liège, Leuven, Louvain la Neuve, Tilff, Banneux, Bierst) appartenenti a 3 Paesi (Paesi Bassi, Lussemburgo, Belgio) e pronun­cia 59 discorsi.

                        Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 22 inviati, stabilisce Studi Centrali a Hilversum e Bru­xelles, e postazioni periferiche a Den Haag, Amersfort (2), Luxemburg, e Bruxelles, attiva 6 collegamenti "4 fili" permanenti via cavo, e realizza 16 trasmissioni in diretta.

 

19 mag 1985     19ª Giornata mondiale delle Comunicazioni Sociali sul tema: "Le comunicazioni sociali per la promozione cri­stiana della gioventù".

 

25 mag 1985     Concistoro per la nomina di 28 nuovi Cardinali. Tra di essi, Mons. Andrea Maria Deskur, Presidente Emerito della Pontificia Commissione per le Comunicazioni So­ciali. (IGP2º VIII, 1, 1985, 1968 ss.).

 

25 mag 1985     In Bangladesh un ciclone devasta la Baia del Bengala che produce migliaia di vittime.

 

 3 giu 1985        Scambio dei documenti di ratifica del nuovo Concor­dato tra la Santa Sede e l'italia, firmato il 29 novembre 1984, che sostituisce quello del 1929.

 

             1 lug 1985     Nell'Unione Sovietica, Eduard Shevardnadze entra a far parte del Politburo. Il 2 luglio sostituisce Andrey Gromiko come ministro degli Esteri.

 

 1 lug 1985        Pubblicazione dell'Enciclica di Giovanni Paolo II "Slavo­rum Apostoli" sui Santi Cirillo e Metodio. (IGP2º VIII, 2, 1985, 3-33).

 

          27 lug 1985      In Uganda, deposizione del Presidente Milton Obote in un colpo di stato militare guidato dal brigadiere Basilio Olara Okello. Il 29 luglio, il generale Tito Okello, che non è parente di Basi­lio Okello, è nominato capo provvisorio dello Sta­to.

 

           28 lug 1985     In Perú, inaugurazione della presidenza di Alan Gar­cía, leader de la Alianza Popular Revolucionaria. Subentra a Fernando Belaunde Terry.

 

29 lug 1985       Nomina di Padre Pasquale Borgomeo S.I. a Direttore Gene­rale della Radio Vaticana in sostituzione di P. Rober­to Tucci, ormai pienamente dedicato alla preparazione dei viaggi extraitaliani di Giovanni Paolo II.

                        P. Tucci è nominato Presidente del Comitato di Coordinamento della Radio Vaticana, organismo perma­nente tra la Segreteria di Stato, il Governatorato e la Radio Vaticana.

                        P. Sesto Quercetti S.J. è nominato Direttore dei Pro­grammi della Radio Vaticana, in sostituzione di P. Bor­gomeo.

 

 8-19 ago 1985  27º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II:   Togo, Costa d’Avorio, Camerun, Repubblica Centro-

                        africana, Zaire, Kenya, Marocco.

                        In questo 27º viaggio extraitaliano di Giovanni Pao­lo II, che ha una durata di 11 giorni, 14 ore e 00 mi­nuti, il Papa percorre 25.431 km., visita 15 località (Lomé, Pya, Kara, Togoville, Abidjan, Yaoundé, Garoua, Bamenda, Douala, Bangui, Kinshasa, Lubumbashi, Nairo­bi, Masai Mara Park, Casablanca) appartenenti a 7 Pae­si (Togo, Costa d'Avorio, Camerun, Repubblica Centroa­fricana, Zaire, Kenya, Marocco) e pronuncia 44 discor­si.

                        Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 22 inviati, stabilisce Studi Centrali a Lomé, Yaoundé, Kinshasa e Nairobi, e postazioni periferiche a Abid­jan, Lomé, Yaoundé, Nairobi e Casablanca, attiva 14 collegamenti "4 fili" e 4 collegamenti telegrafici per­manenti via Satellite, e realizza 12 trasmissioni in diretta.

 

   set 1985         Prima informatizzazione della sede delle Pontificia Com­missione per le Comunicazioni Sociali.

 

2 set 1985                    In Cambogia, i Khmer Rossi annunciano il ritiro di Pol Pot: durante il suo mandato di terrore 2 milioni di cambogiani sono stati eliminati.

 

 8 set 1985        28º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II: (Kloten) Liechtenstein.

                        In questo 28º viaggio extraitaliano di Giovanni Pao­lo II, che ha una durata di 15 ore e 00 minuti, il Pa­pa percorre 1.580 km., visita 1 località (Vaduz) appar­tenente a 1 Paese (Liechtenstein) e pronuncia 8 discor­si.

                        Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 12 inviati, stabilisce una postazione a Vaduz,, attiva 1 collegamento "4 fili" permanente via cavo, e realizza 1 trasmissione in diretta.

 

 19 set 1985          In Messico, un terremoto devasta la capitale del paese, causando più di 20.000 morti.

 

   3 ott 1985      Discorso di Giovanni Paolo II ai partecipanti al 22º Simposio amministrativo dell'Unione Europea di Radiodiffu­sione (UER). (IGP2º VIII, 2, 1985, 841).(NGOC).

 

   6 ott 1985       In Portogallo, vittoria elettorale del centrista Partito Social Democratico guidato da Anibal Cava­ço Silva.

 

 3 nov 1985       Beatificazione di Tito Brandsma, giornalista. Omelia di Giovanni Paolo II. (IGP2º VIII, 2, 1985, 1177-1182). NGOC).

 

            6 nov 1985     In Polonia, il generale Wojciech Jaruzelski è eletto capo dello Stato, in sostituzione di Henryk Ja­blonski. Il Parlamento approva la nomina di Zbig­niew Messner come Primo Ministro.

 

13 nov 1985      In Colombia, l'eruzione del vulcano El Nevado de Ruiz causa 25.000 morti.

 

20 nov 1985      L'edizione italiana del Radiogiornale passa sotto la com­petenza della Direzione dei Programmi. Le due Direzio­ni redazionali disegnate nella riorganizzazione del 23 di dicembre del 1966: la Direzione dei Programmi e la Direzione del Radiogiornale e dei servizi giornalisti­ci e informativi, confluiscono nella Direzione dei Pro­grammi, presieduta da P. Sesto Quercetti. P. Félix Juan Cabasés è nominato Responsabile provvisorio del Radiogiornale.

 

24 nov – 8 dic    Assemblea generale straordinaria del Sinodo dei Vescovi nel 20º anniversario della chiusura del Concilio Vati­cano II. L'Assemblea si conclude con un messaggio del Si­nodo ai fedeli e con una relazione finale sull'argomen­to del Sinodo, cioè la celebrazione, verifica e promo­zione del Concilio Vaticano II.

 

   dic 1985         Entra in servizio nel Centro trasmittente di Santa Maria di Galeria del Trasmettitore di Onda Corta Telefunken S4005. Nel 2005 è stato modificato per la modulazione digitale DRM (Digital Radio Mondiale), nella quale eroga circa 60 kW di potenza..

 

           2 dic 1985       Nelle Filippine un tribunale assolve tutti e 26 gli indiziati dell'assassinio del leader dell'opposi­zione Benigno Aquino. Il giorno successivo, la ve­dova del politico assassinato, Corazón Aquino an­nuncia che si opporrà a Marcos nelle elezioni pre­sidenziali del 1986.

 

           9 dic 1985       In Argentina, un tribunale civile conclude che 5 membri delle due Giunte militari, che hanno guida­to il Paese negli anni '70, sono colpevoli di cri­mini commessi nelle campagne durante la guerriglia urbana, 9.000 persone sono scomparse: "desaparecidos".

 

31 dic 1985       Alla fine dell'anno la Radio Vaticana aveva le seguenti dimensioni:

                        Personale dipendente: 334.

                        Agenzie di notizie collegate. 9 (AP, REUTER, AFP, AGI, AGI/AP, ANSA A, ANSA B, EFE, NCNS).

                        Trasmettitori in esercizio: 15. (4 di OM, 8 di OC, 3 di FM).

                        Ore di produzione giornaliera media: 44 h 50'

                        Reti in esercizio: 4.

                        Bilancio annuale: 15.989.000.000 lire italiane (pari a 24.625.000.000 lire italiane del 1993).

 

 

 

__________________________________________________________________________________________________

 

1986

__________________________________________________________________________________________________

 

 

       1986          Il Bollettino “Radio Vaticana Programmes”, iniziato come mensile in italiano nel 1973, che dal 1977 includeva già annunci in 10 lingue (italiano, tedesco, spagnolo, francese, inglese, portoghese, polacco, croato, sloveno e speranto), diventa trimestrale, inserendo annunci in 26 lingue.

 

        1986         Entra in servizio nella Palazzina Marconi dei Giardini Vaticani del Trasmettitore SPT Onda Media, di 10 kW di potenza. Opera sulla frequenza 585 kHz..

 

       1986          Durante il 1986, si realizza il montaggio, collaudo e messa in esercizio di un nuovo trasmettitore Telefun­ken di Onda Corta Santa Maria di Galeria (il primo era stato intro­dotto nel 1978). La potenza totale installata nei gran­di trasmettitori della Radio Vaticana sale a 2.160 kW.

 

       1986          Nel 1986 il Centro Tecnico di Trasmissioni (CTT) di Palazzo Pio incomincia ad applicare un primo sistema au­tomatico per la messa in onda delle trasmissioni di u­na delle Reti dalla Radio Vaticana (quella Rossa).

 

       1986          Nel 1986 si costituisce nella Radio Vaticana un'Unità Informatica, per l'elaborazione e l'applicazione di pro­grammi informatici nel lavoro dell'emittente. Questi programmi informatici incominciano ad applicarsi alla contabilità e alla gestione del magazzino. Presto l'U­nità Informatica della Radio Vaticana incomincia a pre­stare assistenza ad altri organismi vaticani.

 

 1 gen 1986       La Radio Vaticana cessa di costituire una Direzione Generale del Governatorato della Città del Vaticano per di­ventare un’Amministrazione Palatina, direttamente di­pendente, anche negli aspetti finanziari e amministra­tivi dalla Segreteria di Stato. Ciò porterà la Radio Vaticana allo sviluppo di propri sistemi di amministra­zione, contabilità, gestione del personale, ecc., che non possono più essere quelli del Governatorato della Città del Vaticano.

 

24 gen 1986      Messaggio di Giovanni Paolo II per la 20ª Giornata mon­diale delle Comunicazioni Sociali, sul tema: "La forma­zione dell'opinione pubblica in senso cristiano". A partire da quest'anno, il messaggio per la Giornata Mondiale verrà pubblicato sempre il 24 gennaio, in oc­casione della festa di S. Francesco di Sales, patrono dei giornalisti. Il Papa dice tra l'altro:

"La pubbli­ca opinione consiste nel modo comune e collettivo di pensare e di sentire d'un gruppo sociale più o meno va­sto in determinate circostanze di luogo e di tempo. Essa indica quello che la gente comunemente pensa su un argomento, un fatto, un problema d'un certo rilie­vo. La pubblica opinione si forma per il fatto che un gran numero di persone fa proprio, ritenendolo vero e giusto, quanto alcune persone o alcuni gruppi che godo­no d'una particolare autorità culturale, scientifica o morale pensano e dicono". ... "Nel mondo attuale gli strumenti della comunicazione sociale nella loro molte­plice varietà -stampa, cinema, radio, televisione- so­no i principali fattori della pubblica opinione". (IGP2º IX, 1, 1986, 184-189).

 

          28 gen 1986     Negli Stati Uniti, un'esplosione distrugge la navet­ta spaziale Challenger poco dopo il suo lancio da Capo Cañaveral. Muoiono i 7 occupanti. E' il più grave incidente nella storia spaziale degli Stati Uniti.

 

          29 gen 1986     In Uganda, il capo del National Resistance Army (NRA) Yoweri Museveni prende il potere, spodestan­do il generale Tito Okello, Presidente del Paese dopo la deposizione di Milton Obote nel luglio del 1985.

 

31 gen-10 feb 1986   29º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II: India.

 In questo 29º viaggio extraitaliano di Giovanni Pao­lo II, che ha una durata di 10 giorni, 10 ore e 40 mi­nuti, il Papa percorre 20.252 km., visita 14 località (Delhi, Ranchi, Calcutta, Shillong, Madras, Goa, Mangalore, Cochin, Trichur, Kottayam, Trivandrum, Bombay, Vasai, Pune) appartenenti a 1 Paese (India) e pronuncia 41 discorsi.

                        Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 22 inviati, stabilisce Studi Centrali a Delhi, Calcutta, Goa, Cochin e Bombay, e postazioni periferiche a Del­hi, Calcutta, Goa, Madras, Cochin, Kottayam e Bombay (2), attiva 15 collegamenti "4 fili" e 5 collegamenti telegrafici permanenti via satellite, e realizza 11 trasmissioni in diretta.

                        Il rientro del Papa a Roma è avventuroso: La neve caduta abbondantemente a Roma fa cambiare rotta all'aereo, che invece di atterrare a Ciampino atterra alle 01,45 nell'aeroporto di Napoli-Capodichino. Lì si organizza un treno speciale, che parte alle 04,25, e obbligato ad una lunga sosta (5,35-6,37) a Mintur­no Scauri perché gli scambi automatici dei binari non scattavano a causa del gelo: arriva a Roma Trasteve­re alle 08,07.

 

 7 feb 1986        In Haiti, deposizione e fuga nell'esilio del Presidente Jean Claude Duvalier.

 

 7 feb 1986        Nelle Filippine, le elezioni presidenziali provocano il caos, dopo che sono messe in evidenti e di­verse irregolarità commesse dai sostenitori del Presidente Marcos, che proclama di aver vinto le elezioni. Corazón Aquino afferma di aver vinto le elezioni e di non accettare la propria sconfitta.

 

15 feb 1986       La Direzione Generale della Radio Vaticana introduce la numerazione progressiva nelle sue Comunicazioni, che quindi d'ora in poi verranno da noi citate col suo nu­mero. (Com.Dir.Gen. Nº 1).

 

           16 feb 1986     In Portogallo, il socialista Mario Soares è eletto Presidente del Paese.

 

25 feb 1986       Nelle Filippine, il Presidente Ferdinando Marcos, ab­bandonato dai capi militari a partire dal 22 feb­braio, lascia il palazzo presidenziale e fugge a Guam e Haway accompagnato dai familiari e da un gruppo di amici. La dogana statunitense seque­stra agli esiliati ingenti quantità di valuta e di preziosi. Corazón Aquino è riconosciuta Presi­dente del Paese: il 25 maggio successivo creerà una commissione per redigere una nuova Costituzio­ne.

 

27 feb 1986       Discorso di Giovanni Paolo II all'Assemblea plenaria del­la Pontificia Commissione per le Comunicazioni Socia­li. In esso il Papa si riferisce a diversi temi in rap­porto con il tema generale delle Giornata mondiale 1986, relativo all'opinione pubblica. (IGP2º IX, 1, 1986, 542-545).(NGOC).

 

28 feb 1986       Discorso di Giovanni Paolo II ai rappresentanti dell'U­nione Cattolica della Stampa Italiana (UCSI) e dell'As­sociazione della Stampa Estera a Roma, riunitisi pre­viamente in una tavola rotonda sul tema: "Ricerca di una nuova identità del giornalista". Il Papa dice tra l'altro:

"Si impone una scelta di fondo, che tenga pre­sente lo scopo originario del giornalismo degno di que­sto nome: cioè il servizio della comunicazione socia­le, destinata ad arricchire il patrimonio conoscitivo e formativo individuale e ad offrire alla comunità un efficace strumento di crescita civile, spirituale e mo­rale". ... "Talvolta la visuale delle Chiesa è ignora­ta e deturpata. Insegnamenti e attività, invece di es­sere passati al vaglio di una serena acribia, soggiac­ciono ad analisi pregiudiziali nelle quali l'interpre­tazione soggettiva sacrifica o annulla l'informazione oggettiva. Allora la ferita è inferta, prima ancora che alla Chiesa, alla verità". (IGP2º IX, 1, 1986, 555­-559). (NGOC).

 

28 feb 1986       In Svezia, uccisione del Primo Ministro Olaf Palme. La polizia non riesce a trovare il responsabile dell'attentato. Subentra come Primo Ministro Ing­var Carlsson.

 

 6 mar 1986       Nell'Unione Sovietica, chiusura a Mosca del 27º Congresso del Partito Comunista, nel quale sono sta­ti nominati numerosi nuovi membri per il Comitato Centrale, vengono annunciate riforme economiche,  Gorbachov avverte i cittadini di essere pronti ad "una radicale trasformazione in tutti i campi della vita".

 

16 mar 1986      In Francia, sconfitta dei socialisti nelle elezioni parlamentari. Il 20 marzo successivo, il Presiden­te Mitterand nomina il neogaullista Chirac, lea­der del “Rassemblement pour la Republique”, Primo Ministro, iniziando la "coabitazione".

 

19 mar 1986      Pubblicazione degli Orientamenti della Congregazione per l'Educazione Cattolica per la formazione dei futuri sa­cerdoti sui mezzi di comunicazione sociale.

 

      apr 1986     Il Radiogiornale della Radio Vaticana, principale servi­zio informativo dell'emittente, inizia a includere ogni giorno una sezione di informazione generale dal titolo "Panoramica internazionale".

 

13 apr 1986       Visita di Giovanni Paolo II alla Sinagoga di Roma. Nella sua allocuzione, il Papa dice tra l'altro:

"La religio­ne ebraica non ci è "estrinseca", ma in un certo qual modo, è "intrinseca" alla nostra religione. Abbiamo quindi verso di essa rapporti che non abbiamo con nessun'altra religione. Siete i nostri fratelli predi­letti e, in un certo modo, si potrebbe dire i nostri fratelli maggiori". (IGP2º IX, 1, 1986, 1024-1031).

 

14 apr 1986       Aerei degli Stati Uniti bombardano 5 aree militari della Libia in rappresaglia per il coinvolgimen­to della Libia in atti terroristici contro citta­dini statunitensi.

 

26 apr 1986       Nell'Unione Sovietica, a Chernobyl, località ucrai­na 130 km a nord di Kiev, incidente nucleare in una centrale elettrica, che provoca grave contami­nazione radioattiva in una vasta regione, e dà origine ad un aumento della radioattività in mol­ti paesi europei. L'Unione Sovietica annuncia l'incidente il 28 aprile, e chiede aiuti alla Sve­zia e alla Germania Occidentale per spegnere l'in­cendio ed evitare maggiori danni. E' il più grave incidente nucleare non voluto della storia.

 

11 mag 1986     20ª Giornata mondiale delle Comunicazioni Sociali sul tema: "La formazione dell'opinione pubblica in senso cri­stiano"..

 

23 mag 1986     P. Ignacio Arregui assume l'incarico di Responsabile del Radiogiornale. Sostituisce P. Félix Juan Cabasés che ne era il responsabile provvisorio dal 20 novembre 1985.

 

25 mag 1986     In Colombia, vittoria nelle elezioni presidenziali del candidato dell'opposizione, il liberale Virgi­lio Barco Vargas.

 

28 mag 1986     Una lettera della Segreteria di Stato chiarisce che la Sala Stampa della Santa Sede "è l'ufficio della Santa Sede incaricato di diffondere le notizie riguardanti gli atti del Sommo Pontefice e l'attività della Santa Sede", e pertanto "nello svolgimento del lavoro gode, analogamente all'Osservatore Romano, alla Radio Vatica­na e al Centro Televisivo Vaticano, di una propria au­tonomia operativa". (Cfr. Annuario Pontificio 1990, pag. 1681).

 

30 mag 1986     Pubblicazione dell'Enciclica di Giovanni Paolo II "Dominum et vivificantem" sullo Spirito Santo nella vita della Chiesa e del Mondo. Il documento porta la data di firma del 18 maggio 1986, data in cui il Papa lo aveva annunciato durante la recita del Regina caeli. (IGP2º IX, 1, 1986, 1470-1550).

 

               8 giu 1986   In Austria, Kurt Waldheim, ex segretario generale dell'ONU dal 1972 al 1981, è eletto Presidente, malgrado la campagna che lo accusa di essere sta­to complice dei crimini nazisti durante la Guerra Mondiale.

 

 1-8 lug 1986     30º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II: Colombia, Saint Lucia.

                        In questo 30º viaggio extraitaliano di Giovanni Pao­lo II, che ha una durata di 7 giorni, 3 ore e 00 minu­ti, il Papa percorre 21.127 km., visita 15 località (Bogotá, Chiquinquirá, Cali, Tumaco, Popayán, Pereira, Chinchiná, Medellín, Armero, Lérida, Bucaramanga, Car­tagena, Barranquilla, Castries, Hewanorra) appartenen­ti a 2 Paesi (Colombia, Saint Lucia) e pronuncia 35 di­scorsi.

                        Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 17 inviati, stabilisce uno Studio Centrale a Bogotá, e po­stazioni periferiche a Bogotá, Cali, Medellín, Cartage­na e Castries, attiva 4 collegamenti "4 fili" e 1 col­legamento telegrafico permanente via satellite, e rea­lizza 11 trasmissioni in diretta.

 

 4-7 ott 1986     31º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II: Francia.

In questo 31º viaggio extraitaliano di Giovanni Pao­lo II, che ha una durata di 3 giorni, 13 ore e 45 minu­ti, il Papa percorre 2.031 km., visita 6 località (Lyon, Taizé, Paray le Monial, Dardilly, Ars, Annecy) appartenenti a 1 Paese (Francia) e pronuncia 27 discor­si.

                        Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 17 inviati, stabilisce uno Studio Centrale a Lyon, e po­stazioni periferiche a Lyon e Ars, attiva 3 collegamen­ti "4 fili" e 1 collegamento telegrafico permanenti via cavo, e realizza 6 trasmissioni in diretta.

 

10 ott 1986        Il peruviano Javier Pérez de Cuéllar è rieletto Segretario Generale delle Nazioni Unite.

 

12 ott 1986        Gorbachov e Reagan finiscono un incontro a Reykjavik (Islandia), apparentemente senza aver fatto grossi passi nel programma di riduzione delle armi, a causa del rifiuto di Reagan a rinunciare al suo progetto di Iniziativa Difensiva Strategi­ca, popolarmente conosciuto come "Guerre stella­ri".

 

19 ott 1986        Morte in incidente aereo del Presidente del Mozambico Samora Machel. Il 3 novembre successivo gli subentra Joachim Chisanó.

 

27 ott 1986        Ad Assisi, giornata di preghiera per la pace dei capi di 12 diverse religioni, convocati da Giovanni Paolo II.

                       

13 nov 1986      I Vescovi statunitensi rendono pubblica la versione fina­le del loro documento sulle politiche economiche del loro paese, in cui criticano la situazione di povertà, le spese militari e il comportamento di organismi fi­nanziari internazionali e di corporazioni multinaziona­li.

 

18 nov – 1 dic    32º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II: Bangladesh, Singapore, Figi, Nuova Zelanda, Australia, Isole Seicelles. (Il più lungo dei viaggi papali: 48.974 km.).

In questo 32º viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II, che ha una durata di 13 giorni, 6 ore e 15 minuti, il Papa percorre 48.974 km., visita 17 località (Dhaka, Singapore, Suva, Nadi, Auckland, Wellington, Christchurch, Canberra, Brisbane, Sidney, Hobart, Melbourne, Darwin, Alice Springs, Adelaide, Perth, Victoria) appartenenti a 6 Paesi (Bangladesh, Singapore, Figi, Nuova Zelanda, Australia, Seicelles) e pronuncia 57 discorsi.

                        Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 18 inviati, stabilisce Studi Centrali a Dhaka, Wellington e Melbourne, e postazioni periferiche a Dhaka (2), Sin­gapore, Suva, Wellington, Canberra, Sidney, Malbourne, Adelaide, Perth e Victoria, attiva 10 collegamenti "4 fili" e 1 collegamento telegrafico permanente via sa­tellite, e realizza 12 trasmissioni in diretta.

 

25 nov 1986      Discorso di Giovanni Paolo II ai rappresentanti del mezzi della comunicazione sociale a Brisbane (Australia). (IGP2º IX, 2, 1986, 1617-1619).

 

            19 dic 1986     Nell'Unione Sovietica, Mikhail Gorbachov ridá la libertà al fisico nucleare dissidente e campione dei diritti umani e Premio Nobel per la Pace 1975 Andrej Sakharov, confinato senza giudizio nella città di Gorki dal gennaio 1980.

 

31 dic 1986       Alla fine dell'anno la Radio Vaticana aveva le seguenti dimensioni:

                        Personale dipendente: 328.

                        Agenzie di notizie collegate. 9 (AP, REUTER, AFP, AGI, AGI/AP, ANSA A, ANSA B, EFE, NCNS).

                        Trasmettori in esercizio: 16. (4 di OM, 9 di OC, 3 di FM).

                        Ore di produzione giornaliera media: 46 h 05'.

                        Reti in esercizio: 4.

                        Bilancio annuale: 24.541.000.000 lire italiane (pari a 35.624.000.000 lire italiane del 1993).

 

 

__________________________________________________________________________________________________

 

1987

__________________________________________________________________________________________________

 

 

       1987          Durante il 1987 e il 1988, le collaborazioni in voce di informatori periferici in alcuni programmi informativi della Radio Vaticana (Quattrovoci, Radiogiornale...), iniziate anteriormente, sperimentano un grande incre­mento. Non sono correspondenti nel senso professionale e tecnico della parola, bensì in genere professionisti abitualmente dislocati al servizio di altri enti infor­mativi, che con maggiore o minore frequenza esercitano pure questa collaborazione. Questi servizi, sollecita­ti da un determinato Programma, sono messi a disposi­zione delle altre unità di produzione tramite la Regi­stroteca, che li offre come "produzioni interne". A po­co a poco raggiungono una presenza consistente in vari programmi dell'emittente vaticana.

 

       1987          La redazione del Radiogiornale incomincia ad utilizzare un sistema editoriale informatico di trattamento di te­sti per la composizione del bollettino.

 

       1987          Entrano in funzione tre nuovi Studi radiofonici nel 6º piano di Palazzo Pio (sono gli Studi 10, 11 e 12).

 

       1987          Entra in esercizio al Centro trasmittente di Santa Maria di Galeria la nuova antenna direzionale per Onda Me­dia. Utilizzata per adesso per i due vecchi trasmetti­tori Brown Boveri del 1957 ed del 1966 ; è destinata ad essere connessa con un nuovo trasmettito­re Onda Media Brown Boveri.

 

       1987          A Ginevra, Conferenza >Mondiale dell’Unione Internazionale delle Telecomunicazioni (UIT) sulle Radiodiffusioni in Onde Corte (2ª Sessione. La 1ª Sessione aveva avuto luogo a Ginevra nel 1984). Vi partecipa la Radio Vaticana per essere direttamente interessata (Radiodiffusione) e in rappresentanza del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano (telecomunicazioni in genere). (Giu 11).

 

16 gen 1987      In Cina, dimissioni da Segretario del partito Comu­nista di Hu Yao-bang, che confessa i suoi gravi errori, e nomina di Zhao Zi-Yang allo stessa cari­ca.

 

24 gen 1987      Messaggio di Giovanni Paolo II per la 21ª Giornata mondiale delle Comunicazioni Sociali, sul tema: "Le comu­nicazioni sociali al servizio della giustizia e della pace". (IGP2º X, 1, 1987, 185-190). (NGOC).

 

22 feb 1987       In Etiopia, approvazione in referendum della Nuova Costituzione che stabilisce la Repubblica Popola­re di Etiopia e un sistema politico con un unico partito marxista.

 

 2 mar 1987      P. Ignacio Arregui è nominato Responsabile dei Servizi Informativi Centrali, che comprendono il Radiogiornale e il Programma "Quattrovoci".

 

20 mar 1987      Discorso di Giovanni Paolo II all'Assemblea plenaria del­la Pontificia Commissione per le Comunicazioni Socia­li. (IGP2º X, 1, 1987, 641-643).

 

25 mar 1987      Pubblicazione dell’Enciclica di Giovanni Paolo II “Redemptoris Mater”. L’enciclica conclude con l’indizione dei un Anno Mariano che comincerà il 7 giugno, giorno di Pentecoste. (IGP”º, 1987, X, 1, pagg. 678 ss.).

 

31 mar-13 apr 1987    33º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II: Uruguay, Chile, Argentina.

                         In questo 33º viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II, che ha una durata di 13 giorni, 4 ore e 00 minuti, il Papa percorre 36.613 km., visita 18 località (Montevideo, Santiago, Punta Arenas, Puerto Montt, Con­cepción, Temuco, La Serena, Antofagasta, Buenos Aires, Bahía Blanca, Viedma, Mendoza, Córdoba, Tucumán, Sal­ta, Corrientes, Paraná, Rosario) appartenenti a 3 Pae­si (Uruguay, Chile, Argentina) e pronuncia 63 discor­si.

                        Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 18 inviati, stabilisce Studi Centrali a Montevideo, San­tiago e Buenos Aires, e postazioni periferiche a San­tiago, Concepción, Antofagasta, Buenos Aires, Córdoba e Salta, attiva 9 collegamenti "4 fili" permanenti via satellite, e realizza 14 trasmissioni in diretta.

 

30 apr-4 mag 1987     34º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II: Germania Federale.

In questo 34º viaggio extraitaliano di Giovanni Pao­lo II, che ha una durata di 4 giorni, 6 ore e 10 minu­ti, il Papa percorre 3.169 km., visita 10 località (Köln, Bonn, Münster, Kevelaer, Bottrop, Essen, Gelsen­kirchen, München, Augsburg, Speyer) appartenenti a un Paese (Germania Federale) e pronuncia 22 discorsi.

                        Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 14 inviati, stabilisce uno Studio Centrale a München, e postazioni periferiche a Köln, Münster, Essen e Augs­burg, attiva 3 collegamenti "4 fili" permanenti via ca­vo, e realizza 4 trasmissioni in diretta.

 

31 mag 1987     21ª Giornata mondiale delle Comunicazioni Sociali sul tema: "Le comunicazionii sociali al servizio della giusti­zia e della pace".

 

 1 giu 1987        In Libano, uccisione in un attentato, con una bomba del Primo Ministro Rashid Karami.

 

 6 giu 1987        Giovanni Paolo II inaugura, nella Solennità di Pentecoste, l'Anno Santo Mariano. Esso durerà fino alla Solennità dell'Assunzione il 15 agosto del 1988. (IGP2º X, 2, 1987, 2002).

 

 8-14 giu 1987-  35º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II: Polonia.

In questo 35º viaggio extraitaliano di Giovanni Pao­lo II, che ha una durata di 6 giorni, 11 ore e 55 minu­ti, il Papa percorre 4.559 km., visita 9 località (Var­savia, Lublin, Tarnów, Kraków, Szczecin, Gdynia, Gdansk, Czestochowa, Lodz) appartenenti a 1 Paese (Po­lonia) e pronuncia 27 discorsi.

                        Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 18 inviati, stabilisce uno Studio Centrale a Varsavia, e postazioni periferiche a Varsavia, Lublin, Tarnow, Cra­covia, Gdansk y Czestochowa, attiva 3 collegamenti "4 fili" e 1 collegamento telegrafico permanente via ca­vo, e realizza 10 trasmissioni in diretta.

 

23 giu 1987     In Argentina, la corte suprema ratifica la legge per l’amnistia, varata dal parlamento l'8 giugno prece­dente, che garantisce l'impunità ai militari accu­sati di violazioni dei diritti umani durante la gestione militare del potere tra il 1976 e il 1983, tempo in cui sono scomparse 9.000 persone circa.

 

 1 lug 1987        Radio Vaticano, in applicazione degli accordi internazio­nali sottoscritti a Ginevra, incomincia a trasmettere la sua Rete locale in modulazione di frequenza per le frequenze che i suddetti accordi le attribuiscono, ab­bandonando quelle che utilizzava precedentemente. Lo Stato Italiano, firmatario degli stessi accordi, non prende le indispensabili misure per introdurre un mini­mo di ordine nel caos dell'emittenza privata, e le trasmissioni della Rete locale romana della Radio Vati­cana incominciano a diventare gravemente disturbate da altre emittenti.

 

19 lug 1987       In Portogallo, vittoria elettorale del Partito So­cialdemocratico, guidato da Anibal Cavaço Silva, che ottiene la maggioranza assoluta in parlamen­to.

 

 3 set 1987        In Burundi, un gruppo di militari guidati dal mag­giore Pierre Buyoya spodesta il presidente Jean­ Baptiste Bagaza, accusato di favorire la minoran­za Tutsi del paese nel quale c'è una maggioranza Hu­tu.

 

 6 set 1987        In Argentina, vittoria elettorale del Partido Justi­cialista, peronista, che però non raggiunge la maggioranza nel congresso.

 

10-21 set 1987  36º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II: Stati Uniti, Fort Simpson.

In questo 36º viaggio extraitaliano di Giovanni Pao­lo II, che ha una durata di 11 giorni, 1 ore e 20 minu­ti, il Papa percorre 30.465 km., visita 11 località (Miami, Columbia, New Orleans, San Antonio, Phoenix, Los Angeles, Monterey, Carmel, San Francisco, Detroit, Fort Simpson) appartenenti a 2 Paesi (Stati Uniti, Ca­nada) e pronuncia 48 discorsi.

                        Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 16 inviati, stabilisce uno Studio Centrale a Raleigh (North Carolina), e una postazione periferica a Fort Simpson, attiva 2 collegamenti "4 fili" permanenti via satellite, e realizza 11 trasmissioni in diretta.

 

15 set 1987       Discorso di Giovanni Paolo II alle personalità del mondo imprenditoriale nel campo delle comunicazioni sociali degli Stati Uniti, a Los Angeles, durante il viaggio negli Stati Uniti. (IGP2º X, 3, 1987, 534-541).(NGOC).

 

25 set 1987       Discorso di Giovanni Paolo II al pellegrinaggio francese promosso in occasione del 2000º numero della trasmis­sione televisiva "Le jour du Seigneur". (IGP2º X, 3, 1987, 716-717).

 

1-30 ott 1987    Assemblea generale 7ª ordinaria del Sinodo dei Vescovi, sul tema:   “Vocazione e missione dei laici nella 

Chiesa e nel mondo".

 

14 ott 1987        Doppio allacciamento -dopo un periodo sperimentale- con due Reti dell'Agenzia telegrafica mondiale "United Press International" (UPI): linea europea in inglese (NLE) e "Servicio en español" (A).

                        A partire da questo momento, la Radio Vaticana è al­lacciata con tutte le "Quattro Grandi", cioè con tutte le Agenzie telegrafiche occidentali di informazione generale mondiale. Le linee telegrafiche in arrivo al­la Radio Vaticana diventano 11: AP, REUTER, AFP, UPI in inglese, UPI in spagnolo, ANSA A, ANSA B, EFE, AGI, AGI/AP e NCNS.

 

           16 ott 1987      In Burkina Faso (ex Alto Volta) deposizione e esecuzione del Presidente Thomas Sankara da parte di militari guidati dal capitano Blaise Compaoré.

 

18 ott 1987        Lo spagnolo Federico Mayor Zaragoza è eletto Direttore generale dell'UNESCO, sconfiggendo la candidatura del Presidente uscente Amadou Mahtar M'Bow, accusato da alcuni di dispendi, direzione inefficiente e deviazio­ne antioccidentale, motivi che provocarono l'abbandono dell'Agenzia da parte degli Stati Uniti e della Gran Bretagna a partire dalla fine del 1985.

 

20 ott 1987        La Redazione Centrale pubblica la 2ª edizione del suo Prontuario Nº 3: "Chiavi per la lettura integrale dei dispacci delle Agenzie telegrafiche di notizie: AP, AFP, REUTER, UPI, ANSA EFE, AGI, AGI/AP NCNS". Questa nuova edizione inizia tra l'altro alla lettura di tut­te e quattro le Agenzie mondiali esistenti, ormai in arrivo alla Radio Vaticana.

 

 7 nov 1987       In Tunisia, deposizione del Preisente Habib Bourguiba da parte del Primo Ministro Ben Ali.

 

11 nov 1987      A Mosca, il capo del Partito Comunista a Mosca, Bo­ris Yeltsin, nominato da Gorbachov, è destituito. La destituzione è attribuita alle sue critiche per la lentezza con cui vengono introdotti i cam­biamenti. Il 18 novembre Yeltsin è nominato pre­sidente del Comitato statale per la costruzione.

 

10 dic 1987       Pubblicazione del Prontuario Nº 4 della Redazione Cen­trale, comprendente dati riassuntivi e statistici sui viaggi e le visite di Giovanni Paolo II, e il metodo della Radio Vaticana per la copertura radiofonica dei viaggi del Papa. I dati sui viaggi e sulle visite sa­ranno poi aggiornati in successive edizioni.

 

 8 dic 1987        L'Unione Sovietica e gli Stati Uniti firmano un accordo per la graduale riduzione delle armi nuclea­ri di portata intermedia.

 

12 dic 1987       P. Lech Rynkiewicz è nominato Capo della Redazione Cen­trale. Sostituisce P. Félix Juan Cabasés.

 

           17 dic 1987      In Cecoslovacchia, dimissioni del segretario del partito Comunista Gustav Husak. E' sostituito da Milos Jakes, dal quale si spera, malgrado i suoi precedenti, che adotti la politica di Gorbachov.

 

30 dic 1987       Pubblicazione dell'Enciclica di Giovanni Paolo II "Solli­citudo rei socialis" nel 20º anniversario della pubbli­cazione dell'Enciclica di Paolo VI "Populorum progres­sio". (IGP2º X, 3, 1987, 1547-1613).

 

 31 dic 1987      Alla fine dell'anno la Radio Vaticana aveva le seguenti dimensioni:

                        Personale dipendente: 353.

                        Agenzie di notizie collegate. 11 (AP, REUTER, AFP, UPI in inglese, UPI in spagnolo, AGI, AGI/AP, ANSA A, ANSA B, EFE, NCNS).

                        Trasmettitori in esercizio: 16. (4 di OM, 9 di OC, 3 di FM).

                        Ore di produzione giornaliera media: 44 h 52'.

                        Reti in esercizio: 4.

                        Bilancio annuale: 23.374.000.000 lire italiane (pari a 32.431.000.000 lire italiane del 1993).

 

__________________________________________________________________________________________________

 

1988

__________________________________________________________________________________________________

 

 

       1988          A Ginevra, Conferenza Mondiale dell’Unione Internazionale delle Telecomunicazioni (UIT) sull’utilizzazione dell’orbita geostazionaria (2ª Sessione, la prima Sessione aveva avuto luogo nella stessa Ginevra nel 1985): assegnazione di posizioni orbitali e bande ai vari Stati. Vi partecipa la Radio Vaticana per essere direttamente interessata (Radiodiffusione) e in rappresentanza del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano (telecomunicazioni in genere). (Giu 11).

 

       1988          La Sezione Informatica della Radio Vati­cana presta assistenza a 10 diversi organismi vatica­ni.

 

       1988          Prima trasmissione televisiva non sperimentale ad alta definizione (1125 righe invece delle 525 statunitensi o le 625 europee) in occasione della trasmissione in diretta dei Giochi Olimpici di Seul.

 

1 gen 1988        Entra in servizio nel Centro Trasmittente di Santa Maria di Galeria del Trasmettitore di Onda Corta Brown Boveri Costruzioni BBC 1 SK55C3-2P.

 

17 gen 1988      Discorso di Giovanni Paolo II ai membri dell'Associazione Stampa Estera in Italia, nella sede dell'Associazio­ne, nel 75º anniversario della stessa. Il Papa dice tra l'altro:

"Conosco almeno alcuni dei problemi che voi incontrate nella vostra quotidiana fatica. Voi sen­tite la pressione del potere -nelle sue distinte forme ideologiche o economiche- che vi si avvicina per condi­zionare le vostre informazioni. Dovete lavorare abi­tualmente -forse come nessun altro professionista- en­tro limiti di tempo piuttosto ristretti. A volte vi viene chiesto di scrivere su argomenti o temi lontani o addiritura contrari ai vostri principi. Spesso le esigenze di lavoro vi tengono lontani dalla vostra fa­miglia e dalla vostra casa, e siete sottoposti a fre­quenti cambi di residenza, passando da un paese all'al­tro". (IGP2º XI, 1, 1988, 133-137).

 

24 gen 1988      Messaggio di Giovanni Paolo II per la Giornata mondiale per le Comunicazioni Sociali, Il Papa dice tra l'al­tro:

                          "La diffusione radiofonica della parola raggiunge il suo scopo tanto meglio quanto si offre a tutti la possibilità di scambi reciproci". (IGP2º XI, 1, 1988, 168-172). (NGOC).

 

 5 feb 1988        Gli Stati Uniti accusano il generale panamense Ma­nuel Noriega di aver ricevuto milioni di dollari dai trafficanti di droga. Il successivo 18 marzo, Panama dichiara lo stato di emergenza.

 

17 feb 1988       Vengono distribuite le funzioni della finora chiamata Re­dazione Centrale. La Registroteca passa alla Direzione dei Programmi e alla sua segreteria. I servizi di ali­mentazione redazionale ricevono la nuova denominazione di "Servizio di documentazione" SEDOC. Ne è nominato responsabile P. Lech Rynkiewicz, affiancato dal Dott. Giovanni Bosca.

                        Al Servizio Documentazione vengono affidati i compi­ti seguenti:

1.     fornire il calendario delle previsioni.

2.     fornire la documentazione riguardante l'attività pontificia, compressi i viaggi apostolici.

3.     fornire la documentazione riguardante altre attivi­tà ecclesiali e avvenimenti di interesse per la Radio Vaticana, come convegni, anniversari, pubblicazioni, ecc.

4.     mettere a disposizione i "Bollettini per Informato­ri" (Agenzie stampa postali di informazione religiosa).

5.     iniziare l'alimentazione informativa interna, cioè la messa a disposizione di tutti:

a)    del materiale dei Servizi Informativi Centrali, non di una scelta e segnalazione di altre informazio­ni e attualità raccolte dai vari "Bollettini per infor­matori".

b)    di informazioni sollecitate e raccolte da fonti particolari dei Programmi Linguistici stessi.

(Cfr. Dir.Prog.Com.Ser. Nº 1223).

 

18 feb 1988       Nell'Unione Sovietica, Boris Yeltsin, già destitui­to da capo del Partito Comunista a Mosca, è dimes­so dal Politburo.

 

20 feb 1988                   Il Soviet della regione dell’Azerbaiyan e di Nagorno Karabakh dichiara la sua intenzione di unirsi all’Armenia, si apre il primo conflitto territoriale tra due repubbliche sovietiche.

 

 3 mar 1988      Discorso di Giovanni Paolo II all'Assemblea plenaria del­la Pontificia Commissione per le Comunicazioni Socia­li. (IGP2º XI, 1, 1988, 543-546). (NGOC).

 

23 mar 1988      L'Iran accusa l'Iraq di utilizzare armi chimiche nella guerra del Golfo. Le vittime della guerra del Golfo sono stimate a più di un milione di persone.

 

30 mar 1988      Il Direttore dei Programmi viene affiancato da due Vice Direttori: P. Ignacio Arregui, Responsabile dei Servi­zi Informativi Centrali, e P. Lech Rynkiewicz, Respon­sabile dell'Organizzazione Redazionale.

 

              8 apr 1988    Il sottosegretario delle Nazioni Unite annuncia che è stato raggiunto un accordo per il ritiro in no­ve mesi della truppe sovietiche dall'Afghanistan -da esse invaso il 27 dicembre del 1979. Il 15 maggio i sovietici iniziano l'evacua­zione dei loro 115.000 soldati.

 

13 apr 1988       In Cina, conclusione del Congresso del Partito Comunista: sono introdotti cambiamenti relati­vi all'impresa privata, il commercio e il diritto alla terra, che sono stimati i più importanti dopo l’inizio del governo comunista nel 1949.

 

17 apr 1988       Parole di Giovanni Paolo II agli operatori dell'emittente cattolica Radiotelepace, a Verona. Il Papa dice tra l'altro: "Mi compiaccio perché avete il senso della professionalità, e sentite forte il dovere di conosce­re con rigorosa coscienziosità le leggi che regolano la comunicazione di massa, così da far giungere il mes­saggio del Vangelo al maggior numero possibile di per­sone attraverso la via della persuasione, nel rispetto della libertà dell'utente. In tal modo Radiotelepace si fa via di evangelizzazione autentica, non solo pres­so i suoi abituali fruitori, ma anche preso imprevedi­bili e occasionali ascoltatori: chi può avvertire dove va a cadere la semente sparsa attraverso le onde di un’Emittente? Non è raro che raggiunga benefica anche qualche persona dubbiosa o lontana, che si sta interro­gando sul significato della sua vita". (IGP2º XI, 1, 1988, 953-954).

 

 7-18 mag 1988             37º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II: Uruguay, Bolivia, Lima, Paraguay.

In questo 37º viaggio extraitaliano di Giovanni Pao­lo II, che ha una durata di 12 giorni, 7 ore e 45 minu­ti, il Papa percorre 34.420 km., visita 17 località (Montevideo, Melo, Florida, Salto, La Paz, Cochabamba, Oruro, Sucre, Santa Cruz, Tarija, Trinidad, Lima, Asun­ción, Villarrica, Mar.Estigarribia, Encarnación, Caacu­pé) appartenenti a 4 Paesi (Uruguay, Bolivia, Perú, Pa­raguay) e pronuncia 54 discorsi.

                        Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 20 inviati, stabilisce Studi Centrali a Montevideo,, La Paz, Lima e Asunción, e postazioni periferiche a Montevideo, La Paz, Cochabam­ba, Santa Cruz, Lima (2), e Asunción, e realizza 12 trasmissioni in diretta.

 

             8 mag 1988   In Francia, il socialista François Mitterrand è rieletto Presidente per un secondo settennio, scon­figgendo Jacques Chirac, capo del Partito neogaul­lista Rassemblement pour la République.

 

15 mag 1988     22ª Giornata mondiale delle Comunicazioni Sociali sul te­ma: "I mezzi di massa aiutino l'uomo a realizzare libe­ramente la vocazione alla fraternità e alla solidarie­tà".

 

22 mag 1988     In Ungheria, nomina di Karoly Grosz a Segretario del Partito Comunista in sostituzione di Janos Kadar, che occupava il posto dal 1956.

 

23 mag 1988     Nomina di Mons. Edward Cassidy a Sostituto delle Segrete­ria di Stato. Subentra a Mons. Eduardo Martínez Soma­lo. Nella stessa data, nomina di Mons. Angelo Sodano a Segretario del Consiglio per gli affari pubblici della Chiesa. Subentra a Mons. Achille Silvestrini.

 

26 mag 1988     Incontro del Servizio Documentazione (SEDOC) e i Programmi Linguistici della Radio Vaticana per chiarire i com­piti del SEDOC: essi rimangono sostanzialmente inaltera­ti rispetto a quelli della precedente Redazione Centra­le, con l'innovazione di essere messo direttamente al­le dipendenze del Direttore dei Programmi e del Vicedi­rettore dei Programmi incaricato del Coordinamento Re­dazionale e di accentuare la sua natura di tramite tra i Programmi, così da fornire a tutti attraverso la col­laborazione di ciascuna unità di produzione una più am­pia documentazione di base... (Com.SEDOC N. 1354, 28 mar 88).

                        Questa comunicazione inserisce tra le funzioni del SEDOC il prelievo dei dispacci delle Agenzie di stam­pa, la loro suddivisione e la loro esposizione, compi­to implicito nella ristrutturazione del 17 feb 1988 sotto l'espressione "materiale dei Servizi Informativi Centrali non ancora messi a disposizione di tutti".

 

           29 mag 1988   Vertice a Mosca di Reagan e Gorbachov. Firma di nuo­vi accordi e scambio degli strumenti di ratifica del trattato sulle armi nucleari di media portata firmato l'8 dicembre 1987.

 

30 mag 1988     Introduzione nella Radio Vaticana di una nuova Direzione, la Direzione Amministrativa. Il suo primo titolare è il P. Arturo Martín Menoyo. Rimarrà in carica fino al 1º agosto 1898.

 

   giu 1988         La Radio Vaticana, in collaborazione con la marca "Fre­quenz", incomincia a produrre Dischi Compatti. A que­sto scopo si realizza una revisione degli Studi 9 e 11 di Palazzo Pio, per adeguarli alle altissime qualità tecniche richieste da questa produzione.

 

              5 giu 1988    La Chiesa Ortodossa Russa, cui Gorbachov ha dato maggiore autonomia, celebra il suo 1000.mo anni­versario.

 

              7 giu 1988    Bangladesh adotta l'Islam come religione ufficiale dello Stato, ma senza diventare uno Stato Islami­co.

 

23-27 giu 1988  38º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II: Austria.

In questo 38º viaggio extraitaliano di Giovanni Pao­lo II, che ha una durata di 4 giorni, 4 ore e 45 minu­ti, il Papa percorre 2.503 km., visita 9 località (Wien, Eisenstadt, Mathausen, Salzburg, Enns, Gurk, Klagenfurt, Salzburg, Innsbruck) appartenenti a 1 Pae­se (Austria) e pronuncia 20 discorsi.

                        Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 19 inviati, stabilisce uno Studio Centrale a Salzburg, e postazioni periferiche a Vienna e Salzburgo, attiva 3 collegamenti "4 fili" permanenti via cavo, e realizza 5 trasmissioni in diretta.

 

28 giu 1988       Promulgazione della Costituzione Apostolica di Giovanni Paolo II "Pastor bonus" sulla Curia Romana, che sosti­tuisce la Costituzione apostolica di Paolo VI "Regimi­ni Ecclesiae universae", promulgata il 15 agosto 1967 per un periodo sperimentale di 5 anni (che si sono pro­lungati a quasi 21 anni).

                        Nel Articolo 43 della nuova Costituzione Apostolica, parlando della Prima Sezione della Segreteria di Sta­to, si specifica: "A questa Sezione spetta parimenti di ... 3º esercitare, d'intesa con la Seconda Sezione, la vigilanza sul giornale denominato L'Osservatore Ro­mano, sulla Radio Vaticana e sul Centro Televisivo Va­ticano.

                        Poi, nella Sezione dedicata alle "Istituzioni colle­gate con la Santa Sede", e nell'art. 191, si legge: "Di origine abbastanza recente, pur rifacendosi in par­te a esempi precedenti, sono la Tipografia Poliglotta Vaticana, la Libreria Editrice Vaticana, i quotidiani, i settimanali e i mensili, tra i quali si distingue L'Osservatore Romano, la Radio Vaticana e il Centro Te­levisivo Vaticano. Questi Istituti dipendono dalla Se­greteria di Stato o da altri Uffici della Curia Romana secondo le rispettive leggi".

                        In virtù di questa Costituzione apostolica, la Radio Vaticana cessa di essere un'Amministrazione Palatina (istituzioni che nel nuovo ordinamento non esistono più) e diventa semplicemente una "Istituzione colle­gata con la Santa Sede".

                        Il Documento è accompagnato da un Allegato II, sui collaboratori della Sede Apostolica come costituenti una comunità di lavoro, di cui agli articoli 33-36, in cui è pure citata la lettera di Giovanni Paolo II circa il significato del lavoro prestato alla Sede Apostolica del 20 novembre 1982.

 

28 giu 1988       Con la Costituzione Apostolica "Pastor bonus" sulla Cu­ria Romana, la Pontificia Commissione per le Comunica­zioni sociali cambia nome, diventando il Pontificio Consiglio delle Comunicazioni sociali, e i suoi compi­ti vengono ulteriormente specificati.

 

28 giu 1988       Concistoro per la nomina di 24 Cardinali. Tra di essi, Mons. Eduardo Martínez Somalo, ex Sostituto della Se­greteria di Stato, e Mons. Achille Silvestrini, ex Se­gretario del Consiglio per gli affari pubblici della Chiesa.

 

           28 giu 1988     Nell'Unione Sovietica, Conferenza speciale del Partito Comunista Sovietico in cui Gorbachov proclama che l'unica speranza di risol­vere i problemi economici e sociali del Paese, con­siste in una ristrutturazione (Perestroi­ka) del sistema politico sovietico. Il 30 giugno, è richiesta pubblicamente la destituzione di An­drej Gromiko ed altri tre alti rappresentanti. Il 1º luglio i delegati aprovano le proposte di Gor­bachov.

 

30 giu 1988       La Santa Sede scomunica Mons. Marcel Lefebvre, responsa­bile di aver consacrato senza permesso 4 Vescovi.

 

 2 lug 1988        Lettera apostolica "Ecclesia Dei" di Giovanni Paolo II in cui dichiara il carattere scismatico delle ordina­zioni episcopali compiute da Mons Marcel Lefebvre, per cui sia lui che gli ordinati sono incorsi in scomuni­ca. (IGP2º XI, 3, 1988, 4-8).

 

 3 lug 1988        Gli Stati Uniti abbattono per errore sul golfo Per­sico un aereo civile iraniano, causando 290 vitti­me.

 

            20 lug 1988    L'Ayatollah Khomeini accetta la risoluzione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite e accetta il cessate il fuoco nella guerra con l'Iraq, "prenden­do una decisione più amara del veleno". Il 25 ago­sto iniziano le conversazioni di pace in Ginevra.

 

            31 lug 1988    Re Hussein di Giordania proclama per televisione che il suo Paese abbandona ogni pretesa sulla ri­va occidentale del Giordano, lasciando all'Orga­nizzazione per la Liberazione della Palestina l'impegno di rivendicarla. "Giordania non è la Pa­lestina, anche se dal 1948 al 1967 l'ha ammini­strata". Il 15 novembre succesivo, Yasir Arafat proclama lo Stato Palestinese.

 

15 ago 1988      Lettera apostolica di Giovanni Paolo II "Mulieris dignitatem" sulla vocazione e dignità della donna. (IGP2º XI, 3, 244-378).

 

15 ago 1988      Chiusura dell'Anno Mariano.

 

           17 ago 1988    In Pakistan, morte in incidente aereo del Presidente Zia-ul-Haq, che nel 1977 aveva spodestato e poi fatto impiccare il Primo Ministro Zulfikar Ali Bhutto.

 

           22 ago 1988    In Burundi, almeno 5.000 morti sono provocati dagli scontri tra la maggioranza Hutu e la minoranza Tutsi che controllava l'esercito.

 

           23 ago 1988    Le Repubbliche baltiche, Estonia, Lituania e Letto­nia sfidano Mosca, reclamendo totale indipenden­za. Il 16 novembre successivo, Estonia approverà un emendamento costituzionale che le permette di ignorare tutte le leggi sovietiche.

 

              7 set 1988    Inaugurazione dei XXIV Giochi Olimpici di Seoul.

 

            21 set 1988    In Azerbaijan, viene dichiarato lo stato di emergenza nella regione del Nagorno-Karabakh, dove ci so­no 135.000 armeni che vogliono integrarsi nell'Ar­menia.

 

            29 set 1988    Negli Stati Uniti, col lancio della navetta Discove­ry riprendono i voli spaziali, sospesi dopo l'e­splosione della navetta Challenger il 28 gennaio 1986.

 

10-19 set 1988  39º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II: Zimbabwe, Botswana, Lesotho, Swaziland, Mozambico.

                        In questo 39º viaggio extraitaliano di Giovanni Pao­lo II, che ha una durata di 9 giorni, 12 ore e 00 minu­ti, il Papa percorre 20.599 km., visita 10 località (Harare, Bulawayo, Gaborone, Maseru, Thaba Bosiu, Ro­ma, Manzini, Maputo, Beira, Nampula) appartenenti a 5 Paesi (Zimbabwe, Botswana, Lesotho, Swaziland, Mozambi­co) e pronuncia 43 discorsi.

                        Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 19 inviati, stabilisce Studi Centrali a Harare, Maseru e Maputo, e postazioni periferiche a Harare (3), Bulawa­yo (2), Gaborone (3), Maseru (2) Roma, Manzini, Maputo (3), Beira e Nampula, attiva 9 collegamenti "4 fili" permanenti via Satellite, e realizza 10 trasmissioni in diretta.

 

             1 ott 1988      Nell'Unione Sovietica, Mikhail Gorbachov, Segreta­rio del Partito Comunista, diventa pure Presidente del Soviet Supremo, cioè capo dello Stato.

 

              5 ott 1988     In Cile, Pinochet perde il plebiscito con cui inten­deva mantenere il potere per altri otto anni.

 

              5 ott 1988     In Brasile, assunzione di una nuova Costituzione de­mocratica.

 

 

 8-11 ott 1988    40º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II: Francia.

                        In questo 40º viaggio extraitaliano di Giovanni Pao­lo II, che ha una durata di 3 giorni, 14 ore e 30 minu­ti, il Papa percorre 2.222 km., visita 10 località (Strasburgo, Metz, Nancy, Mont Sainte Odile, Mulhouse) appartenenti a un Paese Francia.

                        Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 15 inviati, stabilisce uno Studio Centrale a Strasburgo , e una postazione periferica a Strasburgo, attiva 3 collegamenti "4 fili" permanenti via cavo, e realizza 6 trasmissioni in diretta.

 

             8 nov 1988    Negli Stati Uniti, vittoria nelle elezioni presidenziali del Repubblicano George Bush che subentrerà, al pure repubblicano, Ronald Reagan che ha esauri­to già i due possibili mandati.

 

16 nov 1988      Il Soviet Supremo della Repubblica Sovietica di Estonia assume dichiara la sovranità nazionale, in virtù della quale le leggi Estoni avranno supremazia su quelle vigenti nell’Unione Sovietica.

 

              7 dic 1988    Nell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite il lea­der sovietico Mikhail Gorbachov annuncia una ridu­zione unilaterale militare dell'Unione Sovietica.

 

              7 dic 1988    In Armenia, un terremoto uccide 25.000 persone.

 

 14 dic 1988       Gli Stati Uniti iniziano conversazioni con l'Organizzazione per la Liberazione della Palestina, do­po che l'organizzazione ha accettato le risoluzio­ni del Consiglio di Sicurezza 242 e 338 che consa­crano il diritto all'esistenza di Israele.

 

 20 dic 1988      Inaugurazione della nuova sistemazione della Cappella di Palazzo Pio, insonorizzata e attrezzata come moderno Studio radiofonico per la trasmissione di cerimonie li­turgiche. Da essa si trasmettono già le liturgie euca­ristiche in Ucraino, Lituano e Polacco, e il Rosario quotidiano in latino. (Com.Segr.Dir.Prog. Nº 1361).

 

21 dic 1988        Una bomba terrorista fa precipitare su Lockerbie, un paese della Sco­zia, un aereo della PamAm, causando 259 vittime a bordo e 11 a terra.

 

30 dic 1988       Pubblicazione dell'Esortazione Apostolica Post-Sinodale di Giovanni Paolo II "Christi Fideles Laici", sul tema della 7ª Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi sul tema: "Vocazione e missione dei laici nel­la Chiesa e nel mondo". (1-30 ott 1987). (IGP2º XI, 4, 1988, 1967-2175).

 

31 dic 1988       Alla fine dell'anno la Radio Vaticana aveva le seguenti dimensioni:

                        Personale dipendente: 364.

                        Agenzie di notizie collegate. 11 (AP, REUTER, AFP, UPI in inglese, UPI in spagnolo, AGI, AGI/AP, ANSA A, ANSA B, EFE, NCNS).

                        Trasmettitori in esercizio: 18. (4 di OM, 11 di OC, 3 di FM).

                        Ore di produzione giornaliera media: 44 h 52'.

                        Reti in esercizio: 4.

                        Bilancio annuale: 23.512.000.000 lire italiane (pari a 31.083.000.000 lire italiane del 1993).

 

__________________________________________________________________________________________________

 

1989

__________________________________________________________________________________________________

 

 

       1989          Cambio nell’edizione del Bollettino “Radio Vaticana Programmes”, nato come mensile in italiano nel 1973, e diventato trimestrale, con inserti in 26 lingue, nel 1986. A partire dal 1989 rimane trimestrale, ma realizza quattro edizioni separate: italiana, tedesca, polacca e internazionale (quest’ultima con inserti in francese, inglese e spagnolo).

 

       1989          S realizza il montaggio, collaudo e en­trata in esercizio di un nuovo grande trasmettitore Brown Boveri di Onda Media, che utilizza un'antenna a 4 tralicci mezz’onda, capace di dirigere le Onde Me­die, e ridurre i campi elettromagnetici nelle aree non da servire.

 

       1989          La Sezione Informatica della Radio Vaticana  presta assistenza a 18 diversi organismi vaticani.

 

       1989          A Nizza, Conferenza di Plenipotenziari dell’Unione Internazionale delle Telecomunicazioni (UIT)  Vi partecipa la Radio Vaticana per essere direttamente interessata (Radiodiffusione) e in rappresentanza del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano (telecomunicazioni in genere). (Giu 11).

 

 1 gen 1989       Lettera apostolica di Giovanni Paolo II con cui istitui­sce l'Ufficio del Lavoro della Sede Apostolica. (IGP2º XII, 1, 2).

 

            7 gen 1989     In Giappone, morte dell'Imperatore Hirohito, che occupava il trono dal 1962. Gli subentra il princi­pe ereditario Akihito, che verrá intronizzato il 12 novembre 1990.

 

          20 gen 1989     Negli Stati Uniti, George Bush assume la Presidenza dopo la sua vittoria elettorale dell'8 novembre 1988.

 

24 gen 1989      Messaggio di Giovanni Paolo II per la 23ª Giornata mon­diale delle Comunicazioni Sociali, sul tema: "La reli­gione nei mezzi di comunicazione". Il Papa dice tra l'altro:

"Si constata attualmente che l'informazione re­ligiosa tende a prendere più posto nei mezzi di comuni­cazione, a causa di un maggior interesse che viene da­to alla dimensione religiosa delle realtà umane indivi­duali e sociali. Per analizzare questo fenomeno biso­gnerebbe interrogare i lettori dei quotidiani, i tele­spettatori e gli uditori delle stazioni radio, perché non si tratta di una presenza imposta dai mezzi di co­municazione, bensì di una richiesta specifica da parte del pubblico alla quale i responsabili delle comunica­zioni di massa rispondono attribuendo più spazio al­l'informazione e al commento di temi religiosi". (IGP2º XII, 1, 164). (NGOC).

 

 1 feb 1989        Una Comunicazione di Servizio della Direzione dei Pro­grammi introduce una trasformazione del “finora chiamato” Consiglio di Programmazione, che diventa "Consiglio di Programmazione Redazionale".

                        Il Consiglio di Programmazione, che dalla sua fonda­zione nel 1974 riuniva una volta al mese, sotto la Pre­sidenza del Direttore generale, i Direttori dei diver­si Settori della Radio, i Responsabili dei Servizi Cen­trali e i Coordinatori e vice Coordinatori dei Gruppi Linguistici, si restringe all'ambito della Direzione dei Programmi all'interno della quale estende il nume­ro dei partecipanti, in quanto sono convocati ad esso tutti i Responsabili o Incaricati del Servizio Documen­tazione (SEDOC), dei Servizi Inforrmativi Centrali (SIC), dei Programmi Linguistici, Liturgici e Musica­li, del Coordinamento dei Programmi e della Bibliote­ca. (Com.Ser. Dir.Prog. Nº 1410).

 

             3 feb 1989     In Paraguay, deposizione del presidente Alfredo Stroessner con un colpo di stato militare guidato dal generale Andrés Rodríguez.

 

10 feb 1989       Discorso di Giovanni Paolo II ad un gruppo di giornalisti italiani ed esteri, riuniti dall'Unione Cattolica della Stampa Italiana (UCSI). Il Papa dice tra l'al­tro:

                        "La verità deve essere la fonte e il criterio del­la libertà anche nell'infoermazione". ... "Tutti siamo consapevoli che la società odierna ... non può vivere senza informazione. Questa, e voi ne siete i più diret­ti testimoni oltre che gli artefici, è divenuta indi­spensabile nella vita di oggi. Ma l'informazione non è fine a se stessa. Del resto voi, più volte, avete rico­nosciuto che il fine della comunicazione è servire la vita, dare dignità alla vita, favorire la solidarietà del vivere, stimolare l'impegno di tutti a costruire un mondo degno della grandezza dell'uomo e dell'amore infinito di Dio". ... "Volendo dunque tracciare l'iden­tikit di una autentica libertà di informazione, potrem­mo dire che essa consiste nella sintesi vitale tra au­tonomia, verità, senso del bene comune e senso di re­sponsabilità". (IGP2º XII, 1, 1989, 332-336).

 

10 feb 1989       In Cecoslovacchia il governo comunista reagisce contro gli oppositori. Il 21 febbraio successivo, lo scrittore Vaclav Havel é condannato a 9 mesi di carcere.

 

14 feb 1989       L'Ayatollah Khomeini annuncia che lo scrittore Salman Rushdie, nato in India, autore del libro "The Satanic Verses" che secondo Khomeini offende il profeta Maometto, è stato condannato a morte, e invita tutti i musulmani a eseguire la sentenza. Il 7 marzo successivo l'Iran rompe i rapporti di­plomatici con la Gran Bretagna, colpevole di dare asilo a Rushdie.

 

15 feb 1989       I Programmi Ceco e Slovacco della Radio Vaticana danno una lettura di una "dichiarazione verbale" del Direttore della Sala Stampa della Santa Sede, relativa alla visi­ta del Dott. Vladimir Janku, Vice-Ministro e Direttore della Segreteria del Governo della Repubblica Sociali­sta Cecoslovacca per gli Affari Ecclesiastici a Mons. Francesco Colasuonno, Nunzio Apostolico con incariche speciali, fatta a Roma nei giorni 16-20 gennaio (cioè, quasi un mese prima). Nella dichiarazione si di­ce:

“Nel corso dei colloqui il Dott. Janku ha, fra l'al­tro, espresso preoccupazioni per alcune trasmissioni di Radio Vaticana riguardanti la Cecoslovacchia”.

                        “Da parte della Santa Sede è stato ribadito il desi­derio di arrivare con le Autorità cecoslovacche, attra­verso il dialogo corretto ed animato da buona volontà, a risolvere i problemi riguardanti la Chiesa Cattolica e, in particolare, le nomine dei Vescovi”.

                        "Inoltre, è stato manifestato accordo sulla ovvia ne­cessità che la Radio Vaticana si mantenga in sintonia con gli atteggiamenti della Santa Sede ed è stato e­spresso l'auspicio che non si abbiano a verificare epi­sodi negativi nei rapporti fra lo Stato e la Chiesa nella Repubblica Socialista Cecoslovacca e che i con­tatti tra la Santa Sede ed il Governo cecoslovacco por­tino sollecitamente a positivi risultati".

                        Alcuni organi di Stampa interpretano l'avvenimento come se la Radio Vaticana disturbasse la Curia nel dia­logo con Praga. (Cfr. La Repubblica, 16 feb 1989, pg. 14). Altri, sicuramente meglio informati, fanno notare che in realtà "non si trattava di una "censura", nè tanto meno di una accusa della Santa Sede nei confron­ti della sua emittente, ma solo di un espediente tatti­co -pur discutibilissimo- imposto dalla ostpolitik. (Cfr. G.F.S. [Gian Franco Svidercoschi]. Un espediente del Vaticano la "censura" alla sua Radio. Il Tempo. 17 feb 89) L'espediente dava un'apparenza di soddisfazio­ne ad un Governo che dovette arrendersi accettando la nomina di 3 Vescovi, nessuno dei quali proveniva dal­l'associazione "Pacem in terris", che manteneva equivo­ci contatti col governo. D'altra parte, la dichiarazio­ne, redatta con abilità diplomatica, non contiene al­cun riconoscimento formale di errori o mancanze di sin­tonia commessi dall'emittente vaticana.

 

24 feb 1989       Discorso di Giovanni Paolo II all'Assemblea Plenaria della Pontificia Commissione per le Comunicazioni Socia­li. Il Papa parla dell'influsso dei mezzi di comunica­zione nella formazione della coscienza e nella vita familiare. Devono inoltre essere sensibili ai diritti fondamentali dell'uomo e in particolare alla libertà religiosa.  (IGO2º XII, 1, 1989, 418-421).

 

14 mar 1989      Presentazione dei primi 5 Dischi Compatti prodotti dalla Radio Vaticana nella Sala Regia in Vaticano, alla pre­senza del Cardinale Segretario di Stato, Agostino Casa­roli.

 

26 mar 1989      Nell'Unione Sovietica, prime elezioni libere dalla rivoluzione del 1917, in cui molti candidati uffi­ciali sono sconfitti.

 

30 mar 1989      I Palestinesi scelgono il Presidente dell'Organizzazione per la Liberazione della Palestina Yasir Arafat, come Presidente dello  Stato Palestinese proclama­to il 15 nov 88.

 

 7 apr 1989       Riunione per la costituzione del Comitato di Indirizzo Generale per la Radio Vaticana. Presieduti dal Cardina­le Segretario di Stato, Agostino Casaroli, e con l'as­sistenza del Sostituto, Mons. Edward Cassidy e del Se­gretario per i rapporti con gli Stati, Mons. Angelo So­dano, intervengono l'Assessore della Segreteria di Sta­to per gli affari generali, Mons. Crescenzio Sepe, il Sottosegretario per i rapporti con gli Stati, Mons. Jean-Louis Tauran, il Direttore Generale della Radio Vaticana, P. Pasquale Borgomeo, e Mons. Aldo Cavalli, Capo dell'Ufficio Informazioni della Segreteria di Sta­to.

class=WordSection2>

                         E' definito che lo scopo del nuovo Comitato è quello di servire di istanza di contatto della Radio Vaticana con la Segreteria di Stato, non per gli aspetti ammini­strativi ed economici (che cura giá il Comitato di Coordinamento), bensí per la programmazione e per i contenuti, sia per i casi particolari sia pure per la linea generale dell'emittente, ambiti per i quali dipende statu­tariamente dalla Segreteria di Stato.

 

9 apr 1989         Muoiono 19 persone in una manifestazione indipendentista a Tiflis (Tbilisi, Georgia) sciolta violentemente da truppe dell’esercito sovietico.

 

17 apr 1989       Discorso di Giovanni Paolo II ai membri dell'Ufficio del Lavoro della Sede Apostolica (ULSA). Il Papa dice tra l'altro:

"... un lavoro che si risolve, in definitiva, in un servizio alla Chiesa. Questo è infatti il compi­to, e anzi la stessa ragion d'essere della Sede Aposto­lica: il servizio". (IGP2º XII, 1, 1989, 854-858).

 

17 apr 1989       In Polonia, il sindacato autonomo Solidarnosc recu­pera la legalità che gli era stata tolta nell'ot­tobre 1982.

 

           18 apr 1989     In Cina, migliaia di studenti convergono su Pechino reclamando maggiore libertà demo­cratica. Il 19 aprile inizia l'occupazione della piazza Tienanmen, dove il 22 aprile passano la notte in 100.000. Il 13 maggio 3.000 studenti ini­ziano uno sciopero della fame, e il 20 maggio il governo proclama la legge marziale.

 

28 apr – 6 mag 41º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II:   Madagascar, La Réunion, Zambia, Malawi.

                        In questo 41º viaggio extraitaliano di Giovanni Pao­lo II, che ha una durata di 9 giorni, 17 ore e 00 minu­ti, il Papa percorre 21.712 km., visita 8 località (An­tananarivo, Antsiranana, Fianarantsoa, St. Denis, Lusa­ka, Kitwe, Blantyre, Lilongwe) appartenenti a 4 Paesi (Madagascar, La Reunion, Zambia, Malawi) e pronuncia 36 discorsi.

                        Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 22 inviati, stabilisce Studi Centrali a Antananarivo, Lu­saka e Blantyre, e postazioni periferiche a Antananari­vo (4), Fianarantsoa, St. Denis (3), Lusaka (4), Kit­we, Blantyre (3) e Lilingwe, attiva 9 collegamenti "4 fili" permanenti via Satellite, e realizza 7 trasmis­sioni in diretta.

 

 7 mag 1989      Il Pontificio Consiglio delle Comunicazioni Sociali pubblica lo studio "Pornografia e violenza nei mezzi di comunicazione: una risposta pastorale".

 

 7 mag 1989      23ª Giornata mondiale delle Comunicazioni Sociali sul tema: "La religione nei mezzi di comunicazione".

 

 7 mag 1989      In Panama, elezioni presidenziali viziate dal broglio. Il generale Manuel Noriega fa vincere il suo candidato Carlos Duque. Gli osservatori internazionali denunciano la frode.

 

14 mag 1989     In Argentina, vittoria nelle elezioni presidenziali del peronista Carlos Saúl Menem.

 

22 mag 1989     Prima riunione operativa del Comitato di Indirizzo Gene­rale della Radio Vaticana, in cui si tratta del modo di procedere e del ritmo di lavoro dello stesso. I par­tecipanti potranno farsi accompagnare da altri esperti la cui partecipazione giudichino opportuna. Non viene stabilita una periodicità fissa per le riunioni.

 

22 mag 1989     Entra in servizio nel Centro trasmittente di Santa Maria di Galeria. il Trasmettitore di Onda Media 3 Brown Boveri Costruzioni SM56F2-2D opera a 1530 kHz. Nel 2011 opera in modulazione digitale con ridotta efficienza dello stadio finale.

 

24 mag 1989     Inaugurazione della Distribuzione Elettronica dell'Infor­mazione (sistema che verrà designato con la sigla DEI) presso il Centro di Produzione di Palazzo Pio, con as­sistenza del Sostituto della Segreteria di Stato Mons. Edward Cassidy. Le 11 linee telegrafiche in arrivo, una volta classificate dal SEDOC, e la produzione dei Servizi Informativi Centrali per il Radiogiornale ven­gono distribuite tramite un sistema informatico, dota­to di terminali e stampanti in ogni unità di produzio­ne dei 40 programmi.

 

25 mag 1989     Nell'Unione Sovietica, Mikhail Gorbachov è eletto Presidente dai 2.250 membri, recentemente eletti, del Congresso dei Deputati del Popolo.

 

27 mag 1989     Visita in Vaticano del Presidente degli Stati Uniti, George Bush. (IGP2º XII, 1, 1989, 1368-1370).

 

 1 – 10 giu         42º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II:  Norvegia,  Islanda,  Finlandia,  Danimarca, Svezia.

                        In questo 42º viaggio extraitaliano di Giovanni Pao­lo II, che ha una durata di 9 giorni, 9 ore e 10 minu­ti, il Papa percorre 11.986 km., visita 13 località (Oslo, Trondheim, Tromso, Reykjavik, Thingvellir, Hel­sinki, Kobenhavn, Roskilde, Om, Stockholm, Upsala, Vadstene, Linköping) appartenenti a 5 Paesi (Norvegia, Islanda, Finlandia, Danimarca, Svezia) e pronuncia 38 discorsi.

                        Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 20 inviati, stabilisce Studi Centrali a Oslo, Helsinki, Kobenhavn e Stockholm, e postazioni periferiche a Rey­kjavik, Oslo, Tromso, Kobenhavn (2) e Sockholm, attiva 9 collegamenti "4 fili" permanenti via cavo, e realiz­za 8 trasmissioni in diretta.

 

           3 giu 1989       In Iran, morte dell'Ayatollah Khomeini, arbitro della nazione dopo lo spodestamento dello Scià nel 1979. Un'assemblea di teologi islamici sceglie Ali Khamenei come capo spirituale delle repubbli­ca islamica. Il 3 agosto successivo, Hashemi Raf­sanjani assume la Presidenza del paese dopo la vittoria nelle elezioni celebrate il 38 luglio.

 

            3 giu 1989      In Cina, nella notte tra il 3 e il 4 giugno, i car­ri armati del regime schiacciano la protesta stu­dentesca scoppiata a partire dal 18 aprile prece­dente. Ci sono centinaia, forse migliaia di vitti­me, innumerevoli arresti.

 

            5 giu 1989      In Polonia, vittoria elettorale di Solidarnosc con larga maggioranza nei 460 seggi totali che formano il parlamento. Il 24 agosto successivo, il parlamento sceglie primo ministro il premi­nente membro di Solidarnosc Tadeusz Mazowiecki.

 

          14 giu 1989      In Cuba, arresto dell'eroe nazionale generale Arnaldo Ochoa, accusato di traffico di droga. Il 13 luglio successivo verrà giustiziato insieme ad al­tri tre ufficiali.

 

          18 giu 1989      In Grecia, sconfitta nelle elezioni parlamentari del Partito Socialista al potere guidato dal pri­mo ministro Andreas Papandreou. Il 1º luglio suc­cessivo, Tzannis Tzannetakis, del conservatore Partito della Nuova Democrazia, forma governo.

 

           30 giu 1989     In Sudan, deposizione del governo del primo ministro Sadiq al-Mahdi da parte di un gruppo di mi­litari che istituisce un Consiglio Rivoluziona­rio.

 

 1 ago 1989       P. Arturo Martín Menoyo lascia l'incarico di Direttore Amministrativo. La Direzione Amministrativa della Ra­dio Vaticana resta affidata al Vice Direttore Ammini­strativo, Dott. Antonino Cherubino.

 

          15 ago 1989     In Sudafrica, elezione di de Klerk come Presidente esecutivo, in sostituzione del dimissionario Pik Botha.

 

19-21 ago 1989 43º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II: Santiago de Compostela, Asturias.

                        In questo 43º viaggio extraitaliano di Giovanni Pao­lo II, che ha una durata di 2 giorni, 11 ore e 30 minu­ti, il Papa percorre 3.908 km., visita 3 località (San­tiago de Compostela, Oviedo, Covadonga) appartenenti a 1 Paese (Spagna) e pronuncia 9 discorsi.

                        Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 14 inviati, stabilisce uno Studio Centrale a Santiago de Compostela, e una postazione periferica a Oviedo, atti­va 3 collegamenti "4 fili" permanenti via cavo, e rea­lizza 2 trasmissioni in diretta.

 

         22 ago 1989      Una commissione del Soviet Supremo (= parlamento) della Lituania dichiara che l'annessione all'Unio­ne Sovietica di Lituania, Estonia e Lettonia nel 1940, nata da un accordo segreto tra Hitler e Sta­lin, era stata invalida.

 

             4 set 1989     I Paesi non allineati celebrano a Belgrado la loro 9ª Conferenza al vertice. Il 7 settembre viene ap­provata una risoluzione meno critica nei riguardi degli Stati Uniti, Israele e Sudafrica, e molto più neutrale, come conseguenza dei nuovi rapporti tra gli Stati Uniti e l'Unione Sovietica.

 

           26 set 1989     Le truppe Vietnamite abbandonno la Cambogia, dove avevano spodestato il regime brutale dei Khmer Rossi guidati da Pol Pot.

 

           28 set 1989     Morte nelle Haway dell'ex dittatore filippino Ferdi­nand Marcos

 

30 set 1989       Visita a Giovanni Paolo II di Sua Grazia Robert Runcie, Arcivescovo di Canterbury e Primate della Chiesa Angli­cana, 23 anni dopo l'incontro tra Paolo VI e il Dottor Michael Ramsey, allora Primate Anglicano (IGP2º, XII, 2, 1989, 709). Il 2 ottobre successivo, il Papa e il Primate Anglicano firmano una "Dichiarazione comune". (IGP2º XII, 2, 1989, 740-743).

 

 4 ott 1989        Il Pontificio Consiglio delle Comunicazioni Sociali pub­blica "Criteri di collaborazione ecumenica e interre­ligiosa nel campo delle comunicazioni sociali".

 

 6-16 ott 1989    44º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II: Seoul, Indonesia, Mauritius.

In questo 44º viaggio extraitaliano di Giovanni Pao­lo II, che ha una durata di 10 giorni, 4 ore e 15 minu­ti, il Papa percorre 39.047 km., visita 15 località (Seoul, Jakarta, Yogyakarta, Maumere, Ritapiret, Dili, Medan, Plaisance, Port Louis, Le Reduit, Mont Thabor, La Ferme, Rose Hill, Sainte Croix, Curepipe) apparte­nenti a 3 Paesi (Korea, Indonesia, Mauritius) e pronun­cia 28 discorsi.

                        Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 17 inviati, stabilisce Studi Centrali a Seoul, Jakarta e Port Louis, e postazioni periferiche a Kakarta (4), Yogyakarta, Maumere, Ritapiret, Dili, Medan e Mont Tha­bor, attiva 7 collegamenti "4 fili" permanenti via sa­tellite, e realizza 10 trasmissioni in diretta.

 

18 ott 1989        In Germania Orientale, deposizione del capo dello Stato Erich Honecker e sostituzione da parte di Egon Krenz, che il 23 ottobre sarà eletto dal par­lamento Presidente del Paese. Si susseguono impo­nenti manifestazioni che reclamano libere elezio­ni, ecc.

 

19 ott 1989        In Ungheria, il parlamento approva la legalizzazione di partiti dell'opposizione.

 

25 ott 1989        In Jugoslavia, una piattaforma del Comitato Centra­le del Partito Comunista sostiene lo sviluppo di un pluralismo politico e di sindacati autonomi.

 

29 ott 1989        In Spagna, i socialisti vincono le elezioni con una ristretta maggioranza di 2 seggi (176 su 350).

 

9 nov 1989        La caduta del muro di Berlino è il simbolo riassuntivo di un anno incredibile in cui il crollo del socialismo reale, l'abolizione delle dittature marxiste e il recupero della piena sovranità dei Paesi dell'Europa orientale ha modificato gli equilibri mondiali. Il 7 novembre il primo mini­stro della Germania Orientale, Willi Stoph, pre­senta le dimissioni del suo governo al Presidente Egon Krenz. Il 9 novembre cadono le restrizioni di passaggio tra le due Germanie e incomincia la festa della rimozione del muro.

 

11 nov 1989      In Namibia, prime elezioni per la assemblea costi­tuente.

 

12 nov 1989      In Unione Sovietica, un articolo della Pravda afferma che l'unica forza politica del Paese è il Par­tito Comunista. Il 16 novembre succesisvo Mikhail Gorbachov afferma che il paese non è pronto né per la proprietà privata né per la pluralità di partiti.

 

16 nov 1989      Assassinio a San Salvador di 6 Padri Gesuiti e 2 laici nell'Università Cattolica "José Simeón Cañas", tra i quali il Rettore dell'Università P. Ignacio Ellacuría da parte di militari di destra.

 

24 nov 1989      In Cecoslovacchia, dimissioni del segretario generale Milos Jakes e dei dirigenti del Partito Comuni­sta, cedendo a imponenti manifestazioni della fol­la che reclama libertà.

 

 1 dic 1989        Visita di Mikhail Gorbachov al Papa. Il Papa dice tra l'altro: "In questo momento faccio mia l'attesa di mi­lioni di suoi concittadini -e con essi di milioni di cittadini del mondo- che, cioè, la legge sulla libertà di coscienza, che presto sarà discussa dal Soviet Su­premo, contribuisca a garantire a tutti i credenti il pieno esercizio del diritto alla libertà religiosa". ... "Signor Presidente, questo incontro non può non colpire vivamente, nella sua novità, l'attenzione del­l'opinione pubblica mondiale, come qualcosa di singo­larmente significativo, segno di tempi lentamente matu­rati e ricco di promesse". (IGP2º XII, 2, 1989, 1409­-1413).

 

            3 dic 1989      In Germania Orientale, dimissioni di Egon Krenz e di tutti i membri del Politburo e del Comitato centrale del Partito Comunista. Le folle reclamano la dissoluzione del Partito Comunista e la riu­nificazione delle due Germanie.

 

            7 dic 1989      In Cecoslovacchia, dimissioni del primo Ministro Ladislav Adamec e sua sostituzione da Marian Calfa. Il 10 dicembre si forma un nuovo governo e il pre­siente Husak, come annunciato, si dimette. Il 29 dicembre Dubcek, deposto nel 1968, è eletto presi­dente del parlamento. Il 29 dicembre, il parlamen­to sceglie il drammaturgo dissidente e perseguita­to politico Vaclav Havel a Presidente del paese.

 

11 dic 1989        In Bulgaria, il Segretario del Partito comunista To­dor Zhivkov afferma che è in favore di libere ele­zioni in maggio 1990.

 

13 dic 1989       Nomina a Sostituto della Segreteria di Stato (Prima Se­zione, per gli Affari Generali) di Mons. Giovanni Bat­tista Re. Subentra a Mons. Edward Cassidy.

 

           14 dic 1989      In Cile, elezione a Presidente di Patricio Aylwin.

 

           17 dic 1989      In Brasile, elezione a Presidente del conservatore Fernando Collor de Mello.

 

           20 dic 1989      Truppe statunitensi invadono Panama, con il proposi­to di catturare il generale Manuel Noriega, che ha di fatto il potere militare sul paese ed è ac­cusato di traffico di droga negli Stati Uniti. No­riega fugge, e Guillermo Endara occupa la Presi­denza. Il 24 dicembre si annuncia a sorpresa che Noriega ha chiesto asilo nella Nunziatura di Pana­ma.

 

           22 dic 1989      In Romania, le folle in lotta con le forze di sicurezza prendono il controllo della capitale Buca­rest. Ceausescu fugge, è catturato insieme alla moglie il 23 dicembre, e tutti e due, accusati di genocidio, sono giustiziati il 25 di dicembre.

 

31 dic 1989       Alla fine dell'anno la Radio Vaticana aveva le seguenti dimensioni:

                        Personale dipendente: 415.

                        Agenzie di notizie collegate. 11 (AP, REUTER, AFP, UPI in inglese, UPI in spagnolo, AGI, AGI/AP, ANSA A, ANSA B, EFE, NCNS).

                        Trasmettori in esercizio: 19. (5 di OM, 11 di OC, 3 di FM).

                        Ore di produzione giornaliera media: 44 h 52'.

                        Reti in esercizio: 4.

                        Bilancio annuale: 26.939.000.000 lire italiana (pari a 33.444.000.000 lire italiane del 1993).

 

 

__________________________________________________________________________________________________

 

1990

__________________________________________________________________________________________________

 

      

       1990          Entra in esercizio nella Sala Controllo della Palazzina Leone XIII un secondo sistema auto­matico per la messa in onda delle trasmissioni della Rete Bianca o Rete locale romana in modulazione di fre­quenza. (Il primo sistema funziona dal 1986 nel Centro Tecnico Trasmissioni CTT di Palazzo Pio per la Rete Rossa).

 

       1990          Viene riorganizzato il gruppo trasmittente in modulazione di frequenza sistemato nella Palazzina Leo­ne XIII che trasmette la Rete Bianca o Rete locale su Roma. Il gruppo rimane formato da 3 trasmettitori di 10 kw., 2 trasmettitori di 15 kw. e un trasmettitore di 20 kw., tutti automatici, che utilizzano le 4 fre­quenze attribuite alla Radio Vaticana dagli accordi in­ternazionali di Ginevra. Allo stesso tempo è ammodernata l'antenna per FM che sovrasta la Palazzina.

 

       1990          Nella Cappella Studio di Palazzo Pio, dalla quale si met­tono in onda avvenimenti liturgici, è installato un or­gano Mascioni di 365 canne.

 

       1990          Caduto il muro di Berlino, le Sezioni della Radio Vaticana rivolte all’area oltre quella frontiera sono letteralmente sommerse dalle lettere di ringraziamento per il servizio svolto negli anni precedenti. Soltanto la  Sezione Ucraina riceve più di 40.000 lettere in un anno. Soprattutto, la regolare trasmissione della divina liturgia domenicale in rito orientale aveva confortato i credenti perseguitati ed aveva dato loro la possibilità di sentirsi uniti alla Chiesa universale.

 

 1 gen 1990       Il sistema di Distribuzione Elettronica dell'Informazione della Radio Vatica­na (DEI), che include 11 diverse Reti telegrafiche di informazione (agenzie stampa) incluse le quattro grandi mondiali, AP, REUTER, AFP e UPI e la produzione dei Servizi Informa­tivi Centrali per il Radiogiornale, inaugurato a Palaz­zo Pio il 29 maggio 1989, é inviato ad ambedue le Se­zioni della Segreteria di Stato, all'Osservatore Roma­no, alla Sala Stampa della Santa Sede, al Consiglio delle Comunicazioni Sociali e al Consiglio della Pasto­rale per Migranti ed Itineranti (quest'ultimo con sede a Palazzo San Calisto).

 

 5 gen 1990       Da oggi vengono disattivate le macchine telescriventi delle Agenzie di informazione telegrafica, situate nella Stanza 418 del 4º Piano di Palazzo Pio. Pertanto, il servizio di ricezione e distribuzione delle Agenzie sarà assicurato d’ora in poi solo con il sistema di Distribuzione Elettronica dell’Informazione (DEI)

 

 8 gen 1990       A partire da oggi si procede alla distribuzione elettronica regolare e completa del Bollettino del Radiogiornale in italiano, e del Sommario delle trasmissioni del Programma Quattrovoci. L’edizione del Radiogiornale verrà inserita prima delle ore 15,00; singole pagine dello stesso Bollettino potranno essere trasmesse prima man mano che saranno pronte se richieste da un numero significativo di Programmi. Il Sommario di Quattrovoci verrà inoltrato intorno alle ore 10,00, e quindi verrà distribuito in fotocopia tramite comunicazione del SEDOC. Il Bollettino del Radiogiornale invece continuerà ancora per un certo tempo ad essere distribuito a tutti anche in versione stampata. (Dir.Prog.CdS. 1566)

 

            11 gen 1990   Gorbachov, in visita in Lituania, tenta di convince­re i leaders della repubblica baltica a non separarsi dall'Unione Sovie­tica.

 

19 gen 1990      Discorsi di Giovanni Paolo II agli scrittori della rivista "La Civiltà Cattolica". Il Papa dice tra l'altro:

"La Civiltà Cattolica non è una rivista specializzata in un particolare settore scientifico, ma è una rivi­sta di cultura generale, che si apre su un ampio venta­glio di problemi, con una speciale attenzione all'attua­lità ecclesiale, sociale e politica. Il suo carattere specifico è il taglio con cui affronta i problemi e legge gli avvenimenti. E' un taglio specificamente "cattolico", nel senso che intende giudicare idee e avvenimenti alla luce della dottrina cattolica, come è espressa dall'insegnamento della Chiesa, in modo che il lettore sia aiutato a pensare "cristianamente" la realtà odierna". (IGP2º XIII, 1, 1990, 119-123).

 

22 gen 1990      In Jugoslavia, il partito comunista accetta la for­mazione di partiti politici alternativi.

 

24 gen 1990      Messaggio di Giovanni Paolo II per la 24ª Giornata mondiale delle Comunicazioni Sociali, sul tema: "Il mes­saggio cristiano nell'attuale cultura informatica". Il Papa dice tra l'altro:

"Con l'arrivo delle telecomuni­cazioni informatiche e dei sistemi di partecipazione elettronica, si offrono alla Chiesa nuovi mezzi per portare a termine la sua missione. Metodi per rendere più facile la comunicazione e il dialogo tra i suoi stessi membri, possono fortificare i vincoli di unità tra di loro. L'accesso immediato all'informazione dà alla Chiesa la possibilità di approfondire il suo dia­logo con il mondo contemporaneo. Nella cornice della nuova cultura informatica, la Chiesa ha più facilità per informare il mondo sulle proprie credenze e spiega­re i motivi dei suoi atteggiamenti su qualsiasi proble­ma o avvenimento concreti". (IGP2º XIII, 1, 1990, 157­-161).

 

25 gen-1 feb 1990  45º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II: Capo Verde, Guinea Bissau, Mali, Burkina Faso, Ciad.

                        In questo 45º viaggio extraitaliano di Giovanni Pao­lo II, che ha una durata di 7 giorni, 8 ore e 30 minu­ti, il Papa percorre 14.384 km., visita 11 località (Isola del Sale, Praia, Midelo, Bissau, Cumura, Bama­ko, Ouagadougou, Bobo Dioulasso, N'Djamena, Moundou, Sarh) appartenenti a 5 Paesi (Capo Verde, Guinea Bis­sau, Mali, Burkina Faso, Ciad) e pronuncia 36 discor­si.

                        Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 17 inviati, stabilisce uno Studio Centrale a N'Djamena, e postazioni periferiche a Praia (4), Bissau (2), Bamako (3), Ouagadougou (3), N'Djamena (4), Moundou e Sarh, attiva 2 collegamenti "4 fili" permanenti via cavo, e  4 collegamenti "4 fili" permanenti via satellite e rea­lizza 7 trasmissioni in diretta.

 

29 gen 1990      In Polonia, dissoluzione del Partito Comunista.

 

7 feb 1990                    Il Comitato Centrale del Partito Comunista dell’URSS (PCUS) accetta la proposta del suo Segretario Generale, Michael Gorbaciov, di rinunciare al monopolio sul potere politico confermato nella Costituzione.

 

11 feb 1990       In Sudafrica, il governo libera il leader nero Nelson Mandela dopo 27 anni di prigione. Il 2 mag­gio, colloqui tra Mandela e de Klerk.

 

 8 mar 1990      Il Cardinale Segretario di Stato, Agostino Casaroli, co­munica in una lettera al Direttore Generale della Ra­dio Vaticana, P. Pasquale Borgomeo, che, nonostante il passaggio della Radio Vaticana dalla dipendenza ammini­strativa e finanziaria dal Governatorato della Città del Vaticano alla diretta dipendenza dalla Segreteria di Stato, "la normativa che attualmente regola il rap­porto contrattuale di lavoro che si stabilisce tra la Segreteria di Stato e i suoi dipendenti [della Radio] è il Regolamento del Governatorato e non quello della Curia. (Archivio della Dir. Gen. Prot. Segr. Stato N. 256.609/A).

 

 9 mar 1990      Presso la Sala Marconi di Palazzo Pio l’Íng. Mauro Milita presenta ai redattori della Radio Vaticana i nuovi sviluppi della Distribuzione Elettronica dell’Informazione (DEI).

 

11 mar 1990      Il Soviet Supremo delle repubblica sovietica di Lituania proclama l'indipendenza. Il 18 marzo l'Unione Sovietica taglia il rifornimento di petro­lio al paese. Il 16 maggio, Lituania sospende le leggi relative all'indipendenza.

 

12 mar 1990      Allacciamento con l'Agenzia stampa telegrafica mondiale sovieti­ca di informazione generale "Telegrafnoie Agentsvo So­vietskovo Soyuza" (TASS), con sede centrale a Mosca. Le linee telegrafiche in arrivo alla Radio Vaticana di­ventano 12: AP, REUTER, AFP, UPI inglese, UPI spagno­lo, TASS, ANSA A, ANSA B, EFE, AGI, AGI/AP e NCNS.

 

15 mar 1990      Discorso di Giovanni Paolo II all'Assemblea plenaria del­la Pontificia Commissione per le Comunicazioni Socia­li. Il Papa fa un percorso delle opportunità e delle sfide che si presentano alla proclamazione della Paro­la di Dio attraverso le comunicazioni sociali nelle di­verse parti del mondo. (IGP2º XIII, 1, 1990, 651-654).

 

           21 mar 1990    La Namibia diventa indipendente, dopo 75 anni di controllo da parte di Sudafrica. Il primo presidente del paese è Sam Nujoma.

 

28 mar 1990      Viene istituito nell’ambito della Sala Stampa della Santa Sede il Vatican Information Service (V.I.S.), come sistema informativo della Santa Sede che fornisce ogni giorno, principalmente alle Rappresentanze Pontificie, ai Vescovi del mondo intero e ad altre istituzioni, ma anche a molti singoli abbonati, informazione tempestiva sull’attività magisteriale e pastorale del Papa e della Santa Sede, in lingua inglese, spagnola, francese e italiana.

 

30 mar 1990                 Il tribunale Supremo di Estonia dichiara illegale il potere sovietico nella repubblica baltica ed inizia il processo di restaurazione dell’indipendenza.

 

 2 apr 1990       Il programma musicale in stereofonia "Studio A" e i "Pro­grammi musicali" si fondono in un'unica unità, chiama­ta "Programmi musicali".

 

 6 apr 1990       Nomina di Mons. Bruno Bertagna a Segretario Generale del Governatorato della Città del Vaticano. Subentra al­l'avvocato Vittorio Trocchi. Ma va notato che dal 1º gennaio 1986 la Radio Vaticana non dipende più, né dal punto di vista amministrativo né dal punto di vista fi­nanziario, dal Governatorato della Città del Vaticano.

 

             8 apr 1990     In Ungheria, vittoria elettorale del conservatore Forum Democratico Ungherese.

 

21-22 apr 1990  46º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II: Cecoslovacchia.

                        In questo 46º viaggio extraitaliano di Giovanni Pao­lo II, che ha una durata di 1 giorno, 13 ore e 40 minu­ti, il Papa percorre 2.133 km., visita 4 località (Pra­ga, Uherské Hradiste, Velehrad, Bratislava) appartenen­ti a 1 Paese (Cecoslovacchia) e pronuncia 10 discorsi.

                        Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 15 inviati, stabilisce uno Studio Centrale a Praga, attiva 2 collegamenti "4 fili" permanenti via cavo, e realizza 2 trasmissioni in diretta.

 

4 mag 1990                  La repubblica baltica della Lettonia proclama la restaurazione della propria indipendenza.

 

 6-14 mag 1990 47º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II: Messico, Curaçao.

                        In questo 47º viaggio extraitaliano di Giovanni Pao­lo II, che ha una durata di 8 giorni, 5 ore e 15 minu­ti, il Papa percorre 29.233 km., visita 11 località (Ciudad de México, Veracruz, Aguascalientes, San Juan de los Lagos, Durango, Chihuahua, Monterrey, Tuxtla Gu­tiérrez, Villahermosa, Zacatecas, Willemstad) apparte­nenti a 2 Paesi (Messico, Curaçao) e pronuncia 26 di­scorsi.

                        Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 15 inviati, stabilisce uno Studio Centrale a Ciudad de México, e postazioni periferiche a Ciudad del México (2), Durango e Willemstad, attiva 4 collegamenti "4 fili" permanenti via Satellite, e realizza 7 trasmis­sioni in diretta.

 

25-27 mag 1990-48º    Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II: Malta.

In questo 48º viaggio extraitaliano di Giovanni Pao­lo II, che ha una durata di 2 giorni, 6 ore e 45 minu­ti, il Papa percorre 1.537 km., visita 12 località (Lu­qa, Attard, Mellieha, Ta'Pinu, Victoria, Cottonera, St. Julian's, Ta'Qali, Rabat, Tal Virtù, Mdina, Floria­na) appartenenti a 1 Paese (Malta) e pronuncia 12 di­scorsi.Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 13 inviati, stabilisce uno Studio Centrale a Valletta, e postazioni periferiche a Valletta, Ta' Pinu, Cottone­ra, St. Julian's e Rabat, attiva 3 collegamenti "4 fi­li" permanenti via Ponte Radio, e realizza 4 trasmis­sioni in diretta.

 

27 mag 1990     In Colombia, vittoria elettorale nelle elezioni pre­sidenziali di César Gaviria.

 

29 mag 1990     Nell'Unione Sovietica, Boris Yeltsin è eletto Presidente del Soviet Supremo di Russia, la più grande delle 15 repubbliche sovietiche.

 

10 giu 1990       In Perú, vittoria elettorale nelle elezioni presi­denziali di Alberto Fujimori su Mario Vargas Llo­sa.

 

 2 lug 1990        La Radio Vaticana incomincia a realizzare un collegamen­to quotidiano (eccetto nelle Domeniche e nei giorni fe­stivi) con la Radio di Stato Polacca per la trasmissio­ne delle notizie sulla Santa Sede e sul mondo cattoli­co contenute nell'edizione in polacco del Radiogiorna­le. Il collegamento diventerà rigorosamente quotidiano a partire dal 9 maggio 1994.

 

 6 lug 1990        Discorso di Giovanni Paolo II ad una delegazione dell' ”Associazione dei giornalisti cattolici del Belgio". Il Pa­pa dice tra l'altro. "D'accordo con i vostri Pastori, continuate a formare i lettori dei vostri giornali e riviste cattoliche. Informando obiettivamente sulla vita di tutta la Chiesa, trascinateli a questa parteci­pazione evangelica alle cariche ogni giorno più pesan­ti del successore di Pietro e della Sede Apostolica di Roma che sono chiamati a stimolare a a sostenere tutte le Chiese particolari, soprattutto quelle che conosco­no condizioni di vita e di azione difficili". (IGP2º XIII, 2, 1990, 64-66).

 

            6 lug 1990      In Bulgaria, dimissioni del Presidente Petar Mladenov. Il 1º agosto successivo, Zhelyu Zhelev è eletto presidente.

 

 9 lug 1990        Lettera di Giovanni Paolo II al Presidente del Simposio delle Conferenze Episcopali dell'Africa e del Madaga­scar (SECAM) in occasione della 9ª Assemblea plenaria a Lomé (Togo) dal 22 al 29 luglio, sul tema dell'evan­gelizzazione con i mezzi di comunicazione sociale. Il Papa dice tra l'altro:

"I libri, la stampa, la radio e la televisione certamente non possono sostituirsi alla parola diretta alimentata dalla fede personale e dal­l'amore del prossimo. Ma il ruolo di questi mezzi si dimostra ogni giorno più utile per arricchire la comu­nicazione in ogni luogo, per dare delle solide basi di giudizio e elementi complementari di riflessione". (IGP2º XIII, 2, 1990, 78-80).

 

12 lug 1990       Nell'Unione Sovietica, Boris Yeltsin, Presidente della Russia, abbandona il Partito Comunista.

 

            2 ago 1990     Iraq invade il Kuwait, con la rivendicazione del campo petrolifero di Rumalia. La famiglia reale fugge in Arabia Saudita e il Consiglio di Sicurez­za condanna unanimemente l'invasione e ordina all'I­raq di ritirarsi. Il 6 agosto l'ONU decreta il to­tale embargo commerciale dell'Iraq. Il 25 agosto l'ONU approva l'uso della marina di guerra per ga­rantire l'embargo.

 

 6 ago 1990       In Italia, approvazione in Parlamento della legge 223/­1990, la "legge Mammì" sull'editoria e l'emittenza ra­diotelevisiva, che nell'ambito televisivo consacra il duopolio (RAI-Fininvest) esistente, permettendo il pos­sesso in un'unica mano di un numero massimo di tre Reti televisive na­zionali, ma vietando in tal caso il possesso simulta­neo di quotidiani. Di conseguenza, il padrone della Fininvest, Silvio Berlusconi, trasferisce la proprietà de "Il Giornale", quotidiano fondato da Indro Montanel­li, a suo fratello Paolo.

 

15 ago 1990      Pubblicazione della Costituzione Apostolica "Ex corde Ecclesiae" di Giovanni Paolo II sulle Università Cattoli­che. (IGP2º XIII, 2, 1990, 224-254).

 

 1-10 set 1990   49º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II: Tanzania, Burundi, Rwanda, Yamoussoukro.

                        In questo 49º viaggio extraitaliano di Giovanni Pao­lo II, che ha una durata di 9 giorni, 17 ore e 00 minu­ti, il Papa percorre 18.737 km., visita 11 località (Dar es Salam, Songea, Mwanza, Tabora, Moshi, Kia, Bu­jumbura, Gitega, Kigali, Kabgayi, Yamoussoukro) appar­tenenti a 4 Paesi (Tanzania, Burundi, Rwanda, Costa d'Avorio) e pronuncia 41 discorsi.

                        Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 16 inviati, stabilisce Studi Centrali a Dar es Salaam, Bu­jumbura e Kigali, e postazioni periferiche a Dar es Sa­laam (3), Songea, Mwanza, Tabora, Moshi (2), Bujumbura (2), Gitega (2), Kigali (3), Kabgayi e Yamoussoukro (3), attiva 8 collegamenti "4 fili" permanenti via sa­tellite, e realizza 10 trasmissioni in diretta.

 

             9 set 1990     In Liberia, uccisione del Presidente Samuel Doe da parte di ribelli sotto il comando di Prince John­son.

 

           20 set 1990     I parlamenti di ambedue le Germanie votano le riunificazione dei due paesi. Il 3 ottobre ha luogo la riunificazione, dopo 45 anni di separazione.

 

           26 set 1990     Nell'Unione Sovietica, il Soviet Supremo dà parere favorevole (341 voti contro 1) su una legge che garantisce la libertà religiosa a tutti i cittadi­ni sovietici.

 

30 set 28 ott      8ª Assemblea generale ordinaria del Sinodo dei Vescovi, sul tema: “La formazione dei sacerdoti nelle circostan­ze attuali".

 

1 ott 1990         Inaugurazione a Palazzo Pio della nuova sistemazione del­le Sale di Riunione "Rossini" e "Brindisi", decorate con opere donate da questi due artisti italiani.

 

             3 ott 1990       Riunificazione delle Germania. I cinque länder già esistenti nella Repubblica Democratica Tedesca, trasformati in provincia, si ricostituiscono e aderiscono alla Repubblica Federale Tedesca..

 

           16 ott 1990      Il Premio Nobel per la Pace 1990 è assegnato al dirigente sovietico Mikhail Gorbaciov.

 

31 ott 1990        Nomina a Presidente della Pontificia Commissione per lo Stato della Città del Vaticano del Cardinale Rosalío José Castillo Lara, che subentra al Cardinale Sebastia­no Baggio. Ma va notato che dal 1º gennaio 1986 la Ra­dio Vaticana non dipende più da questa Pontificia Com­missione né dal Governatorato della Città del Vatica­no.

 

           7 nov 1990      In India, cade il governo del primo ministro Singh. Il 10 novembre successivo gli subentra Chandra She­khar.

 

         12 nov 1990      In Giappone, sale altroni dell'Imperatore Akihi­to.

 

         22 nov 1990      In Gran Bretagna, dimissioni del Primo Ministro Margaret Thatcher a causa di dissensi interni al partito conservatore sull'integrazione in Europa. Il 27 novembre gli subentra John Major.

 

 1 dic 1990        Giovanni Paolo II accetta le dimissioni dall'ufficio di Segretario di Stato presentate dal Cardinale Agostino Casaroli, e nomina Pro-Segretario di Stato Mons. Ange­lo Sodano, finora Segretario della Seconda Sezione del­la Segreteria di Stato per i Rapporti con gli Stati. (IGP2º XIII, 2, 1990, 1339-1344). Nello stesso giorno, nomina Mons. Jean Louis Tauran a Segretario della Seconda Sezione della Segreteria di Stato per i Rappor­ti con gli Stati.

 

 7 dic 1990        Pubblicazione dell’Enciclica di Giovanni Paolo II “Redemptoris missio”. (IGP2º, 1990; AAS , LXXXIII, 249 SS.)

 

             4 dic 1990     In Bangladesh, forzate dimissioni del Presidente Ershad, che il 12 dicembre verrà arrestato.

 

             9 dic 1990     In Polonia, elezione a Presidente del paese di Lech Walesa.

 

           16 dic 1990      In Haiti, il sacerdote cattolico Jean Bertrand Ari­stide è eletto Presidente.

 

           20 dic 1990      Nell'Unione Sovietica, Eduard Shevernadze si dimette da Ministro degli Esteri dopo cinque anni nella carica in protesta per l'evo­luzione del Paese, avendo annunciato che “si avvicina una dittatura”.

 

31 dic 1990       Alla fine dell'anno la Radio Vaticana aveva le seguenti dimensioni:

                        Personale dipendente: 414.

                        Agenzie di notizie collegate. 12 (AP, REUTER, AFP, UPI in inglese, TASS, UPI in spagnolo, AGI, AGI/AP, ANSA A, ANSA B, EFE, NCNS).

                        Trasmettitori in esercizio: 19. (5 di OM, 11 di OC, 3 di FM).         

Ore di produzione giornaliera media: 48 h 05'.

                        Reti in esercizio: 4.

                        Bilancio annuale: 32.673.000.000 lire italiane (pari a 35.888.000.000 lire italiane del 1993).

 

 

 

__________________________________________________________________________________________________

 

1991

__________________________________________________________________________________________________

 

 

       1991          In quest'anno la Radio Vaticana celebra il 60º anniversario della sua inaugurazione. In esso.L'emittente, sol­lecitata dalla Santa Sede, elabora una strategia di riduzione delle spese, che nel quinquennio 1992-1996 deve realizzare un loro significativo contenimento.

 

       1991          Entra in esercizio nel Centro di Produzione di Palazzo Pio un sistema digitale "intelligente", che permette il trattamento dei segnali "audio", provenien­ti da vecchi dischi e nastri, con notevole riduzione delle loro distorsioni e rumori di fondo.

 

       1991          Entra in esercizio nella Palazzina Leone XIII la nuova Regia RA-1, per le registrazioni musicali rea­lizzate nell'auditorio Maria Assunta. La nuova Regia è adeguata alle esigenze della registrazione digitale de­stinata alla produzione di Dischi Compatti.

 

       1991          Sostituzione dei 6 Ponti Radio, che collegano la Palazzina Leone XIII con il Centro trasmittente di Santa Ma­ria di Galeria, da un Ponte multiplex digitale che la­vora sulla frequenza di 15 GHz.

 

         4 gen 1991        In Polonia, Jan Bielecki, proposto dal Presiedente Lech Walesa, è confermato dal Parlamento come Pri­mo Ministro.

 

        13 gen 1991        Muoiono 14 manifestanti lituani nel tentativo di impedire l’assalto alla televisione a Vilnia (Vilnius, Lituania) da parte delle truppe sovietiche.

 

15 gen 1991      Nomina di P. Federico Lombardi S.I. a Direttore dei Pro­grammi della Radio Vaticana. Subentra a P. Sesto Quer­cetti.

 

17 gen 1991      Giovanni Paolo II accetta la rinuncia presentata dal suo Vicario per la Diocesi di Roma, Cardinale Ugo Poletti, e nomina Pro Vicario l'Arcivescovo Camillo Ruini, fino­ra Segretario della Conferenza Episcopale Italiana (IGP2º XIV, 1, 1991, (126-129).

 

17 gen 1991      Nella notte del 16 al 17 gennaio inizia la "Guerra del Golfo" con l'attacco aereo della coalizione delle Nazioni Unite, formata da 28 nazioni e gui­data dagli Stati Uniti. Era già scaduto l'ultima­tum, formulato dal Consiglio di Sicurezza dell'O­NU il 29 novembre 1990, affinchè l'Iraq si riti­rasse dal Kuwait, da lui invaso il 2 agosto 1990, per il 15 gennaio 1991. Il 24 febbraio inizia l'offensiva terrestre e il 27 febbraio la guerra è praticamente finita con la totale sconfitta del­l'Iraq e la liberazione del Kuwait. Il 28 febbra­io Bush annuncia il cessate il fuoco e Saddam Hussein si arrende.

                        Durante tutto il conflitto, l'informazione mon­diale è dipesa in gran parte dalla Cable News Net­work (CNN) di Atlanta (Georgia), che non ha mai cessato di trasmettere da Baghdad.

 

           17 gen 1991    In Norvegia, morte di re Olav V. Gli subentra re Ha­rald V.

 

24 gen 1991      Messaggio di Giovanni Paolo II per la 25ª Giornata mon­diale delle Comunicazioni Sociali, sul tema: "I mezzi di comunicazione per l'unità e il progresso della fami­glia umana". (IGP2º XIV, 1, 1991, 178-180).

 

26 gen 1991      In Somalia, le truppe ribelli occupano Mogadiscio e provocano la fuga di Siyad Barre, che ha governa­to il paese per 21 anni.

 

 3 feb 1991        In Italia, il Partito Comunista cambia ufficialmente nome diventando Partito Democratico della Sini­stra (PDS)

 

 5 feb 1991        Morte a Roma dell'ex Preposito generale della Compagnia di Gesù, P. Pedro Arrupe.

 

            7 feb 1991      In Haiti, il Presidente Jean-Bertrand Aristide inaugura il suo mandato, dopo la vittoria elettorale del 16 dicembre 1990. Verrà spodestato dai milita­ri il 30 settembre successivo.

 

 9 feb 1991        In Lituania, un plebiscito conferma l'indipendenza del Paese, già proclamata l'11 marzo 1990.

 

12 feb 1991       Nel 60º anniversario dell'inaugurazione della Radio Vati­cana, Messa presieduta dal Pro-Segretario di Stato, Mons. Angelo Sodano e concelebrata dai sacerdoti che lavorano nell'emittente all'altare della Cattedra del­la Basilica di S. Pietro.

 

           19 feb 1991     Nell'Unione Sovietica, Boris Yeltsin, presidente delle Repubblica Russa, chiede in un programma te­levisivo nazionale le dimissioni di Gorbachov, ac­cusato di aver stabilito una dittatura personale.

 

            20 feb 1991    Inizia la disgregazione della Jugoslavia, con le prese di posizione del parlamento di Slovenia che rivendica la propria autonomia in diversi campi e propone di dividere il paese in almeno due stati. Il giorno successivo, il parlamento della Croazia fa altre proposte ugualmente autonomiste.

 

            25 feb 1991    I paesi membri del Patto di Varsavia, che era stato firmato nel 1955, votano con l'approvazione taci­ta di Mikhail Gorbachov, la dissoluzione dello stesso a partire dal 31 marzo 1991.

 

   mar 1991       Inizia l'archiviazione col dispositivo WORM del Sistema di Documentazione Elettronica dell'Informazione (DEI), che distribuisce, selezionato e classificato dal Ser­vizio di Documentazione SEDOC, il contenuto delle 11 reti telegrafiche in arrivo alla Radio Vaticana.

 

 1 mar 1991      Discorso di Giovanni Paolo II all'Assemblea Plenaria del Pontificio Consiglio delle Comunicazioni Sociali. Il Papa dice tra l'altro:

"Si può ben dire che l'attuale conflitto [del Medio Oriente] è stato combattuto non soltanto con le armi da guerra, ma anche, in qualche forma, attraverso i mezzi di comunicazione". (IGP2º XIV, 1, 1991, 436-439).

 

 3 mar 1991       Lettonia e Estonia votano con plebiscito non vincolante in favore della propria costituzione in re­pubbliche indipendenti.

 

 4 mar 1991      Riunione in Vaticano, convocata da Giovanni Paolo II, dei Patriarchi e Vescovi dei Paesi implicati nella guerra del Golfo. La riunione si prolungherà per due giorni. (IGP2º XIV, 1, 1991, 456-484).

 

          10 mar 1991     In Benin, vittoria nelle elezioni presidenziali di Nicéphore Soglo, che sconfigge il generale Ma­thieu Kerekou, il quale dopo la presa del potere aveva introdotto il governo marxista del Paese.

 

           17 mar 1991    Due terzi dei sovietici, partecipanti ad un referendum, votano in favore della conservazione dell’URSS come una federazione rinnovata di repubbliche sovrane e uguali nei diritti, nelle quali vengano garantiti i diritti e le libertà delle persone di tutte le nazionalità. Lettonia, Lituania, Estonia e Georgia non partecipano al referendum. Nello stesso giorno, il 78% dei russi si manifesta in favore di creare la figura del Presidente delle Repubblica Socialista           Federativa Sovietica della Russia, carica che assumerebbe Boris Yeltsin.

 

25 mar 1991      Allacciamento, tramite "modem", con l'Agenzia tedesca di informazione religiosa cattolica "Katolische Nachrich­ten Agentur" (KNA), con sede centrale ad Amburgo. Le linee stampa telegrafiche in arrivo alla Radio Vaticana diven­tano 13: AP, REUTER, AFP, UPI inglese, UPI spagnolo, TASS, ANSA A, ANSA B, EFE, AGI, AGI/AP, NCNS e KNA.

 

31 mar 1991      In Albania, il Partito comunista al potere vince le prime elezioni multipartitiche dal 1923.

 

9 apr 1991         Il Soviet Supremo della Georgia dichiara l’indipendenza di questa repubblica caucasica.

 

   mag 1991       Impianto della Rete Informatica nella Sede del Pontifi­cio Consiglio delle Comunicazioni Sociali.

 

 1 mag 1991      Pubblicazione dell'Enciclica di Giovanni Paolo II "Cente­simus annus" a 100 anni dalla pubblicazione dell'Enci­clica di Leone XIII "Rerum novarum", la prima grande enciclica sociale. (IGP2º XIV, 1, 1991, 953-1023).

 

 8 mag 1991      Nei Box di autoservizio (self-service) del 5º Piano di Palazzo Pio (Box A e Box C) sono installati lettori di Compact Disc che, in alternativa ai giradischi, possono essere utilizzati per riversamenti diretti, da inviare ai quattro registratori (due a bobina e due a cassetta) presenti nei suddetti Box. (Dir.Prog.CdS. 77).

 

10-13 mag 1991            50º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II: Portogallo.

In questo 50º viaggio extraitaliano di Giovanni Pao­lo II, che ha una durata di 3 giorni, 9 ore e 10 minu­ti, il Papa percorre 8.957 km., visita 5 località (Li­sbona, Angra do Heroismo, Ponta Delgada, Funchal, Fátima) appartenenti a 1 Paese (Portogallo) e pronuncia 12 discorsi.

                        Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 14 inviati, stabilisce uno Studio Centrale a Lisbona, e postazioni periferiche a Lisbona e Fátima, attiva 2 collegamenti "4 fili" permanenti via cavo, e realizza 5 trasmissioni in diretta.

 

          21 mag 1991    In India, uccisione di Rajiv Gandhi, che dopo le dimissioni di Shekkar il 6 marzo precedente, faceva campagna elettorale per diventare di nuovo capo del governo.

 

          21 mag 1991    In Etiopia, il dittatore Mengistu Haile Mariam, che aveva introdotto nel Paese un regime marxista, da­vanti all’avanzamento delle truppe del Fronte De­mocratico Rivoluzionario del Popolo Etiopico, pre­senta le proprie dimissioni e fugge in aereo in Zimbabwe.

 

          31 mag 1991    In Angola, il Presidente dos Santos e il capo dell'Unita, Savimbi, firmano un accordo di pace sei giorni dopo che i 50.000 soldati cubani, che ap­poggiavano il governo avevano abbandonato il Paese.

 

 1-9 giu 1991     51º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II: Polonia.

In questo 51º viaggio extraitaliano di Giovanni Pao­lo II, che ha una durata di 8 giorni, 12 ore e 15 minu­ti, il Papa percorre 4.581 km., visita 12 località (Ko­szalin, Rzeszów, Przemysl, Lubaczow, Kielce, Radom, Lomza, Bialystok, Olsztyn, Wloclawek, Plock, Varsavia) appartenenti a 1 Paese (Polonia) e pronuncia 39 discor­si.Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 16 inviati, stabilisce uno Studio Centrale a Varsavia, e postazioni periferiche a Varsavia, Koszalin (2), Lubac­zow, Kielze, Lomza, Olsztyn, Wloclawek e Plock, attiva 3 collegamenti "4 fili" permanenti via cavo, e realiz­za 10 trasmissioni in diretta.

 

12 giu 1991       Nelle Filippine, eruzione del vulcano Pinatubo, che provoca 200 morti e importanti danni all'ambien­te.

 

12 giu 1991                   Yeltsin è eletto con suffragio universale Presidente della Repubblica Socialista Federativa Sovietica della Russia, con cui diventa il Primo Dirigente russo democraticamente eletto.

 

15 giu 1991       Visita di Giovanni Paolo II al Centro Trasmittente di S. Maria di Galeria, nel 60º anniversario della Radio Va­ticana.  Il Papa dice tra l'altro:

"... la Radio del Papa ha saputo parlare al cuore di tanta gente con il linguaggio della fede umile, quotidiana, suscitatrice di cristiana consolazione e saggezza. Nello stesso tem­po, la Radio Vaticana ha seguito avvenimenti culturali e sociali, suggerendone un'equilibrata valutazione nel­l'ottica della fede". ... "la fede in Gesù Cristo ri­sorto, il quale "ci ha liberati perché restassimo libe­ri", deve spingerci ad utilizzare i mezzi della comuni­cazione sociale per trasmettere su raggio sempre più vasto la "lieta notizia", offrendone una traduzione chiara e incisiva, che ne favorisca l'accoglimento e la fruttificazione nella vita di ciascuno. Per l'effi­cace raggiungimento di tale fine, è necessario che la Radio Vaticana, accanto alle informazioni sulla vita della Chiesa sparsa nel mondo intero, intensifichi l'e­laborazione di specifici programmi comprendenti cate­chesi appropriate e illustrazioni dei Documenti conci­liari, come pure del Magistero pontificio e dell'inse­gnamento dei Padri della Chiesa. In questo spirito po­tranno trovare adeguato spazio corsi di esegesi, di teologia e di storia della Chiesa". (IGP2º XIV, 1, 1991, 1675-1678).

 

17 giu 1991       In Sudafrica, il parlamento revoca il Population Registration Act, che durante 41 anni imponeva la classificazione dei sudafricani secondo la razza. Il cambiamento era stato preannunciato da De Klerk il 1º febbraio precedente.

 

21 giu 1991       In India, Narasimha Rae, del Partito del Congresso, diventa primo ministro dopo la vittoria nelle ele­zioni, perturbate dall'assassinio di Rajiv Gan­dhi.

 

25 giu 1991       In Jugoslavia, Slovenia e Croazia proclamano la pro­pria indipendenza, ma poi si limitano ad attuarla in seno ad una libera federazione di repub­bliche.

 

28 – 30 giu        42ª Assemblea Generale dell'Unione Europea di Radiodiffusione (UER), ospite della Radio Vaticana nel 60º an­niversario dell'emittente. Il 28 giugno, i partecipan­ti sono ricevuti in udienza speciale da Giovanni Paolo II. Il Papa dice tra l'altro:

"In un tempo di grosse trasformazioni culturali, sociali e politiche, nuovi problemi appaiono per gli operatori del servizio pub­blico della radiodiffusione. Fino a questi ultimi an­ni, questo servizio è stato rispettato, e in un certo senso protetto, a causa della missione che le era asse­gnata; al presente, deve entrare in concorrenza su un terreno che si trasforma rapidamente in mercato. Ma si, nel quadro della competizione economica, la flessi­bilità può essere profittevole, ciò può diventare peri­coloso per un'attività come la comunicazione, così le­gata a fattori etici che essa non può essere ridotta puramente e semplicemente alla logica del mercato". (IGP2º XIV, 1, 1806-1810).

 

28 giu 1991       Concistoro pubblico per la nomina di 22 nuovi Cardinali, tra i quali Mons. Angelo Sodano, che il giorno succes­sivo diventa Cardinale Segretario di Stato.

 

 1 lug 1991        L'Osservatore Romano passa dal tradizionale sistema di composizione "a caldo" (linotipia e stereotipia, con doppia fusione in piombo) al moderno sistema di reda­zione elettronica con sistema editoriale e fotocomposi­zione "a freddo", e stampa offset. Il Papa invia una lettera. (IGP2º XIV, 2, 1991, 17).

 

1 lug 1991                    È sciolto a Praga il Patto di Varsavia, blocco militare fondato nel 1955 come contrappeso dell’OTAN (NATO).

 

   ago 1991        Il Direttore dei Programmi, P. Sesto Quercetti, fa notare, in occasione del 60º della Radio Vaticana, il suo sviluppo come maggiore apertura al mondo, con l’aumento delle voci che vengono a inserirsi nelle trasmissioni, in particolare i dispacci delle 12 Agenzie telegrafiche di notizie a cui la Radio è abbonata, e i servizi in voce di più di 2900 corrispondenti quasi volontari che forniscono informazioni di prima mano dalle varie parti del mondo. Il tempo di trasmissione ha raggiunto un totale di 325 ore alla settimana che vengono irradiate in una quarantina di lingue, lo sviluppo più recente è stato il raddoppio delle trasmissioni per l’Africa in inglese, francese, portoghese e etiopico.

 

             6 ago 1991     Data di nascita del World Wide Web, (fenomeno detto anche “della tripla W”), ad opera dell’informatico inglese Tim Berners-Lee, sistema che suppone un software e la definizione di standard e protocolli per scambiare documenti su reti di calcolatori: il linguaggio HTML e il protocollo di rete HTTP. L’idea era nata due anni prima, nel 1989, presso il CERN (Conseil Européen por la Recherche Nucléaire) di Ginevra. Il successivo 30 aprile 1993 il CERN decise di mettere il WWW a disposizione del pubblico, rinunciando ad ogni diritto d’autore.

 

13-20 ago 1991 52º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II: Czestochowa, Ungheria.

In questo viaggio extraitaliano di Giovanni Pao­lo II, che ha una durata di 7 giorni, 10 ore e 15 minu­ti, il Papa percorre 4.487 km., visita 10 località (Cracovia, Wadowice, Czestochowa, Budapest, Esztergom, Pécs, Mariápocs, Nyiregyháza, Debrecen, Szombathely) appartenenti a 2 Paesi (Polonia, Ungheria) e pronuncia 28 discorsi.

                        Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 16 inviati, stabilisce uno Studio Centrale a Budapest, e postazioni periferiche a Cracovia, Czestochowa, e Bu­dapest, attiva 4 collegamenti "4 fili" permanenti via cavo, e realizza 7 trasmissioni in diretta.

 

19 ago 1991      Una giunta di alte cariche politiche e militari causa un colpo di Stato nell’Unione Sovietica e separa dal potere il leader sovietico Michael Gorbaciov. Gorbachov, in ferie in Crimea, è fatto prigioniero. Il vicepresidente, Ghennadi Yanaev, assume le funzioni di Capo dello Stato. Sono vietate le attività dei partiti politici. Colonne blindate entrano a Mosca. Yeltsin chiama alla resistenza contro quello che qualifica come “colpo di Stato reazionario”. Il giorno successivo, 20 agosto 1991, centinaia di migliaia di persone, a Mosca e a Leningrado, stimolati da Boris Yelt­sin escono sulle strade sfidando il coprifuoco per far fronte al colpo di Stato. Il 21 di agosto Gorbachov, liberato, torna a Mosca. L’Estonia proclama la sua indipendenza, la Lettonia la segue successivo 22 agosto, l’Ucraina il 24, la Moldavia il 27, l’Azerbaiyan il 30 e il Kirghizistan il 31 dello steso mese. Il 21 agosto il colpo di Stato fallisce. Il 28 agosto i capi del tentato colpo di stato arre­stati, sono accusati di alto tradimento,e Gorbaciov ordina il rientro delle truppe nelle caserme.

 

23 ago 1991                  Yeltsin decreta la sospensione delle attività del Partito Comunista dell’Unione Sovietica (PCUS). Il giorno successivo, 24 agosto, Gorbaciov si dimette come Segretario generale del PCUS. E cinque giorni dopo, il 29 agosto, il Parlamento Sovietico (Soviet Supremo) sospende le attività del PCUS in tutta l’Unione Sovietica.

 

2 set 1991                    Gli Stati Uniti riconoscono l’indipendenza delle tre repubbliche baltiche, Lettonia, Estonia e Lituania. E il 17 settembre successivo le tre repubbliche baltiche entrano a far parte        dell’ONU.

 

29 set 1991       Ristrutturazione dei Servizi Informativi Centrali della Radio Vaticana.

                        Le tre unità di produzione finora denominate Radio­giornale, Quattrovoci e Italiano Attualità confluisco­no in un'unica unità di produzione denominata "Servizi Informativi Centrali" (SIC), di cui è responsabile P. Ignacio Arregui, Vice direttore dei Programmi, aiutato da tre Capi Servizio, divisi per fasce orarie: (08,00 - 12,00), (14,00 - 18,00) e (21,00 - 23,00).

                        La nuova produzione è chiamata Radiogiornale, viene realizzata in tre lingue (italiano nelle 5 edizioni, francese e inglese in 3 di esse) e diversifica i suoi contenuti secondo gli orari.

                        Le edizioni della mattina danno maggiore rilievo all’attività internazionale. Quelle del pomeriggio infor­mano con maggiore ampiezza sull'attività del Papa e della Santa Sede e sulla vita della Chiesa nel mondo. L'edizione vespertina si articola in due parti: la pri­ma è dedicata all'informazione di attualità, e la se­conda all’approfondimento e all'analisi dei grossi avvenimenti italiani e internazionali.

                        Il Bollettino "Radiogiornale" rimane ancorato all'e­dizione pomeridiana in italiano delle 14,30.

                        (Dir.prog. CdS. 134).

 

29 set 1991       Inizia la trasmissione quotidiana dell'Ora di Vespri dal­la Cappella-Studio di Palazzo Pio sulla Rete romana lo­cale, in latino nei giorni feriali, e in italiano nel­le domeniche.

 

   ott 1991         Interruzione dell'allacciamento con le due Reti telegrafiche dell'Agenzia Giornalistica Italia: 1ª Rete, di informazione generale italiana (AGI) e 3ª Rete, "Noti­ziario Mondiale dell’Associated Press" (AGI/AP). La Radio Vaticana era allacciata ad esse dal 1956 alla 1ª e dal 1977 alla 3ª. E' la prima volta che la Radio Va­ticana sopprime un allacciamento ad Agenzie telegrafi­che, e lo fa per considerare troppo esose le nuove esigenze economiche dell'AGI e anche perché ormai, dal 24 nov 1980, La Radio Vaticana è direttamente collega­ta con l'AP.

                        Le linee stampa telegrafiche in arrivo alla Radio Vaticana passano da 13 a 11: AP, REUTER, AFP, UPI inglese, UPI spagnolo, TASS, ANSA A, ANSA B, EFE, NCNS e KNA.

 

 1 ott 1991        Sostituzione del doppio allacciamento via cavo con due Reti dell'Agenzia generale mondiale "United Press In­ternational" (UPI) (cioè la Rete in inglese per l'Eu­ropa -UNL- e il Servicio en español -LIL-) con un al­lacciamento unitario via satellite.

                        Le linee telegrafiche in arrivo alla Radio Vaticana continuano ad essere virtualmente 11:  AP, REUTER, AFP, UPI inglese, UPI spagnolo, TASS, ANSA A, ANSA B, EFE, NCNS e KNA.

 

             2 ott 1991      Morte a Istanbul del Patriarca Ecumenico Ortodosso Dimitrios I. Il 22 ottobre gli subentra Bartolo­meo I.

 

 8 oct 1991        Inaugurazione della nuova Tipografía Vaticana e del nuovo sistema redazionale de L'Osservatore Romano (già in uso dal 1º lug precedente). (IGP2º XIV, 2, 772­-774).

 

12-21 ott 1991   53º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II: Brasile.

In questo 53º viaggio extraitaliano di Giovanni Pao­lo II, che ha una durata di 9 giorni, 10 ore e 30 minu­ti, il Papa percorre 20.599 km., visita 10 località (Natal, Sao Luis, Brasilia, Goiania, Cuiabá, Campo Grande, Florianópolis, Vitória, Maceió, Salvador) ap­partenenti a 1 Paese (Brasile) e pronuncia 31 discor­si.

                        Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 16 inviati, stabilisce uno Studio Centrale a Rio de Janei­ro, e postazioni periferiche a Natal, Sao Luis, Brasi­lia, Campo Grande, Florianapoli, Vitória e Salvador, attiva 2 collegamenti "4 fili" permanenti via satelli­te, e realizza 8 trasmissioni in diretta.

 

13 ott 1991        In Bulgaria, nelle elezioni al parlamento, il Partito Comunista perde la maggioranza.

 

20 ott 1991        Il Servizio di Documentazione SEDOC inizia la distribuzione parziale della documentazione proveniente dall’Ufficio Informazioni della Segreteria di Stato tra­mite il sistema Documentazione Elettronica dell'Infor­mazione (DEI), utilizzando per la lettura uno "scan­ner".

 

           23 ott 1991      In Cambogia, le quattro forze in lotta raggiungono un accordo di pace.

 

           30 ott 1991      Israele, i paesi arabi e i palestinesi iniziano a Madrid conversazioni di pace.

 

           31 ott 1991      In Zambia, il presidente Kenneth Kaunda, che ha ret­to il paese dall'indipendenza nel 1964, perde le elezioni presidenziali di fronte a Frederick Chi­luba.

 

 1 nov 1991       Sostituzione dell'allacciamento via cavo con la Rete eu­ropea dell'Agenzia generale mondiale "Agence France Presse" (AFP) con un allacciamento via satellite. Per l'occasione si verifica pure l'allacciamento via sa­tellite con la Rete africana della stessa Agenzia. I collegamenti telegrafici per satellite si rivelano i più economici e di maggiore futuro.

                        Le linee stampa telegrafiche in arrivo alla Radio Vaticana diventano 12:  AP, REUTER, AFP Europa, AFP Africa, UPI inglese, UPI spagnolo, TASS, ANSA A, ANSA B, EFE, NCNS e KNA.

 

6 nov 1991                   Yeltsin vieta il Partito Comunista dell’Unione Sovietica (PCUS) nel territorio della Russia.

 

14 nov 1991      Due agenti segreti libici sono accusati di aver or­ganizzato l'attentato contro l'aereo della Pan Am che cadde nella Scozia il 21 dicembre 1988.

 

21 nov 1991      L'egiziano Boutros Boutros Ghali è eletto segretario generale delle Nazioni Unite, in sostituzione del peruviano Javier Pérez de Cuéllar, che ha già esaurito i due possibili periodi di mandato.

 

28 nov-14 dic 1991  Assemblea Speciale del Sinodo dei Vescovi per l'Europa.

 

 8 dic 1991        Sotto la guida di Boris Yeltsin, i leader di Russia, Ucraina ed Bielorussia proclamano a Viskuli (abitato in mezzo al bosco Belovézhskaya Puscha, in Bielorussia), la creazione delle Comunità di Stati Indipendenti (CSI). Si suppone lo scioglimento dell'Unione Sovietica e quindi la rimozione di Mikhail Gorbachov, il quale, il 25 dicembre successivo, in un discorso alla televisione, ammette la fine dell’Unione delle Repubbliche Socialista Sovietiche (URSS) e presenta le sue forzate dimissioni.. La bandiera sovietica e ammainata sul Kremlino e mezz’ora più tardi è issata quella tricolore della Russia.

 

            11 dic 1991      I 12 Paesi delle Comunità Economiche Europee raggiungono a Maastricht un accordo per il rinforzo dei loro legami e la formazione dell'Unione Euro­pea: molte decisioni che attualmente appartengono ai governi nazionali, saranno prese nel futuro dalle autorità dell'Unione, e nel 1999 si dovreb­be arrivare ad avere un'unica moneta. Il trattato di Maastricht dovrà essere ratificato da ogni Pae­se.

 

18 dic 1991        In Messico, il parlamento approva i cambiamenti co­stituzionali che da 70 anni esprimevano l'ostili­tà del governo nei riguardi della Chiesa Cattoli­ca.

 

            31 dic 1991      Firma a New York di un accordo di pace tra il Presidente del Salvador Alfredo Cristiani e i capi dei 5 eserciti di sinistra che conducevano la guerra civile. In essa sono morte 75.000 persone circa. L'accordo verrà confermato a Città del Messico il 16 gennaio 1992.

 

31 dic 1991       Alla fine dell'anno la Radio Vaticana aveva le seguenti dimensioni:

                        Personale dipendente: 435.

                        Agenzie di notizie collegate. 12 (AP, REUTER, AFP, UPI in inglese, UPI in spagnolo, TASS, AGI, AGI/AP, ANSA A, ANSA B, EFE, NCNS).

                        Trasmettitori in esercizio: 19. (5 di OM, 11 di OC, 3 di FM).

                        Ore di produzione giornaliera media: 51 h 40'.

                        Reti in esercizio: 4.

                        Bilancio annuale: 32.675000.000 lire italiane (pari a 35.890.000.000 lire italiane del 1993)..

 

__________________________________________________________________________________________________

 

1992

__________________________________________________________________________________________________

 

 

       1992          Viene creata nella Radio Vaticana una quinta Rete (Arancione), che scarica la rete Gialla di buona parte dei programmi rivolti all'Africa.

 

       1992          La Direzione Amministrativa della Radio Vatica­na si trasferisce dalla casa contigua alla Palazzina Leone XIII -in cui per volontà di Giovanni Paolo II si insedierà un piccolo Monastero di Religiose Contempla­tive- al Palazzo San Paolo, nel primo isolato a sini­stra di Via della Conciliazione, proprio di fronte a Palazzo Pio.

 

       1992          Entrano in esercizio al Primo Piano di Palazzo Pio 6 nuove cabine di lavoro radiofonico (bos self-service) (ascolto, pre-­montaggio, ecc.) in regime di autoservizio per il per­sonale dei Programmi.

 

       1992          Entra in esercizio nello Studio B della Palazzi­na Leone XIII un sistema digitale semplice di registra­zione per i discorsi del Papa in ordine alla loro ulte­riore archiviazione su Dischi Compatti.

 

       1992          I Ponti-Radio tra la Palazzina Leone XIII e il Centro trasmittente di Santa Maria di Galeria sono so­stituiti da due coppie di portanti, a 15.285 MHz ed a 14.557 MHz, ognuna delle quali è capace di portare 6 canali musicali e 30 telefonici.

 

       1992          Nella Sala Controllo della Palazzina Leone XIII entrano in funzione vari e semplici sistemi automatici di trasmissione delle diverse reti. Il per­sonale si deve limitare a predisporre i nastri, i qua­li sono messi in onda automaticamente all'orario predispo­sto sui sistemi.

 

       1992          A Torremolinos (Málaga, Spagna), Conferenza Mondiale dell’Unione Internazionale delle Telecomu-nicazioni (UIT)  per la Radiocomunicazioni. Vi partecipa la Radio Vaticana per essere direttamente interessata (Radiodiffusione) e in rappresentanza del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano (telecomunicazioni in genere). (Giu 11).

 

       1992          A Ginevra, conferenza di Plenipotenziari dell’Unione Internazionale delle Telecomunicazioni (UIT): revisione del Regolamento Radio. Conferma del Segretariato, della Direzione di normalizzazione e standardizzazione, della Direzione di Radiocomunicazioni e della Direzione di Sviluppo. Vi partecipa la Radio Vaticana per essere direttamente interessata (Radiodiffusione) e in rappresentanza del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano (telecomunicazioni in genere). (Giu 11).

 

 1 gen 1992       Il SEDOC inizia l'archiviazione elettronica dei contenuti delle proprie comunicazioni, con analisi tematica e geografica. Inoltre, acquista la "Banca dati di docu­menti ecclesiali MAGISTRA", mettendola a disposizione delle redazioni.

 

 2 gen 1992       Ristrutturazione della Sede della Filmoteca Vaticana e ammodernamento delle sue strutture tecniche, nell'ambi­to del Pontificio Consiglio delle Comunicazioni Socia­li.

 

          11 gen 1992     In Algeria, dimissioni del Presidente Chadli Bendje­did. Il giorno successivo, i militari annullano il risultato delle elezioni del 26 dicembre 1991, in cui il fondamentalista Fronte di Salvezza Isla­mico ha ottenuto la maggioranza. E' nominato Pre­sidente Mohammed Boudiaf. Il 9 febbraio verrà pro­clamato lo stato di emergenza.

 

           15 gen 1992    La Federazione jugoslava accentua la propria crisi quando 11 Paesi delle Comunità Economiche Europee riconoscono la Croazia e la Slovenia come stati indipendenti.

 

17 gen 1992      Sei nuove Cabine di autoservizio (self-service) sono state allestite nel 1º Piano di Palazzo Pio affinché il personale dei Programmi possa preparare in parte, il lavoro delle trasmissioni (premontaggi, copie, interviste e trasmissioni telefoniche…) e quindi si possa risparmiare il costoso tempo di ciascuna Regia assistita dal tecnico. Nella Cabina 1 si possono effettuare interviste e trasmissioni via telefono automatico. Nelle altre 5 Cabine si possono effettuare copie da nastri, cassette, dischi convenzionali e CD. In quattro di queste cinque Cabine è possibile effettuare interviste e trasmissioni via telefono automatico o via circuiti “4 fili”, oppure radiocronache con suono internazionale (modulazione di base)  e televisore. Cinque Cabine saranno messe in funzione il 14 febbraio, e la sesta poco dopo.

 

           19 gen 1992    In Bulgaria, Zhelyu Zhelev, del partito dell'Unione delle Forze Democratiche, vince le elezioni presidenziali contro Velko Valkanov, candidato del Partito Socialista ex Comunista.

 

24 gen 1992      Messaggio di Giovanni Paolo II per la 26ª Giornata mon­diale delle Comunicazioni Sociali, sul tema: "La pro­clamazione del messaggio di Cristo nei mezzi di comuni­cazione". Il Papa dice tra l'altro:

"Cristo non ha co­stretto nessuno ad accettare i suoi insegnamenti; li ha presentati a tutti senza eccezione, ma ha lasciato ognuno libero di rispondere al suo invito. E' questo l'esempio che noi, suoi discepoli, seguiamo. Noi affer­miamo che tutti gli uomini e tutte le donne hanno il diritto di ascoltare il messaggio di salvezza che Egli ci ha lasciato; e affermiamo per loro il diritto di ac­coglierlo se li convince". (IGP2º XV, 1, 142-146).

 

30 gen 1992      L'Agenzia stampa telegrafica generale mondiale TASS, con sede centrale a Mosca, a conseguenza della dissoluzione dell'Unione Sovietica accaduta nel dicembre 1991, cam­bia ragione sociale, si fonde con l'Agenzia RIA NOVO­STI (= Russian Information Agency NOVOSTI, servizio informativo per l'estero), e adopera un nuovo logo: ITAR-TASS.

                        La Radio Vaticana, che era collegata con la TASS dal 12 marzo 1990, mantiene il suo collegamento con la nuo­va ITAR-TASS.

 

 1 feb 1992        I Presidenti Bush e Yeltsin firmano una dichiarazione di principio per mettere formalmente fine alla ri­valità Est-ovest e alla guerra fredda.

 

17 feb 1992       In Italia, l'arresto dell’Ing Mario Chiesa, del Partito Socialista Italiano, amministratore del Pio Albergo Trivulzio di Milano, segna l'inizio del­l’inchiesta "mani pulite" e della scoperta di una vasta rete di tangenti e di finanziamenti illeci­ti ai Partiti, corruzioni, collusioni, ecc., che coinvolgono alti rappresentanti dei Partiti, im­presari e funzionari di diversi organismi. Sotto i colpi di questa inchiesta vacilla la Prima Re­pubblica.

 

19-26 feb 1992  54º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II: Senegal, Gambia, Guinea.

In questo 54º viaggio extraitaliano di Giovanni Pao­lo II, che ha una durata di 8 giorni, 4 ore e 15 minu­ti, il Papa percorre 10.010 km., visita 6 località (Da­kar, Ziguinchor, Poponguine, Gorée, Banjul, Conakry) appartenenti a 3 Paesi (Senegal, Gambia, Guinea) e pro­nuncia 26 discorsi.

                        Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 18 inviati, stabilisce Studi Centrali a Dakar e Conakry, e postazioni periferiche a Dakar (4), Ziguinchor, Po­ponguine, Gorée, Banjul (3) e Conakry (3), attiva 5 collegamenti "4 fili" permanenti via cavo, e realizza 7 trasmissioni in diretta.

 

           21 feb 1992     Il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite vota all'unanimità l'invio di 14.000 soldati per con­trollare il cessate il fuoco accettato dalla Croa­zia e dalla Serbia.

 

 4 mar 1992      Lettera del Sostituto delle Segreteria di Stato, Mons. Giovanni Battista Re, al Direttore Generale della Ra­dio Vaticana, in cui gli "comunica che il Regolamento Generale della Curia Romana, che sará pubblicato nel fascicolo di AAS del 7 marzo corrente, non riguarda il personale della Radio Vaticana. Le parole dell'artico­lo 1, paragrafo 3 "eccettuati quegli Organismi per i quali il Sommo Pontefice disponga diversamente", sono infatti da riferire a codesto Ente radiofonico. E ag­giunge: "Quando sarà promulgato il Regolamento per il personale del Governatorato, sarà deciso se esso ab­braccerà anche il personale della Radio Vaticana o se invece, per questo, si riterrà opportuno redigerne uno proprio". (Archivio delle Dor. Gen. Prot. del doc.: N. 300.970).

 

 7 mar 1992      Promulgazione del nuovo Regolamento generale della Curia Vaticana. (AAS, 84, 1992, 202-267)

 

 9 mar 1992      Sviluppando ulteriormente il sistema di Documentazione Elettronica dell'Informazione (DEI), il SEDOC inizia l'inserimento in esso delle informazioni riguardanti le Udienze Pontificie previste per la giornata, ed altre informazioni urgenti che prima si comunicavano con fotocopie su carta.

 

17 mar 1992      Pubblicazione dell'Istruzione Pastorale "Aetatis novae" del Pontificio Consiglio delle Comunicazioni Sociali, nel 20º anniversario della promulgazione dell'istruzio­ne "Communio et progressio". (AAS 84 (1992) 447-468).

 

17 mar 1992      In Sudafrica, la comunità bianca approva in referendum la politica del Presidente De Klerk per supe­rare il regime di dominio della minoranza bianca.

 

20 mar 1992      Discorso di Giovanni Paolo II all'Assemblea plenaria del Pontificio Consiglio per le Comunicazioni Sociali. In esso il Papa commenta l'istruzione "Aetatis novae" ap­pena pubblicata. (IGP2º, XV, 1, 1992, 669-672).

 

           22 mar 1992    In Albania, il Partito Democratico (ex comunista) vince le elezioni contro il Partito Socialista ex comunista di Albania.

 

30 mar 1992      La Congregazione per la Dottrina della Fede invia ai vescovi una Istruzione circa alcuni aspetti dell’uso degli strumenti di comunicazione sociale nella promozione della dottrina della fede. Tali norme, dirà nel futuro (20 nov 1993) il Papa, “costituiscono una garanzia per la libertà di tutti: sia dei singoli fedeli, che hanno il diritto di ricevere il messaggio del Vangelo nella sua purezza e nella sua integralità, sia degli operatori pastorali, dei teologi e di tutti i giornalisti cattolici, che hanno anch’essi il diritto di comunicare il loro pensiero, salva restando l’integrità della fede e dei costumi e del rispetto verso i Pastori”. (Cfr. Att.SS. 1992, pag. 939).

 

 3 apr 1992        La Serbia attacca la Bosnia-Herzegovina, che in febbraio ha votato la propria separazione dalla fede­razione jugoslava. Il 30 maggio successivo, il Con­siglio di Sicurezza dell'ONU approva un invito a tutti i paesi di tagliare i rapporti commerciali con la Serbia. Il 16 novembre, l'ONU approva il blocco navale dell’ex Jugoslavia.

 

 7 apr 1992        Pubblicazione dell'Esortazione Apostolica postsinodale di Giovanni Paolo II "Pastores dabo vobis" sul tema della 8ª Assemblea generale ordinaria del Sinodo dei vescovi: "La formazione dei sacerdoti nelle circostan­ze attuali". (AAS 84 1992, I, 657-804; IGO2º XV, 1, 846-963).

 

              15 apr 1992 Entrano in vigore le sanzioni delle Nazioni Unite contro la Libia quando il Presidente Gadhaffi si rifiuta di consegnare alla giustizia internaziona­le i terroristi sospettati di aver provocato l'e­splosione dell'aereo della PanAm il 21 dicembre 1988 su Lockerbie, in Scozia.

 

              30 apr 1992    In Sierra Leone deposizione del Presidente Joseph Saidu Momoh da parte dei militari.

 

 7 mag 1992      Le comunicazioni della Registroteca sulla disponibilità di registrazioni VATICANE, INTERNE ed ESTERNE, che prima si facevano per fotocopie su carta, iniziano ad essere convogliate tramite il sistema di Documentazio­ne Elettronica dell'Informazione (DEI), con il Codice “Q”..

 

 7 mag 1992      Viene presentato nella Sala Marconi di Palazzo Pio un documentario prodotto dalla Televisione Ungherese in occasione del 60º anniversario della Radio Vaticana, di 30’ di durata. Regalato alla Radio Vaticana, è suscettibile di doppiaggi in altre lingue. (Dir.Prog.CdS. 58).

 

           11 mag 1992   Nelle Filippine, vittoria nelle elezioni presiden­ziali del generale Fidel Ramos, appoggiato da Corazón Aquino.

 

23 mag 1992     In Italia, assassinio del giudice protagonista della lotta antimafia Giovanni Falcone.

 

25 mag 1992     Visita in Vaticano dell'Arcivescovo di Canterbury e Pre­sidente della Comunione Anglicana, Dott. George Carey. Prima di lui avevano visitato il Papa gli Arcivescovi di Canterbury Ramsey e Runcie.

 

           25 mag 1992   In Italia, Oscar Luigi Scalfaro eletto Presidente della Repubblica.

 

 2 giu 1992        La Danimarca rigetta con referendum la ratifica dell'accordo di Maastricht sull'Unione Europea.

 

 4 giu 1992        La Radio Vaticana acquista registratori di Dischi Compatti (CD). Con queste attrezzature si propone di riversa­re su Dischi Compatti l'intero Archivio sonoro di ba­se, conservato fino adesso in nastro magnetico. Si ha pure il proposito di fare una registrazione originale in diretta dei Materiali Vaticani (discorsi del Papa, cerimonie vaticane, ecc.) destinata all'Archivio, maga­ri raddoppiata su cassette di nastro magnetico, per la sua immediata disponibilità nell'Archivio di lavoro.

 

 4 -10giu 1992   55º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II: Angola, Sao Tomé e Príncipe.

In questo 55º viaggio extraitaliano di Giovanni Pao­lo II, che ha una durata di 6 giorni, 7 ore e 45 minu­ti, il Papa percorre 16.780 km., visita 7 località (Lu­anda, Huambo, Lubango, Sao Tomé e Principe, Cabinda, M'Banza Congo, Benguela) appartenenti a 2 Paesi (Ango­la, Sao Tomé e Príncipe) e pronuncia 19 discorsi.

                        Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 13 inviati, stabilisce uno Studio Centrale a Luanda, e postazioni periferiche a Luanda (5), Huambo, Lubango, Sao Tomé, Cabinda, M'Banza Congo e Benguela, attiva 2 collegamenti "4 fili" permanenti via cavo, e realizza 6 trasmissioni in diretta.

 

 9 giu 1992        Comunicato sull’ “Istruzione della Congregazione per la Dottrina della Fede circa alcuni aspetti dell'uso degli strumenti di comunicazione sociale nella promo­zione della dottrina della fede”, inviata ai Vescovi dellas Chiesa Cattolicsa il 30 marzo scorso. Il documento –dice il comunicato- si divi­de in quattro parti, dedicate rispettivamente alla re­sponsabilità dei Vescovi, alle norme sull'approvazione e la licenza necessarie per le diverse categorie di scritti, all'apostolato dei fedeli in campo editoriale e in particolare all'editoria cattolica, infine alla responsabilità dei Superiori Maggiori. (AttSS, 1992,  p.438).

 

14 giu 1992       Chiusura della Conferenza delle Nazioni Unite sul­l'ambiente e lo sviluppo a Rio de Janeiro.

 

15 giu 1992       Presentazione della lettera della Congregazione per la Dottrina della Fede dedicata ad "Alcuni aspetti della Chiesa intesa come Comunione". (AAS 85, 1993, II, pag. 838)

 

22 giu 1992       Modifiche e aggiornamenti del sistema di Distribuzione Elettronica delle Informazioni (DEI). Trascorsi 3 anni e 3 mesi dall’introduzione del sistema computerizzato di distribuzione delle Agenzie, è giunta l’ora di procedere ad alcune modifiche e innovazioni. A questo proposito, la Sezione ><informatica della Radio Vaticana ha arricchito i terminali dei singoli Programmi con le seguenti ulteriori funzioni e caratteristiche:

                        A. Archivio principale e Archivio secondario Agenzie.  Ogni terminale del sistema DEI dispone, oltre che della memoria principale, di una memoria secondaria, nella quale sarà possibile far arrivare direttame3ne ed automaticamente tutti i dispacci di Agenzia o comunicazioni che contengano determinate parole chiavi scelte per ciascun terminale dei singoli Programmi. Tale ricerca di parole chiavi avviene non soltanto sulla stringa dei titoli, ma all’interno del corpo dei dispacci. I dispacci “più vecchi” sono eliminati dal questa memoria secondaria dai dispacci più recenti. Ma in ogni momento è possibile trasferire su dischetto i dispacci presenti sia sulla memoria principale, sia su quella secondaria, in modo di poter costituire un proprio archivio, da consultare o rielaborare su un altro computer.

                        B. Abolizione della “Rete catalogata”. Notizie in evidenza (Rassegna Agenzie). In vece di ricevere i dispacci previamente catalogati, come fino adesso, ogni terminale riceverà direttamente le agenzie nel preciso momento in cui essi arrivano a Palazzo Pio, senza aspettare il lavoro di catalogazione che comportava inevitabili ritardi. Ma il personale del SEDOC effettuerà come finora una attenta lettura di tutti i dispacci, e richiamerà l’attenzione sulle notizie o fatti ritenuti importantissimi, “da non perdere”. A questo scopo, il SEDOC rimetterà nel sistema quei dispacci che venivano finora classificati sotto il codice “A” (Religione e Morale). Questi dispacci rimangono nascosti nella memoria principale dei terminali, saranno riuniti in una specie di “Agenzia fittizia” che si può richiamare sullo schermo con il codice “Z”.

                        C-. Codici distinti per ogni “Servizio”. Finora, le comunicazioni del SEDOC, che venivano distribuite attraverso il sistema DEI isolandole dai dispacci delle Agenzie col codice “Q”. In futuro, ogni “Servizio” avrà un suo codice specifico:

                        “Z”: Dispacci di Agenzie messi in evidenza.

                        “Q”: Comunicazioni del Servizio di Documentazione (CSD).

                        “D”: Dispacci della Katolische Nachrichten Agentur (KNA).

                                   “X”: Messaggi della “Posta”. Perché il nuovo sistema attiva la possibilità della “posta elettronica interna” a senso unico, dal centro verso i terminali periferici. Questi testi, inviati ad uno o a diversi terminali, appariranno lampeggianti sugli schermi e comandando la stampa automatica.

 

           23 giu 1992     In Israele, il Partito Likud guidato da Yitzhak Shamir perde le elezioni di fronte al partito Laburi­sta guidato da Yitzhak Rabin.

 

25 giu 1992       Cerimonia di approvazione del nuovo "Catechismo della Chiesa Cattolica", presieduta da Giovanni Paolo II. Il giorno successivo, il Catechismo è presentato in Sala Stampa dal Cardinale Ratzinger. Il 16 novembre succes­sivo, Giovanni Paolo II pubblica la Costituzione Apo­stolica "Fidei depositum" per la pubblicazione di que­sto Catechismo. (AAS 86,1994, II, pag. 113). In occasione di questa cerimonia di presentazione, il Papa dice tra l’altro:

“Debbo altresì rilevare che l’attuale testo è frutto di una collaborazione ecclesiale veramente eccezionale: esso infatti, oltre ad essere il risultato del prezioso contributo dei numerosissimi esperti interpellati, ha potuto avvalersi anche e soprattutto del notevole apporto, scaturito dalla consultazione di tutto l’Episcopato cattolico nel 1989-1990. Al termine pertanto di così complesso lavoro, sono ben lieto di manifestare ufficialmente, in questa circostanza così prossima alla Solennità dei Santi Apostoli Pietro e Paolo, la mia approvazione al Catechismo della Chiesa Cattolica.

 

         29 giu 1992       In Algeria, assassinio del Presidente Boudiaf. Il 2 luglio successivo, i Consiglio di Stato e di Sicu­rezza nominato Presidente Ali Kafi.

 

1 lug 1992         Sostituzione della classifica di tutti i dispacci di Agenzia in arrivo (classifica che prima la Redazione Centrale e poi il SEDOC realizzavano dal 1 giugno 1978) con una mera segnalazione selettiva di dispacci, fatta dai componenti del SEDOC. Questa segnalazione si realizza informaticamente, e a questo proposito si crea una Sezione, consultabile tramite il Codice “Z”, che seleziona le notizie messe “IN EVIDENZA”. Resta quindi abbandonata la duplice cernita anteriore che distingueva tra la RETE DIRETTA, che faceva arrivare i dispacci ai terminali nel momento del loro arrivo, e la RETE CATALOGATA, che distribuiva i dispacci una volta sottoposti alla loro classifica da parte del personale del SEDOC. Ovviamente, l’archiviazione del contenuto del sistema, che si faceva sulla RETE CATALOGATA, a partire da questa data si realizza sulla RETE DIRETTA, e contiene quindi la totalità di quanto arriva.

 

12 lug 1992       Il Papa annuncia, in occasione delle recita dell'Angelus domenicale, che la sera si recherà al Policlinico Gemel­li per sottoporsi ad alcuni accertamenti diagnostici. Il 15 luglio successivo, il Papa subisce un intervento chirurgico di resezione di un voluminoso adenoma nel colon, intervento giudicato dai medici radicale e cura­tivo. E' stata inoltre eseguita una colecistectomia per litiasi multipla della cistifellea. Il 19 e il 26 luglio, la Radio Vaticana trasmette dal Policlinico Gemelli l'Angelus del Papa, il quale, il 28 luglio, lascia l'ospedale e si trasferisce a Castelgandolfo.

 

19 lug 1992       In Italia, assassinio del giudice Paolo Borsellino, collaboratore e probabile successore dell'assassinato Gio­vanni Falcone nella lotta contro la mafia.

 

25 lug 1992       Inaugurazione dei Giochi Olimpici di Barcellona (Spa­gna).

 

 1 ago 1992       Allacciamento con l'Agenzia generale transnazionale ADN KRONOS, con sede centrale a Roma. Le linee telegrafi­che in arrivo alla Radio Vaticana diventano 13: AP, REUTER, AFP Europa, AFP Africa, UPI inglese, UPI spa­gnolo, TASS, ANSA A, ANSA B, EFE, ADNKRONOS, NCNS e KNA.

 

             9 ago 1992    Conclusione a Barcellona dei 25.mi Giochi Olimpici, i primi dal 1972 a non aver sofferto un boicottag­gio di natura politica.

 

           24 ago 1992    In Brasile, il Presidente Collor de Melo è accusato di corruzione. Il 29 settembre successivo sarà messo in stato di accusa.

 

              1 set 1992    I Paesi non allineati, riunitisi a Jakarta, si inter­rogano sul ruolo della propria organizzazione do­po il collasso dell'Unione Sovietica.

 

           21 set 1992     La Santa Sede e il Messico ripristinano i loro rap­porti diplomatici dopo 130 anni di interruzione.

 

           22 set 1992     Le Nazioni Unite espellono dall'Organizzazione la Jugoslavia.

 

27 set 1992       Ripristino delle trasmissioni in Swahili (giornaliere, per 10 minuti).

 

27 set 1992       Prima trasmissione in somalo (settimanale, ogni domeni­ca).

 

29 set 1992       Nel Centro trasmittente di Santa Maria di Galeria sono inaugurati i nuovi locali che completano l'edificio principale del Centro, in occasione della Festa di San Gabriele Arcangelo, Patrono degli addetti alle Teleco­municazioni, con l'assistenza del Cardinale Virgilio Noè.

 

 3 ott 1992        Dopo 6 anni di preparazione, iniziano nell'Arcibasilica di S. Giovanni in Laterano i lavori del Secondo Sinodo della Diocesi di Roma.

 

 9-14 ott 1992    56º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II: Repubblica Dominicana.

                        In questo 56º viaggio extraitaliano di Giovanni Pao­lo II, che ha una durata di 5 giorni, 11 ore e 15 minu­ti, il Papa percorre 15.114 km., visita 2 località (Santo Domingo, Higüey) appartenenti a 1 Paese (Repub­blica Dominicana) e pronuncia 16 discorsi.

                         Il viaggio ha come motivo prossimo l'apertura della IV Conferenza Generale dell'Episcopato latino-america­no (dopo quelle di Rio de Janeiro, Medellín e Puebla) che ha luogo a Santo Domingo ed è inaugurata dal Papa il 12 ottobre, anniversario della scoperta dell'Ameri­ca. La conferenza si concluderà il 28 ottobre.Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 13 inviati, stabilisce uno Studio Centrale a Santo Domin­go, e postazioni periferiche a Santo Domingo (2) e Hi­güey, attiva 2 collegamenti "4 fili" permanenti via sa­tellite, e realizza 4 trasmissioni in diretta.

 

11 ott 1992        In Georgia, Eduard Shevernadze, ex ministro degli Esteri dell'Unione Sovietica, è eletto Presidente del Parlamento (il che equivale a Presidente del paese) della repubblica ormai indipendente.

 

18 ott 1992        In Cina, chiusura del 14º Congresso del Partito Co­munista, che accetta la politica economica capita­lista di libero mercato promossa da Deng Shiao­-Ping, ma si astiene dal riabilitare il progressi­sta Zhao Ziyang che simpatizzava con i ribelli della Piazza Tien Anmen nel 1989.

 

25 ott 1992        In Lituania, vittoria elettorale del Partito Demo­cratico Laburista, formato da ex comunisti.

 

 3 nov 1992       Negli Stati Uniti, vittoria nelle elezioni presiden­ziali del democratico Bill Clinton contro il re­pubblicano George Bush che fallisce nel tentativo di essere rieletto.

 

 8 nov 1992       Prima trasmissione della Messa in russo in rito romano (in sostituzione della liturgia orientale in rito bi­zantino-slavo, che col cambiamento riguardante la li­bertà religiosa in Russia non sembra più indicata). La trasmissione ha luogo due volte al mese.

 

 9 ott 1992        Nella Sala Marconi di Palazzo Pio, presentazione delle Videocassetta “Juan Pablo II y América Latina”, preparata dal centro Televisivo Vaticano con la collaborazione del redattore della Radio Vaticana Luis Badilla Morales, nella prospettiva del V centenario dell’evangelizzazione del continente. Inviata dalla Segreteria di Stato alle Conferenze episcopali e alle Nunziature latinoamericane, è stato già trasmesso dalle televisioni di diversi Paesi.

 

11 nov 1992      Il Sinodo della Chiesa Anglicana approva con maggioranza di due terzi l'ordinazione sacerdotale del­le donne.

 

25 nov 1992      In Cecoslovacchia, l'Assemblea Federale approva un emendamento costituzionale che scioglierà la fede­razione a partire dal 1º gennaio 1993, creando due repubbliche indipendenti, quella Ceca e quel­la Slovacca.

 

26 nov 1992      Vengono riorganizzate le cabine di autoservizio (self-service) nei Piani 4º e 5º di Palazzo Pio. Al 4º Piano, presso il centro Tecnico Trasmissioni (CTT), vengono allestite due cabine. Una cabina dotata di registratore Nagra, per interviste, ed un’altra Cabina dotata di registratore con possibilità di interviste sia in presenza che telefoniche. Lo Studiolo del 5º Piano rimane in funzione per registrazioni telefoniche, ma è anche dotato di strumenti per riversamenti. (Dir.Prog.CdS. 136)k

 

28 nov 1992      A Palazzo Pio vengono organizzate esercitazioni pratiche del personale di redazione, in piccoli gruppi, per l’uso autonomo di determinati strumenti: Registratori portatili Nagra e Sony, uso dei Box di autoservizio (per registrazioni telefoniche e riversamenti), registrazioni in Studio (uso dei segnali, cuffia, posizione del microfono…). (Dir.Prog.CdS. 138).

 

28 nov 1992      Data la limitazione della memoria dei computer in uso nelle Redazioni, i Programmi sono invitati a fare esame dell’uso effettivo che essi fanno delle diverse Agenzie stampa telegrafiche in modo da richiedere di ricevere sul proprio terminale solo le Agenzie effettivamente utili, e conservare così le notizie utili per un tempo maggiore nel proprio terminale. Sempre tenendo conto che la disponibilità di queste agenzie telegrafiche costituisce una ricchezza informativa rarissima, da utilizzare al massimo. (Dir.Prog.CdS. 137).

 

28 nov 1992      Discorso di Giovanni Paolo II ai partecipanti all'Assemblea nazionale della Federazione Italiana dei Settima­nali Cattolici. Il Papa dice tra l'altro: "Il mondo delle comunicazioni sociali è in continuo fermento. Es­so è il luogo di incontro per le informazioni e le opi­nioni, che condizionano in modo profondo la struttura stessa della società civile e religiosa. Esso rappre­senta inoltre il primo areopago moderno, poiché i mez­zi di comunicazione sociale sono per molti il principa­le strumento informativo e formativo". (IGP2º XV, II, 726-729).

 

 9 dic 1992        In Somalia, sbarco delle truppe statunitensi per l’i­nizio dell'operazione "restore hope".

 

10 dic 1992       Nello Studiolo del 5º Piano di Palazzo Pio è stato attrezzato un sistema per poter fare riversamenti, con attrezzatura simile a quella già esistente nel Box del 1º Piano. È sempre un Box usato per registrazioni telefoniche, per il cui uso bisogna prenotarsi. (Dir.Prog.CdS. 150)

 

16 dic 1992       Iniziano le prove per la trasmissione via satellite dei Programmi della Radio Vaticana verso l’Europa. Inizierà a partire del 1º gennaio 1993. Si fa notare che queste trasmissioni saranno ugualmente accessibili in tutta la zona coperta del satellite, mentre le trasmissioni in Onde Corte sono spesso direzionali. Il Satellite utilizzato sarà l’EUTELSAT II, F1 (situato a 13º Est), sulla frequenza di 11.544 GHz, con la sottoportante di 7,74 MHz, che copre la massima parte dell’Europa Centrale, Occidentale e Meridionale, e alcune zone dell’Africa Settentrionale. Le trasmissioni potranno essere ricevute per mezzo di una piccola antenna parabolica opportunamente orientata, non molto costosa, di diametro minimo di 80 cm. (nelle zone più direttamente coperte dal Satellite, p.es. Francia, Germania, Italia settentrionale) ma nella zone più lontane, dove tuttavia la ricezione è possibile, può servire un diametro di antenna fino a 1,8 m. Le Emittenti Radio interessate a ritrasmettere alcuni programmi della Radio Vaticana devono chiedere esplicita autorizzazione alla Direzione generale che indicherà loro le condizioni per tale autorizzazione. (Dir.Prog.CdS. 145.

 

17 dic 1992       Conferenza Stampa nella Sala Marconi di Palazzo Pio, per esporre finalità, modalità e prospettive della prossima trasmissione dei Programmi per l’Europa della Radio Vaticana via satellite. Intervengono Mons. Patrick Foley, Presidente del Pontificio Consiglio delle Comunicazioni Sociali, P. Antonio Stefanizzi, Segretario del Comitato per le Telecomunicazioni Vaticane, P. Pasquale Borgomeo, Direttore Generale della Radio Vaticana, l’Ing. Pier Vincenzo Giudici, Vice-Direttore Tecnico della Radio Vaticana e la Sig.ra Solange de Maillardoz, responsabile delle Relazioni Internazionali della Radio Vaticana. Si tratta di un’importante passo nell’attività dell’Emittente Pontificia, che avrà inizio dal 1º gennaio 1993.

 

31 dic 1992       Viene chiuso il regolare collegamento radiotelegrafico della Radio Vaticana con Nord America (operativo dal 24 gennaio 1933) e con Portogallo (operativo dal 29 settembre 1944) a causa della disponibilità di altri canali di telecomunicazione affidabili. (SRT 2,1).

 

31 dic 1992       Alla fine dell'anno la Radio Vaticana aveva le seguenti dimensioni:

                        Personale dipendente: 420.

                        Agenzie di notizie collegate. 12 (AP, REUTER, AFP, UPI in inglese, UPI in spagnolo, AGI, AGI/AP, TASS, ANSA A, ANSA B, EFE, NCNS).

                        Trasmettitori in esercizio: 19. (5 di OM, 11 di OC, 3 di FM).

                        Ore di produzione giornaliera media: 53 h 30'.

                        Reti in esercizio: 5.

                        Bilancio annuale: 33.228.000.000 lire italiane (pari a 34.624.000.000 lire italiane del 1993).

 

 

__________________________________________________________________________________________________

 

1993

_______________________________________________________________________________________

 

 

 

       1993          A Ginevra, Conferenza Mondiale dell’Unione Internazionale delle Telecomunicazioni (UIT) sulle Radiocomunicazioni. Vi partecipa la Radio Vaticana per essere direttamente interessata (Radiodiffusione) e in rappresentanza del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano (telecomunicazioni in genere). (Giu 11).

 

   gen 1993        Nella Radio Vaticana, inizio dell'immissione parziale della documentazione proveniente dall'Ufficio Informa­zioni della Segreteria di Stato (discorsi del Papa, ecc.), ricevuta via "modem", nel sistema di Distribuzione Elettronica dell'Informazione (DEI). Questo meto­do, più razionale, rende superfluo l'uso a questo sco­po dello "scanner".

 

 1 gen 1993       Inizio delle trasmissioni regolari di alcuni programmi della Radio Vaticana per l'Europa via satellite. Un collegamento "4 fili" con Londra permette l'ulteriore inoltro, tramite il transponditore Eutelsat II-F1, da parte della WRN (World Radio Network). Questa intermediazione è necessaria perché lo Stato della Città del Vaticano non dispone ancora di propria stazione di terra per collegamento con satelliti. L'iniziativa facilita il collegamento con la Radio Vaticana di tante emittenti desiderose di ritrasmettere alcuni dei suoi programmi. Usufruiscono di questo servizio due reti francesi di radio cattoliche, due Radio cattoliche della Polonia, la Radio cattolica tedesca dell’Alto Adige ed alcune Radio cattoliche italiane. D’altra parte le Radio cattoliche del Brasile, facendo capo a “Radio Aparecida” intendono ritrasmettere il programma brasiliano, e si studia il modo di farlo giungere fino a loro via satellite.

                        Per l’occasione, sono introdotte alcune modifiche nel palinsesto delle Reti Rossa e Bianca. (Dir.Prog.CdS. 152)

 

           1 gen 1993       Divisione della Cecoslovacchia in due Stati diversi: la Repubblica Ceca e la Slovacchia. Il 26 gennaio successivo, Vaclav Havel, che da Presidente della Cecoslovacchia unita aveva avversato la divisione, è eletto per 5 anni Presidente della Repubblica Ceca, e il 15 febbraio Michal Kovac verrà eletto Presidente della Slovacchia.

 

1 gen 1993 |      Le 12 nazioni della Comunità Europea (EC) inaugurano la prima fase della reciproga apertura del suo mercato interno. L’ultimo traguardo sarà la libera circolazione di persone, beni, informazioni e denaro all’interno del mercato dell’EC, costituito da 350  milioni di cittadini.

 

 3 gen 1993 |     Il Presidente degli Stati Uniti George Bush e il Presidente della Russia Boris Yeltsin firmano il secondo accordo START II (Strategic Arms Reduction Treaty), per la totale eliminazione dei missili terrestri e la riduzione di due terzi delle armi di lunga portata. Ma né, l’Ucraina né la Bielorussia (Russia Bianca) ratificano il trattato.

 

 4 gen 1993       In Kenya, Daniel Arap Moi inizia il suo quarto mandato, dopo le controverse elezioni del dicembre 1992.

 

 6 gen 1993       In Giappone viene annunziato il fidanzamento del Principe ereditario Naruhito con Masako Owada.

 

 6 gen 1993       Il SEDOC, tramite la nutrita Comunicazione del Servizio di Documentazione (CSD Nº 0027), comunica il contenuto del suo Archivio, diviso in tre Sezioni:

                            1. Archivio cartaceo. Risultato del riordino dell’Archivio delle ex Redazione Centrale. Occupa 10 classificatori, (Stanza 214).

                            2. Archivio elettronico. Classificazione sistematica su dischetti di tutte le Comunicazioni del SEDOC (CSD) a partire dal gennaio 1992. Questo archivio viene continuamente aggiornato anche con la segnalazione di materiali finora non inseriti.

                            3. Magistra. Compact Disk che contiene i più importanti documenti delle Chiesa dal Concilio Vaticano II ai nostri giorni. I suoi “menu” consentono di scegliere con grande facilità il materiale. Pubblicato dalla Unitelm SPA, per iniziativa del Messaggero di Sant’Antonio.

                        Inoltre il SEDOC conserva a disposizione di tutta la Radio la documentazione complementare dei suoi vari servizi (Previsioni, Comunicazioni, schede dei Paesi visitati dal Papa, ecc., compresi i Libretti o Programmi dei viaggi del Papa)..

 

 9-10 gen 1993  Incontro interreligioso di preghiera per la Pace ad Assisi.

 

12 gen 1993      In Irlanda il partito Fianna Fail, diretto da Albert Reynolds, e il partito laburista, diretto da Dick Spring, formano per la prima volta un’alleanza politica di governo.

 

13 gen 1993      A Bombay (India) scontri tra Hindu e Musulmani: 550 morti.

 

15 gen 1993      Le autorità italiane riescono ad arrestare a Palermo il capo supremo della mafia, Salvatore Riina.

 

20 gen 1993      Negli Stati Uniti, William J. Clinton inizia il suo mandato quale 42º Presidente della Nazione.

 

24 gen 1993      Messaggio di Giovanni Paolo II per la XXVII Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali, sul tema: “Audiocassette e videocassette nella formazione della cultura e della conoscenza”. Il Papa scrive tra l’altro:

                        “È importante guardare a queste nuove risorse come a strumenti che Dio, per mezzo dell’intelligenza e della ingegnosità umana, ha posto a nostra disposizione”. (…) Il Papa riconosce che sono strumenti molto utili per la trasmissione della fede nella catechesi, ma avverte: “Esse non possono mai sostituire la testimonianza personale che è essenziale per la proclamazione della verità nella sua interezza e dei valori del messaggio cristiano”. (IGP2, 1993, XVI, 1, pagg. 169 ss.).

 

25 gen 1993      In Danimarca, Poul N. Rasmussen diventa Primo Ministro, a capo di una coalizione di quattro Partiti.

 

29 gen 1993      Per due settimane verrà fornita ai Programmi attraverso il Sedoc, per conoscenza, nelle caselle della posta, la Rassegna Stampa ad uso interno preparata a cura della Segreteria di Stato. I Programmi che troveranno utile questo servizio e lo vorranno continuare a ricevere dovranno darne comunicazione per iscritto al Sedoc entro il 15 febbraio.

                        Si informa che va avanti l’informatizzazione delle Redazioni. Soltanto sei sono sprovviste di computer. Per adesso le restrizioni economiche non permettono di assegnare un computer ad ogni redattore.

                        Si tratta pure sul collegamento via modem e tramite il Sedoc con diverse fonti, e in particolare con la Segreteria di Stato per l’inoltro, per esempio, delle udienze papali in programma.

                        La sovrabbondanza di materiale cartaceo distribuito dal Sedoc converrebbe affrontarla con l’inoltro elettronico del materiale arrivato via modem dall’Ufficio Informazione della Segreteria di Stato (UISS).

 

3-10 feb 1993|   57º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II: Benin, Uganda, Khartoum (Sudan).

|                       In questo 57º viaggio extraitaliano di Giovanni Pao­lo II, che ha una durata di 7 giorni, 15 ore e 10 minu­ti, il Papa percorre 15.331 km., visita 8 località (Co­tonou, Parakou, Entebbe, Kampala, Gulu, Kasese, Soro­ti, Khartoum) appartenenti a 3 Paesi (Benin, Uganda, Sudan) e pronuncia 28 discorsi.

                        Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 14 inviati, stabilisce Studi Centrali a Cotonou e Kampa­la, e postazioni periferiche a Cotonou (2), Parakou, Kampala (3), Gulu, Kasese, Soroti e Khartoum (2), atti­va 6 collegamenti "4 fili" e permanenti via satellite, e realizza 7 trasmissioni in diretta.

 

            10 feb 1993     In Taiwan, il Kuomintang approva l’elezione di Lien Chan come capo del governo, nominato dal Presidente Lee Teng-hui.

 

            12 feb 1993     In Sudafrica, patto storico tra il Governo e l’African National Congress (ANC), che porrà fine in aprile del 1994 al governo della minoranza bianca. Un nuovo Parlamento di 400 seggi redigerà una nuova Costituzione, e il futuro Presidente uscirà dal Partito vincitore delle elezioni di aprile l994. Si profila come futuro Presidente Nelson Mandela.

 

14 feb 1993       In Lituania vince le elezioni ed é nominato capo del governo l’ex comunista Algirdas Brazauskas, che ha ottenuto il 60% del voto popolare.

 

18 feb 1993       Presentazione di un nuova Videocassetta di 30’ sulla Radio Vaticana, con versione nelle lingue Francese. Inglese, Italiano e Spagnolo.

 

            22 feb 1993     Il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, in vista delle atrocità commesse nell'ex Iugoslavia, particolarmente da parte dei Serbi accetta all'unanimità la formazione di un tribuna­le internazionale per giudicare gli accusati di crimini effettuati durante la guerra civile.

 

            25 feb 1993     In Corea del Sud assume la carica di Presidente Kim Young Sam, che contrariamente ai suoi predecessori, non ha collegamenti con i militari. Per la prima volta nel Paese tre dei Ministri sono donne.

 

26 feb 1993       A New York un’orrenda esplosione ha luogo nel garage sotterraneo di una delle torri gemelle del World Trade Center. E’ la prima volta che un attentato nel territorio degli Stati Uniti è attribuito ai fondamentalisti islamici.

 

   mar 1993 |     Da questo mese ormai quasi tutta la produzione della Ra­dio Vaticana per l'Europa viene inviata via satellite (senza le repliche). Ciò permette di lasciar cadere diversi collegamenti permanenti che si erano stabiliti per mettere i Programmi della Radio Vaticana a disposizione di altre emittenti: quello con Radio A di Milano per le Radio cattoliche del Nord Italia; quello con Radio Fourvière di Lyon per la Radio cattoliche francesi ad essa collegate; quello con la Radio Statale Polacca di Varsavia (il Radiogiornale in polacco delle 16,15 viene ritrasmesso dalla Radio Statale in tutta la Polonia). Intanto, si sta formando in Polonia una emittenza cattolica interessata sai programmi della Radio Vaticana. In Italia, dal 20 marzo, la Radio Vaticana trasmette il programma “Ecclesia”, preparato per iniziativa dell’Ufficio per le Comunicazioni Sociali della Conferenza Episcopale Italiana (CEI). Intanto, diverse Radio cattoliche italiane si stanno attrezzando per sintonizzarsi via satellite sulle trasmissioni della Radio Vaticana. (Newsletter, Circolare interna Nº 1)

 

5 mar 1993        La World Meteorological Organization (WMO) denuncia che il livello di ozono sull’Europa del Nord e sul Canada si è abbassato di un 20% sotto il livello normale.

 

11 mar 1993      In Indonesia il Presidente Suharto prende possesso per la sesta volta della sua carica.

 

12 mar 1993      La Corea del Nord annuncia il suo ritiro dal Trattato di Non Proliferazione Nucleare (NNP Treaty), che aveva firmato nel 1985.

 

13 mar 1993      In Australia vittoria elettorale del Partito Laburista. L’economia del Paese è moribonda, e la disoccupazione è la più alta dal 1930.

 

20 mar 1993      In Arusha, Tanzania, tentativo di fondere in un unico esercito le truppe governative e quelle dei ribelli del Ruanda. Ribellione della minoranza Tutsi contro la maggioranza Hutu. La Croce Rossa denuncia che un milione di civili hanno dovuto abbandonare le proprie case.

 

29 mar 1993      In Francia, dopo la sconfitta elettorale del Partito Socialista, il Presidente Mitterrand è obbligato ad accettare la “coabitazione”. Edouard Balladur, membro del partito neo-gaullista RPR, è nominato Primo Ministro,.

 

31 mar 1993      In Cina, Jiang Ze Min, segretario del Partito Comunista Cinese, è promosso a Presidente dello stesso. Deng Xiao Ping non fa parte del governo, ma continua a dirigere la politica e le nomine.

 

 2 apr 1993       Nel Consiglio di Programmazione Redazionale (CPR) si scambiano informazioni sul calo dell’ascolto della Radio Vaticana in alcuni Paesi dell’Est europeo, in dipendenza dal fatto che alcune trasmissioni non vengono irradiate su Onda Media (non tutti hanno apparecchi per Onde Corte), e in altri Paesi (p.e. Baltici) il calo è dovuto alla concorrenza dei simultanei telegiornali locali.

                        Si auspica una più ampia permanenza delle informazioni nella memoria dei terminali. Si studia disporre di un terminale centrale capace di questa conservazione.

                        Dopo Pasqua, le comunicazioni riguardanti il materiale disponibile presso la Registroteca verrà fatta elettronicamente, attraverso il codice “Q” del sistema interno DEI (Distribuzione elettronica dell’informazione). Le notizie delle Agenzie stampa telegrafiche ritenute di interesse generale sono reperibili nel sistema DEI sotto il codice “Z”

 

2 apr 1993         In Lesotho, governato dai militari dopo il colpo del 1986, torna un governo parlamentare dominato dal Basotho Congress Party (BCP) guidato de Ntsu Mokherhle.

 

 3 apr 1993       Ha inizio la trasmissione del Programma Spagnolo (28’) verso la Guinea Equatoriale (ex colonia spagnola). Prima era oggetto di trasmissioni locali, alle quali attualmente le autorità guineane fanno difficoltà.

 

5 apr 1993         La Macedonia, sotto lo strano nome di Repubblica ex Iugoslava di Macedonia, entra a far parte delle Nazioni Unite.

 

          15 apr 1993       L’ Allen Guttmacher Institute pubblica i risultati di una ricerca sul sesso fatta dal Battelle Human Affairs Research Center di Seattle (USA), ritenuta il più completo panorama in materia dopo il Kinsey Report del 1948. Il dato più sorprendente è che i maschi che si ritengono esclusivamente omosessuali sono soltanto l’1% della popolazione. Il Kinsey Report li valutava al 10%.

 

           18 apr 1993      In Pakistan il Presidente Ghulam Ishaq Khan destituisce il Primo Ministro Nawaz Sharif e scioglie l’Assemblea Nazionale, ma non fissa una data per le future elezioni. Sharif era stato destituito nel 1990 da Benazir Bhutto, accusato di corruzione.

 

19 abr 1993       In Waco, Texas, Stati Uniti, un conflitto tra gli agenti federali e la setta messianica Branch Davidians, diretta da Dazvid Koresh, finisce in tragedia: muore il capo e con esso almeno altre 73 persone, tra le quali 17 bambini.

 

21 apr 1993       L’Italia approva in referendum l'abolizione della leg­ge che stabilisce il sistema elettorale proporzio­nale, per passare al sistema maggioritario. Il successivo 4 agosto, il Parlamento varerà una leg­ge elettorale in cui viene mantenuto il sistema proporzionale per l'attribuzione del 25% dei seg­gi.

 

21 apr 1993       Il Brasile decide in plebiscito di rimanere Repubblica presidenziale.

 

            24 apr 1993     La provincia etiopica di Eritrea decide in referendum con il 99% dei voti la propria indipendenza. La guerra per l’indipendenza era iniziata 30 anni prima, ed era costata la vita a 100.000 eritrei.

 

25 apr 1993       58º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II: Albania.

                        In questo 58º viaggio extraitaliano di Giovanni Pao­lo II, che ha una durata di 14 ore e 15 minuti, il Pa­pa percorre 1.402 km., visita 2 località (Tirana, Scu­tari) appartenenti a 1 Paese (Albania) e pronuncia 4 discorsi.

                        Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 10 inviati, stabilisce uno Studio Centrale a Tirana, e una postazione periferica a Scutari, attiva 2 collega­menti "4 fili" permanenti via cavo, e realizza 1 tra­smissione in diretta.

 

26 apr 1993       In Italia, Carlo Azeglio Ciampi, presidente della Banca d’Italia, è nominato Presidente del Consiglio dei Ministri. E’ il primo Capo di Governo non parlamentare. Succede al socialista Giuliano Amato, dimessosi il 22 aprile. Il Partito Socialista e la Democrazia Cristiana si erano visti coinvolti in uno scandalo di corruzione che aveva portato all’annullamento di diverse leggi, tra le quali quella del voto proporzionale, provocando uno sconvolgimento della struttura politica italiana.

 

30 apr 1993       Il CERN (Conseil Europeen pour la Recherche Nucléaire) di Ginevra decide di mettere il sistema World Wide Web (Ragnatela di estensione mondiale), che l’ente usava già per i propri lavori, a disposizione del pubblico rinunciando ad ogni diritto d’autore. Nasce quella che è nota come “era del web”.

 

1 mag 1993       Udienza del Papa ai giornalisti del quotidiano “Avvenire”. Il Papa dice loro tra l’altro:

                        Più che il denaro, la carriera, il successo, voi dovete amare la gente, il pubblico a cui vi rivolgete, perché solo amandolo potete rispettarlo, trattarlo da adulto, da interlocutore serio, da soggetto e non da oggetto a cui vendere comunque il prodotto-giornale. Per questa via potete instillare nei lettori l’irrequietezza di fronte ai conformismi opprimenti e mortificanti, la sete di sapere sempre di più e di andare sempre più a fondo nella comprensione delle vicende umane. Se è vero che per certi versi la libertà di stampa è affidata alla capacità personale del giornalista, voi giornalisti di “Avvenire” dovete essere come un presidio collettivo dell’autentica libertà di stampa e di opinione del nostro Paese.  (IGP2, 1993, XVI, 1, pag. 1044 ss.).

 

              1 mag 1993   Il Presidente dello Sri Lanka, Ranasinghe Premadasa, è ucciso insieme a molti membri della sua scorta da un kamikaze appartenente ai Liberation Tigers of Tamil, gli stessi che nel 1991 avevano ucciso il Primo Ministro dell’India, Rajiv Gandhi.

 

  3 mag 1993     Si comunica come si sono completate le esercitazioni, per gruppi di 4-5 persone, per il lavoro ai box, con i nuovi registratori portatili e in studio per coloro che lo hanno richiesto, a carico dell’operatore tecnico Sandro Danieli. Il capo del Sedoc, Fernando Pinho, ricorda la disponibilità a continuare le istruzioni mirate ad una più approfondita familiarizzazione dei redattori con il sistema DEI (Distribuzione Elettronica dell’Informazione)..

 

4 mag 1993       Nel Salvador, il Presidente Alfredo Cristiani, sottoposto ad una pressione internazionale, solleva dal comando 15 alte cariche militari. Tra di essi, il generale René Emilio Ponce, accusato di violazioni dei diritti umani e di aver ordinato l’assassinio nel novembre del 1989 di 6 gesuiti e alcuni loro domestici.

 

9 mag 1993       Il Paraguay tiene per la prima volta nella storia elezioni libere. Malgrado alcuni casi confermati di frode nei voti, risulta eletto e riconosciuto come Presidente Juan Carlos Wasmosy, del Partito Colorado. Sono le prime elezioni democratiche del Paese nei suoi 182 anni di vita.

 

10 mag 1993     A partire da oggi, le comunicazioni della Registroteca non vengono più distribuite su fogli di carta nelle caselle, ma esclusivamente tramite il sistema di Distribuzione Elettronica dell’Informazione (DEI), sotto il Codice Q.

 

18 mag 1993     La Danimarca, che aveva respinto nel giugno 1992 il Trattato sull’Unione Europea, accetta con un nuovo referendum un Trattato rivisionato. Si verificano scontri e dimostrazioni violente. L’esito della consultazione era appassionatamente seguito dagli altri Stati europei, perché il Trattato,     per avere effetti, doveva essere accettato da tutti i 12 Paesi membri.

 

19 mag 1993     Gli Stati Uniti riconoscono l’Angola, per tentare di convincere la ribelle Unione Nazionale per la Indipendenza Totale dell’Angola (UNITA) a proseguire i negoziati col governo, democraticamente eletto, del Presidente José Eduardo dos Santos. La decisione degli Stati Uniti determina un cambiamento radicale nelle relazioni con Angola, previamente guidata da un regime marxista rafforzato da migliaia di soldati cubani.

 

20 mag 1993     La Gran Bretagna ratifica il Trattato dell’Unione Europea con un voto alla Camera dei Comuni di 112 su 292 membri. Finalmente, dopo 200 ore di dibattito, la Gran Bretagna diventa il 12º ed ultimo Paese membro della Comunità Europea.

 

21 mag 1993     In Venezuela, il Senato vota all’unanimità l’autorizzazione data al tribunale Supremo di giudicare l’attuale Presidente Carlos Andrés Pérez, accusato di essersi appropriato di 12 milioni di dollari dello Stato. Dopo questo voto, il Presidente del Senato, Octavio Lepage, diventa automaticamente il Presidente in funzione del Paese

 

24-27 mag 1993 Seminario nella Sala Marconi di Palazzo Pio su “Il commento cristiano sull’attualità”, destinato ai redatto-

                        ri della Radio Vaticana, diretto da P. Félix Juan Cabasés, professore presso la Pontificia Università Gregoriana.

 

24 mag 1993     Uccisione nell’aeroporto internazionale di Guadalajara (Messico) dell’Arcivescovo delle città, il Cardinale Juan Jesús Posadas Ocampo, coinvolto casualmente in uno scontro a fuoco tra bande di narcotrafficanti.

 

24 mag 1993     In Tibet, i cittadini, scesi in strada per protestare contro l’inflazione e l’aumento dei prezzi degli alimentari, trasformano la loro protesta in una manifestazione politica al grido “Fuori i cinesi dal Tibet”,

 

             26 mag 1993  Una fragile pace è segnata tra Azerbaijan e Armenia, con l’adesione ad una risoluzione delle Nazioni Unite volta a porre fine alla lotta per l’enclave del Nagorno-Karabakh, intensamente popolato da cristiani armeni, che aveva precedentemente proclamato la sua indipendenza dall’Azerbaijan. Ma nessuna nazione l’aveva riconosciuta.

 

             27 mag 1993  A Firenze, una potente autobomba devasta la Galleria degli Uffizi, distruggendo o danneggiando alcune opere d’arte e causando la morte di 5 persone. L’atto terroristico è attribuito alla Mafia.

 

 1 giu 1993        Nel Consiglio di Programmazione Redazionale (CPR) i Programmi sono invitati a preparare il proprio materiale di sigle e stacchi, da riversare da parte di un operatore tecnico su un Compact Disc di 62’ di durata, capace di 99 distinti brani, per facilitare la produzione delle trasmissioni.,

                        Il Sedoc mette a disposizione di tutti un terminale del servizio DEI (Distribuzione Elettronica dell’Informazione) di circa 10 giorni di durata, che sarà ulteriormente potenziato.. L’Archivio del Sedoc si è arricchito della raccolta quasi completa degli Studi e della Documentazione prodotta fin dagli anni ’60. Secondo il sistema Windows sono anche a diposizione il Catechismo della Chiesa Cattolica e altre collezioni: Magistra, I documenti sociali della Chiesa da Leone XIII a Giovanni Paolo II; La catechesi di Giovanni Paolo II..

 

1 giu 1993         In Serbia, il Presidente Dobrica Cosic perde il suo incarico, dopo aver irritato gli estremisti nazionalisti serbi invitandoli ad accettare una proposta internazionale di pace per porre fine alla carneficina dei civili inermi non combattenti.

 

3 giu 1993         Viene messo a disposizione di tutti presso il SEDOC un terminale con memoria potenziata, con una retroattività di circa 10 giorni, che presto verrà portata ad almeno un mese.

                        Nell’Archivio Generale della Radio presso lo stesso SEDOC è messa a disposizione dei Programmi la Collana di Studi e Documentazione prodotta dalla Redazione Centrale e opportunamente schedata, raccolta dal Dott. Fernando Bea che finisce il suo rapporto di lavoro presso la Radio.

                        Sempre presso il SEDOC, oltre alla Banca dati “Magistra” (documenti ecclesiali dopo il Vaticano II) e agli “Insegnamenti sociali della Chiesa” e le “Catechesi di Giovanni Paolo II”, viene messa a disposizione la versione italiana del “Catechismo della Chiesa Cattolica”.

                        Il SEDOC mette a disposizione su dischetto il “Dizionarietto” di termini utili per i redattori, integrato con voci provenienti dallo “Stylebook on Religion” pubblicato per i vaticanisti di lingua inglese dal Catholic News Service (CNS) (CSD 1237).

 

          3 giu 1993         In Cambogia, dopo decenni di conflitti, é ristabilita la pace quando Hun Sen, Primo Ministro del governo Vietnamita, riconosce il settantenne Norodom Sihanuk, fatto cadere nel 1970, come capo di una nuova coalizione di governo. Si tengono elezioni, e Norodom Ranariddh, figlio di Sihanuk, ottiene il primo posto. Suo rivale e il fratello Norodom Chakrapong, ufficiale dell’esercito vietnamita, finche Ranasriddh non accetta il compromesso di far parte di una coalizione di governo. I Khmer Rossi, che sotto il commando di Pol Pot hanno causato un milione di morti, continuano ad essere una minaccia, perché non accettano di deporre le armi

 

4 giu 1993         Udienza di Giovanni Paolo II ai partecipanti al Congresso “Famiglia e comunicazione”. Il Papa dice tra l’altro:

                         “Quanti danni di enorme gravità sarebbero stati evitati per le famiglie, per la gioventù, per i bambini specialmente, se questi inviti [ad evitare la pornografia e la violenza nei mass—media] fossero ascoltati in tempo”. (…) La tentazione di cedere all’esclusiva preoccupazione di ampliare l’audience e il successo si presenta come un ostacolo grave che genera disastri, oggi denunciati con migliore conoscenza, anche quando si tratta di contenuti di per sé seri”. (IGP2, 1933, XVI, 1, pag. 1409 ss.).

 

5 giu 1993         In Lettonia, prime elezioni parlamentari dopo l’indipendenza dalla Russia, ottenuta nel 1991. Rimane il problema di quei Russi stabilitisi in Lettonia dopo che questa era stata assorbita dall’Unione Sovietica nel 1940.

 

6 giu 1993         Il Guatemala sceglie come Presidente Ramiro de León Carpio, un difensore dei diritti umani e critico nei riguardi dei militari. Il deposto Ministro della Difesa, José Domingo García tenterà nel mese di maggio di appoggiare il tentativo di Jorge Serrano Elías di introdurre un potere quasi dittatoriale. Dopo diverse lotte, finalmente Ramiro de León è eletto capo del governo.

 

 6 giu 1993        In Spagna, i Socialisti capeggiati da Felipe González vincono per la quarta volta le elezioni con 34,8% dei voti, ma il Partito Popolare, capeggiato da José María Aznar, fa sostanziali progressi, raggiungendo il 34,8% dei voti. Visti i risultati, Felipe González deduce che la gente vuole un cambiamento, ma la Spagna versa in grosse difficoltà economiche ed ha un tasso di disoccupazione del 21%.

 

              6 giu 1993     In Bolivia, nessuno dei nove candidati alla Presidenza ottiene la maggioranza, e quindi il Parlamento deve scegliere il nuovo Presidente. Ma il 9 giugno successivo l’ex Dittatore Generale Hugo Banzer riconosce la sconfitta, e Gonzalo Sánchez de Lozada, che ha ottenuto il più grande numero di voti, è riconosciuto Presidente. Da Sánchez si attendeva la concessione di maggiori poteri politici agli indios e la continuazione della politica di libero mercato da lui iniziata nel 1985 come Ministro della pianificazione.

 

9 giu 1993         In Giappone, il Principe ereditario Naruhito contrae matrimonio con Masako Owada.

 

12-17 giu 1993  59º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II: Spagna.

                        In questo 59º viaggio extraitaliano di Giovanni Pao­lo II, fatto in occasione del 45º Congresso Eucaristico Internazionale celebrato a Siviglia, viaggio che ha una durata di 5 giorni, 5 ore e 10 minu­ti, il Papa percorre 3.438 km., visita 8 località (Se­villa, Dos Hermanas, Huelva, Moguer, Palos de la Fron­tera, La Rábida, El Rocío, Madrid) appartenenti a 1 Paese (Spagna) e pronuncia 17 discorsi.

                        Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 9 inviati, stabilisce uno Studio Centrale a Madrid, e una postazione periferica a Siviglia, attiva 2 collega­menti "4 fili" permanenti via cavo, e realizza 3 tra­smissioni in diretta.

 

14 giu 1993       In Malawi, in un referendum non vincolante, la maggioranza esprime il desiderio dello stabilimento per una democrazia multipartitica, contro il partito unico capeggiato dal Presidente Kamuzu Banda, che aveva assunto un potere autocratico, subito dopo l’indipendenza dalla Gran Bretagna nel 1964.

 

23 giu 1993       In Nigeria, il leader militare Generale Ibrahim Babangida noa accetta il risultato delle elezioni presidenziali del 12 giugno precedente e revoca il suo impegno di ritornare ad un governo civile il prossimo 27 agosto. Era la quarta volta dal 1990 che Babangida veniva meno alla sua promessa di lasciare il potere. La decisione di Babangida provoca una forte reazioni di rifiuto da parte di Gran Bretagna e Stati Uniti.

 

23 giu 1993 |     In Italia, approvazione di una nuova legge sulla RAI. I 16 membri del precedente Consiglio di Amministrazione, espressione dei Partiti, sono sostituiti da 5 membri eletti dai Presidenti della Camera dei Deputati e del Senato. Questi 5 membri eleggeranno al loro interno il Presidente, e d'intesa con l'IRI (Istituto per la Rico­struzione Italiana, impresa statale proprietaria) nomi­neranno il Direttore Generale. Sarà compito del Consi­glio di Amministrazione fissare le linee editoriali e le direttive, in un tentativo du superare la sistemati­ca lottizzazione precedente. Il successivo 29 giugno vengono resi noti i nomi dei 5 membri del Consiglio di Amministrazione.

 

24 giu 1993       Udienza di Giovanni Paolo II ad una Delegazione dei Giornalisti Cattolici del Belgio. Nel suo discorso, pronunciato in parte in fiammingo e in parte in francese, il Papa gli dice tra l’altro:

                        “Oltre l’informazione, che avrebbe prima di tutto l’oggetto di riflettere gli avvenimenti, voi avete l’insigne onere di rendere conto delle situazioni con spirito di ricerca della verità affinché ogni uomo sia capito e sostenuto nelle sue aspirazioni legittime. È a questo prezzo che si possono costruire legami di fraternità fra i popoli. In effetti, solo quando gli uomini si incontrano e si conoscono, le barriere etniche culturali e religiose possono essere superate, le persone imparano ad apprezzarsi e a farsi prossime le une alle altre. In questo senso, i media costituiscono un mezzo di educazione a una più ampia solidarietà e uno strumento per sensibilizzare le coscienze alla scoperta dei valori essenziali per la vita personale e comunitaria”. (IGP2º, 1993, XVI, 1, pag. 1640).

 

25 giu 1993       In Canada, Kim Campbell diventa la prima donna ad occupare il posto di Primo Ministro. Succede a Brian Mulroney, che ha rinunciato alla guida del Progressive Conservative Party. La Campbell darà presto prova della sua grande personalità, ristrutturando i Ministeri e cercando soluzioni per i problemi politici ed economici del Canada.

 

            26 giu 1993     In Italia, i Presidenti del Senato e della Camera, senza consultare i Partiti, nominano i 5 membri del Consi­glio d'Amministrazione della RAI: Dematté, Murialdi, Gregori, Sellerio e Benvenuti. Essi sceglieranno poco dopo Dematté Presidente del Consiglio. Poi, il Consi­glio nominerá Locatelli Direttore Generale della RAI.

 

27 giu 1993       In Iraq, 23 missili Cruise lanciati da navi statuni­tensi situate nel Mare Rosso e nel golfo Persico distruggono la Centrale dei Servizi Segreti irache­ni, accusati di aver organizzato un attentato con­tro l'ex Presidente Bush nella sua recente visita al Quwait.

 

30 giu 1993       Il necessario abbattimento a S. Maria di Galeria del traliccio-antenna su cui si appoggiavano le antenne portanti delle frequenze di Onda Media 1.611 kHz e 526 kHz, che interessano le Reti “Gialla” e “Bianca”, impone la sospensione temporanea della loro trasmissione. La frequenza 1611 sarà soppressa fino a dicembre o gennaio prossimi. Quella di 526 avrà pure un lungo periodo (forse un anno) di sospensione. Tuttavia, per molti Programmi esse non sono l’unica frequenza OM, giacché vengono trasmessi pure per la Rete “Rossa” con la frequenza 1530 kHz., ed alcuni, come lo “Studio A”, sono trasmessi pure in FM 105,0 su Roma.

                        Si comunica che la Rassegna stampa elaborata dalla Segreteria di Stato verrà inoltrata quotidianamente in Intranet ai Programmi della Radio Vaticana. È un documento ad uso interno che non esprime la voce ufficiale della Santa Sede e che si limita a segnalare articoli pubblicati dalla Stampa che riguardano il Santo Padre, la Chiesa, la politica internazionale, ecc.

 

             1 lug 1993      Negli Stati Uniti, a New York, è arrestato Sheik Abdel-Rahman, accusato di complicità nell’attentato terroristico contro le torri del World Trade Center nel mese di febbraio ed in altri tentativi di atti terroristici.

 

             2 lug 1993      A Washington, il Presidente del Sud Africa F.W. de Klerk e Nelson Mandela annunciano che il 27 aprile 1994 si terranno nel loro paese elezioni nelle quali voteranno per la prima volta anche i neri sudafricani.

 

             6 lug 1993      In Georgia, il Presidente Edouard Shevardnadze proclama la legge marziale per la durata di 60 giorni nella regione Abkhazia, sulle coste del Mare Nero. Gli Abkhazi avevano preso le armi in appoggio della loro dichiarazione di indipendenza. La Russia negava di aver appoggiato gli indipendentisti.

 

 7-16 lug 1993   Il Papa si reca a Lorenzago di Cadore, per un periodo di riposo estivo.

 

16 lug 1993       Rappresentanti della Spagna, del Portogallo e di 21 nazioni latinoamericane, dopo una conferenza tenutasi in Brasile, chiedono unanimemente agli Stati Uniti di porre fine all’embargo su Cuba. Il Presidente argentino Carlos Menem riconosceva che era irrealistico sperare in un’inversione della politica statunitense prima dell’adozione di riforme democratiche da parte di Fidel Castro.

 

18 lug 1993       In Giappone, il Partito Liberale Democrático, coinvolto in scandali finanziari, perde la maggioranza e il controllo del Governo, dopo 38 anni di ininterrotto controllo degli stessi. Il 6 agosto successivo, Motihiro Hokosawa, che recentemente ha formato un nuovo Partito, é nominato Primo Ministro e guiderà una coalizione di sei Partiti. Una donna, Takako Doi, è nominata per la prima volta Presidente della Camera dei rappresentanti.

 

23 lug 1993       La Gran Bretagna approva il Trattato dell’Unione Europea. Il Primo Ministro Conservatore, John Major, ottiene il voto di fiducia con l’appoggio dei Laburisti e dei Liberali Democratici. La Gran Bretagna è l’ultimo Stato a ratificare il Trattato di Maastricht.

 

27 lug 1993       Attentati a Milano, in via Palestro, dove muoiono 3 persone. A Roma attentati alle chiese di San Giorgio al Velabro e San Giovanni in Laterano, che riportano gravi danni. L’attentato è attribuito alla mafia. Nella Cattedrale del Papa, la bomba ha devastato gli Uffici amministrativi del Vicariato. Il giorno successivo il Papa visita i luoghi devastati.

 

28 lug 1993       Firmato a Varsavia il nuovo Concordato tra la Santa Sede e la Repubblica di Polonia.

 

29 lug 1993       Presso Palazzo Pio viene messo in funzione un ulteriore Studio per registrazioni telefoniche.

 

1 ago 1993        In Belgio, il Primo Ministro Jean Luc Dehaene dichiara che il 59enne Principe Alberto succederà a suo fratello Baldovino, deceduto in Spagna il 31 luglio precedente, come Re dei Belgi. Alberto sarà il 6º monarca ad occupare il trono del Belgio dopo l’indipendenza dai Paesi Bassi ottenuta nel 1831.

 

 4 ago 1993       In Tanzania è firmato un accordo di pace per porre fine in Rwanda alla triennale guerra tra la maggioranza Tutsi e gli Hutu.

 

 4 ago 1993       L’Italia assume un nuovo regime elettorale, che comporta il passaggio dal sistema proporzionale e partitico al nominale, lasciando al proporzionale soltanto il 25% dei seggi. Per partecipare alla distribuzione proporzionale dei seggi bisogna raggiungere il 4% dei voti.

 

 6 ago 1993       Pubblicazione dell’Enciclica di Giovanni Paolo II “Veritatis Splendor”, su alcune questioni fondamentali dell’insegnamento morale della Chiesa. (IGP2º, 1993, XVI, 2, pag. 156 ss.).

 

 9-16 ago 1993 60º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II: Giamaica, Mérida (Messico), Denver (Stati Uniti)

                        In questo 60º viaggio extraitaliano di Giovanni Pao­lo II, che ha una durata di 7 giorni, 2 ore e 35 minu­ti, il Papa percorre 20.722 km., visita 5 località (Kingston, Mérida, Izamal, Denver, St. Malo) apparte­nenti a 3 Paesi (Giamaica, Messico, Stati Uniti) e pro­nuncia 22 discorsi.

                        Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 10 inviati, stabilisce Studi Centrali a Kingston, Mérida e Denver, e postazioni periferiche a Kingston e Den­ver, attiva 2 collegamenti "4 fili" permanenti via sa­tellite e 4 collegamenti "4 fili" permanenti via cavo digitale, e realizza 5 trasmissioni in diretta.

 

 9 ago 1993       In Belgio, il Principe Alberto succede a Re Baldovino, morto in Spagna il 31 luglio precedente.

 

11 ago 1993      In Germania, il governo di Helmut Kohl dà un taglio alle spese sociali. In mezzo ad una crisi economica mondiale, il Governo tenta di rientrare dall’immensa spesa provocata dalla ricostruzione della Germania Orientale.

 

            18 ago 1993    Il governo degli Stati Uniti, dopo aver compiuto ampie ricerche,  dichiara che il Sudan deve essere annoverato nell’elenco dei paesi che appoggiano il terrorismo, e quindi non può ricevere alcun aiuto né economico, né militare, da parte degli Stati Uniti.

 

            26 ago 1993    In Nigeria, il Generale Babangida è obbligato a dimettersi come Presidente del Paese e capo dell’Esercito. Prima di ritirarsi, Babangida nomina Ernest Shonekan a capo di un governo di transizione. Il futuro dipenderà dai rapporti tra Shonekan e Abiola, vincitore non riconosciuto delle elezioni del giugno precedente.

 

            31 ago 1993    In Lituania le truppe russe abbandonano il Paese. L’ultimo ritiro delle truppe viene fatto in prossimità dell’anniversario del Patto di non aggressione firmato nel 1939 tra Berlino e Mosca, che portò all’annessione della Lituania da parte dell’Unione Sovietica.

 

   set 1993 |      Trasformazione dell'archiviazione del Sistema di Documentazione Elettronica dell'Informazione DEI. Dal sistema WORM si passa ad un sistema magnetico.

 

1 set 1993         Il dittatore militare della Repubblica Centroafricana, André Kolingba, dopo una sconfitta elettorale, libera tutti i prigionieri, tra i quali Jean Bedel Bokassa, che aveva raggiunto il potere nel 1965 e si era auto-proclamato Imperatore nel 1977. Condannato a morte, la sentenza gli era stata commutata in 10 anni di carcere, e in fine la liberazione da parte di Kolingba.

 

 4 -10set 1993   61º Viaggio extraitaliano di Giovanni Paolo II: Lituania, Lettonia, Estonia.

                        In questo 61º viaggio extraitaliano di Giovanni Pao­lo II, che ha una durata di 6 giorni, 11 ore e 50 minu­ti, il Papa percorre 5.359 km., visita 7 località (Vil­nius, Kaunas, Siauliai, Siluva, Riga, Aglona, Tallinn) appartenenti a 3 Paesi (Lituania, Lettonia, Estonia) e pronuncia 30 discorsi.

                        Per la sua copertura, la Radio Vaticana mobilita 8 inviati, stabilisce uno Studio Centrale a Vilnius presso il Lithuanian Radio and TV Building, 5 postazioni periferiche in Lituania (Vilnius (3), Kaunas e Siauliai) 3 postazioni periferiche in Lettonia (Riga (2), e Aglona) e due postazioni periferiche in Lettonia, a Tallin, attiva due collegamenti permanenti con lo Studio centrale di Vilnius (via Varsavia e via Helsinki) e realizza 7 trasmissio­ni in diretta.

 

7 set 1993         In Sud Africa il Partito Nazionale accetta un piano, approvato da altri 23 Partiti, per la creazione di un Consiglio esecutivo per la transizione, che sopraintenderà alle elezioni dell’aprile 1994. Per la prima volta, la maggioranza nera avrà voce nell’elezione dei suoi rappresentanti.

 

 8 set 1993|       Scambio di lettere tra lo Stato di Israele, guidato dal Capo di Governo Rabin, e l'Organizzazione per la Liberazione della Palestina (OLP), guidata da Yasher Arafat, in cui si riconoscono mutuamente.

 

13 set 1993       Pubblicazione dell'ultimo Calendario di Previsioni settimanale supplementare P-7, comprendente le previsioni stabilite per la settimana 20-27 settembre.

                        In un futuro prossimo (dal 2 dicembre 1993), il P-7 sarà sostituito dal calendario "Previsione giornaliera", strumento integrativo delle Previsioni stabilite nel calendario mensile P-35 e delle previsioni stabilite posteriormente alla sua pubblicazione. Questo nuovo strumento P-35 + Ultima ora verrà pubblicato ogni settimana per la Riunione del Consiglio settimanale di redazione del lunedì.

 

            13 set 1993     Israele e l’Organizzazione per la Liberazione della Palestina (PLO) firmano a Washington un accordo per porre fine alle decadi di violento confronto tra Israele e i suoi vicini arabi. Il Primo Ministro Yitzhak Rabin e Yasir Arafat si stringono le mani dopo che il Ministro degli Esteri israeliano Shimon Peres e il portavoce per la politica estera della PLO, Mahmoud Abbas, hanno firmato una “Dichiarazione di principi” per un autogoverno palestinese nei territori occupati di Gaza e della Riva occidentale del Giordano (West Bank).

 

            19 set 1993     In Polonia, nelle elezioni per la Camera Bassa (Sejm), gli elettori, di fronte alle difficoltà economiche che trova il Governo per impostare un’economia di mercato, votano in gran parte per la sinistra. Il partito guidato da Lech Walesa, che ha ottenuto 16 seggi (su 460), è stato sul punto di non raggiungere la necessaria quota del 5 %.

 

21 set 1993       In Ucraina, il Primo Ministro Leonid Kuchma presenta insieme a tutto il suo governo le dimissioni. Mesi di confronto hanno reso più acuta la crisi economica iniziatasi con l’indipendenza dall’Unione Sovietica, agosto del 1991.

 

22 set 1993       Negli Stati Uniti il Presidente Clinton presenta un nuovo piano per la pubblica sanità, che vuole garantire una copertura sanitaria per tutti i cittadini statunitensi e per gli stranieri in situazione legale, inclusi i 237 milioni di americani non assicurati. Il compito di sviluppare il piano è stato affidato alla moglie del Presidente, Hillary Rodham Clinton. Molti rimangono scettici sulla possibilità di coprire in un tempo ragionevole i costi di un tale piano.

 

23 set 1993       Udienza di Giovanni Paolo II ai partecipanti al “Prix Italia” della Rai. Il Papa gli dice tra l’altro:

                        “Sottoposti a delle condizioni tecnologiche, economiche e molto spesso politiche, i creatori di programmi radiofonici e televisivi sembrano alle volte rassegnati a conformarsi a quello che viene chiamato le leggi del mercato. È difficile trovare un’espressione meno adatta per definire il quadro nel quale deve svilupparsi un’opera così altamente culturale qual è la comunicazione radiofonica e televisiva”. (IGP2, 1993, XXI, 2, pag. 834 ss.).

 

24 set 1993       In Cambogia, Norodom Sihanouk assume per la seconda volta il trono. Sihanouk nomina suo figlio, Norodom Ranariddh, Primo Ministro, e per favorire la riconciliazione nazionale nomina Hun sen, secondo Primo Ministro. Questi era stato Primo Ministro nel governo precedente, installato dal Vietnam.

 

30 set 1993       Si intraprende una verifica sistematica e complessiva dell’uso del tempo di regia da parte dei Programmi e dei problemi connessi. La verifica è affidata, con l’accordo dei Direttore dei Programmi e della Direzione Tecnica, al P. Frank Pedrotti, collaboratore del Programma Inglese Africa.

 

30 set 1993       In India, un violento terremoto provoca la morte di 3.000 persone ca. nei paesi di Killari e Umarga (Maharashtra). Le cremazioni di massa, fatte per prevenire le epidemie, impediscono di determinare il numero esatto delle vittime.

 

 1 ott 1993        Udienza di Giovanni Paolo II al Consiglio di Amministrazione e ai direttori dell’Agenzia di stampa “Associated Press”. Il Papa gli dice tra l’altro:

                        “La diffusione dell’informazione gioca un ruolo crescente nella vita di migliaia di essere umani. In larga misura, l’opinione delle persone sul mondo che le circonda si forma con ciò che esser ricevono dai “media”. Questo implica enormi responsabilità per il giornalismo. Perché esso rimanga una nobile arte e rechi beneficio alla comunità, il bene della persona umana –in pratica dei lettori o del pubblico- deve essere lo scopo dominante che guida la complessa e pressante attività di raccogliere e riferire le notizie”. (IGP2, 1993, XVI, 2, pag. 917 ss.).

 

             4 ott 1993       Truppe russe leali al Presidente Boris Yeltsin assaltano il palazzo del Parlamento di Mosca e sottomettono centinaia dei deputati armati ed i loro sostenitori. La ribellione aveva raggiunto il suo massimo livello il 21 settembre precedente quando Yeltsin aveva sciolto il Parlamento, ed aveva indetto nuove elezioni. I suoi rivali, Rurtskoy e Khasbulatow sono costretti ad arrendersi.

 

 4 ott 1993         A Mogadiscio, Somalia, 12 soldati statunitensi sono uccisi, ed altri 75 sono feriti, in un attacco delle forze ribelli del generale Muhammad Farah Faydid. Registrazioni televisive che mostravano come i corpi dei soldati statunitensi morti          fossero oltraggiati offendono i cittadini degli USA che domandano l’immediato ritiro delle truppe. Il Presidente Clinton dice che la missione inviata per prevenire la fame di massa era stata quasi compiuta e che il ritiro sarebbe stato completato per il 31 marzo 1994, ma che nel frattempo nuove truppe avrebbero dovuto essere inviate per rinforzare quelle presenti.

 

 4 ott 1993         In Egitto, Hosni Mubarak è rieletto in referendum per un terzo mandato di 6 anni. Mubarak aveva assunto la carica nel 1981 dopo l’assassinio di Anwar el-Saddat da parte di estremisti islamici. Il 13 ottobre Mubarak nominerà Atef Sedki come Primo Ministro.

 

 5 ott 1993        Presentazione della Lettere Enciclica di Giovanni Paolo II “Veritatis splendor”, da parte del Prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede, Cardinale Joseph Ratzinger.. L’enciclica è la 10ª pubblicata da Giovanni Palo II, ed è dedicata ad esporre la morale fondamentale della Chiesa Cattolica.

 

6 ott 1993          In Pakistan, il partito di Benazir Bhutto ottiene una maggioranza relativa di 86 seggi su un Parlamento di 217, assai meno di quello che sperava. Il 18 ottobre l’Assemblea nazionale sceglie Bhutto come Primo Ministro con voti 72 su 121.

 

            7 ott 1993        In Angola, il Presidente José dos Santos manifesta la volontà di riassumere i negoziati di pace con Jonas Savimbi, il ribelle capo dell’Unione Nazionale per l’Indipendenza Totale dell’Angola (UNITA). La dichiarazione segue di un giorno l’annuncio fatto da UNITA di accettare l’accordo di pace del 1991 e la vittoria di dos Santos nelle elezioni di settembre 1992.

 

10 ott 1993        In Grecia, il partito socialista Pasok recupera il potere dopo una vittoria elettorale in cui ha ottenuto 170 dei 300 seggi nella Camera dei Deputati. La vittoria socialista comporta per il 74enne Andreas Papandreou il recupero della carica di Primo Ministro, che aveva perduto nel 1989. Papandreou aveva promesso la privatizzazione delle imprese pubbliche e la fine del congelamento dei salari e delle pensioni, elementi del programma di austerità dei conservatori.

 

            14 ott 1993      In Polonia, il Presidente Lech Walesa nomina Primo Ministro il capo del Partito Polacco dei Contadini, Waldemar Pawlak, della sinistra, che un’in            chiesta aveva rivelato come il più popolare politico del paese.

 

15 ott 1993        L’ex Presidente del Panamá, generale Manuel Noriega, è condannato in Miami, Florida, a 40 anni di carcere per l’assassinio nel 1985 di Hugo Spadafora, un oppositore politico che lo aveva accusato di contrabbando di armi e di droga.

 

            24 ott 1993      In Burundi, il Presidente Melchior Ndadaye è rovesciato da un colpo di stato militare. La sua elezione in giugno aveva aperto la speranza di superare la guerra di 30 anni tra i Tutsi, che occupavano il potere dal 1962, e gli Hutu, che costituivano l’85 % della popolazione. Il 25 ottobre, i generali dell’esercito chiederanno al Primo Ministro, Sylvie Kinigi, rifugiatosi nell’ambasciata francese, di formare un nuovo governo.

 

25 ott 1993        In Canada, il Partito Liberale, sotto la guida di Jean Chrétien, supera nelle elezioni per la Camera dei Comuni il Partito Progressista Conservatore al governo, guidato de Kim Campbell, ottenendo 177 dei 235 seggi. Nei 126 anni di storia, nessun partito al governo era stato così decisamente rifiutato dagli elettori. Nel Québec, il Bloc Quebecois, che promuove l’indipendenza del Québec dalla Federazione Canadese, ottiene 54 dei 75 seggi della provincia. Il 4 novembre Chrétien prenderà possesso come 20º Primo Ministro del Canada.

 

1 nov 1993        Dopo anni di difficili negoziati, entra in vigore il Trattato di Maastricht dell’Unione Europea, che è stato ratificato dai 12 Stati membri. Il Trattato di Maastricht, elaborato nel 1991, era un ampliamento del Trattato di Roma che nel 1957 aveva stabilito il Mercato Comune. Molti cittadini europei non condividevano il fatto che le proprie politiche potessero essere determinate dall’esterno. Uno degli scopi del nuovo trattato era la creazione di una moneta comune europea.

 

9 nov 1993        L’Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati pubblica un rapporto secondo il quale ci sono 19,7 milioni di rifugiati che vivono fuori dai loro paesi, e altri 24 milioni che sono stati trasferiti forzatamente a causa della violenza all’interno dei propri paesi. Questo movimento massiccio mette a repentaglio la tradizione di garantire asilo ai bisognosi di protezione. Nell’anno in corso ci sono 7,2 milioni di rifugiati in Asia, 5,4 in Africa, 3,6 in Europa.

 

11 nov 1993      Al termine di una udienza nell’Aula della Benedizione in Vaticano, Giovanni Paolo II scivola accidentalmente, riportando un trauma della spalla destra. Trasferito al Gemelli, la diagnosi è: “lussazione traumatica anteriore della spalla destra con coesistente frattura parcellare della glenoide”. Poi si è proceduto in anestesia generale alla riduzione della lussazione da parte del chirurgo Gianfranco Fineschi e alla successiva immobilizzazione in bendaggio molle che dovrà essere mantenuto per circa quattro settimane.

 

            14 nov 1993    Puerto Rico sceglie di rimanere nella situazione di Stato associato piuttosto che diventare il 51º Stato degli Stati Uniti del Nord America.

 

17 nov 1993      La Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti vota in favore di un’importante attuazione della NAFTA (North America Free Trade Agreement), che favorisce lo sviluppo dei rapporti commerciali tra Canada, Messico e Stati Uniti. L’attuazione viene poi votata anche dal Messico e dal Canada.

 

30 nov 1993      Il Sedoc annuncia il prossimo inoltro elettronico sistematico dei discorsi del Papa, inoltrati via modem dall’Ufficio Informazioni della Segreteria di Stato (UISS), attraverso la rete interna DEI (Distribuzione Elettronica dell’Informazione), tramite il canale “Q”, finora riservato alle edizioni del Radiogiornale, al Foglio delle Udienze pontificie a agli annunci del Sedoc. Il nuovo sistema comporta notevoli vantaggi per la sua rapidità, il risparmio di carta, il trasferimenti dei testi negli archivi elettronici delle Redazioni. Allo svantaggio rappresentato dalla breve memoria del computer si può ovviare trasferendo il canale “Q” sull’archivio secondario. Il Sedoc provvederà all’intestazione dei testi a alla loro archiviazione su carta nel casellario blu.

                        Il “Calendario integrato” del Servizio Previsioni sarà distribuito ogni lunedì nelle caselle della posta e verrà messo a disposizione presso la Sala Marconi per la Riunione settimanale di Redazione..

                        L’Onda Media 1611 è stata ripristinata con la stessa potenza che aveva prima dello smantellamento del traliccio detto “il dito del Papa”, con l’istallazione di una nuova antenna. A partire dagli inizi del 1994, tale frequenza, grazie a nuove attrezzature in allestimento a S. Maria di Galeria, verrà potenziata e potrà servire anche all’area balcanica.

 

5 dic 1993         In Venezuela, Rafael Caldera, vince le elezioni per la Presidenza del Paese. Ma gli analisti pensano che la coalizione di Caldera non riuscirà a controllare la maggioranza del Parlamento.

 

9 dic 1993         Udienza del Papa ai produttori della trasposizione televisiva dell’Antico Testamento. Il Papa dice tra l’altro:

            “A nessuno sfugge il ruolo decisivo che oggi svolge la televisione, tra gli altri mezzi di comunicazione sociale, nell’informazione e nella stesa formazione delle mentalità e delle coscienze”. “purtroppo, non mancano nel panorama attuale delle cinematografia, realizzazioni che attingono al testo biblico senza il dovuto rispetto del suo messaggio e della sua verità storica” (IGP2, 1993, XVI, 2, pag. 1440 ss).

 

12 dic 1993        In Cile, nelle più sbilanciate elezioni degli ultimi 60 anni, il 58% degli elettori scelgono il candidato della coalizione del centro-sinistra Eduardo Frei. Il candidato del centro destra, Arturo Alessandri, riceve il 24% dei voti. Il voto significa che per la terza volta in cinque anni i cileni hanno voltato le spalle al Generale Augusto Pinochet e ad altri politici delle destra.

 

12 dic 1993        In Russia, approvazione in referendum della nuova Costituzione, proposta dal Presidente Boris Yelt­sin, che rinforza i poteri del Presidente.

 

12 dic 1993        In Cile, Eduardo Frei vince le elezioni presidenzia­li.

 

15 dic 1993        A Ginevra viene annunciato il felice completamento dei negoziati svolti in Uruguay sul GATT (General Agreement on Tariffs and Trade). Si tratta del più ampio ed importante patto commerciale della storia, e dovrà entrare in vigore il 1º luglio 1995.

 

16 dic 1993       Muore improvvisamente Sergio Trasatti, Redattore Capo de L’Osservatore Romano. Sarà sostituito da Antonio Chilà. Durante il mandato di Sergio Trasatti, L’Osservatore Romano e la Radio Vaticana avevano stabilito stretti rapporti di collaborazione.

 

20 dic 1993       Udienza del Papa al personale del Centro Televisivo Vaticano, istituito dieci anni fa “con il compito di contribuire allo sviluppo della presenza della Chiesa e della cultura cristiana nel mondo mediante l’utilizzo di strumenti audiovisivi”. Il Papa dice tra l’altro:

                        “Voi siete consapevoli che le immagini e le parole da voi raccolte, specialmente quando sono messe a disposizione dei maggiori enti radio e televisivi, raggiungono un vastissimo uditorio in ogni parte del mondo. La civiltà contemporanea ha un sentito bisogno di parole di speranza, di una voce echeggiante i permanenti ideali dell’esistenza, i quali vanno oltre le semplice quotidianità”. (IGP2, 1993, XVI, 2, pag. 1513 ss.).

 

26 dic 1993       Inizia l’Anno Internazionale delle Famiglia con una celebrazione eucaristica presieduta a Nazareth dal Presidente del relativo Pontificio Consiglio, Card. López Trujillo, Inviato speciale del Papa.

 

30 dic 1993       La Santa Sede e Israele firmano un accordo per lo stabilimento di rapporti diplomatici e per iniziare una nuova era di mutua comprensione e cooperazione.

 

31 dic 1993       Alla fine dell'anno la Radio Vaticana aveva le seguenti dimensioni:

                        Personale dipendente: 405.

                        Trasmettitori in esercizio: 24.  (6 di OM, 11 di OC, 7 di FM).

                                   Ore di produzione giornaliera media: 54 h 29'.

                        Reti in esercizio: 5.

                        Bilancio annuale: 36.596.000.000 lire italiane del 1993. (Su base Euro 2009 = 27.984.123,86 €)

 

 

__________________________________________________________________________________________________

 

1994

_______________________________________________________________________________________

 

 

 

       1994          La Radio Vaticana inizia i lavori per il trasferimento del Archivio sonoro del Concilio Vaticano II da essa realizzato su supporto magnetico analogico a bassa velocità ad un altro simile supporto a velocità normale e quindi direttamente ascoltabile.

 

       1994          A Kyoto (Giappone) Conferenza di Plenipotenziari dell’Unione Internazionale delle Telecomunica-zioni  (UIT). Vi partecipa la Radio Vaticana per essere direttamente interessata (Radiodiffusione) e in rappresentanza del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano (telecomunicazioni in genere). (Giu 11)

 

          1 gen 1994        In Messico, rivolta dei contadini nel Chiapas. I ribelli si autodefiniscono Ejército Zapatista de Liberación Nacional (EZLN), prendono quattro città dello stato di Chiapas e in una dichiarazione chiedono le dimissioni del Presidente Carlos Salinas de Gortari, nuove libere elezioni e la fine delle discriminazioni contro i nativi della regione. La data è stata eletta perché coincidente con l’entrata in vigore del NAFTA (North American Free Trade Agreement), accusato di favorire i bianchi ricchi e trascurare la situazione dei poveri.

 

           2 gen 1994       Nella capitale dell’Afghanistan, Kabul, sono uccise più di 600 persone in un attacco contro il debole governo di Burhanuddin Rabbani, il quale accusa il Generale Abd ar-Rashid Dostam di aver lanciato l’attacco per collocare di nuovo il governo sotto il controllo comunista.

                       

5 gen 1994        In Francia, il Ministro per le politiche dell’immigrazione, Charles Pasqua, giustifica le misure di espulsione degli immigranti illegali per evitare il flusso incontrollato di immigranti del Nord Africa e delle repubbliche dell’antica Unione Sovietica. Il governo calcola che ogni anno entrano in Francia tra 100.000 e 150.000 immigranti illegali.

 

7 gen 1994        Inizia la distribuzione elettronica tramite il sistema DEI (Distribuzione Elettronica dell'Informazione) del­la totalità dei discorsi del Papa provenienti via "mo­dem" dall'Ufficio Informazioni della Segreteria di Sta­to, finora distribuiti dal Servizio Documentazione SE­DOC per fotocopia su carta.

 

8 gen 1994        In Sidney, Australia, migliaia di persone sono obbligate ad abbandonare i propri focolari per sfuggire al fuoco, un incendio di 800 km di fronte, il più grave dei 200 ultimi anni.

 

10 gen 1994      In Guatemala, un’assemblea condotta dal Vescovo Rodolfo Quezada riceve poteri dal governo per negoziare con la guerriglia di sinistra le fine di un conflitto che dura da ben 30 anni.

 

13 gen 1994      In Italia, il Presidente del Consiglio dei Ministri, Carlo Azeglio Ciampi, presenta le dimissioni, dopo meno di 9 tumultuosi mesi. Dal febbraio del 1992, la classe politica italiana è coinvolta in numerosi processi per corruzione. Il 19 gennaio, il Presidente della Repubblica, Oscar Luigi Scalfaro, scioglie il Parlamento ed indicd nuove elezioni per marzo. Difficile prevedere il risultato.

 

24 gen 1994      Visita di Giovanni Paolo II alla Sala Stampa della Santa Sede. Da oggi, l’Aula delle Conferenze della Sala Stampa si chiamerà “Aula Giovanni Paolo II”. Nella Sala Stampa sono permanentemente accreditati 300 giornalisti circa, che provengono da 55 Paesi rappresentano a 190 mezzi informativi. Il Papa ringrazia loro perché sono coloro che riferiscono delle sue visite pastorali nelle parrocchie di Roma, nei viaggi apostolici in Italia e fuori del territorio italiano. Su questo compito il Papa dice tra l’altro:

                        “So bene quanto sia arduo e talora causa di non pochi disagi: richiede, infatti, da parte vostra, dedizione, competenza, spirito di adattamento e costante aggiornamento. Il vostro compito è quello di seguire da vicino l’attività del successore di Pietro. In qualche modo siete tra le persone più vicine, impegnate a farne conoscere il servizio pastorale alla pubblica opinione, mediante gli strumenti della comunicazione sociale”. (IGP2, 1994, XVII, 1, pag. 189 ss.).

 

24 gen 1994      Viene reso pubblico il messaggio di Giovanni Paolo II per la XXVIII Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali, dal tema: “Televisioni e famiglia: criteri per sane abitudini nel vedere”. Il Papa scrive tra l’altro:

                        “Desidero sottolineare le responsabilità dei genitori, degli uomini e delle donne dell’industria televisiva, delle pubbliche autorità e di coloro che adempiono ai loro doveri pastorali e educativi all’interno della Chiesa”. ”La televisione può arricchire la vita familiare, ma può anche danneggiarla, diffondendo modelli di comportamento falsati e degradanti, o informazioni distorte e manipolate, invogliando così i membri della famiglia ad isolarsi nei loro mondi privati”. (IGP2, 1994, XVII, 1, pag. 183 ss.).

 

          30 gen 1994      L’Algeria dà un significativo passo verso la normalità politica con la nomina di Liamine Zeroual a Presidente per un triennio. L’Algeria era precipitata in un’agitazione politica quando nelle elezioni del dicembre 1991 i fondamentalisti islamici avevano ottenuto il 44% dei seggi, e poi l’esercito, appoggiato dai secolaristi, aveva forzato le dimissioni del Presidente Chadli Benjedid

 

   feb 1994           LA Radio Vaticana inizia il trasferimento in copia autentica dell’archivio sonoro del Concilio Vaticano

II°, da essa realizzato su nastro magnetico analogico a bassa velocità, ad un altro simile, ma a velocità normate e quindi più ascoltabile.

 

1 feb 1994         Una nuova estensione del sistema di Distribuzione Elet­tronica dell'Informazione (DEI) della Radio Vaticana, contenente 11 Reti di agenzie di notizie, tra le quali le "Quattro Grandi Mondiali" AP, REUTER, AFP e UPI, più la produzione dei Servizi Informativi Centrali (SIC) della stessa Radio destinati al Radiogiornale, è portata all’ufficio del Cardinale Segretario di Stato.

 

             3 feb 1994      La Santa Sede stabilisce rapporti diplomatici col Regno Hashemita di Giordania per rafforzare “i rapporti di rispetto ed amicizia che già esistono tra ambedue le parti”.

 

             9 feb 1994      Yasir Arafat, capo dell’Organizzazione per la Liberazione della Palestina, e Shimon Peres, Ministro degli Esteri di Israele, firmano un’intesa per risolvere i problemi che hanno impedito di portare a termine l’accordo siglato nel settembre 1993 a Washington. Il nuovo accordo garantisce l’autogoverno dei palestinesi nella fascia di Gaza e nella Riva Occidentale in Cisgiordania.

 

11 feb 1994       Istituzione della Pontificia Accademia per la vita, con la pubblicazione della Lettera apostolica Motu Proprio “Vitae mysterium”.  Il Professore Jerôme Lejeune è nominato Presidente della stessa.

 

17 feb 1994       I serbi che abitavano in Bosnia e Erzegovina ritirano la loro artiglieria pesante dalla colline in­torno a Sarajevo.

 

21-25 feb 1994  Riunione Internazionale di coordinamento dell’uso delle frequenze di radiodiffusione. Sono presenti

                        Paesi europei ed extraeuropei. La Riunione ha luogo in Vaticano, nell’Aula del Sinodo.

  

25 feb 1994       Il Responsabile del Sedoc annuncia la realizzazione di una nuova iniziativa, il “Bollettino base sulla Chiesa nel mondo”, che consiste nella trasmissione via DEI, canale Q, una o due volte al giorno, di informazioni (10-15 notizie) tratte dai “Bollettini per Informatori”. Lo stesso responsabile, Fernando de Pinho, espone il sistema Sedoc per l’archiviazione di documenti. Ci sono due strutture: una informatizzata, che dal 1992 cataloga sistematicamente per temi le Comunicazioni del Servizio Documentazione (CSD); e un archivio cartaceo, con circa 180 voci. A questo ampio materiale si devono aggiungere i volumi IRVAT (Informazioni radiofoniche RV) (1953-1954), Situazioni e Commenti (1955-1962); Concilio Vaticano II (4 voll.), Radiogiornale (1967-1973); Studi RV (1957-1988). Completano l’Archivio la collezione in ordine cronologico delle circa 15.000 CRC (Comunicazioni della Redazione Centrale) e CSD (Comunicazioni del Servizio Documentazione) dal 1977 al presente, i programmi dei viaggi di Giovanni Paolo II e i libretti delle cerimonie pontificie..

 

 1 mar 1994      Esce il 1º numero del Bollettino “Notizie dalla Chiesa”, nuovo servizio del Servizio Documentazione (SEDOC), curato da Antonio Mancini e Lisa Zengarini, dedicato alla copertura dell’attualità della vita nelle Chiese locali. Si tratta di favorire un maggiore scambio di informazioni sulla vita della Chiesa nel Mondo, Le informazioni arrivano su carta tramite i Servizi per Informatori che giungono alla Radio Vaticana tramite posta ordinaria o via fax. L’ultimo Bollettino (n. 3155) uscirà il 22 dicembre 2009, A partire dal 1º gennaio 2010, infatti, le notizie dalla Chiesa usciranno come Comunicazioni del Servizio di Documentazione (CSD), con l’acronimo NDC, nell’Intranet della Radio Vaticana.

 

1 mar 1994        L’Unione Europea, anteriormente chiamata Comunità Europea, firma un accordo con Austria, Finlandia e Svezia per il loro ingresso nell’UE all’inizio dell’anno prossimo. Invece i negoziati con la Norvegia si fermano a causa delle dispute sui diritti di pesca.

 

1 mar 1994        Austria, Finlandia e Svezia accordano il loro in­gresso nell'Unione Europea a partire dal prossi­mo anno di 1995. E' il primo ampliamento dell'U­nione Europea dopo l'ingresso della Spagna e del Porto­gallo nel 1986.

 

4 mar 1994       Udienza di Giovanni Paolo II ai partecipanti all’Assemblea plenaria del Pontificio Consiglio delle Comunicazioni Sociali, nato 30 anni fa come frutto del Concilio Vaticano II. Il Papa dice tra l’altro:

                        “Molti dei capolavori di pittura, scultura e architettura che vedete intorno a voi in questa città di Roma sono la chiara evidenza che i misteri della fede e la verità trascendente sull’uomo possono essere presentati con grande forza dalle arti”. (…) “Nei nostri giorni ci sono nuove forme di arte, che non si restringono alle statiche anche se possenti rappresentazioni in pittura, gesso o pietra. Non può l’epica della fede e dell’amore cristiani essere espressi in forma attrattiva tramite queste forme –sugli schermi televisivi e teatrali, sulla radio e le registrazioni?” (IGP2 1994, XVII, 1, pag. 599 ss.).

 

4 mar 1994        Una giuria di New York dichiara colpevoli 4 immigranti arabi dell’attentato compiuto nel garage del World Trade Center di Manhattan nel febbraio del 1993.

 

12 mar 1994      La Chiesa Anglicana ordina preti 32 donne, abbandonando una tradizione onorata per più di 450 anni. Nonostante il Sinodo generale della Chiesa anglicana avesse dichiarato nel 1975 che non si trovava base teologica per escludere le donne dal sacerdozio, molti anglicani si sentono turbati da questo fatto, inclusi 700 presbiteri che avevano minacciato di passare alla Chiesa Cattolica se tali ordinazioni avessero avuto luogo. Il Papa Giovanni Paolo II vede in questa ordinazione un grave ostacolo all'unione dei cristiani. (Att.SS, 1994, pag. 215).

 

            14 mar 1994    In Slovacchia è nominato Primo Ministro Jozef Moravcik, che sostituisce Vladimir Meciar, sfiduciato dalla Camera.

 

24 mar 1994      Nella Sala Marconi di Palazzo Pio viene presentato il documentario: “Il Vangelo in Africa. I viaggi di Giovanni Paolo II”, testo di Luis Badilla e consulenza di P. Joseph Ballong, entrambi della Radio Vaticana.

 

25 mar 1994      Quindici mesi dopo l’operazione “Restore Hope”, gli Stati Uniti chiudono la loro presenza in Somalia, dove avevano 28.000 unità. Rimangono però in Somalia 19.000 soldati delle Nazioni Unite.

 

27 mar 1994      In coincidenza con l’inizio dell’ora legale o estiva, viene realizzata una razionalizzazione delle Reti Verde (sulla quale verranno concentrate le trasmissioni per l’Asia e l’Africa) e la Rete Arancio (sulla quale vengono immesse le trasmissioni per l’America e il Programma Arabo per il Medio Oriente). Con la stessa data viene prolungato il Programma Swahili, con replica pomeridiana per cinque giorni alla settimana.

 

         28 mar 1994       In Uganda, si celebrano elezioni per un’assemblea costituente.

 

   apr 1994        L'archiviazione dei contenuti del Sistema di Distribuzione Elettronica dell'Informazione (DEI) passa ad un nuovo supporto e metodo, magnetico-ottico.

 

1 apr 1994        Nel Venerdì Santo, celebrazione della “Via Crucis” al Colosseo, presieduta dal Papa. I testi della Via Crucis sono stati scritti dal Patriarca Ecumenico di Costantinopoli, Bartolomeo I.

 

6 apr 1994         Cyprien Ntaryamira e Juvenal Habyarimana, Presidenti del Burundi e del Ruanda, ambedue Hutu, muoiono in un misterioso incidente aereo quando atterravano a Kigali. I due politici tornavano dalla Tanzania, dove avevano avuto conversazioni per superare le sanguinose rivalità tra Tutsi e Hutu nei loro rispettivi paesi.

 

8 apr 1994        Santa Messa del Papa nella Cappella Sistina, per l’inaugurazione dei restauri degli affreschi di Michelangelo.

 

10 apr-8mag 1994  Assemblea speciale del Sinodo dei Vescovi  per l’Africa.   Per l’assistenza alle sedute dell’Aula Sinodale sono accreditati 18 redattori della Radio Vaticana, soprattutto dei Servizi Informativi Centrali (SIC) e dei Programmi per l’Africa (francese, inglese, portoghese, arabo ed etiopico). Il Sedoc distribuisce la documentazione scritta proveniente dal Sinodo e mette a disposizione documentazione sui 10 viaggi e sui 36 Paesi africani visitati dal Papa, sull’iter sinodale, “Lineamenta”, “Instrumentum laboris”… Durante il Sinodo è concessa ai redattori della Radio Vaticana la possibilità di entrare nell’Aula del Sinodo e far interviste ai Padri Sinodali.

 

10 apr 1994       In Giappone il Primo Ministro Morihiro Hosokawa, nominato in agosto 1993, che era sostenuto da un’ampia coalizione di sette Partiti, presenta la sue dimissioni. Il 25 aprile il Parlamento sceglie come successore Tsutomu Hata.

 

11 apr 1994       È rinviato il progettato viaggio di Giovanni Paolo II in Libano a causa della preoccupante situazione che si vive in quel Paese.

 

15 apr 1994       Finalmente si concludono a Marrakech (Marocco) le trattative sul GATT (General Agreement on Tariffs and Trade), iniziate a Punta del Este (Uruguay). Il GATT è sostituito dalla World Trade Organization, che entrerà in vigore il 1º gennaio 1995.

 

22 apr 1994       Richard Nixon, 37º Presidente degli Stati Uniti (1969-1974), muore a New York a causa di un infarto.

 

26 apr 1994       In Sudafrica votano per la prima volta i cittadini di tutte le razze. Il ballottaggio, finito il 29 aprile, segna la fine di tre secoli di potere bianco e l’estinzione dell’apartheid, discriminazione razziale istituita dal National Party nel 1948. Nelson Mandela vince 252 seggi, l’anteriore Primo Ministro de Klerk 82, e Buthelezi, rivale di Mandela, 43. Il 9 maggio Mandela, che aveva subito il carcere per 27 anni fino al 1990, è eletto Presidente. Il giorno successivo prende possesso in presenza di rappresentanti di 130 Paesi. De Klerk e Buthelezi formano parte del suo governo.