Logo Radio Vaticana Radio Vaticanawww.radiovaticana.va
One-O-Five live

RSS PODCASTRSS TEXT
Come AscoltareCome Ascoltare
Chi Siamo


Home > notizia del 2014-02-06 17:23:13
A+ A- Drucken Share on Facebook Tweet this Follow us on Twitter



Alluvione Secchia, "Confidiamo negli aiuti"




RealAudioMP3 Ritrovato il corpo senza vita di Giuseppe Salvioli, disperso nella notte tra il 19 e il 20 gennaio nell'alluvione del Secchia, in Emilia. Era scivolato dal canotto metre prestava aiuto alle persone colpite nella bassa modenese. "L'inverno di quest'anno non è stato tale. Ben quattro piene a gennaio è davvero un evento unico. Pioggia al posto della neve. Una batosta dopo quella del sisma del 2012. Viviamo un'estremizzazione radicale delle situazioni climatiche", così Carlo Cacciamani (ARPA Emilia Romagna). La Caritas si è mobilitata fin da subito: "Ancora si affacciano persone per recuperare un elettrodomestico. E ancora distribuiamo cibo. Il problema è che qui la gente non sa se avrà contributi di risarcimento per questa calamità", Luca Manfredini, responsabile coordinamento regionale per il terremoto. Le esondazioni degli ultimi giorni hanno causato danni per circa 54 milioni di euro per il solo comparto agricolo. E don Francesco Bruni, parroco di Bomporto (Modena), tra i Comuni più duramente colpiti: "Mi confronto ogni giorno con persone prostrate, avvilite. Faticano, molti sono senza lavoro. Si stanno sommando troppe difficoltà. I politici fanno scarica barile e questo non fa bene. La gente di fronte a queste cose si siede e rinuncia a riaprire le attività. Confidiamo in un sussulto di aiuti". (a cura di Antonella Palermo)