HomeRadio Vaticana
foto testata   
altre lingue  

Home > Chiesa > notizia del 2013-10-06 14:12:39
A+ A- Stampa articolo



10 piazze per 10 comandamenti: Firenze ultimo appuntamento. Bilancio di Salvatore Martinez



Si è conclusa domenica scorsa a Firenze l’iniziativa promossa dal “Rinnovamento nello Spirito Santo” delle “10 piazze per 10 comandamenti” per far conoscere la ricchezza dei 10 comandamenti, definiti da Papa Francesco nel videomessaggio legato all’iniziativa, "indicazioni per la libertà”. Davide Pagnanelli ha chiesto un bilancio dell’iniziativa a Salvatore Martinez, responsabile del “Rinnovamento nello Spirito Santo”.RealAudioMP3

R. – Il bilancio è assolutamente positivo, perché mettere in piazza la propria fede intorno ad idee ed ideali portanti che sono i 10 Comandamenti, non è una sfida semplice: è la prima volta al mondo che si ritenta una rilettura pubblica e, direi, quasi spettacolare dei 10 Comandamenti in format televisivo, con una pluralità di voci, che ha reso non soltanto attuale il decalogo, ma ancora capace di modernizzare e di umanizzare la storia.

D. – Siete soddisfatti della partecipazione del pubblico?

R. – E’ stato davvero incredibile vedere che le piazze più importanti d’Italia si riempivano ed erano gremite: il linguaggio oggi non sempre risponde alle attese della nostra gente, che ha bisogno di trovare risposte fondamentali intorno al tema della vita. In fondo, i 10 Comandamenti sono un inno alla vita.

D. – Avete pensato già ad un seguito delle 10 Piazze per 10 Comandamenti?

R. – La piazza di Firenze sarà l’ultima a raccontare quest’avventura durata 13 mesi. Abbiamo pensato di dare un epilogo a questa iniziativa con un manifesto: sarà un appello al Paese. Noi vogliamo ripartire dal basso, vogliamo ripartire dalla gente, vogliamo provare a raccontare tutto ciò che ci unisce.

D. – Ci può raccontare un aneddoto particolare di una di queste giornate?

R. – A Palermo e a Bologna, conclusa la serata, due grandissimi acquazzoni si sono riversati sulla piazza – segno che questa era un po’ come la benedizione finale – mentre non si sono verificate azioni di disturbo legate alla gente: infatti si temevano proteste … Nulla di questo è accaduto. Forse la cosa più bella la legherei ai bambini. Il protagonismo di questi bambini, in alcune serate, mi ha particolarmente toccato, commosso. E credo che noi adulti abbiamo una grande responsabilità: educarli al bene, sapere che hanno bisogno di distinguere il bene dal male e offrire loro modelli di vita virtuosi, esempi, testimonianze come quelle che di sera in sera, di piazza in piazza, abbiamo raccontato.

Ultimo aggiornamento: 8 ottobre




Condividi






Chi siamo Schedule Contatti Produzioni RV Links Elettrosmog Museo RV Altre lingue Santa Sede SCV Cerimonie
All the contents on this site are copyrighted ©. Webmaster / Credits / Note Legali / Per la pubblicitá