HomeRadio Vaticana
foto testata   
altre lingue  

Home > Giustizia e Pace > notizia del 2013-10-23 13:50:22
A+ A- Stampa articolo



Vescovi europei: appello all'Onu in difesa delle minoranze religiose



“Preoccupati per la violenza persistente e le persecuzioni nei confronti delle minoranze cristiane e di altri gruppi religiosi” i vescovi europei scendono in campo e lanciano un appello che verrà presentato in questi giorni ai vertici delle Nazioni Unite affinché venga adottata una Risoluzione per la protezione delle minoranze religiose. L’appello - ripreso dall'agenzia Sir - è contenuto in una Dichiarazione congiunta che l’assemblea plenaria del Consiglio delle Conferenze episcopali d’Europa (Ccee), riunita nei giorni scorsi a Bratislava, ha sottoscritto insieme alla “Appeal of Conscience Foundation”, fondazione interreligiosa che riunisce esponenti di ogni fede per promuovere “la pace, la tolleranza e la risoluzione di confitti etnici”. La Dichiarazione è stata inviata anche ai vertici di numerose nazioni per chiedere “misure e azioni reali in difesa delle minoranze religiose, dei luoghi di culto e dei testi sacri”. “Condanniamo - si legge nella Dichiarazione - tutti gli atti o minacce di violenza, distruzione, danneggiamento o intimorimento diretti contro le minoranze religiose, inclusa la distruzione di luoghi di culto e di testi religiosi sacri di qualsiasi tipo”. “Rivolgiamo un appello a tutti gli Stati per la prevenzione degli atti o minacce di violenza, e invitiamo le organizzazioni intergovernative e non governative competenti a contribuire a questi sforzi sviluppando iniziative appropriate che mirino a promuovere il rispetto reciproco e il riconoscimento delle minoranze religiose”. “Rendiamo oggi pubblico questo testo con la speranza che esso possa trovare un riscontro positivo in breve tempo”, spiega il card. Péter Erdő, arcivescovo di Esztergom-Budapest e presidente del Ccee. Ed aggiunge: “La quantità di persone che stanno soffrendo a causa della propria fede è uno scandalo nel nostro mondo moderno”. Per questo motivo nella dichiarazione congiunta si legge: “Il Consiglio delle Conferenze episcopali d‘Europa e la Fondazione per l’appello alla coscienza esortano tutti gli Stati, le organizzazioni intergovernative e non governative e i media a promuovere, attraverso la formazione, una cultura del rispetto reciproco e della tolleranza per la diversità delle religioni, che rappresentano un aspetto importante del patrimonio collettivo dell’umanità”.




Condividi






Chi siamo Schedule Contatti Produzioni RV Links Elettrosmog Museo RV Altre lingue Santa Sede SCV Cerimonie
All the contents on this site are copyrighted ©. Webmaster / Credits / Note Legali / Per la pubblicitá