HomeRadio Vaticana
foto testata   
altre lingue  

Home > Politica > notizia del 2013-11-21 14:48:39
A+ A- Stampa articolo



Al Presidente Napolitano la medaglia d'onore della Lateranense



"E' un periodo che comporta anche amarezze, comunque ampiamente risarcite da riconoscimenti come questo". Lo ha sottolineato il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, al termine di una cerimonia alla Pontificia Università Lateranense, dove gli è stata conferita ieri la medaglia d'onore dell'ateneo da parte del rettore, il vescovo Enrico dal Covolo. Alessandro Guarasci: RealAudioMP3

Una visita speciale, in un ateneo speciale. L'Università Lateranense accoglie il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, che inaugura la nuova sala multimediale dedicata a Papa Francesco e riceve la medaglia d'onore dell'ateneo. La motivazione: "per il generoso e sacrificato impegno nella promozione dei diritti della persona”. Il pensiero del capo dello Stato va alla situazione del Paese:

"Proseguire in un cammino tutt'altro che facile, che va percorso con il massimo di coerenza, di fermezza, di apertura anche alle incognite del periodo che stiamo vivendo, che comporta anche non poche amarezze in qualche momento".

A ricevere Napolitano, tra gli altri, il cardinale vicario Agostino Vallini che mette in luce la grande responsabilità di chi qui insegna. Viviamo "un tempo di crisi di cultura e di identità, un tempo di grande emergenza educativa per le crescenti difficoltà nel trasmettere alle nuove generazioni i valori base dell'esistenza e di un retto agire - dice il poporato - Il lavoro di docenza e di ricerca nelle aule universitarie -sottolinea Vallini- è in qualche modo una sfida, se la trasmissione dei saperi non si limita a comunicare nozioni, dati storici o ipotesi di ricerca ma è intesa e condotta allo scopo di accompagnare gli studenti ad affrontare lo studio come un libero avvicinarsi alla verità":

"Si tratta certamente di un'opera educativa ardua, in un tempo di grande emergenza educativa per le crescenti difficoltà nel trasmettere alle nuove generazioni i valori base dell'esistenza e di un retto agire".

Insomma, bisogna ribadire la "relazione stretta" tra "verità e libertà", come disse Benedetto XVI, perché "non si può vivere l'una senza l'altra".

Ultimo aggiornamento: 22 novembre





Condividi






Chi siamo Schedule Contatti Produzioni RV Links Elettrosmog Museo RV Altre lingue Santa Sede SCV Cerimonie
All the contents on this site are copyrighted ©. Webmaster / Credits / Note Legali / Per la pubblicitá