HomeRadio Vaticana
foto testata   
altre lingue  

Home > Cultura e Società > notizia del 2014-01-11 15:03:57
A+ A- Stampa articolo



Mozambico: assistenza sanitaria per neonati di donne sieropositive e malati di Aids indigenti



Assistenza e cure per i malati di Aids in Mozambico. Ad occuparsene è l’ospedale generale di Marrere che assiste una popolazione di circa 300 mila abitanti, tra cui le persone che vivono negli slums della grande città di Nampula, distante 14 km dall’ospedale. Si tratta dell’unica struttura ospedaliera della zona che accetta il ricovero degli ammalati di Hiv-Aids, affidati alle Missionarie Comboniane. Attenzione particolare - come racconta Fides - è riservata alle donne e ai bambini sieropositivi, sia per quanto riguarda la diagnosi tempestiva, sia per l’aiuto morale e materiale una volta accertato l'esistenza del virus. Oltre all’assistenza medica, le suore assicurano programmi di educazione alimentare e la distribuzione di cibi locali arricchiti. In particolare, sono previsti la distribuzione di latte vaccino alle madri durante tutto il periodo dell’allattamento e un programma alimentare per i bambini fino a 5 anni. Per le madri vengono organizzati incontri di educazione alimentare, tenuti da un nutrizionista, per insegnare quali sono i cibi più nutrienti per i bambini durante le diverse fasi della crescita. Per garantire assistenza medica alla popolazione, che è impossibilitata a raggiungere l’ospedale, è stato avviato un programma di visita domiciliare. (F.P.)




Condividi






Chi siamo Schedule Contatti Produzioni RV Links Elettrosmog Museo RV Altre lingue Santa Sede SCV Cerimonie
All the contents on this site are copyrighted ©. Webmaster / Credits / Note Legali / Per la pubblicitá