HomeRadio Vaticana
foto testata   
altre lingue  

Home > Giustizia e Pace > notizia del 2013-12-16 12:14:44
A+ A- Stampa articolo



Centrafrica. Appello di mons. Nzapalainga: i cristiani non cedano alla vendetta



“Tanti cristiani dicono che vogliono vendicarsi. I cristiani devono essere abitati dallo spirito di Dio, non devono uccidere” ha affermato di fronte a 1.500 fedeli mons. Dieudonné Nzapalainga, arcivescovo di Bangui, nella omelia della Messa da lui celebrata nella parrocchia di Saint-Charles Lwanga. Mons. Nzapalainga - riporta l'agenzia Fides - ha esortato i fedeli a seguire l’esempio di Nelson Mandela per superare le divisioni e ritrovare la pace. A seguito degli scontri tra milizie anti-balaka ed ex ribelli Seleka, che hanno provocato centinaia di morti nella Repubblica Centrafricana, cresce il timore che il Paese cada nella spirale dello scontro tra cristiani e musulmani. Mons. Nzapalainga si prodiga per evitarlo, recandosi da un capo all’altro della capitale, spesso in compagnia di un imam, distribuendo aiuti ai rifugiati. Uno dei luoghi visitati dall’arcivescovo è il convento di Notre Dame du Mont Carmel di Bangui, dove sono ospitate più di 2.000 persone. “Per la nostra gente è come se fosse arrivato il Papa in persona” riferisce all’agenzia Fides il superiore del convento, padre Federico Trinchero. “Il vescovo, venuto con un Imam, ha visitato il nostro campo e poi ha fatto un breve, ma forte discorso invitando tutti alla pace, alla riconciliazione e al perdono. Anche l’imam ha fatto un discorso analogo”. “Vogliamo, possiamo e dobbiamo vivere in pace insieme. Il nostro piccolo Carmelo vorrebbe essere nient’altro che questo: una scintilla di pace in un grande fuoco di violenza” conclude padre Federico. (R.P.)




Condividi






Chi siamo Schedule Contatti Produzioni RV Links Elettrosmog Museo RV Altre lingue Santa Sede SCV Cerimonie
All the contents on this site are copyrighted ©. Webmaster / Credits / Note Legali / Per la pubblicitá