HomeRadio Vaticana
foto testata   
altre lingue  

Home > Giustizia e Pace > notizia del 2013-08-29 14:08:11
A+ A- Stampa articolo



Iraq: nuova ondata di attentati. Baghdad rivive l'incubo del 2006



Nuova ondata di attentati in Iraq dove diverse esplosioni hanno mietuto più di 80 vittime, facendo sprofondare di nuovo il Paese negli incubi del 2006-2008, trennio di sangue per la città di Baghdad. Il servizio di Davide Pagnanelli:RealAudioMP3

86 morti e 263 feriti è il terribile bilancio di una sola giornata di attentati che hanno colpito la zona di Baghdad, nel sud dell’Iraq dove una serie di autobombe ha riaperto l’incubo del 2006-2008 quando la città era straziata da attentati di ogni tipo. Le esplosioni sarebbero state circa una dozzina, localizzate in alcuni quartieri sciiti, e sarebbero avvenute in sequenza verso le 10 del mattino. A scatenare le violenze, il clima di tensione tra le comunità islamiche sciite e sunnite, che ha mietuto, solamente nel mese di luglio, più di mille vittime, rendendo lo scorso mese il peggiore dal 2008. Il tributo di sangue agli odi settari in Iraq è terribile, dall’inizio dell’anno oltre 4000 persone hanno perso la vita. Ad infiammare ulteriormente gli animi è la situazione siriana che ha spinto decine di migliaia di profughi ad attraversare il confine e ci sono già testimonianze su internet di violenze settarie contro musulmani alawiti, setta a cui appartiene il presidente siriano Assad. La violenza in Iraq è aumentata in modo esponenziale specialmente dopo il ritiro del contingente americano, ormai 18 mesi fa, e le Forze di sicurezza interne non sembrano in grado di fare nulla per arginare la violenza.




Condividi






Chi siamo Schedule Contatti Produzioni RV Links Elettrosmog Museo RV Altre lingue Santa Sede SCV Cerimonie
All the contents on this site are copyrighted ©. Webmaster / Credits / Note Legali / Per la pubblicitá