HomeRadio Vaticana
foto testata   
altre lingue  

Home > Giustizia e Pace > notizia del 2014-02-25 14:32:09
A+ A- Stampa articolo



Perù: l’arcivescovo di Huancayo condanna il razzismo e le discriminazioni



“La discriminazione razziale è uno dei maggiori problemi nella nostra società, perché impedisce la parità dei peruviani nel rispetto della diversità”. Lo ha denunciato mons. Pedro Barreto Jimeno, arcivescovo di Huancayo, commentando positivamente la campagna lanciata dal governo locale contro la discriminazione etnica e razziale. La campagna è stata promossa dalla “Piattaforma contro la discriminazione etnico-razziale” del Ministero della Cultura dopo che, durante una partita di calcio tra una squadra brasiliana e una peruviana, i tifosi di quest’ultima avevano rivolto insulti razzisti a uno dei giocatori brasiliani. Mons. Barreto ha ricordato che la Chiesa condanna gli atti discriminatori e razzisti in tutte le loro forme, perché offendono profondamente la dignità della persona umana creata ad immagine e somiglianza di Dio. “La discriminazione aumenta la povertà e l’esclusione sociale e impedisce la reale costruzione di una cultura della pace e uno sviluppo fondato nell’uguaglianza”, ha aggiunto il presule, ricordando che il Perù è un Paese multietnico e multiculturale. “Non a caso - ha osservato – il patrono della giustizia sociale è San Martin de Porres, frate domenicano del XVI secolo e primo Santo afro-americano che ha sofferto la discriminazione della società del suo tempo. Il razzismo è un grande male che ha causato molto dolore nel mondo e anche oggi c’è bisogno di un dialogo franco e di un atteggiamento aperto alla conversione a partire dalla famiglia”, ha quindi sottolineato l’arcivescovo di Huancayo. In Perù, la discriminazione etnica e razziale è abbastanza diffusa soprattutto contro le popolazioni indigene e di origine africana, nonostante costituiscano la maggioranza della popolazione del Paese. (A.T.)




Condividi






Chi siamo Schedule Contatti Produzioni RV Links Elettrosmog Museo RV Altre lingue Santa Sede SCV Cerimonie
All the contents on this site are copyrighted ©. Webmaster / Credits / Note Legali / Per la pubblicitá