HomeRadio Vaticana
foto testata   
altre lingue  

Home > Ecumenismo > notizia del 2013-09-19 09:11:58
A+ A- Stampa articolo



Svizzera: incontro a Ginevra di migranti di diverse Chiese



Sono più di 40mila i migranti che in Svizzera prestano lavori domestici in situazione irregolare. Il dato è emerso sabato scorso a Ginevra durante un incontro organizzato dal Consiglio Ecumenico delle Chiese (Coe) e da "Testimoniare insieme a Ginevra" – programma del Centro internazionale riformato John Knox – sulla prossima Assemblea del Coe che si svolgerà a Busan, nella Repubblica di Corea, dal 30 ottobre all’8 novembre sul tema “Dio della vita, conducici verso la giustizia e la pace”. Hanno preso parte a “Una giornata alla 10.ma Assemblea” 120 rappresentanti delle comunità migranti presenti in Svizzera di diverse Chiese che si sono confrontati su giustizia, pace e condizioni dei lavoratori migranti. Hyunju Bae, teologa coreana che a Busan animerà una conversazione ecumenica ha affermato che la realtà del mondo di oggi è quella di un villaggio globale dove si assiste all’aumento delle migrazioni ma anche alla moltiplicazione delle sofferenze dovute allo sradicamento, alla discriminazione, all’esclusione e all’alienazione spirituale disumanizzante e debilitante. “In questa situazione la Chiesa deve ridare vita alla sua vocazione originale d’essere una comunità senza esclusività in cui gli ultimi sono accolti a braccia aperte” ha detto ancora Hyunju Bae che ha sottolineato quanto grande sia il contributo all’economia non riconosciuto apportato dai migranti in situazione irregolare che svolgono lavori pericolosi, difficili e degradanti. La teologa coreana ha aggiunto che i migranti sono estremamente stigmatizzati e confinati allo stereotipo di individui pericolosi e che per tale motivo tutti siamo interpellati a rimettere in discussione tali percezioni. Martine Bagnoud, del Sindacato interprofessionale dei lavoratori e delle lavoratrici ha specificato che dei 40mila migranti presenti in Svizzera il 90% sono donne che non hanno protezione sociale ed è per questo necessario trovare soluzioni giuridiche che garantiscano i loro diritti. La giornata di preparazione all’Assemblea di Busan è stata anche caratterizzata da momenti di preghiera, canti e rappresentazioni. (T.C.)

Bollettino del Radiogiornale della Radio Vaticana Anno LVII no. 262




Condividi






Chi siamo Schedule Contatti Produzioni RV Links Elettrosmog Museo RV Altre lingue Santa Sede SCV Cerimonie
All the contents on this site are copyrighted ©. Webmaster / Credits / Note Legali / Per la pubblicitá