HomeRadio Vaticana
foto testata   
altre lingue  

Home > Chiesa > notizia del 2013-08-19 15:54:10
A+ A- Stampa articolo



India: estremisti indù attaccano famiglia cristiana a Jaipur



“Se non vi convertite all'induismo vi uccideremo e vi faremo a pezzi”: con questa terribile minaccia un gruppo di ultranazionalisti indù ha aggredito e picchiato un'anziana signora cristiana, a Jaipur, nello Stato indiano del Rajasthan. Gli uomini cercavano il figlio - un pastore pentecostale - e la moglie. La donna ha riportato gravi ferite a testa e braccia. Al momento dell'attacco – riferisce AsiaNews - la donna era sola in casa del figlio, il reverendo Vishaal Behl. L'abitazione funge anche da sala di preghiera per la Fire of God Ministries, la comunità pentecostale guidata dal pastore. L’aggressione è avvenuta il 13 agosto scorso, quando quattro uomini hanno suonato alla porta, con i volti coperti da caschi. Il gruppo ha fatto irruzione, distruggendo varie suppellettili e minacciando l'anziana madre affinché rivelasse dove si trovavano i due. La donna ha detto di non sapere dove fossero, e per questo è stata picchiata. Sajan George, presidente del Global Council of Indian Christians (Gcic), ha espresso “profonda tristezza” per l'aggressione, che testimonia “la crescente intolleranza e ostilità verso i cristiani, il silenzio delle autorità e l'assenza di condanne” per i colpevoli. “Con un occhio alle elezioni generali del 2014 - spiega il leader cristiano - le forze estremiste hindutva pensano che fomentare le tensioni tra le diverse comunità e aizzare la società contro la minoranza cristiana possa aiutarle a ottenere voti”. (M.G.)




Condividi






Chi siamo Schedule Contatti Produzioni RV Links Elettrosmog Museo RV Altre lingue Santa Sede SCV Cerimonie
All the contents on this site are copyrighted ©. Webmaster / Credits / Note Legali / Per la pubblicitá