HomeRadio Vaticana
foto testata   
altre lingue  

Home > Giustizia e Pace > notizia del 2013-09-16 13:57:20
A+ A- Stampa articolo



Zanzibar: il Presidente dell’isola condanna l’aggressione di un sacerdote



Il Presidente dell’isola di Zanzibar ha risposto duramente all’aggressione, avvenuta il 13 settembre, contro il sacerdote padre Anselmo Mwanga’mba, sfigurato da ignoti con un getto d’acido. “Non possiamo continuare a vivere nella paura e ad assistere ad aggressioni vili come questa” ha dichiarato il presidente, che ha aggiunto “Gli abitanti di Zanzibar devono aiutarci, creare una rete che lasci isolate queste persone”. Intanto, riporta l’agenzia Misna, il governo locale ha promesso un premio di 6.000 dollari a chi avesse informazioni che portino alla cattura di questi individui. L’aggressione al presbitero avviene poco dopo un evento simile ai danni di due attiviste britanniche, che a luglio sono state aggredite con l’acido mentre cooperavano ad un progetto di volontariato. La violenza contro i sacerdoti cristiani, tristemente, non è una novità, due sacerdoti sono stati uccisi nell'anno passato: uno a Natale 2012 e un altro a febbraio 2013, in due attacchi di matrice islamista, e la chiesa cattolica si era già mossa per denunciare il crescere di violenze settarie e di intimidazioni contro la popolazione cristiana dell'isola, che rappresenta circa il 3% degli abitanti.




Condividi






Chi siamo Schedule Contatti Produzioni RV Links Elettrosmog Museo RV Altre lingue Santa Sede SCV Cerimonie
All the contents on this site are copyrighted ©. Webmaster / Credits / Note Legali / Per la pubblicitá