HomeRadio Vaticana
foto testata   
altre lingue  

Home > Politica > notizia del 2013-08-01 14:19:57
A+ A- Stampa articolo



Zimbabwe, elezioni: Mugabe rivendica la vittoria, per l'opposizione "brogli massicci"



Ufficialmente saranno resi noti lunedì i risultati delle presidenziali svoltesi nello Zimbabwe, ma il presidente uscente Robert Mugabe, 89 anni e dal 1985 ininterrottamente al potere, ha già rivendicato la vittoria. Una vittoria ottenuta con “brogli massicci” secondo il suo antagonista e primo ministro, Morgan Tsvangirai. Ma la conferma di Mugabe al governo è messa in dubbio anche dalla ong locale Zimbabwe Election Support Network, che ha schierato osservatori elettorali per monitorare il voto e che denuncia che circa un milione di aventi diritto ne sarebbero stati privati con vari mezzi. Sulla stessa lunghezza d’onda il Movimento per il cambiamento democratico del candidato Tsvangirai, che accusa la polizia di aver sparato colpi d’arma da fuoco dissuasivi e i soldati di aver creato scompiglio tra la gente in fila alle urne nella capitale, mentre in altre aree del Paese molti autobus con elettori a bordo sarebbero stati fermati. Eppure il voto, protrattosi ieri sera fino a mezzanotte per l’incredibile affluenza, è stato “approvato” dalla Commissione elettorale dello Zimbabwe che ha parlato solo di “problemi logistici” ma anche di uno scrutinio “libero ed equo”. Positiva anche la valutazione di Olusegun Obasanjo, capo della missione di osservatori elettorali dell’Unione Africana, e del portavoce del Dipartimento di Stato americano, Marie Harf, che da Washington ha definito le condizione di voto “pacifiche”, annunciando anche “un possibile alleggerimento delle sanzioni”. (R.B.)




Condividi






Chi siamo Schedule Contatti Produzioni RV Links Elettrosmog Museo RV Altre lingue Santa Sede SCV Cerimonie
All the contents on this site are copyrighted ©. Webmaster / Credits / Note Legali / Per la pubblicitá