HomeRadio Vaticana
foto testata   
altre lingue  

Home > Chiesa > notizia del 2013-12-25 11:20:00
A+ A- Stampa articolo



L’arcivescovo di Seoul: Gesù nasce dove le persone amano, condividono, perdonano



Il vero significato del Natale “non è quello di essere ricordato, ma di essere vissuto”. “Perché il Bambino Gesù nasce in ogni luogo in cui le persone amano, condividono, servono e perdonano”. E’ quanto scrive l’arcivescovo di Seoul, mons. Andrea Yeom Soo-jung, nel suo messaggio per il Natale. Il presule ricorda l’importanza di pregare “per gli emarginati, i poveri, i malati” e per i “fratelli nordcoreani”. Nel messaggio, diffuso anche dall’agenzia AsiaNews, l’arcivescovo di Seoul esorta in particolare a combattere le sfide più urgenti della società: materialismo, ateismo, suicidi e divorzi. “I conflitti e le divisioni sono dappertutto”. “Crescono con rapidità il tasso di suicidi e quello dei divorzi; le famiglie soffrono ogni tipo di dolore e difficoltà. Gli studenti - aggiunge il presule - sono sommersi da enormi competizioni e difficili esami. I laureati trovano un lavoro con difficoltà”. “E poi ci sono coloro che sono dimenticati dalla maggior parte di noi: i senza tetto, i disabili, gli immigrati, i poveri”. “Vivono nel dolore e nell'ansia, in una vita senza dignità umana”. “Gesù - ricorda infine l’arcivescovo di Seoul - è venuto da noi come una luce in questo mondo scuro e soffocante”. “Non è venuto con una forma divina, ma come il più povero e il più umile degli esseri umani”. (A.L.)




Condividi






Chi siamo Schedule Contatti Produzioni RV Links Elettrosmog Museo RV Altre lingue Santa Sede SCV Cerimonie
All the contents on this site are copyrighted ©. Webmaster / Credits / Note Legali / Per la pubblicitá