Logo Radio Vaticana Radio Vaticanawww.radiovaticana.va
One-O-Five live

RSS PODCASTRSS TEXT
Come AscoltareCome Ascoltare
Chi Siamo


Home > notizia del 2014-04-03 15:27:10
A+ A- Drucken Share on Facebook Tweet this Follow us on Twitter



Papa Giovanni, il Santo "dell'ubbidienza e della pace"




RealAudioMP3 "L'anelito continuo alla santità è stato un filo conduttore che ha caratterizzato tutta la parabola umana di Angelo Roncalli, assieme alla consapevolezza che la santità presuppone la docilità allo Spirito, la capacità di lasciarsi plasmare da Dio". Così, Marco Roncalli, giornalista e saggista, commenta le parole pronunciate da Papa Francesco il 3 giugno 2013 incontrando in Vaticano la diocesi di Bergamo, in occasione del 50mo della morte di Papa Giovanni XXIII. Un passaggio di quel discorso, in cui Francesco ricordò che la radice della santità di Papa Giovanni si trova nella sua 'obbedienza evangelica' è la citazione che apre il volume 'Papa Giovanni il Santo' (ed. San Paolo), firmato dallo stesso Marco Roncalli, pronipote del Pontefice di Sotto il Monte. "E' un concetto che troviamo riassunto - spiega lo scrittore - proprio nel motto che Giovanni XXIII scelse al momento della sua ordinazione episcopale, "Oboedientia et pax". Ma in qulle parole di Francesco - aggiunge Roncalli - troviamo anche il significato profondo della prossima canonizzazione del 27 aprile, che vedrà Giovanni XXIII diventare Santo assieme a Giovanni Paolo II". "L'adesione al Vangelo e la volontà di vivere nella la santità come traguardo possibile. Abbandonarsi alla volontà di Dio significa infatti credere che Dio può permetterti di raggiungere questi obiettivi che, nella visione di Papa Giovanni, non sono qualcosa di sovrumano, ma alla portata di tutti, nel momento in cui ci si lascia plasmare da Dio". (a cura di Fabio Colagrande)