HomeRadio Vaticana
foto testata   
altre lingue  

Home > Viaggi apostolici > notizia del 2013-07-22 19:46:56
A+ A- Stampa articolo



A Rio oltre 6mila i giornalisti accreditati per la Gmg



Mons. Marcio Queiroz, oltre ad essere parroco nella favela di Varginha, dove si recherà il Papa, è anche direttore generale della Comunicazione della Gmg. Roberto Piermarini lo ha intervistato, chiedendogli innanzitutto di fare il punto sulla presenza dei giornalisti accreditati per la visita del Pontefice:RealAudioMP3

R. – Abbiamo finora circa 6.100 giornalisti accreditati, e per la maggioranza sono brasiliani e dell’America Latina.

D. – La stampa, alla vigilia della visita del Papa e anche della Gmg, come ha trattato questo evento?

R. – E’ stata una cosa stupenda! Si sente proprio il desiderio di stare insieme, di ascoltare il Santo Padre … E questo è eccezionale!

D. – C’è stata qualche polemica sui costi della Gmg, anche per l’arrivo del Papa, ma poi sono stati smentiti dalla Chiesa, questi costi …

R. – Sì: purtroppo, ci sono dei giornalisti che creano queste situazioni. Infatti, per quanto riguarda i numeri che sono usciti, uno di loro ha preso ad esempio il fatto che saranno 12mila uomini a occuparsi della sicurezza del Papa. Quanto guadagnano questi uomini? Quanto costano al giorno? Allora, hanno fatto i conti e hanno visto che si andrà a spendere una certa cifra. Però, di fatto, soldi pubblici dentro ai conti della Gmg non ci sono mai stati.

D. – Per quanto riguarda Rio de Janeiro, è stato scritto che non si accorgerà, Rio de Janeiro – che è una città multietnica, internazionale – dell’arrivo di tanti giovani da tutto il mondo: lei pensa che sia così?

R. – No. Anzi: Rio si è fermata a guardare i giovani! Fanno festa, con questo, perché non l’hanno mai visto! Sì, è vero che abbiamo sempre stranieri; ma che cantano, che parlano di Dio, che hanno uno scopo di fede … questo non c’è mai stato! Quindi, è qualcosa di unico e di molto speciale per Rio!

D. – E poi, non è un evento soltanto per Rio, ma anche per tutto il Brasile, perché molti arrivano da altre città, fanno delle missioni e poi arrivano qui, a Rio …

R. – Sì: direi che è un evento molto forte in modo speciale per l’America Latina. E’ il volto di Dio che si riflette in questi giovani che arrivano da tutte le parti.




Condividi






Chi siamo Schedule Contatti Produzioni RV Links Elettrosmog Museo RV Altre lingue Santa Sede SCV Cerimonie
All the contents on this site are copyrighted ©. Webmaster / Credits / Note Legali / Per la pubblicitá