HomeRadio Vaticana
foto testata   
altre lingue  

Home > Cultura e Società > notizia del 2013-11-09 14:38:52
A+ A- Stampa articolo



Messaggio del Papa al Forum di Greenaccord: economia non sia orientata solo al consumo delle risorse naturali



“Il riciclo dei rifiuti deve diventare subito un realtà quotidiana per tutti, non può essere esclusivamente limitata a pochi esempi virtuosi in Italia o nel mondo, perché solo così si potrà parlare di un futuro sostenibile per le generazioni future.” Con questo obiettivo si è concluso a Napoli sabato scorso il X Forum internazionale dell’informazione per la salvaguardia del creato. All’incontro, promosso da Greenaccord onlus, hanno partecipato oltre 100 giornalisti provenienti da tutto il mondo. Il Papa ha inviato un messaggio. Il servizio di Marina Tomarro:RealAudioMP3

“Contribuire a sensibilizzare le istituzioni politiche e i cittadini, perché si diffondano stili di vita sostenibile e affinché il sistema economico non sia orientato esclusivamente al consumo delle risorse della natura e degli esseri umani, ma ci sia la promozione della persona e dello sviluppo del creato": con questo messaggio, Papa Francesco ha voluto essere presente alla giornata conclusiva del X Forum internazionale dell’informazione per la salvaguardia del creato. Il commento del cardinale Francesco Coccopalmerio, presidente del Pontificio Consiglio per i Testi Legislativi e tra i relatori del meeting:

R. - I giornalisti hanno una grande missione, non solo quella di informare correttamente, ma anche il compito di sensibilizzare, di creare una cultura, di suscitare dibattiti. Per esempio, su questo campo così importante dell’ecologia, del rispetto del creato, delle cose, senz’altro mi fa piacere che il Papa abbia detto questo e che i giornalisti debbano recepirlo e anche da parte nostra e da parte vostra bisogna far sapere questo: creare una coscienza relativamente a questo problema dell’ecologia.

D. - Il Papa parla spesso anche di "ecologia umana". Cosa vuol dire?

R. - Devi avere rispetto del creato e quindi delle cose. Ma questo in definitiva significa rispetto dell’ambiente in cui vivono le persone e quindi rispetto delle persone, amore per le persone. Se io sottraggo un bene di consumo ad un’altra persona, evidentemente non promuovo questa persona, non faccio del bene, non amo questa persona se io distruggo questo bene che invece può essere di utilità ad un’altra persona. Quindi, certamente l’ecologia in questo senso delle cose e delle persone, dell’ambiente in cui vivono le persone.

E in questi giorni, oltre a parlare del problema dei rifiuti, sono state presentate anche alcune soluzioni, come la discarica Belvedere nel Comune di Peccioli in Toscana che, acquistata in parte anche dai suoi cittadini, è divenuta luogo di una nuova produzione di risorse. Ascoltiamo il presidente Renzo Macelloni:

“Noi abbiamo questo impianto e il nostro contributo alla gestione del sistema rifiuti in Toscana sta nel fatto che quei rifiuti che sono costretti ad andare ancora in discarica, vengono organizzati da noi nel miglior modo possibile e all’interno il nostro impianto facciamo convegni e concerti. Noi non facciamo la raccolta differenziata - non è nelle nostre competenze, la fanno altri - ma tutto ciò che resta dalla raccolta differenziata e dal recupero del rifiuto, quello che attualmente non è utilizzabile diversamente, viene trattato da noi. In questo modo, da venti anni recuperiamo energia elettrica, biogas”.

Ma anche la città di Napoli, che ha ospitato la quattro giorni è pronta a ripartire verso un futuro più ecologico e sostenibile. Luigi De Magistris, sindaco di Napoli:
“Napoli due anni fa era in piena emergenza, nonostante avesse potere commissariale, soldi, denaro a quantità, forze politiche compatte apparentemente che sostenevano. Adesso invece non abbiamo soldi, però abbiamo grande passione, grande determinazione, abbiamo eliminato l’emergenza rifiuti. Adesso dobbiamo uscire definitivamente dalle criticità quindi completare le bonifiche, completare gli impianti compatibili con l’ambiente, andare avanti con la raccolta differenziata, con le isole ecologiche con gli impianti di compostaggio… Napoli è un modello: in questo momento, è l’unica città europea che ha aderito in modo convincente al 'Protocollo rifiuti zero'”.

Ultimo aggiornamento: 11 novembre




Condividi






Chi siamo Schedule Contatti Produzioni RV Links Elettrosmog Museo RV Altre lingue Santa Sede SCV Cerimonie
All the contents on this site are copyrighted ©. Webmaster / Credits / Note Legali / Per la pubblicitá