HomeRadio Vaticana
foto testata   
altre lingue  

Home > Religione e Dialogo > notizia del 2013-05-03 13:20:54
A+ A- Stampa articolo



India: nel Karnataka i timori dei cristiani per i nazionalisti indù al governo



"Da quando il Bharatiya Janata Party (Bjp, partito nazionalista indù) è salito al potere in Karnataka, gli attacchi contro i cristiani sono aumentati e tutte le minoranze religiose dello Stato si sentono minacciate". Lo afferma all'agenzia AsiaNews Sajan K George, presidente del Global Council of Indian Christians (Gcic), in occasione delle nuove elezioni in Karnataka. Ieri lo Stato indiano è andato al voto per eleggere il nuovo chief minister, e il Bjp ha condotto una campagna elettorale basata proprio sul suo presunto sostegno alle minoranze. Tuttavia il partito - che guida il Karnataka dal 2008 - sostiene in modo aperto gruppi appartenenti al movimento ultranazionalista indù Sangh Parivar, autori di violenze e persecuzione contro cristiani e altre comunità di minoranza. "Nel 2012 - ricorda il leader cristiano - il Gcic ha registrato 41 casi di attacchi anticristiani, e nel 2013 siamo già a 7. Tuttavia, sono solo dati statistici che indicano chiese distrutte, cristiani imprigionati o aggrediti. Se dovessimo registrare tutti gli episodi di intimidazione, persecuzione, insulti o arresti temporanei, il numero sarebbe molto più alto". "La loro agenda nascosta - nota Sajan George - mira a ottenere sostegno politico dai militanti dell'hindutva (ideologia che considera l'induismo un'identità etnica, culturale, politica ed esclusiva) ed è il motivo principale dietro gli attacchi contro i cristiani e le altre minoranze dello Stato". Al tempo stesso, sottolinea, "queste frange estremiste si sentono forti della protezione politica e attaccano e perseguitano le vulnerabili minoranze del Karnataka. Spesso, la responsabilità principale di queste violenze risiede proprio nella polizia, che garantisce immunità a queste forze". Un esempio eclatante è il caso della commissione di giustizia guidata dal giudice in pensione Bk Somashekhar, creata dal Bjp per indagare sulle violenze anticristiane avvenute nel 2008. "Nel suo rapporto - sottolinea il presidente del Gcic - la commissione ha scagionato polizia, governo e fondamentalisti indù da ogni accusa, ignorando le decine di testimoni che affermavano il contrario. Inoltre, ha chiesto di istituire un registro per segnalare le proprietà della Chiesa e controllare parrocchie, pastori e donazioni". (R.P.)

Ultimo aggiornamento: 6 maggio




Condividi






Chi siamo Schedule Contatti Produzioni RV Links Elettrosmog Museo RV Altre lingue Santa Sede SCV Cerimonie
All the contents on this site are copyrighted ©. Webmaster / Credits / Note Legali / Per la pubblicitá