HomeRadio Vaticana
foto testata   
altre lingue  

Home > Carità e Solidarietà > notizia del 2014-02-06 13:17:22
A+ A- Stampa articolo



Centrafrica: non si ferma il flusso dei profughi che cercano rifugio in Congo



Non si arresta l’arrivo nella Repubblica Democratica del Congo (Rdc) dei centrafricani in fuga dal loro Paese. Secondo l’Alto Commissariato Onu per i Rifugiati (Unhcr) - riferisce l'agenzia Fides - solo nell’ultima settimana altre 500 persone si sono aggiunte agli oltre 59.000 centrafricani che, dalla fine del 2012, hanno trovato rifugio nella Rdc. I principali Centri di accoglienza dei centrafricani si trovano nelle località di Zongo, Libenge e Gbadolite, la metà di questi sono ospitati da famiglie congolesi e l’altra metà da strutture organizzate dall’Unhcr. Oltre ai rifugiati centrafricani anche 10.000 congolesi che vivono in Centrafrica hanno fatto ritorno nella Rdc, concentrandosi a Zongo. Nonostante l’elezione della Presidente della transizione Catherine Samba-Panza, la situazione centrafricana rimane ancora instabile. Ha suscitato forte emozione il linciaggio di un presunto appartenente ai ribelli Seleka da parte di alcuni militari al termine di una cerimonia per celebrare la ricostituzione delle Forze Armate Centrafricane (Faca). All’evento, che si è tenuto presso la scuola nazionale delle magistratura, hanno partecipato le più alte autorità della transizione e comandanti della forza francese Sangaris e della Missione Africana in Centrafrica (Misca). Il rappresentante dell’Onu in Centrafrica ha chiesto una punizione esemplare nei confronti degli autori del crimine. (R.P.)




Condividi






Chi siamo Schedule Contatti Produzioni RV Links Elettrosmog Museo RV Altre lingue Santa Sede SCV Cerimonie
All the contents on this site are copyrighted ©. Webmaster / Credits / Note Legali / Per la pubblicitá