HomeRadio Vaticana
foto testata   
altre lingue  

Home > Chiesa > notizia del 2013-08-26 13:57:55
A+ A- Stampa articolo



35.mo dell’elezione di Giovanni Paolo I. Falasca: grande consonanza tra Luciani e Bergoglio



Il 26 agosto di 35 anni fa veniva eletto alla Cattedra di Pietro, Giovanni Paolo I. Un pontificato brevissimo il suo, solo 33 giorni, eppure straordinariamente fecondo. Umiltà, dolcezza e semplicità furono le doti umane di Albino Luciani che i fedeli di tutto il mondo impararono ad amare nelle poche settimane prima della morte avvenuta il 29 settembre del 1978. Sull’impatto che l’elezione di Giovanni Paolo I ebbe sulla Chiesa, Alessandro Gisotti ha intervistato la giornalista Stefania Falasca, vicepostulatrice della Causa di Beatificazione e Canonizzazione di Papa Luciani:RealAudioMP3

R. - Continuo a considerare il pontificato di Luciani come quello di un Papa inedito; ha avuto un’efficacia ed una forza, anche innovativa, grandissima. Nello stesso tempo Luciani, in quel mese di pontificato – solo 33 giorni – ha lasciato un segno indelebile nella Chiesa. Era un uomo che veniva da una formazione solida, tradizionale del Veneto, cattolico, ma allo stesso tempo era un uomo che ha partecipato e vissuto intensamente la stagione del Concilio. Il suo modo di porsi e presentarsi al mondo, il modo in cui il mondo l’ha conosciuto in quell’occasione, è stato quello come di una ventata di una nuova primavera per la Chiesa.

D. - Giovanni Paolo II disse che l’importanza del pontificato di Luciani fu inversamente proporzionale alla sua durata. Lo dicevi anche tu, una ventata forte…

R. – Sì, inversamente proporzionale: però di quello che sappiamo di lui - del suo spessore, del suo pensiero, del suo magistero - abbiamo potuto vedere solamente una piccola parte. Il “sommerso” era tutta la sua vita precedente e che ha ripresentato come la “punta di un iceberg” in quei 33 giorni. Si capisce Luciani alla luce di tutto quello che lui ha fatto anche precedentemente e l’avremmo conosciuto così. Avrebbe continuato quello che ha fatto da vescovo e patriarca a Venezia.

D. – Molti trovano forti analogie tra Papa Luciani e Papa Bergoglio…

R. – La sera stessa dell’elezione di Papa Bergoglio - mi trovavo in Piazza San Pietro - appena lui si affacciò e disse “buonasera” avevo dietro di me alcune persone anziane che dissero: “E’ come Papa Luciani”. Questo mi ha colpito; quindi anche per la gente che ha conosciuto Papa Luciani è stata questa l’impressione proprio per quella sua espressione e per quel suo modo di presentarsi. A mio avviso, credo ci siano consonanze molto profonde; per esempio, proprio il costante richiamo alla “misericordia”. Tratto caratterizzante di Luciani, distintivo di quel suo magistero, così suadente e suasivo, è stato proprio quello di aver saputo innanzitutto trasmettere con accenti di rara efficacia e di autentica umanità l’amore di Dio. Lui ha reso visibile - con la parola e con la vita - la tenerezza e la misericordia nel farsi prossimo a tutti. Legato a questo c’era l’umiltà.

D. – Era perfino il motto episcopale: l’humilitas…

R. – Sì, è quella che ci viene proprio da Cristo stesso, perché le altre virtù – anche in epoca classica – non sono propriamente cristiane. L’umiltà è quella che ha portato Cristo ed in questo tratto trovo molte analogie con Luciani. Luciani è stato il primo ad avere ed usare con forza l’oralità, quell’oralità che sembrava perduta nella Chiesa ed è anche la forza di Papa Francesco, come abbiamo visto nelle prediche mattutine e nel suo parlare. Quindi, il tono colloquiale era quella sapienza del porgere – ricercata anche dai Padri della Chiesa – quella forma dell’accessibilità che egli adottò per arrivare a tutti, come modulo espressivo più consono nella Chiesa che vuole essere “amica” degli uomini del suo tempo. Credo che Francesco completi, o porti avanti quello che Luciani aveva iniziato.




Condividi






Chi siamo Schedule Contatti Produzioni RV Links Elettrosmog Museo RV Altre lingue Santa Sede SCV Cerimonie
All the contents on this site are copyrighted ©. Webmaster / Credits / Note Legali / Per la pubblicitá