HomeRadio Vaticana
foto testata   
altre lingue  

Home > Politica > notizia del 2013-10-06 19:44:05
A+ A- Stampa articolo



Egitto. I pro-Morsi di nuovo in piazza. 44 vittime



Egitto. Tornano in piazza i sostenitori pro Morsi nel 40.mo della guerra dello Yom Kippur. Massima allerta al Cairo, dove i Fratelli Musulmani hanno organizzato diverse marce. Dopo il manifestante ucciso a Delga, si contano almeno 44 vittime in tutto il Paese. Intanto ieri mattina sono stati rilasciati dalle autorità egiziane i due cittadini canadesi arrestati il 16 agosto scorso durante una protesta antigovernativa. Cecilia Seppia:RealAudioMP3

Come previsto è tornata a salire la tensione in Egitto nel giorno in cui ricorre il 40° anniversario della guerra del Kippur, l’ultimo conflitto contro Israele. E mentre nel cielo vanno in scena una serie di voli dimostrativi, sparatorie e scontri si registrano al Cairo soprattutto per le numerose marce organizzate dai sostenitori del deposto presidente Morsi, e dai Fratelli Musulmani il cui obiettivo è tornare ad assediare Piazza Tahrir. Qui polizia e blindati dell’esercito sono schierati in forze e stanno rispondendo con un fittissimo lancio di lacrimogeni. Ma si protesta anche in altre parti del Paese. A Delga si contano 1 morto e diversi feriti in seguito a rappresaglie degli agenti contro i dimostranti. Vittime a Dalja e Minya. Inoltre un poliziotto è stato ucciso in un attacco contro un commissariato a El Arish, capoluogo del Sinai del Nord. In mattinata il presidente ad interim Mansour aveva invitato gli egiziani a manifestare il loro sostegno all’esercito proprio in ricordo di quella guerra vinta nel 1973 e il portavoce dei militari aveva tuonato: chi protesterà oggi sarà considerato un terrorista.




Condividi






Chi siamo Schedule Contatti Produzioni RV Links Elettrosmog Museo RV Altre lingue Santa Sede SCV Cerimonie
All the contents on this site are copyrighted ©. Webmaster / Credits / Note Legali / Per la pubblicitá