HomeRadio Vaticana
foto testata   
altre lingue  

Home > Religione e Dialogo > notizia del 2013-05-11 14:19:36
A+ A- Stampa articolo



Egitto. In cella giovane insegnante cristiana accusata di blasfemia



Proseguono nell’Egitto dei Fratelli Musulmani i casi di arresti per blasfemia ai danni di cristiani. L’ultimo in ordine cronologico è quello di Demyana Emad, 23.enne insegnante di studi sociali presso la scuola elementare "Sheikj Sultan", nel sud di Luxor. La giovane è stata condotta in carcere – dove resterà sono alla fine delle indagini sul suo conto – con l’accusa di aver insultato Maometto davanti ai suoi alunni. Il caso è stato portato all’attenzione pubblica dall’associazione genitori della struttura, nella quale alcuni giorni fa sarebbe penetrato un gruppo di estremisti islamici costringendo gli studenti, poco più che bambini, ad accusare la maestra. Si tratta di uno dei tanti casi di accuse di blasfemia, rivolti soprattutto contro la minoranza crostiana copta, riportati da AsiaNews negli ultimi tempi: il più grave, nell’ottobre dello scorso anno, ai danni di due bambini di 9 e 10 anni che, secondo gli accusatori, avrebbero orinato sopra alcune pagine del Corano a Bani Suef, nell’Alto Egitto. (R.B.)




Condividi






Chi siamo Schedule Contatti Produzioni RV Links Elettrosmog Museo RV Altre lingue Santa Sede SCV Cerimonie
All the contents on this site are copyrighted ©. Webmaster / Credits / Note Legali / Per la pubblicitá