HomeRadio Vaticana
foto testata   
altre lingue  

Home > Politica > notizia del 2013-06-30 19:32:29
A+ A- Stampa articolo



Egitto. In migliaia a piazza contro il presidente Morsi



In Egitto, continuano al Cairo e altrove le proteste dell’opposizione contro il presidente Morsi, convocate dal movimento detto dei ‘Ribelli’. Il presidente ha già dichiarato che non intende dimettersi, come chiedono invece i manifestanti, e in serata incontrerà il premier Hisham Qandil. Molti gli appelli alla distensione, ma disordini sono stati segnalati in varie parti del Paese. Davide Maggiore:RealAudioMP3

Bandiere egiziane e cartelli rossi, simbolo calcistico dell’espulsione, hanno riempito piazza Tahrir, dove si sono radunate decine di migliaia di dimostranti. I manifestanti che contestano il capo dello Stato sono arrivati anche davanti al palazzo presidenziale, ma Morsi è in un’altra delle residenze ufficiali. Il suo portavoce ha nuovamente escluso ogni ipotesi di dimissioni, facendo appello al dialogo. È questa ha detto, “l’unica via d’uscita dalla crisi, e non le concessioni”. Incontrando i ministri dell’Interno e della Difesa, il presidente Morsi avrebbe inoltre chiesto loro di evitare scontri. Un appello a manifestare senza violenza era arrivato anche dall’ex candidato presidenziale d’opposizione Hamdeen Sabbahi, e al-Azhar, la più importante istituzione islamica sunnita, aveva invitato tutti a dare “prova di moderazione”. Ma secondo fonti della sicurezza sono quasi cinquanta al Cairo e oltre 400 in tutto il Paese le persone con armi fermate mentre tentavano di infiltrarsi nelle manifestazioni dell’opposizione e in quelle dei sostenitori di Morsi, scesi a loro volta in piazza.




Condividi






Chi siamo Schedule Contatti Produzioni RV Links Elettrosmog Museo RV Altre lingue Santa Sede SCV Cerimonie
All the contents on this site are copyrighted ©. Webmaster / Credits / Note Legali / Per la pubblicitá