HomeRadio Vaticana
foto testata   
altre lingue  

Home > Giustizia e Pace > notizia del 2013-06-12 11:22:39
A+ A- Stampa articolo



Madrid: V Congresso mondiale sulla pena di morte ancora applicata in 58 Paesi



Due sessioni plenarie, undici tavole rotonde, workshop e dibattiti: ha preso il via ieri a Madrid il 5° Congresso mondiale contro la pena di morte (Palacio Municipal de Congresos), promosso fino al 15 giugno da “Ensemble contre la Peine de Mort” in partnership con “World Coalition against the Death Penalty”. Obiettivo dell’evento, spiegano gli organizzatori, “svolgere un ruolo sempre più influente nella strategia politica internazionale, promuovendo la cooperazione tra Stati, organizzazioni internazionali e società civile in vista della completa abolizione della pena di morte”. A confronto esperti, rappresentanti della società civile, politici di tutti i continenti. Tra questi i ministri degli Esteri di Spagna, Francia, Svizzera, Norvegia, Benin, Mauritania. Ad oggi, informano gli organizzatori, “97 Paesi hanno abolito la pena di morte in tutte le circostanze, altri otto solo per reati comuni, mentre 35 hanno messo in atto una moratoria sulle esecuzioni da almeno 10 anni”. Tuttavia essa viene ancora applicata “in circa 58 Paesi o Territori” - Usa, Giappone, India e Paesi con regimi autoritari - mentre il 2011 ha visto 676 esecuzioni in 23 Paesi, “un aumento notevole rispetto alle 527 dell‘anno precedente”. In Europa non avvengono esecuzioni dal 1997: eccezione la Bielorussia, unico Stato del continente a non avere ancora aderito al Consiglio d’Europa. (R.P.)
Ultimo aggiornamento: 13 giugno




Condividi






Chi siamo Schedule Contatti Produzioni RV Links Elettrosmog Museo RV Altre lingue Santa Sede SCV Cerimonie
All the contents on this site are copyrighted ©. Webmaster / Credits / Note Legali / Per la pubblicitá