HomeRadio Vaticana
foto testata   
altre lingue  

Home > Chiesa > notizia del 2014-01-03 13:48:03
A+ A- Stampa articolo



Tradizionale viaggio dei vescovi di Nord America, Ue e Sudafrica in Terra Santa e Gaza



“Comprendere la realtà sociale, politica ed ecclesiale della Terra Santa per sostenere con più efficacia la giustizia e la pace; supportare gli sforzi della Chiesa locale; aiutare la missione del nunzio apostolico riguardo agli accordi fondamentali”: è quanto si propone l’Holy Land Coordination (Hlc), il Coordinamento dei vescovi di Nord America, Canada, Sudafrica e Ue per la Terra Santa, che si ritroverà a Gerusalemme dall’11 al 16 gennaio per un appuntamento diventato ormai tradizionale. L’iniziativa, infatti – riferisce il Sir - si svolge dal 1998 ogni anno in gennaio. Il programma dei lavori prevede una visita di due giorni nella Striscia di Gaza, dove i vescovi incontreranno la piccola comunità cristiana locale ed esponenti della società civile, conferenze con ambasciatori e diplomatici della comunità internazionale con base a Tel Aviv, incontri con gli studenti dell’università di Betlemme e con i cristiani del villaggio di Beit Sahour. In agenda anche visite nella valle di Cremisan dove il muro israeliano minaccia la sussistenza di oltre 50 famiglie cristiane e progetti finanziati dalle diverse conferenze episcopali attraverso agenzie cattoliche. Di particolare interesse sarà il meeting con l’assemblea degli ordinari cattolici di Terra Santa e con il patriarca latino di Gerusalemme, Fouad Twal, previsto per il 15 gennaio.




Condividi






Chi siamo Schedule Contatti Produzioni RV Links Elettrosmog Museo RV Altre lingue Santa Sede SCV Cerimonie
All the contents on this site are copyrighted ©. Webmaster / Credits / Note Legali / Per la pubblicitá