HomeRadio Vaticana
foto testata   
altre lingue  

Home > Cultura e Società > notizia del 2014-01-11 15:02:48
A+ A- Stampa articolo



Congo, il padre gesuita de la Kethule denuncia "gigantesco traffico di bambini"



Un “gigantesco” traffico di bambini nelle città di Kikwit e Kinshasa, nella Repubblica Democratica del Congo: a denunciarlo è il padre gesuita Henri de la Kethule che ha lanciato un appello perché le autorità pongano fine a quanto sta accadendo da almeno nove mesi nella regione di Bandundu. Secondo quanto ha raccontato il religioso all’emittente congolese Radio Okapi, all’origine di questo turpe traffico vi sarebbe un’organizzazione criminale che sfruttando il suo nome - ben noto a Kikwit per le opere di bene - convince i genitori ad affidare loro i propri figli perché abbiano una vita migliore a Kinshasa, mentre in realtà lo scopo sarebbe quello di venderli al miglior offerente. Alle famiglie verrebbe infatti prospettata la sistemazione dei bambini in un fantomatico orfanotrofio aperto dal gesuita. Padre Henri de la Kethule è assai popolare per il suo impegno in ambito sanitario e da anni porta avanti una campagna volta a far conoscere una forma di anemia diffusa nella Repubblica Democratica del Congo. “Prendono due bambini alla volta – spiega padre de la Kethule a Radio Okapi – perché questi bambini che vengono sottratti alle loro famiglie, non si sentano improvvisamente soli”. Il religioso chiede dunque alle autorità di aprire un’inchiesta allo scopo di porre fine all’orribile traffico, ma soprattutto perché i bambini vengano protetti. (T.C.)




Condividi






Chi siamo Schedule Contatti Produzioni RV Links Elettrosmog Museo RV Altre lingue Santa Sede SCV Cerimonie
All the contents on this site are copyrighted ©. Webmaster / Credits / Note Legali / Per la pubblicitá