HomeRadio Vaticana
foto testata   
altre lingue  

Home > Chiesa > notizia del 2013-08-06 15:36:17
A+ A- Stampa articolo



Messico. Il vescovo di Moralia: guardare al futuro sempre con speranza



Lo Stato messicano del Michoacán versa in una situazione molto preoccupante: da tempo è diventato scenario di scontri violenti tra gruppi armati legati al narcotraffico e presenta un dilagante tasso di corruzione del quale beneficia perfino la piccola delinquenza comune, a tal punto che si moltiplicano i disordini tra le forze dell’ordine e di sicurezza inviate in loco e le bande criminali. La denuncia alla Fides arriva dall’arcivescovo di Morelia, principale città della regione, mons. Alberto Suárez Inda, che ha espresso il suo rammarico nel vedere come si sia degradato il tessuto sociale per cause che lui imputa fondamentalmente a “carenze dell’istruzione pubblica” e “frammentazione della società”. “Tutto questo distrugge la famiglia e – sostiene – fa crescere l’emigrazione nell’area. Ci sono paesini dove troviamo solo nonni e nipoti, ma manca completamente la generazione dei genitori”. Il presule, quindi, chiede di accogliere come un’opportunità l’invio dell’esercito nella zona da parte delle autorità. Occorre, infatti, ricostruire la società dal basso, coinvolgendo tutti gli attori e adottando un sistema basato sulla giustizia, senza cadere nella grave tentazione del pessimismo. “Il male non ha l’ultima parola", conclude il presule. "Dobbiamo vivere nella speranza fondata che l’uomo, nonostante tutto quello che può sembrare di cattivo, non è mai completamente corrotto”. (R.B.)




Condividi






Chi siamo Schedule Contatti Produzioni RV Links Elettrosmog Museo RV Altre lingue Santa Sede SCV Cerimonie
All the contents on this site are copyrighted ©. Webmaster / Credits / Note Legali / Per la pubblicitá