HomeRadio Vaticana
foto testata   
altre lingue  

Home > Chiesa > notizia del 2013-10-06 14:20:19
A+ A- Stampa articolo



Il Papa: la pace di San Francesco non è un sentimento sdolcinato. Commento dello storico Franco Cardini



Durante la sua intensa visita ad Assisi il Papa ha tenuto a definire i tratti distintivi di san Francesco, la cui figura è stata spesso soggetta ad interpretazioni lontane dalla realtà. “La pace francescana – ha detto – non è un sentimento sdolcinato e neppure una specie di armonia panteistica con le energie del cosmo. La pace di san Francesco è quella di Cristo”. Il Pontefice ha invitato tutti a spogliarsi, sulle orme del Poverello, dalla “mondanità spirituale”. Paolo Ondarza ne ha parlato con lo storico Franco Cardini autore del libro “Francesco d’Assisi”:RealAudioMP3

R. – Il San Francesco che, purtroppo, circola, è un 'santino': il suo è un pacifismo sterile, è un pacifismo senza forza. Francesco invece si oppose con forza al suo tempo e il suo tempo è l’alba della modernità. Anche nella sua Assisi, nella sua Italia stava nascendo la grande rivoluzione moderna: la rivoluzione che mette al primo posto la ricchezza. Quella povertà che Francesco abbraccia, non è soltanto la rinuncia ai beni materiali: è la povertà nei senso della rinuncia alla volontà di potenza, che invece nel nostro Occidente è andata proprio crescendo! Quello che sta dicendo Francesco – Papa Francesco, Jorge Mario Bergoglio – è che ormai bisogna rendersi conto che la via dell’individualismo, la via del materialismo, la via dell’usura, delle truffe finanziarie, la via di questo mondo sta finendo! I morti di Lampedusa sono quelli che pesano in questo discorso: questa gente, a Lampedusa, è morta proprio per mano di quelli che Papa Francesco aveva denunciato con chiarezza l’8 luglio in visita sull’isola: i figli di Caino! E i figli di Caino siamo tutti noi nella misura in cui non comprendiamo che questa è una battaglia epocale, che coinvolge l’intera umanità …

D. – I tanti luoghi comuni che gravitano attorno alla figura di San Francesco, ieri sono stati messi a tacere – potremmo dire – quando anche il Papa ha detto: “La pace francescana non è un sentimento sdolcinato e neppure una specie di armonia panteistica con le energie del cosmo …” …

R. – Ci voleva un gesuita per dire cose così chiare, così semplici, così evidenti – non ovvie, eh? Tutt’altro che ovvie: l’ovvietà sta tutta dall’altra parte, sta tutta in questo compiacimento nel descrivere un Francesco che tanto non da noia a nessuno, è un poveretto che parla con gli uccellini, con il lupo, con il sultano – cose quasi fiabesche, no? Benedetto XVI queste cose le aveva spiegate perfettamente in termini teologici; Bergoglio è un uomo di combattimento ed è un uomo che, provvidenzialmente, è venuto nel momento in cui la Chiesa si deve schierare in prima linea.




Condividi






Chi siamo Schedule Contatti Produzioni RV Links Elettrosmog Museo RV Altre lingue Santa Sede SCV Cerimonie
All the contents on this site are copyrighted ©. Webmaster / Credits / Note Legali / Per la pubblicitá