HomeRadio Vaticana
foto testata   
altre lingue  

Home > Giustizia e Pace > notizia del 2013-10-18 08:43:34
A+ A- Stampa articolo



Francia: appello di Giustizia e pace per una moratoria sull’arsenale nucleare



Una moratoria per la modernizzazione dell’arsenale nucleare, almeno fino alla prossima conferenza di riesame del Trattato di non proliferazione (Tpn), fissata per il 2015: è quanto chiede, in un articolo pubblicato su La Croix, mons. Yves Boivineau, vescovo di Annecy e presidente di Giustizia e pace all’interno della Conferenza episcopale francese. Il presule fa quindi eco a quanto affermato da mons. Dominique Mamberti, che lo scorso 27 settembre è intervenuto all'Incontro di alto livello sul disarmo nucleare dell'Assemblea generale dell’Onu. “In base ai termini del Trattato di non proliferazione – ha detto in quell’occasione il segretario per i rapporti con gli Stati - agli Stati viene imposto di compiere sforzi in buona fede per negoziare l’eliminazione delle armi nucleari; ma possiamo dire che c’è buona fede quando i programmi di modernizzazione degli Stati possessori di armi nucleari proseguono, malgrado le loro dichiarazioni riguardo a un futuro disarmo nucleare?”. A breve, spiega mons. Boivineau, il Parlamento francese esaminerà la legge di programmazione militare per gli anni 2014-2019, tema che ha richiamato l’attenzione dei media in generale, ma non sulla questione dell’arsenale nucleare. Di qui, la sottolineatura del vescovo francese al fatto che “il Tpn è fondato su un equilibrio: in cambio della rinuncia della quasi totalità degli Stati agli armamenti nucleari, coloro che li possiedono si impegnano a ridurli progressivamente fino all’eliminazione”. In quest’ottica, il presule evidenzia che “la modernizzazione delle armi nucleari contraddice gli impegni internazionali presi, suscita la riprovazione degli Stati che non ne sono dotati, indebolisce i possibili negoziati con l’Iran e soprattutto scoraggia le popolazioni che aspirano alla pace senza voler correre il grave rischio legato alla presenza di tali armamenti”. Infine, mons. Boivineau suggerisce che la Francia proponga agli Stati con armi atomiche di “esaminare insieme i possibili modi per limitarne la crescita”. (I.P.)




Condividi






Chi siamo Schedule Contatti Produzioni RV Links Elettrosmog Museo RV Altre lingue Santa Sede SCV Cerimonie
All the contents on this site are copyrighted ©. Webmaster / Credits / Note Legali / Per la pubblicitá