HomeRadio Vaticana
foto testata   
altre lingue  

Home > Politica > notizia del 2013-07-02 19:17:52
A+ A- Stampa articolo



Ancora stallo sulla vicepresidenza della Camera



"Tutto normale, rimandare e' la prassi della casa". Daniela Santanche' sorride uscendo dall'Aula di Montecitorio, subito dopo il voto che ha rimandato l'elezione del quarto vice presidente della Camera. Intanto Renzi continua a infiammare il dibattito nel Pd. Giampiero Guadagni:RealAudioMP3

Rischia di diventare il banco di prova per la tenuta della maggioranza l'elezione dei vicepresidenti delle Camere. Lo scoglio principale è il deputato del Pdl Daniela Santanché. Sul suo nome ancora nessun accordo. Ed è stato lo stesso Pdl a chiedere di rinviare il voto per evitare una bocciatura. Richiesta approvata dall’Aula. Ma il Pdl, fa sapere il segretario e vicepremier Alfano, non fa marcia indietro sulla Santanché. Che su twitter aveva scritto: con questa maggioranza tutto si rinvia nulla si decide. Uno stallo che per il presidente dei deputati del Movimento 5 Stelle Nuti dimostra l’incoerenza della maggioranza. Contro questa candidatura, i 5 Stelle hanno chiamato a raccolta le forze di opposizione per mettere in difficoltà il Pd, che dopo un lungo confronto interno aveva optato per la scheda bianca. Il Pd è peraltro alle prese con la delicata definizione delle regole del prossimo Congresso. Il sindaco di Firenze Renzi chiede che, come da sattuto, il nuovo segretario sia anche il candidato premier e torna all’attacco: se mi candido, dice, non chiederò il permesso ai capicorrente del partito. Una risposta a quanti affermano che le regole non possono essere ad uso di Renzi. In settimana il segretario Epifani farà una proposta a tutte le anime del partito.




Condividi






Chi siamo Schedule Contatti Produzioni RV Links Elettrosmog Museo RV Altre lingue Santa Sede SCV Cerimonie
All the contents on this site are copyrighted ©. Webmaster / Credits / Note Legali / Per la pubblicitá