HomeRadio Vaticana
foto testata   
altre lingue  

Home > Politica > notizia del 2013-08-19 15:20:41
A+ A- Stampa articolo



Siria: migliaia in fuga verso l'Iraq. Mons. Warduni: cristiani in prima linea nell'assistenza



Migliaia di curdi siriani continuano ad attraversare la frontiera che divide la Siria dal Kurdistan iracheno, in fuga dalla guerra e dalle privazioni. Le oltre 15 mila persone che hanno oltrepassato il confine si aggiungono ai 154 mila rifugiati già presenti in territorio iracheno. Sulla situazione umanitaria, Davide Maggiore ha intervistato mons. Shlemon Warduni, vescovo ausiliare caldeo di Baghdad e presidente di Caritas Iraq:RealAudioMP3

R. – Adesso siamo in visita pastorale, con il Patriarca, nel Nord dell’Iraq. Abbiamo visitato una trentina di famiglie di rifugiati che sono ospitate dai nostri cristiani. Inoltre, qui ci sono due campi e il governo del Nord cerca di fare il possibile per aiutare questa gente.

D. – Che tipo di assistenza viene data a queste persone?

R. – I nostri cristiani danno loro assistenza facendo il possibile. Ma non è facile così, nell’immediato, perché c’è poco disponibile subito: qui ci troviamo di fronte a necessità straordinarie. In Siria, ci sono grandi difficoltà e le persone vanno nel posto più vicino a loro dove trovano disponibilità. Come facevano i nostri iracheni, quando c’erano grandi difficoltà: andavano a trovarsi un posto più sicuro dove poter andare avanti e vivere con tranquillità.

D. – Nonostante tutte queste difficoltà nel dare assistenza immediata, l’Iraq è uno dei Paesi che accoglie più rifugiati dalla Siria …

R. – Anche la Siria, quando noi eravamo in grandi difficoltà, ha accolto tantissimi cristiani nelle sue città: ad Aleppo, a Damasco … Quindi, ringraziamo Dio che c’è questo spirito di aiutare gli altri: questo è il punto!

D. – Questa preoccupazione per i profughi che arrivano dalla Siria si aggiunge ad un’altra preoccupazione per le vicende interne dell’Iraq, scosso da numerosi attacchi e da numerose minacce alla sicurezza …

R. – Siamo in grande difficoltà, e non sappiamo cosa fare. Perciò, noi preghiamo insieme. Noi, sempre, gridiamo a tutto il mondo: “Aiutateci a fare la pace, a creare la sicurezza, a trasmettere questo senso cristiano dell’amore in modo che tutti insieme possiamo fare qualcosa!”. Questo è quello che Cristo ci chiede, questo la Chiesa deve viverlo!




Condividi






Chi siamo Schedule Contatti Produzioni RV Links Elettrosmog Museo RV Altre lingue Santa Sede SCV Cerimonie
All the contents on this site are copyrighted ©. Webmaster / Credits / Note Legali / Per la pubblicitá