Logo Radio Vaticana Radio Vaticanawww.radiovaticana.va
One-O-Five live

RSS PODCASTRSS TEXT
Come AscoltareCome Ascoltare
Chi Siamo


Home > notizia del 2013-07-24 20:51:10
A+ A- Drucken Share on Facebook Tweet this Follow us on Twitter



Il Papa dal Santuario di Aparecida: "Una madre si dimentica dei suoi figli?"




RealAudioMP3 Nel Santuario di Aparecida Papa Francesco ha pregato intensamente invocando ancora una volta la protezione della Madonna. Nella Messa celebrata nella basilica di questo luogo di pellegrinaggio così amato dai fedeli brasiliani, ha esortato a mantenere la speranza, a lasciarsi sorprendere da Dio, a vivere nella gioia. I giovani "non hanno bisogno solo di cose - ha ricordato nell'omelia - hanno bisogno soprattutto che siano loro proposti quei valori immateriali che sono il cuore spirituale di un popolo, la memoria di un popolo". Spiritualità, generosità, solidarietà, perseveranza, fraternità, gioia. Il gesuita Massimo Pampaloni,Vice Rettore del Pontificio Istituto Orientale e docente di Storia della Chiesa antica e siriaca alla Facoltà di Filosofia e Teologia di Belo Orizonte, commenta: "La centralità della devozione mariana che con Borgoglio stiamo riscoprendo - ricordiamo che il 13 maggio scorso, per suo espresso desiderio ha fatto consacrare il suo pontificato alla Madonna di Fatima - è un segno dei tempi. La presenza di Maria ci richiama all'essenzialità, alla preparazione di un avvento del Signore nei nostri cuori attraverso una conversione continua. Il vero segreto della religiosità dei brasiliani è in Maria, là l'invocazione alla Madonna è sempre sulla bocca di tutti i cattolici. E' anche un simbolo di identità nazionale. La società del Brasile - ricorda - si è sempre più fondata sulle donne. E allora questa figura di piccola donna nera, ferita è diventata l'immagine di tutte le madri, nonne, figlie che cercano di portare avanti la famiglia. Quello sguardo fisso di Papa Francesco di fronte all'immagine di Nostra Signora Aparecida rimarrà a lungo nel nostro cuore a testimoniare che fare tappa in quella cappella non è stato un semplice gesto dovuto, di rispetto del cuore mariano del Brasile, ma un atto di profondo e autentico affidamento". (a cura di Antonella Palermo)