HomeRadio Vaticana
foto testata   
altre lingue  

Home > Giustizia e Pace > notizia del 2013-05-20 12:18:02
A+ A- Stampa articolo



Libano. Il card. Rai ai politici: "Nessuna interferenza nella crisi in Siria"



“Considero i politici libanesi responsabili davanti alla storia e alla coscienza nazionale. Se non riescono a approntare una legge elettorale degna del nostro Paese, provocheranno la delusione del popolo”. Al termine della sua visita pastorale alle comunità maronite dell’America Latina, il Patriarca maronita, card. Boutros Bechara Rai, ha rivolto un richiamo ai politici libanesi incapaci, a suo dire, di trovare un accordo per una nuova legge elettorale. “Il Libano - riferisce l’agenzia Fides che riporta le parole del porporato - ha bisogno di facce nuove che possano governarlo”. Parole forti sono state espresse del Patriarca maronita anche sull’atteggiamento delle forze libanesi in merito al conflitto siriano: “La guerra in Siria ha diviso i libanesi in due fazioni, una a favore dell’opposizione e l’altra schierata con Assad. Ma io affermo ad alta voce che non dobbiamo interferire negli affari interni di nessun Paese. Dico ai politici e ai responsabili libanesi: pensate a costruire il vostro Paese malridotto, invece di prendere parte alla guerra in Siria. Smettetela di giocare col destino del nostro Paese che ha dato tanto al mondo”. Riguardo alla legge elettorale - su cui soprattutto le formazioni politiche dei cristiani appaiono divise - il Patriarca ha ribadito che “non si può rimanere senza governo in un frangente storico così delicato e pieno di insidie”. (R.P.)




Condividi






Chi siamo Schedule Contatti Produzioni RV Links Elettrosmog Museo RV Altre lingue Santa Sede SCV Cerimonie
All the contents on this site are copyrighted ©. Webmaster / Credits / Note Legali / Per la pubblicitá