HomeRadio Vaticana
foto testata   
altre lingue  

Home > Chiesa > notizia del 2013-08-01 14:47:21
A+ A- Stampa articolo



Iraq. Il Seminario caldeo apre ad altre confessioni



Un contributo alla cooperazione tra le Chiese cattoliche locali: questo l’obiettivo dell’apertura del Seminario patriarcale caldeo dell’Iraq ad aspiranti sacerdoti delle altre Chiese cattoliche, a partire da quella siro-cattolica. La notizia, data dal Patriarcato di Babilonia alla Fides, riveste particolare importanza in un Paese in cui il perpetuarsi delle violenze ha decimato la presenza cristiana. La decisione, presa nei giorni scorsi in una riunione cui hanno partecipato a Baghdad la Curia patriarcale e lo stesso patriarca, il cardinale Louis Raphael I Sako, prevede che per ora l’accesso dei seminaristi caldei sarà a numero limitato, per non creare squilibri e mantenere l’identità della struttura. I seminaristi, quindi, seguiranno il calendario liturgico caldeo e i tempi delle preghiere per i non caldei saranno stabiliti in seguito: l’esperimento, infatti, partirà nell’anno accademico 2013-2014. E intanto, purtroppo, le suddette violenze in Iraq non si arrestano, anzi, nell’ultimo mese hanno registrato un incremento, secondo i dati diffusi oggi dal governo iracheno: quasi mille i morti a luglio e oltre 1.500 i feriti, il bilancio peggiore dall’aprile 2008. (R.B.)




Condividi






Chi siamo Schedule Contatti Produzioni RV Links Elettrosmog Museo RV Altre lingue Santa Sede SCV Cerimonie
All the contents on this site are copyrighted ©. Webmaster / Credits / Note Legali / Per la pubblicitá