Logo Radio Vaticana Radio Vaticanawww.radiovaticana.va
One-O-Five live

RSS PODCASTRSS TEXT
Come AscoltareCome Ascoltare
Chi Siamo


Home > notizia del 2013-07-12 16:56:38
A+ A- Drucken Share on Facebook Tweet this Follow us on Twitter



Cattolici in politica? Non pervenuti




RealAudioMP3 Dove sono, cosa fanno i cattolici impegnati in politica? A fronte di un impegno sul territorio, il laicato cattolico sembra del tutto assente o marginale a livello nazionale su temi come la giustizia, il lavoro e la famiglia. Per il prof. Antonio Maria Baggio, politologo, docente di Filosofia Politica presso l'Istituto Sophia di Loppiano (Fi), "quello che vediamo e' che in Italia come in altri Paesi abbiamo una forte frammentazione culturale che condividiamo anche con l'Europa. Noi, avevamo una classe dirigente nel dopoguerra ma poi l'abbiamo perduta". "L'ultimo ventennio è stato buttato via nella formazione di classe politica e nella formazione di persone. Da tutti". "Il fatto che abbiamo l'esempio vivente di una Chiesa che ha la capacità di decidersi e trasformarsi, vedi il Motu Proprio del Papa sull'amministrazione della giustizia, potrebbe essere l'occasione di riflessione per i cattolici di assumere questa capacità e di portarla , più decisamente, sul piano civile". Il DDL sulla filiazione, approvato dal Consiglio dei Ministri, per il prof Baggio rappresenta "un diritto sacrosanto per il bambino che nasce". "L'importante è che una decisione come questa, non venga poi utilizzata per demolire l'istituzione del matrimonio. Devono restare due cose molto diverse. Farei una distinzione tra il valore giuridico di questo DDL e la possibile strumentalizzazione ideologica che a volte, purtroppo, viene fatta". (a cura di Luca Collodi)