HomeRadio Vaticana
foto testata   
altre lingue  

Home > Chiesa > notizia del 2013-11-02 14:57:37
A+ A- Stampa articolo



Il card. Bagnasco ricorda quanti hanno combattuto perché l'Italia fosse libera



''Oggi ricordiamo quanti hanno combattuto e operato perché l'Italia fosse la nostra casa, libera, giusta, serena e perché il mondo fosse migliore''. Lo ha detto oggi il presidente della Cei, cardinale Angelo Bagnasco celebrando nel cimitero monumentale di Genova Staglieno la Messa per i defunti delle Forze armate. ''La morte - ha detto Bagnasco - è la porta di casa'' ed oggi ''non ricordiamo solo i defunti che portiamo nella vivezza della memoria'' ma anche ''i militari di ogni tempo e i membri delle forze dell'ordine, sepolti qui o altrove''. Persone che ''non conosciamo personalmente ma sentiamo che ci appartengono, che sono parte di noi, che fanno parte della nostra famiglia, perché hanno vissuto, combattuto e operato perché l'Italia fosse la nostra casa. Si sono dedicati al loro dovere con umiltà e dedizione fino al sacrificio della vita per la pace, per l'ordine e la sicurezza''. Per questo, ha concluso, ''la comunità è loro riconoscente: per questo siamo qui ogni anno, non per un incontro rituale, ma per testimonianza di fede e di profonda gratitudine per queste persone che ci hanno preceduto e alle quali siamo tutti debitori''. I cimiteri, ha detto ancora il card. Bagnasco, sono ''specie di dormitori, dal punto di vista cristiano, dove le spoglie riposano in attesa della resurrezione finale. Ma sono anche luoghi di riflessione sul senso della vita, sulla velocità della vita, sul senso delle cose, quindi sulle cose che contano e che restano''. Per questo, ha concluso, ''ci auguriamo tutti che l'incontro con i defunti ci renda tutti più saggi e più buoni''. Alla celebrazione del 2 Novembre erano presenti i vertici ed i rappresentanti delle Forze Armate, i reduci, le associazioni e i labari di Regione, Provincia e Comune di Genova. Al termine della Cerimonia i rappresentanti delle Autorità civili e militari si sono recati sulla scalinata antistante al Pantheon per gli onori e la deposizione delle corone di fiori in ricordo dei caduti di tutte le guerre.




Condividi






Chi siamo Schedule Contatti Produzioni RV Links Elettrosmog Museo RV Altre lingue Santa Sede SCV Cerimonie
All the contents on this site are copyrighted ©. Webmaster / Credits / Note Legali / Per la pubblicitá