HomeRadio Vaticana
foto testata   
altre lingue  

Home > Chiesa > notizia del 2013-06-29 07:40:48
A+ A- Stampa articolo



Il commento al Vangelo della 13.ma Domenica del tempo ordinario



Nella 13.ma Domenica “per annum” il Vangelo di Luca annuncia la “ferma decisione” di Gesù di incamminarsi verso il compimento della sua missione. Mentre dunque andava con i suoi discepoli per la strada, un tale gli disse:

"Ti seguirò ovunque tu vada".

Su questo brano evangelico ascoltiamo una breve riflessione di don Ezechiele Pasotti, prefetto agli studi nel Collegio Diocesano missionario “Redemptoris Mater” di Roma: RealAudioMP3

Secondo il Vangelo di Luca, Gesù, che ha portato a termine il suo ministero in Galilea, “indurisce il suo volto” per incamminarsi verso Gerusalemme. Secondo le parole del profeta Isaia, nel terzo canto del Servo, rende la sua faccia “dura come la pietra” (Is 50,7), per fare solo la volontà di Dio. E con questo volto “verso Gerusalemme, dove compirà la sua passione e il suo “essere elevato in alto”, il Signore non ha tempo per altro: è la fretta, l’impazienza propria del tempo di Dio. E così non c’è più tempo per “convincere” i Samaritani ad accoglierlo: se non lo vogliono ricevere, Egli si incammina verso un altro villaggio. Vedendolo così determinato, un tale gli dice: “Ti seguirò dovunque tu vada”. E Gesù a lui: “Le volpi hanno le loro tane…, ma il figlio dell’uomo non ha dove posare il capo”, non c’è tempo per la comodità di una vita normale; ad un altro Gesù dice: “Seguimi”, ma questi non è pronto, vuole andare a seppellire suo padre: “Lascia che i morti seppelliscano i loro morti; tu va’ e annuncia il Regno di Dio”. Un terzo si offre di seguirlo, ma prima vorrebbe congedarsi da quelli di casa sua. La risposta di Gesù è tagliente: “Nessuno che mette mano all’aratro e si volge indietro è adatto per il Regno di Dio”. Nella missione di Cristo non c’è posto per mezze misure, per ripensamenti e rimpianti. Così, semplicemente, non si è “adatti” per il Regno di Dio. Dove questo “non essere adatti” non è un giudizio morale, ma una misura del cuore. La missione, infatti, parte dal cuore di Dio, ha la misura del cuore di Dio. E questa misura è l’amore, è la donazione completa di sé all’altro.




Condividi






Chi siamo Schedule Contatti Produzioni RV Links Elettrosmog Museo RV Altre lingue Santa Sede SCV Cerimonie
All the contents on this site are copyrighted ©. Webmaster / Credits / Note Legali / Per la pubblicitá