HomeRadio Vaticana
foto testata   
altre lingue  

Home > Politica > notizia del 2013-07-29 15:00:34
A+ A- Stampa articolo



Immigrazione. Ancora sbarchi sulle coste italiane. Lampedusa al collasso



Proseguono senza sosta gli sbarchi d’immigrati in Italia. Un peschereccio con a bordo 102 persone di nazionalità siriana, tra cui alcune donne e bambini, è stato soccorso dalla Guardia di Finanza in Calabria, nel tratto di mare tra Crotone e Roccella Ionica. I migranti, in discrete condizioni di salute, sono stati portati nel Centro di accoglienza di Capo Rizzuto e al vaglio delle forze dell’ordine è la posizione di due persone individuate come gli scafisti del gruppo. Anche nel Salento, Puglia, un gruppo di dieci immigrati sono stati fermati dai finanzieri subito dopo lo sbarco a Marina di Mancaversa, nei pressi di Gallipoli, dopo che avevano chiesto aiuto al 118 perché il loro natante era in avaria. Preoccupante, inoltre, la situazione nel Centro di accoglienza di Lampedusa, che allo stato attuale ospita 921 persone a fronte di una capacità di 250, e dove anche gli spazi esterni, ormai, sono ridotti. La Questura ha fatto sapere, però, che voli di trasferimento sono previsti già in giornata. E sull’immigrazione e l’ennesima tragedia del mare, verificatasi qualche giorno fa davanti alle coste libiche, è tornato a parlare anche padre Giovanni La Manna del Centro Astalli: “La responsabilità di tali morti è tutta di politiche scellerate che continuano a ignorare l’evidenza – ha tuonato – la traversata del Mediterraneo è una rotta che non si può interrompere se non creando canali umanitari sicuri”. “Abbiamo l’obbligo di attuare misure immediate che garantiscano la possibilità di chiedere asilo in sicurezza”, ha aggiunto. (R.B.)




Condividi






Chi siamo Schedule Contatti Produzioni RV Links Elettrosmog Museo RV Altre lingue Santa Sede SCV Cerimonie
All the contents on this site are copyrighted ©. Webmaster / Credits / Note Legali / Per la pubblicitá