HomeRadio Vaticana
foto testata   
altre lingue  

Home > Carità e Solidarietà > notizia del 2013-07-24 14:35:54
A+ A- Stampa articolo



Il Sud Sudan tra crisi di governo e l’emergenza nei campi profughi



A due anni dall’indipendenza da Khartoum, il Sud Sudan è tutt’altro che un Paese pacificato. Il presidente Salva Kiir ha sospeso il proprio vice e tutti i ministri del suo governo e ha fatto sapere che procederà a un “rimpasto”. Il motivo sono le tensioni nate all’interno della forza di maggioranza, il Movimento popolare di liberazione del Sudan, che, nato come una formazione di guerriglia, ora dovrebbe evolversi in un partito in grado di garantire il pluralismo politico. Intanto, da un incontro organizzato in Germania da Aiuto alla Chiesa che soffre – Fondazione di diritto pontificio che l’anno scorso ha donato alla Chiesa sud sudanese 400 mila euro – il vescovo di Tambur-Yambio, mons. Edward Hiiboro Kussala, lancia l’allarme sulla situazione della sua diocesi, dove agiscono indisturbati i ribelli dell’Esercito di resistenza del signore, gruppo nato in Uganda ma attivo anche nella Repubblica Centrafricana, nella Repubblica Democratica del Congo e ora anche in Sud Sudan. “La presenza militare non è una soluzione. I fedeli sono terrorizzati e preferiscono abbandonare le loro case, aumentando il numero degli sfollati”, racconta il presule che ha vissuto per molti anni in un campo profughi, dopo che il suo villaggio fu bruciato e sua madre fu uccisa. Il tasso di mortalità infantile nel Paese è compreso fra il 30 e il 40% e le situazioni peggiori si registrano nel campo profughi di Kalma, a sud del Darfur, e nella contea di Pibor, Stato di Jonglei, dove si sono verificate violenze tra le comunità di Lou Nuer e Murle. Qui, il Programma alimentare mondiale delle Nazioni Unite, il cui lavoro è complicato in queste ore dalle forti piogge, necessita di 20 milioni di dollari fino a dicembre per finanziare l’assistenza a 60 mila persone. Le piogge insistono anche nel campo profughi di Kalma, vicino Nyala, dove molte persone, tra cui tanti bambini, vivono all’aperto, senza riparo per le intemperie. (R.B.)




Condividi






Chi siamo Schedule Contatti Produzioni RV Links Elettrosmog Museo RV Altre lingue Santa Sede SCV Cerimonie
All the contents on this site are copyrighted ©. Webmaster / Credits / Note Legali / Per la pubblicitá