HomeRadio Vaticana
foto testata   
altre lingue  

Home > Cultura e Società > notizia del 2013-07-17 14:25:29
A+ A- Stampa articolo



Gmg. A Rio in mostra le opere di Gaudì, architetto della "luce"



Si intitola “Antoni Gaudi, the days of creation” la mostra dedicata all’importante artista catalano che avrà luogo dal 23 al 28 luglio durante la Giornata Mondiale della Gioventù a Rio de Janeiro in Brasile. Voluta fortemente dagli organizzatori locali, la mostra ripercorre in tre interessanti sezioni – Luce, Natura, Uomo e Stupore – l’arte e l’opera del genio catalano. Aneddoti, retroscena e dettagli al microfono di Federica Baioni che ha intervistato uno dei curatori, l’architetto Chiara Curti:RealAudioMP3

R. – In queste esposizioni, si racconta come Gaudì costruisce. La mostra si sviluppa in tre grandi capitoli e siccome Antonio Gaudì insisteva sempre sul fatto che era un collaboratore della Creazione, abbiamo preso come spunto il libro della Genesi. Quindi, la mostra si divide in tre grandi capitoli. Il primo parla della luce, quindi di come le architetture di Gaudì partano tutte da un principio: come entra la luce dentro gli edifici. Il secondo è sull’osservazione della natura e le relazioni con gli uomini. Il terzo sullo stupore verso questa bellezza o riposo. Quindi, si rifanno alla Genesi e ricalcano questi giorni della Creazione, accompagnati da Gaudì e dalle sue opere.

D. – Che cosa ha spinto gli organizzatori a Rio de Janeiro a chiedere la vostra mostra per la Giornata mondiale della gioventù?

R. - La mostra che è stata fatta a Madrid nel Parco del ritiro è stata la mostra più visitata in assoluto, con 70 mila visite in quattro giorni, nelle quali ci sono state testimonianze veramente molto commoventi. Noi avevamo anche aperto reti sociali legate alla mostra per avvisare man mano varie personalità che potevano visitarle e che avrebbero tenuto anche piccole conferenze ai ragazzi e in queste reti sociali sono state raccontate tante conversioni e momenti particolari. A me, ha colpito molto vedere una guardia notturna, commosso dalle spiegazioni che ascoltava perché la mostra restava aperta fino alle 2 del mattino, che ha deciso di portare le sue due figlie alla mostra e le ha tenute lì tutta la notte per spiegargli la mostra che continuava a sentire spiegata da altri. Ci sono tanti momenti di una dolcezza per cui vale la pena portare avanti questi lavori anche per queste piccole cose che succedono.




Condividi






Chi siamo Schedule Contatti Produzioni RV Links Elettrosmog Museo RV Altre lingue Santa Sede SCV Cerimonie
All the contents on this site are copyrighted ©. Webmaster / Credits / Note Legali / Per la pubblicitá