HomeRadio Vaticana
foto testata   
altre lingue  

Home > Cultura e Società > notizia del 2013-06-20 14:07:19
A+ A- Stampa articolo



Allarme Unesco in Siria: patrimoni dell'umanità a rischio



L’Unesco lancia l’allarme per i siti siriani considerati patrimonio dell'umanita’ ora a rischio, minacciati dalla guerra civile che in due anni ha provocato almeno 90 mila morti. Il grido di allarme dell'Unesco, l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Educazione, la Scienza e la Cultura, è stato lanciato durante il meeting annuale in corso a Phnom Penh, in Cambogia. Sul territorio siriano si trovano sei siti appartenenti al patrimonio culturale mondiale avverte l’Unesco, ma purtroppo per tutti non sussistono piu' le condizioni che ne garantiscano la conservazione, a causa degli scontri, dei saccheggi e degli scavi clandestini. In cima alla lista dei siti ad alto rischio ci sono le citta' vecchie di Damasco, Bosra e Aleppo con il suq dove è impossibile verificare le reali condizioni a causa dell’insicurezza permanente del conflitto. Rimane alto l’allarme anche per l'oasi di Palmira, il Krak dei Cavalieri, la Fortezza di Saladino e gli antichi villaggi della Siria settentrionale. Particolarmente tragica la situazione in cui si trova l'antica citta' di Aleppo, teatro delle ''distruzioni piu' brutali'' in quanto tagliata in due dalla linea del fuoco. Proprio ad Aleppo, ad aprile, e' stato distrutto il minareto dell'antica moschea degli Omayyadi, costruito nell'ottavo secolo e ricostruito nel tredicesimo. L’Unesco ha rinnovato l’appello alle parti in lotta affinchè risparmino l’intero patrimonio archeologico siriano tra i più significativi del Medio Oriente. (F.B.) RealAudioMP3




Condividi






Chi siamo Schedule Contatti Produzioni RV Links Elettrosmog Museo RV Altre lingue Santa Sede SCV Cerimonie
All the contents on this site are copyrighted ©. Webmaster / Credits / Note Legali / Per la pubblicitá