HomeRadio Vaticana
foto testata   
altre lingue  

Home > Carità e Solidarietà > notizia del 2013-07-17 14:01:45
A+ A- Stampa articolo



Il direttore di Caritas Jerusalem: “Gaza è una prigione a cielo aperto”



È drammatico il resoconto che fa alla Fides padre Raed Abusahlia, il direttore generale della Caritas Jerusalem, appena tornato da una missione nella Striscia di Gaza, dove sono concentrate un milione e 700 mila persone, un terzo delle quali vive sotto la soglia di povertà. “Una prigione a cielo aperto”, la definisce il sacerdote, che nella sua testimonianza racconta come alla condizione indicibile delle coste a rischi epidemie e all’embargo imposto da Israele, si aggiunga a peggiorare la situazione anche la chiusura delle gallerie sotterranee da parte dell’Egitto che ha anche serrato il valico di Rafah. Nella Striscia manca tutto, a partire dai medicinali, ed è proprio un carico di farmaci che la Caritas è andata a consegnare alle strutture sanitarie che l’organizzazione gestisce in loco: il centro medico insediato nelle aree dei campi profughi in cui lavorano 18 volontari; il centro protesi artificiali per le persone rese invalide dalle recenti operazioni belliche israeliane; e i diversi gruppi di soccorso psicologico per i bambini traumatizzati dai bombardamenti. (R.B.)




Condividi






Chi siamo Schedule Contatti Produzioni RV Links Elettrosmog Museo RV Altre lingue Santa Sede SCV Cerimonie
All the contents on this site are copyrighted ©. Webmaster / Credits / Note Legali / Per la pubblicitá