Logo Radio Vaticana Radio Vaticanawww.radiovaticana.va
One-O-Five live

RSS PODCASTRSS TEXT
Come AscoltareCome Ascoltare
Chi Siamo


Home > notizia del 2014-02-25 14:26:45
A+ A- Drucken Share on Facebook Tweet this Follow us on Twitter



Emergenza rifiuti in Calabria, una nuova 'terra dei fuochi'?




Francesco Spanò, referente di Libera per Reggio Calabria
RealAudioMP3
In una regione dove la raccolta differenziata già funziona pochissimo, soprattutto a causa di una politica distratta, la criminalità organizzata lucra sulle inefficienze del 'ciclo dei rifiuti' e quindi ha interesse a mantenere lo status quo. Politiche di emergenza e quindi appalti per smaltire in pochi giorni tonnellate di rifiuti, apetura di disacariche presso siti privati con provvedimenti in deroga rispetto alle normali autorizzazioni. Tutto ciò ha prodotto sedici anni di commissariamento per un costo di circa 1 miliardo di euro, per la maggior parte finiti nelle tasche di società collegate alla criminalità organizzata.
In Calabria da più di due settimane nessuno raccoglie più la spazzatura perché non sa dove sversarla. Dopo la chiusura della discarica di Pianopoli, a Lamezia Terme, tutti i centri dello Stretto e del Basso Ionico sono ammorbati dal puzzo e invasi da montagne di immondizia. Almeno 20 mila tonnellate di spazzatura giacciono per terra, mentre iniziano i primi roghi velenosi, le famiglie si rifiutano di mandare a scuola i bambini e aumenta l'allarme per le ricadute sulla salute dei cittadini. (Intervista a cura di Fabio Colagrande)