HomeRadio Vaticana
foto testata   
altre lingue  

Home > Scienza ed Etica > notizia del 2013-10-09 10:51:06
A+ A- Stampa articolo



Belgio. Mons. Leonard: "Fermare le leggi sull'eutanasia"



“Bisogna fermarsi” perché “sono proposte che minano i legami sociali, come pure la solidarietà tra le persone. E’ una porta che rischia di allargarsi sempre più”. Risponde così il presidente dei vescovi belgi, l’arcivescovo di Malines-Bruxelles, mons. André-Joseph Léonard, a proposito della proposta di legge in Belgio di estendere la legge sull’eutanasia ai minori e alle persone con demenza. La legge figura tra i temi sensibili della stagione politica. Discussa prima dell‘estate, la legge sarà presto al centro dei dibattiti in commissioni riunite della Giustizia e Affari Sociali del Senato. In un’intervista all'agenzia Sir, l’arcivescovo Léonard solleva il caso della possibilità di estendere l’eutanasia ai minori. “Vorrei a questo proposito ricordare che la legge belga non permette ai minori di firmare contratti economici, di contrarre matrimonio, di firmare atti che impegnano il loro avvenire e invece se la legislazione dovesse passare possono decidere di morire, addirittura senza il consenso dei genitori”. In senso più generale, mons. Léonard osserva: “Ciò che temo di più è questa influenza nascosta e insidiosa, questo clima che si può generare soprattutto sulle persone anziane, su quelle non autosufficienti che possono, in condizioni di difficoltà, decidere di firmare una carta e con la loro morte pensare di risolvere i problemi di tutti. Non essere più a carico di qualcuno. Il procedimento mentale è chiaro: 'sento che invecchio, che comincio a perdere le mie facoltà mentali e fisiologiche, faccio meglio a sparire’. (R.P.)




Condividi






Chi siamo Schedule Contatti Produzioni RV Links Elettrosmog Museo RV Altre lingue Santa Sede SCV Cerimonie
All the contents on this site are copyrighted ©. Webmaster / Credits / Note Legali / Per la pubblicitá