HomeRadio Vaticana
foto testata   
altre lingue  

Home > Viaggi apostolici > notizia del 2013-07-22 20:43:51
A+ A- Stampa articolo



Il Papa è arrivato a Rio de Janeiro: folla festante blocca più volte il corteo



Il Papa è a Rio. L’aereo papale, un Airbus A300 dell’Alitalia - partito alle 8.53 da Fiumicino - è atterrato alle 15.43 locali, le 20.43 italiane, all’Aeroporto Internazionale Galeão/Antonio Carlos Jobim di Rio de Janeiro, per l’accoglienza ufficiale. Il Papa è sceso dalla scaletta dell'aereo toccando la terra brasiliana alle 21.01 accolto affettuosamente dal presidente, la signora Dilma Rousseff. Poi il saluto al governatore dello Stato di Rio Sergio Cabral Filho, al sindaco della città carioca Eduardo Paes e alle altre autorità civili. Presenti anche l’arcivescovo di Rio mons. Orani Tempesta, il presidente dei vescovi brasiliani, il card. Damasceno Assis, il nunzio, mons. Giovanni D'Aniello, e altri vescovi e sacerdoti brasiliani.

Due bambini hanno offerto al Papa due bouquet di fiori. Un coro di bambini intona alcuni canti, tra cui l'inno della Gmg, ricevendo l'applauso gioioso del Papa e dei presenti. Tuttavia nell’aeroporto non ci sono state formalità particolari e non sono stati pronunciati discorsi in quanto la cerimonia di benvenuto si svolge interamente nel Giardino del Palazzo Guanabara del governatore dello Stato di Rio.

Qui il Papa giungerà non prima di aver attraversato le vie della città secondo un tragitto diverso da quello programmato che ha determinato un ritardo di circa un'ora sulla tabella di marcia: il cambiamento è stato chiesto dallo stesso Pontefice per poter incontrare subito la popolazione. Papa Francesco è salito prima su una piccola utilitaria, per alcuni tratti sommersa dalla folla festante che ha bloccato più volte il corteo stringendosi al veicolo con grande entusiasmo. Poi il Pontefice è salito sulla jeep non blindata, come da lui voluto per essere più a contatto con i fedeli venuti a salutarlo con l'affetto e il calore propri del popolo brasiliano. E come succede sempre in Piazza San Pietro, il Papa ha fatto fermare il veicolo più volte per farsi portare dei bimbi da benedire. Quindi è risalito nuovamente sull'utilitaria per recarsi in un piccolo aeroporto di Rio dove ha preso l'elicottero per recarsi al Palazzo Guanabara. Fin qui, i primi momenti del Papa a Rio sono stati caratterizzati da un vero bagno di folla.

La cerimonia di benvenuto sarà seguita dalla visita di cortesia del Papa al presidente Rousseff, sempre nel Palazzo Guanabara. Poi il Papa si trasferirà nella residenza privata dell’arcivescovo di Rio, a Sumaré, sui pendii della Serra da Carioca, a 400 metri di altezza. La residenza fa parte di un complesso che comprende anche un grande centro studi per incontri culturali, corsi di formazione e ritiri spirituali. Qui il Papa alloggerà durante la sua permanenza a Rio per la 28.ma Giornata mondiale della gioventù che si svolgerà sul tema “Andate e fate discepoli tutti i popoli!”.

Il programma dei prossimi giorni
Domani la Messa di apertura presieduta da mons. Tempesta a Copacabana. Il viaggio del Papa entrerà nel vivo mercoledì prossimo 24 luglio con la Messa nella Basilica del Santuario di Aparecida. Nella stessa giornata la visita all'ospedale San Francesco di Assisi. Giovedì 25 luglio la visita alla favela di Varginha seguita dalla Festa di accoglienza dei giovani sul lungomare di Copacabana. Venerdì 26 luglio il Papa confesserà alcuni giovani nel Parco della Quinta da Boa Vista, poi un breve incontro con alcuni giovani detenuti nel Palazzo Arcivescovile St. Joaquim a Rio. Alle 12.00 la preghiera dell'Angelus dal Balcone centrale del Palazzo Arcivescovile St. Joaquim. Seguirà il saluto al Comitato Organizzatore della Gmg e ai benefattori ndella Gmg. Alle 13.00 il Papa pranzerà con i giovani nel Salone rotondo del Palazzo Arcivescovile St. Joaquim. In serata la Via Crucis con i giovani sul Lungomare di Copacabana.

Sabato 27 luglio, alle 9.00 la Santa Messa con i Vescovi, con i Sacerdoti, i Religiosi e i Seminaristi nella Cattedrale di San Sebastiano. Alle 11.15 ci sarà l’incontro con la classe dirigente del Brasile nel Teatro Municipale. Poi il pranzo con i Cardinali del Brasile, la Presidenza della Conferenza Nazionale dei Vescovi del Brasile, i Vescovi della Regione e il Seguito Papale nel Grande Refettorio del Centro Studi di Sumaré. In serata alle 19.30 la Veglia di preghiera con i giovani nel Campus Fidei a Guaratiba. Domenica 28 luglio alle 10.00 la Santa Messa per la XXVIII Giornata Mondiale della Gioventù nel Campus Fidei a Guaratiba. Alle 16.00 ci sarà poi l’incontro con il Comitato di Coordinamento del CELAM nel Centro Studi di Sumaré. Alle 17.30 l’incontro con i Volontari della GMG nel Padiglione 5 di Rio Centro a Rio de Janeiro. Alle 18.30 si svolgerà la cerimonia di congedo all’Aeroporto Internazionale Galeão/Antonio Carlos Jobim di Rio de Janeiro. Alle 19.00 la partenza in aereo dall’Aeroporto Internazionale Galeão/Antonio Carlos Jobim di Rio de Janeiro per Roma-Ciampino dove arriverà lunedì 29 luglio 11.30: di qui il trasferimento in elicottero in Vaticano.





Condividi






Chi siamo Schedule Contatti Produzioni RV Links Elettrosmog Museo RV Altre lingue Santa Sede SCV Cerimonie
All the contents on this site are copyrighted ©. Webmaster / Credits / Note Legali / Per la pubblicitá