HomeRadio Vaticana
foto testata   
altre lingue  

Home > Giustizia e Pace > notizia del 2013-06-20 14:06:00
A+ A- Stampa articolo



Gaza: sulle classi separate delle scuole cattoliche la preoccupazione di mons. Twal



A Gaza una legge intende introdurre la separazione tra ragazzi e ragazze nelle scuole a partire dal prossimo anno scolastico. Cinque scuole cristiane, di cui tre cattoliche, sono sotto minaccia di chiusura (oltre a quelle scuole gestite dalle Nazioni Unite). Secondo quanto riferito dal patriarcato latino, il patriarca Fouad Twal “deplora questa prospettiva e manifesta l’intenzione di incontrare i principali leader di Hamas, tra cui il ministro della Pubblica Istruzione, per arrivare a una soluzione per il bene degli alunni”. Per il patriarca, “tale decisione desta grave preoccupazione”. A livello materiale - riferisce l'agenzia Sir - c’è un problema di spazi, di organizzazione e di professori. “Oltre a dover trovare spazi in aggiunta per raddoppiare i locali, le nostre scuole dovrebbero assumere più personale. Non abbiamo i mezzi”, ha detto Twal che spera di discutere la questione con i ministri della Striscia di Gaza (compreso quello dell’Istruzione). “Questa decisione non è stata emanata dalle alte autorità, ma da un consigliere. Per questo motivo ho intenzione di recarmi a Gaza e, insieme ai responsabili di Hamas, trovare una soluzione per il bene degli alunni”. Le tre scuole cattoliche della Striscia accolgono 1.500 alunni. Una scuola è tenuta dalle Suore del Rosario, mentre le altre due fanno riferimento al patriarcato latino. (R.P.)




Condividi






Chi siamo Schedule Contatti Produzioni RV Links Elettrosmog Museo RV Altre lingue Santa Sede SCV Cerimonie
All the contents on this site are copyrighted ©. Webmaster / Credits / Note Legali / Per la pubblicitá