HomeRadio Vaticana
foto testata   
altre lingue  

Home > Chiesa > notizia del 2013-05-23 14:39:44
A+ A- Stampa articolo



Il Papa ad Assisi il 4 ottobre. Mons. Sorrentino: visita che dà nuovo slancio missionario



Papa Francesco visiterà Assisi il prossimo 4 ottobre, nella giornata in cui si celebra la festa di San Francesco, Patrono d’Italia. La data è stata resa nota dall’arcivescovo di Assisi-Nocera Umbra-Gualdo Tadino, mons. Domenico Sorrentino. Per festeggiare l’annuncio, le campane della Basilica di San Francesco hanno suonato a lungo a festa. Subito dopo l’annuncio, Alessandro Gisotti ha raggiunto telefonicamente lo stesso arcivescovo di Assisi, mons. Domenico Sorrentino:RealAudioMP3

R. - Siamo davvero lieti! Io ringrazierò – appena possibile – il Santo Padre per la grande gioia che ci dà. È veramente un grande segno di attenzione e di benevolenza. Per Assisi, non poteva che essere così, per lui che ha preso il nome di Francesco. Noi ci predisponiamo a riceverlo – naturalmente - con grande esultanza, cercando di metterci veramente alla sua scuola, per la maniera di leggere San Francesco, e attraverso San Francesco, di leggere il Vangelo. Cerchiamo di sentirci ancora di più Chiesa e di stare ancora di più affianco al Santo Padre.

D. - Papa Francesco incontra San Francesco. Semplicemente questo dà la forza spirituale - anche simbolica e straordinaria - di questa visita…

R. - Direi proprio di si! Ha mostrato un grande interesse, anche perché non è stato ancora ad Assisi e già mi ha fatto sapere che intende fare una visita ben articolata che gli consenta di camminare sulle orme di Francesco, sul suo cammino spirituale, sul cammino della sua conversione. Sarà quindi una giornata splendida davvero! Speriamo proprio di aver una grande grazia, come quella che sta già manifestando la Chiesa universale attraverso la sua testimonianza, i suoi gesti, le sue parole. Che questa possa ulteriormente consolidarsi in questo incontro con la città del poverello, e ovviamente con la testimonianza del poverello d’Assisi.

D. - Quali sono le sue speranze per la sua comunità, per la sua diocesi?

R. - Noi camminiamo da sempre sulle orme di Francesco. Ovviamente, in questo momento, stiamo anche in una fase di Sinodo diocesano. Per me riprendere il contatto con Francesco, con il suo messaggio e con la sua figura è veramente la strada maestra per poter raggiungere il Vangelo. Che questo venga a spiegarcelo il Papa, e a testimoniarlo anche con il suo atteggiamento, è una grazia nella grazia. Dunque sono veramente convinto che il Signore sta dando, in particolare alla nostra chiesa particolare di Assisi un colpo d’ala, e che attraverso quanto fa per noi, vuole anche dare alla Chiesa universale un messaggio importante di speranza, di impegno e di ritrovato slancio missionario.




Condividi






Chi siamo Schedule Contatti Produzioni RV Links Elettrosmog Museo RV Altre lingue Santa Sede SCV Cerimonie
All the contents on this site are copyrighted ©. Webmaster / Credits / Note Legali / Per la pubblicitá