HomeRadio Vaticana
foto testata   
altre lingue  

Home > Politica > notizia del 2013-08-19 12:20:14
A+ A- Stampa articolo



Parte il redditometro. L'esperto: rafforzare la tracciabilità dei pagamenti



E' entrato in vigore, in Italia, il nuovo redditometro, che tiene conto di dati più dettagliati per ricostruire quanto guadagna un cittadino. Il sistema si applica agli accertamenti relativi ai redditi dichiarati dal 2009 in poi. Il servizio di Alessandro Guarasci.RealAudioMP3

Il fisco affila le armi per scovare gli evasori. Nel 2013 l''Agenzia delle Entrate pensa di recuperare non meno di 13 miliardi, ma evidentemente non basta. Il nuovo redditometro sostituisce il vecchio, non più efficace. In pratica saranno presi in considerazione il reddito dichiarato di un soggetto e le sue spese: se lo scostamento tra queste due voci supera il 20% allora scattano i controlli e il contribuente è chiamato a dare giustificazioni. Il commento di Oreste Saccone, dell’associazione "Fisco Equo":

R. - Il Redditometro rileva solo ai fini dell’imposta diretta, sull’Irpef, mentre salva l’Iva, l’Irap ed i contributi previdenziali. Questo significa che un imprenditore che dichiara 30 e guadagna di fatto 100, ha tutto l’interesse qualora venisse preso con un controllo, ad avere come forma di controllo il Redditometro, anziché un controllo ordinario di tipo analitico. Il primo strumento di lotta all’evasione non è il controllo, ma la prevenzione.

D. - Lei intende, in questo caso, la tracciabilità dei pagamenti?

R. - Sicuramente. Oggi siamo molto indietro. Pensiamo ai professionisti: un pagamento tracciato, vuol dire che - come per il dipendente – si oggettivizza il momento dell’operazione economica. Se lo stesso sistema si applicasse - come sarebbe naturale - per i professionisti e le piccole imprese, avremmo risolto il problema.




Condividi






Chi siamo Schedule Contatti Produzioni RV Links Elettrosmog Museo RV Altre lingue Santa Sede SCV Cerimonie
All the contents on this site are copyrighted ©. Webmaster / Credits / Note Legali / Per la pubblicitá