HomeRadio Vaticana
foto testata   
altre lingue  

Home > Cultura e Società > notizia del 2013-05-23 14:17:55
A+ A- Stampa articolo



Incontro del Kaiciid a Vienna: dialogo interreligioso, andare oltre le raccomandazioni



Si è svolto a Vienna il primo workshop del Kaiciid, il Centro internazionale per il dialogo interreligioso e culturale, dedicato al tema “L’immagine dell’altro”. All’evento hanno preso parte 130 educatori ed esperti del settore educativo. Il servizio di Isabella Piro:RealAudioMP3

Fondato da Arabia Saudita, Spagna e Austria e con la Santa Sede nel ruolo di organismo osservatore fondatore, il Kaiciid - il Centro internazionale per il dialogo interreligioso e culturale “Re Abdullah Bin Abdulaziz” - ha riflettuto sul tema “L’immagine dell’altro”, soffermandosi in particolare sull’educazione interreligiosa ed interculturale, cercando i migliori approcci possibili per la regione euro-mediterranea. Ad accogliere i partecipanti all’evento è stato il segretario generale del Kaiciid, Faisal Bin Abdulrahman Bin Muaaammar, il quale ha ribadito: “Il dialogo gioca un ruolo essenziale nella creazione di materiale didattico, nonché nel processo di apprendimento; impariamo a conoscere gli altri quando ci impegniamo in un dialogo reciproco”. Dal suo canto, padre Miguel Angel Ayuso Guixot, segretario del Pontificio Consiglio per il Dialogo Interreligioso e membro del Board of Directors del Kaiciid, ha affermato che “per la Chiesa cattolica, l’immagine dell’altro dovrebbe favorire un’educazione oggettiva e rispettosa, affinché si abbia una buona formazione nella propria tradizione religiosa e una buona informazione sulle altre”. Di qui, l’esortazione di padre Ayuso perché “si rivedano i libri scolastici ed educativi in generale”, così da “eliminarvi quelle visioni distorte dell’altro e preparare una nuova generazione che possa crescere nel dialogo dell’amicizia e del rispetto, ribadito anche da Papa Francesco”. Tra gli altri partecipanti al workshop, anche il Rev. Toby Howart, membro anglicano del Board of Directors del Kaiciid; il dott. Joke van der Leeuw-Roord, direttore esecutivo di Euroclio, l’Associazione europea degli insegnanti di Storia; il dott. Mahmoud Azab, direttore del Dialogo interreligioso presso l’Università Al-Azhar del Cairo; il prof. Wolfram Reiss, docente di Studi religiosi a Vienna; il dott. Fadi Daou, presidente della Fondazione libanese Aydan, dedicata agli studi interreligiosi ed alla solidarietà spirituale; ed il dott. Andreu Clare, direttore generale della Fondazione Anna Lindh per il dialogo tra le culture. Nel comunicato finale diffuso al termine dei lavori, il Kaiciid sottolinea la necessità di “andare oltre le raccomandazioni, poiché è tempo di migliorare l’attuazione e l’azione in modo dimostrabile”, tenendo contro del fatto che “il dialogo interreligioso deve guardare alla complessità dell’identità individuale” e con la consapevolezza che “lo Stato può essere un attore fondamentale che consente ai cittadini di partecipare in modo pieno e paritario nella società senza discriminazioni”. Ribadendo, quindi, che “non esiste una soluzione unica, perché le soluzioni dipendono dal contesto”, il Kaiciid insiste sul bisogno di “un approccio integrato che includa tutti i livelli educativi, dai genitori alle comunità ed alle istituzioni religiose, nonché la società civile ed il governo”. Da ricordare, infine, che il tema “L’immagine dell’altro” verrà sviluppato nell’arco di tre anni: per quest’anno, si guarderà all’educazione, nel 2014 al contesto dei mass media e nel 2015 alla sfera di Internet. L’argomento verrà affrontato in altri tre workshop in programma in America, Asia ed Africa, per poi concludersi il 18 novembre prossimo con una Conferenza internazionale.




Condividi






Chi siamo Schedule Contatti Produzioni RV Links Elettrosmog Museo RV Altre lingue Santa Sede SCV Cerimonie
All the contents on this site are copyrighted ©. Webmaster / Credits / Note Legali / Per la pubblicitá