HomeRadio Vaticana
foto testata   
altre lingue  

Home > Politica > notizia del 2014-03-23 19:59:35
A+ A- Stampa articolo



La Turchia abbatte aereo da guerra siriano. Damasco: aggressione. Ankara: legittima difesa



Tensione fra Siria e Turchia, dopo l'abbattimento da parte di quest'ultima di un aereo da guerra di Damasco al confine fra i due paesi. La Siria denuncia un'aggressione militare ingiustificata, mentre Ankara si difende: "Aveva violato lo spazio aereo". I particolari da Paola Simonetti:RealAudioMP3

La Siria la considera una brutale ingerenza, la Turchia un'operazione di legittima difesa. I due paesi si fronteggiano con un duro botta e risposta sull'abbattimento di un caccia siriano da parte turca. Un portavoce dell’esercito di Damasco denuncia una «aggressione militare ingiustificata e senza precedenti». Il velivolo sarebbe stato colpito nello spazio aereo siriano mentre attaccava i ribelli nella provincia di Latakia, vicino al confine con la Turchia, dove negli ultimi giorni ribelli jihadisti hanno lanciato un’offensiva contro le forze lealiste. Il pilota si è salvato lanciandosi con il paracadute. Il ministero degli Esteri siriano a chiare lettere parla di "coinvolgimento della Turchia in Siria fin dall’inizio" del conflitto civile, ma il premier turco Erdogan si difende: l'abbattimento del velivolo è avvenuto per una violazione dello spazio aereo. Già nel settembre scorso un episodio simile aveva coinvolto i due paesi: la Turchia infatti nel 2012 ha stabilito che ogni elemento militare siriano che si avvicini al confine turco venga trattato come obiettivo legittimo.




Condividi






Chi siamo Schedule Contatti Produzioni RV Links Elettrosmog Museo RV Altre lingue Santa Sede SCV Cerimonie
All the contents on this site are copyrighted ©. Webmaster / Credits / Note Legali / Per la pubblicitá